facebook twitter Feed RSS
Giovedì - 20 settembre 2018
Mappa Cerca Versión italiana Inglés versión
RomaForever.it
Home News Forum La Squadra Campionato Champions League Europa League Coppa Italia
Shop Amichevoli Calciomercato Le Formazioni Palmarés Supercoppa italiana Contattaci Lavoro
 

DI FRANCESCO: "Questa vittoria non la chiamerei sporca. La linea difensiva si è mossa bene"

ROMA-BOLOGNA 1-0 LE INTERVISTE POST-PARTITA EUSEBIO DI FRANCESCO: "E' mancata la lucidità sotto porta"
Sabato 28 ottobre 2017
DI FRANCESCO A MEDIASET

Cosa ha detto ai ragazzi dopo questo ennesimo 1-0?
"Ho detto ai ragazzi di concentrarsi sul nostro modo di giocare. Abbiamo battuto 78 angoli senza gol e sono stato accontentato."

Tre vittorie pesantissime...
"Sporca non la chiamerei. Abbiamo creato tanto con i presupposti per fare male. Abbiamo trovato un buon Bologna che si è venuto a giocare la partita ci hanno creato difficoltà nei tagli. La linea difensiva si è mossa bene, nonostante il Bologna con le grandi ha sempre fatto buone prestazioni."

Lei non ha paura di cambiare formazione spesso...
"C'è un obiettivo comune. Stanno cercando di portare avanti il mio pensiero, di lavorare con la palla. Abbiamo sbagliato troppo nella loro metà campo e la lucidità sotto porta. Tanti presupposti positivi ma dovevamo essere più cinici per andarla a chiudere, un po' come a Crotone."

Come giudica suo figlio? Lo vorrebbe alla Roma?
"Quando va via papà può venire. E' maturato tanto e ci ha creato i più grandi problemi. Avevo difficoltà a chiamarlo Di Francesco con la squadra. Dovevamo essere bravi ad accompagnarlo o mollarlo."

Parlava dei pregi o dei difetti?
"In campo non si guarda nessuno, lui faceva la sua partita e bene. Florenzi mi ha detto che è un "rompi pallone", non si può dire. Lavori sulle qualità degli altri, Federico era un avversario e dopo la partita tornerà ad essere mio figlio (ride ndr)."

Il lavoro migliore lo hai fatto sulla linea difensiva...
"Grazie, condivido pienamente. Nulla nasce per caso, ma da alcuni concetti. Ci sono state difficoltà iniziali, come la scuola. Dal facile al difficile la squadra sta migliorando i suoi meccanismi in tutti i movimenti."

C'è grande disponibilità, corrono tutti. Strootman può fare di più?
"Dal punto di vista fisico è uno dei migliori. Ha bisogno di trovare un gol, un assist che gli dia fiducia e consapevolezza. Sono contento, il lavoro più grande per la linea difensiva lo fanno centrocampisti e attaccanti. Lo stesso Dzeko va a pressare gli uomini, sono grandi soddisfazioni. Kevin è un leader in allenamento e mi aiuta, si può migliorare, ma io sono contento."

Tre settimane intense...
"Io so solo che c'è il Chelsea martedì e servono energie. Ho fatto le scelte per arrivare a queste gare con freschezza. Non voglio guardare avanti, valuteremo partita per partita. Giocheremo col Chelsea per mantenere viva la qualificazione e magari vincere, perché noi giochiamo per quello."

*** *** ***


DI FRANCESCO A SKY

La Roma dimostra concretezza. Soddisfatto?
"Sì, abbiamo tenuto sotto controllo la partita. In particolar modo più nel primo che ne secondo, dovevamo essere più incisivi."

Fase difensiva ottima...
"Noi lavoriamo facendo credere ai ragazzi di essere importanti. Lavoriamo sulla linea difensiva, anche se non sono velocissimi sanno leggere bene le situazioni."

Dzeko non segna da quattro partita...
"Ha giocato benissimo, se lo tiene per martedì il gol (ride ndr)."

Atteggiamento ottimo, si vede il lavoro di copertura preventiva...
"Siamo stati bravi con giocatori veloci che attaccano bene gli spazi. Quando si riesce a togliere spazio e tempo agli attaccanti vuol dire che c'è lavoro anche del centrocampo e dell'attacco."

Per migliorare la fase offensiva hai in mente qualcosa per creare più occasioni?
"Cerco sempre di lavorare sul metodo, ma ultimamente ho lavorato molto sull'idea di blocco squadra, nell'attaccare tutti insieme. Lo stesso Defrel oggi ha giocato molto bene, magari può migliorare nelle ultime scelte."

