facebook twitter Feed RSS
Mercoledì - 22 novembre 2017
Mappa Cerca Versión italiana Inglés versión
RomaForever.it
Home News Forum La Squadra Campionato Champions League Europa League Coppa Italia
Shop Amichevoli Calciomercato Le Formazioni Palmarés Supercoppa italiana Contattaci Lavoro
 

Normalità Nainggolan. La Roma e il mistero di un guerriero al ribasso

Sabato 28 ottobre 2017
Nella Roma che insegue il treno scudetto c'è un interrogativo irrisolto. Che fine ha fatto Nainggolan? La serie romanista di sorrisi, tolti gli inciampi con Inter e Napoli, ha tanti padri: Di Francesco e il suo turn over, Kolarov e Dzeko che invece non riposano mai, il portiere Alisson, il meno battuto del campionato. Ma non il belga. Curioso per un totem che in estate l'Inter ha provato a prendersi e che Pallotta ha blindato concedendo un rinnovo che, all inclusive, vale circa cinque milioni all'anno. Eppure il centrocampista da quattordici reti, il miglior romanista dell'anno, pare sparito. Peggio: normalizzato. Tira meno in porta, lotta meno e perde più palloni. L'occasione per rinascere è dietro l'angolo: stasera all'Olimpico arriva il Bologna, a cui ha già segnato tre volte: tolta l'Inter, la squadra del figlio del mister Di Francesco («Giocare contro Federico? E' bello ed emozionante. Per me è strano parlare di lui come calciatore, è un qualcosa che mi inorgoglisce, sono felice di quanto sta facendo e convinto che può fare ancora meglio» ha detto ieri papà Eusebio) il bersaglio preferito. Magari a pesare sulle sue prestazioni è il timore di perdere un Mondiale che avrebbe strameritato: il commissario tecnico belga, Martinez, ha smesso di chiamarlo perché «nell'ultimo periodo Radja viene da partite complicate tatticamente». Spalletti ne aveva scatenato l'anarchia a ridosso delle punte. Di Francesco era certo di farne una mezzala d'attacco senza eguali, poi ha provato a ridisegnarlo trequartista, infine l'ha inventato ala destra. Il risultato però è lo stesso.

Anche lo scorso anno a questo punto aveva segnato un solo gol: proprio alla decima, tra l'altro. E' l'intensità però che pare diversa. E la metamorfosi è nei numeri. Calcia in porta meno del viola Veretout, quanto Parolo e Bonaventura, Barella e Ionita: 1,3 conclusioni a partita, erano più del doppio nel campionato scorso. Non corre meno, anzi da inizio campionato gira al ritmo di oltre dieci chilometri a partita. La prova che da un punto di vista fisico non ha subito cali. Eppure a risentirne sono pure quelle doti fisiche con cui ha spesso imposto il proprio strapotere in mezzo al campo. Fatica a contrastare, non lo fa più di una volta a partita: un anno fa erano due volte e mezzo in più. Contributo che servirebbe eccome a Di Francesco, se il miglior romanista per palloni recuperati è Fazio, soltanto ventunesimo in serie A. Nainggolan, secondo romanista in graduatoria, è trentatreesimo. L'unica voce in aumento, è quella delle palle perse, anche se non di molto: 2,2 ogni 90' minuti, erano appena meno di 2 un anno fa. Eppure i tifosi del Belgio lo invocano in nazionale, mentre quelli della Roma aspettano: il Bologna, l'occasione per non farli attendere più. Federico Di Francesco permettendo perchè, come dice ancora papà Eusebio: «Mio figlio mi fa ridere, perché quando gli chiedo se gioca non mi fa capire nulla, dice ‘papà abbiamo provato sette moduli...».
di Matteo Pinci
Fonte: La Repubblica

Serie A - News

 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Lun. 13 nov 2017 
Strakosha, l'ex per una notte
Guantoni in alto. Già passata l'angoscia, può esultare Strakosha. E anche la Lazio...
Fermi, c'è la Roma
Prende pochi gol quando la palla è in movimento, non ne prende mai sui calci piazzati....
La difesa è schierata. Bastos, De Vrij e Radu pronti per il derby
Iniziano le grandi manovre, la difesa è pronta. Non c'è nessun allarme Strakosha,...
L'esame
La settimana è più corta ma viene dopo un'attesa quasi snervante per Eusebio Di...
Il sapore della Champions e un Olimpico quasi pieno. Roma-Lazio qualità Dop
Premesse di un buon der­by e di un derby buono. No, non è il gioco di parole...
Kolarov è già a Roma, Ninja lavora e spera
I sei giorni che separano la Roma dal derby, hanno come immagine di copertina Radja...
DiFra 3.0. Riscrivere la sua storia con la Roma
Oggi è cominciata una settimana diversa. Una di quelle speciali, che ti restano...
 Dom. 12 nov 2017 
Un derby da 55 punti: Roma e Lazio mai così in alto
Le due squadre non si erano mai sfidate con un bottino così ricco in comune dopo undici partite. La media è di 27,5 e per entrambe c'è anche un match da recuperare
Il derby mai così in alto
In ventitre anni di derby da tre punti, esattamente dalla stagione 1994-95, non...
I tecnici bocciano lo Stadio della Roma
Uffici tecnici capitolini l'un contro l'altro armati sul progetto dello Stadio della...
Roma, Dzeko si ricarica per spezzare il digiuno
Per uno che in carriera, tra squadre di club e nazionale, ha realizzato 297 reti,...
La pax dei tifosi da tutta Italia, uniti e commossi per "Gabbo"
Tra le corone di fiori arrivate da tutta Italia, ce ne era una giallorossa del gruppo...
Roma, rinnovi in vista per Florenzi e Manolas. Arriva il sì di Pallotta
Prima Manolas, poi subito dopo anche Florenzi. Sono i due rinnovi contrattuali su...
Felipe e Nani ci sono: la Lazio se la ride con due grandi novità
E' il weekend dei redivivi e lungodegenti. Tutti si sentono pronti a rientrare e...
Pellegrini avanza aspettando Radja
Non è il tipo che fa polemiche ma rimanere fuori dalla lista dei convocati di Ventura...
 Sab. 11 nov 2017 
Lazio in ansia: si ferma Strakosha
C' è un allarme anche nella Lazio a una settimana dal derby. Riguarda Thomas Strakosha,...
Kolarov aria di festa. È già pronto per la Roma
La giornata di Eusebio Di Francesco non era iniziata nel migliore dei modi, con...
All'Olimpico già prenotati 50mila posti
La vendita dei biglietti per il derby viaggia a mille all'ora, anzi al giorno. In...
Un derby senza il Ninja
Maledetta nazionale, maledetti muscoli. Radja Nainggolan passa in un attimo dal...
Nainggolan e la Nazionale maledetta. Per il derby ci vorrebbe un miracolo
La buona notizia è che, il giorno del suo trentaduesimo compleanno, Aleksandar Kolarov...
 Ven. 10 nov 2017 
Totti... un dirigente