Ha visto mai giocatori segnare al volo di piatto come El Shaarawy? Era uno schema?
"Lo schema era quello dell'azione prima, che pensavo potesse riuscire un po' meglio. Si fa sempre fatica a prendere i palloni spioventi sul secondo palo e ho voluto lavorarci."

Bisogna crescere sulle conclusioni dei centrocampisti?
"Spesso quando tiriamo da lontano prendiamo il palo (ride, ndr). Nel mio gioco le catene esterne sono fondamentali, siamo la seconda squadra per cross dalle fasce dopo l'Inter. Certo, ci mancano i gol dei centrocampisti."

*** *** ***


DI FRANCESCO ALLA RAI

Terza vittoria con il minimo scarto per la Roma, soddisfatto in vista del grande match con il Chelsea?
"Soddisfatto della tenuta, della ase difensiva, dell'attenzione avuta in tutta la gara. Avremmo voluta chiuderla prima, abbiamo avuto delle occasioni che dovevamo sfruttarle meglio. ma su questo dobbiamo lavorare."

Bravo suo figlio Federico, Florenzi lo ha definito un ‘rompi palloni' usando un eufemismo...
"Ha fatto una gran partita, si è disimpegnato bene ha avuto anche qualche opportunità meno male che l'ha sbagliata. Facevo fatica a chiamarlo Di Francesco a lui prima della partita con i mei ragazzi."

Quindi tiri, undici dei quali all'interno dell'area di rigore ma solo un gol. Perché?
"E' successo anche con il Crotone nella quale abbiamo calciato in porta forse di più Dobbiamo essere più precisi e cinici sotto porta, dobbiamo lavorarci di più. E' normale che è un dato che preoccupa meno quando si vince, ma quando le partite rimangono bloccate questo dato va migliorato. Vi assicuro però che sono contento della crescita della mia mia squadra che, cambiando molto riesco ad avere tanto equilibrio, squadra rimasta compatta coesa che riesce a correre sempre nelle due fasi. Sono contento."

Quando Schick sarà pronto giocherà con il doppio centravanti?
"Vedremo, ma non credo che sarà così almeno in partenza. Mi piacciono i giocatori in movimento, giocherà accanto a Edin ma non da prima punta."

Fate poco possesso palla e cercate la profondità, eppure non offrite occasioni agli avversari siete equilibrati.
"Nelle altre gare abbiamo fatto tanto possesso palla, oggi un molto meno. Abbiamo sbagliato qualche cosa nella metà campo avversaria. Il fatto che si tende a verticalizzare un po' di più sono molto contento. Il possesso lascia il tempo che trova. Ma il dato del possesso spero che rimanga con maggiori verticalizzazioni."

Un voto alla prestazione di suo figlio?
"Di consigli calcistici gliene ho dati pochi, di vita tanti. E' cresciuto tanto come uomo e questo mi a molto piacere. L'ha portato ad arrivare in Serie A con le sue forze, senza sentire il peso di essere figlio di un ex giocatore. Può fare ancora meglio non si deve accontentare, questo lo sa. Gli do un sette perché non ha segnato altrimenti gli davo 5."

Ora il Chelsea, partita decisiva.
"Partita moto importante nella quale cerchiamo di fare risultato e portare a casa i tre unti. Questo è il nostro obiettivo."

*** *** ***


DI FRANCESCO A ROMA TV

Sono arrivati i punti chiesti...
"Grande solidità difensiva, abbiamo concesso poco, nella scelta finale poi dobbiamo migliorare per concretizzare le situazioni."

Otto cambi, stesso risultato. Il livello non si abbassa mai?
"Sapevamo di affrontare una partita difficile, oggi ne avevamo davanti una con giocatori che ti mettono in difficoltà. Noi siamo stati bravi a rimediare a qualche errore, abbiamo concesso solo un'occasione al Bologna."

La vittoria sofferta dà soddisfazione?
"Dal punto di vista del gioco abbiamo sbagliato qualcosa. Abbiamo lavorato tanto nell'ultimo periodo sul salire alti e lavorare di squadra con tutti gli effettivi, cioè tutta la rosa. Loro credono in quello che sto proponendo, sapendo che qualcosa si può rischiare."

Scelta tattica di forzare all'inizio?
"Sì ma non lo volevo in maniera eccessiva. Per allungare alcune squadra gli devi mettere paura cercando di andare dietro la linea, qualche giocata di troppo è stata forzata ma sono contentissimo di questo. Hai portato una mentalità che a Roma mancava? Ho lavorato sulla testa e sul campo. Il giocatore deve credere in certe cose, e partita dopo partita abbiamo dimostrato qualcosa a partire dalla reazione del primo tempo col Napoli. A seguire poi la partita col Chelsea e tutto il resto dà più forza a tutto quello che sto proponendo."

Ha ricevuto il messaggio dalla mamma? Poi disse che la partita col Chelsea era un punto di partenza.
"Lei avrebbe voluto la vittoria della Roma con gol di Federico ma io sono contento così perché ne avevamo bisogno. Questa squadra sta crescendo. La partita di Londra ci ha dato tanta consapevolezza giocando nella loro metà campo, questa dev'essere l'identità contro qualsiasi squadra. Dobbiamo sempre cercare di dominare gli avversari."

*** *** ***


DI FRANCESCO IN CONFERENZA STAMPA

Vincere con la difesa?
"Avevo sottolineato l'importanza di non prendere gol e di essere la miglior difesa. Dobbiamo cercare di mantenere questa cosa. Per quello che creiamo un gol di più non guasterebbe, ma mi tengo stretto questa fase difensiva, riusciamo a essere abbastanza corti, qualcosa abbiamo concesso sulle ripartenze ma fondamentalmente concediamo poco e creiamo qualcosina di più. Dobbiamo migliorare negli ultimi metri."

"Era un problema alla caviglia, mi ha chiesto il cambio. Nonostante abbia sbagliato qualcosina stava disputando un'ottima gara."

Manolas martedì?
"Lo valuteremo domani e dopodomani."

Squadra compattata dalla sfortuna?
"Secondo me il gruppo lo crei nell'identità e mentalità che do io, con la voglia di fare insieme un percorso in cui non ci sono individualità ma un collettivo, sono tutti partecipi e la squadra recepisce questo tipo di atteggiamento. In questo momento della stagione ho ritenuto giusto fare diversi cambi, per poter far riposare Kolarov che ha tirato la carretta, aveva bisogno di staccare un pochino."

Palloni persi?
"Abbiamo perso qualche palla di troppo nella metà campo avversaria, nel primo tempo abbiamo fatto meglio in fase offensiva sbagliando nella scelta finale. Chi non fa non sbaglia, qualche errore ci può stare, l'importante è rimediare. Questa squadra sbaglia e se la va a riprendere."

Sua madre in tribuna?
"Sono venuti per la prima volta a vedere la partita, avevano piacere di vivere questo momento familiare e credo siano rimasti soddisfatti a metà, credo preferissero il 2-1 con gol di Federico. Mio padre è tifoso del Bologna."

Timido a parlare di tuo figlio?
"Siamo umili, guardiamo ai fatti, Sono cose che a volte si dicono quando si è a casa. Sono molto felice di Federico come uomo."

Serie A - News

 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Mar. 04 set 2018 
Serie A, a partire dalla prossima giornata sanzioni per la fascia di capitano
Il giudice sportivo annuncia sanzioni a partire dal prossimo turno
DAZN, le gare della Roma trasmesse dal nuovo servizio di video streaming online
Con la diffusione degli orari delle partite di Serie A fino alla 16ª giornata, sono...
Roma, gli ingaggi: Dzeko e Pastore i più pagati
Oltre agli ingaggi totali dei 20 club di Serie A, questa mattina La Gazzetta...
Calciomercato: Roma nona in Europa per investimenti fatti ma terza per soldi incassati
Il CIES, l'osservatorio calcistico europeo, ha stilato una nuova classifica prendendo...
Serie A, la classifica degli ingaggi: comanda la Juve, Roma fuori dal podio
Anche la classifica degli ingaggi, come quella della Serie A, è dominata dalla Juventus....
Schick: "Il mercato? C'è un po' di confusione, ma credo che la squadra sia buona"
Impegnato con la sua Repubblica Ceca per la Nations League, l'attaccante della Roma...
 Lun. 03 set 2018 
Kolarov contro Marusic: "Come puoi giocare per il Montenegro se non sei nato lì?"
Il giallorosso sulla decisione del laziale di giocare per la nazionale montenegrina: "E' triste se ha fatto questa scelta perché non pensava di far parte della Serbia, avendo poca fiducia in se stesso”
Mancio o Difra, con Zaniolo chi ha ragione?
Non capita tutti i giorni e, soprattutto, non capita a tutti i calciatori di essere...
Di Francesco ora sceglie
Tanto era convinto delle sue idee da passare per integralista quando la Roma non...
Da mister plusvalenza alla maglia azzurra. La parabola di Zaniolo
Da «mister plusvalenza» alla Nazionale di Roberto Mancini il passo è stato brevissimo...
Roma, sveglia in tre mosse
Il reset immediato della Roma, dopo la settimana dell'involuzione (1 punto nei match...
 Dom. 02 set 2018 
Dazn, "dimezzato buffering medio"
Fonti vicine a operatore, 1 mln di contatti per Parma-Juve
Quattro punti in tre gare: dal 2000 la Roma ne ha raccolti meno solo 5 volte
Di Francesco come lo Zeman-bis. Ma Capello, Ranieri e Luis Enrique fecero peggio: con loro due secondi posti (con Scudetto solamente sfiorato) e un settimo
Le Nazionali ne rubano 13 e c'è Zaniolo: 0 minuti in A
Sono 13 i calciatori che Eusebio Di Francesco non avrà a disposizione durante la...
 Sab. 01 set 2018 
Parma-Juventus 1-2: gol di Mandzukic, Gervinho e Matuidi
Ancora a secco Cristiano Ronaldo. Traversa di Stulac, palo di Douglas Costa. Dybala in campo soli 10', i bianconeri sono in testa a punteggio pieno
La Roma va in confusione
Il 1° ko esterno del 2018 in campionato è dolorosissimo: il Milan vince all'ultimo...
Milan-Roma 2-1 Le Pagelle Dei Quotidiani
SERIE A: MILAN-ROMA 2-1 LE PAGELLE DEI MAGGIORI QUOTIDIANI NAZIONALI ITALIANI
 Ven. 31 ago 2018 
Roma, la sconfitta di Milano e quello scarso contributo dei nuovi arrivati
Milano. Marcano aveva zero minuti in serie A, Karsdorp si era fermato agli 82 ma...
Milan-Roma Le Formazioni UFFICIALI
3ªGiornata Serie A
Carlo Liedholm: "Milan-Roma sarà sempre la partita di papà"
Intervista al figlio del Barone: «Aveva il cuore diviso, ma amava i romanisti più di tutto. Che gioia lo scudetto dell’83»
Solo vittorie nelle ultime tre gare a San Siro
La Roma ha vinto tutte le ultime 3 partite sul campo del Milan: 3-1 nel 2016 e poi,...
 Gio. 30 ago 2018 
Milan-Roma, i Convocati di Gattuso
Sono 24 i rossoneri convocati da Gattuso per il big match di San Siro
Milan-Roma, i Convocati
MILAN-ROMA: I 23 CONVOCATI GIALLOROSSI
DI FRANCESCO: "Strootman? Se un giocatore vuole andare via non lo trattengo. Viene prima la squadra"
MILAN-ROMA LA CONFERENZA STAMPA DI EUSEBIO DI FRANCESCO: "Rammaricato per come è andata la partita contro l’Atalanta. Nzonzi e Karsdorp potrebbero giocare domani"
Designazioni arbitrali 3ª giornata di Serie A
SERIE A TIM - Designazioni 3ª Giornata di Andata
A San Siro Maldini e Totti: il duello più bello non finisce mai
La prima volta che s'incrociarono in Serie A segnò Paolo Maldini, l'ultima volta...
La maglia ha sempre più appeal: aumentano gli sponsor e i ricavi
Tifiamo solo la maglia è lo slogan che va più di moda negli stadi italiani. La maglia...
 Mer. 29 ago 2018 
Serie A, quanto guadagnano le squadre dagli sponsor sulle maglie
Le sponsorizzazioni continuano a crescere nonostante la crisi, confermandosi come un investimento pubblicitario anti-ciclico anche nella stagione 2018-19, con budget per complessivi 125 milioni di euro ed una crescita del 16% rispetto al precedente campionato
Dazn: sul calcio pronti a collaborare con il Garante. I consumatori: indagine giusta
L'Unc: "La colpa non è solo delle emittenti, pesa anche l'avidità delle squadre di Serie A". Dopo Lazio-Napoli e Napoli-Milan, protesta il Corecom della Campania: sportivi arrabbiati
Se un gol ti manda in ospedale
Per gli inglesi è un classico «epic fail», per i romani una pazzia da romanista...
 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >>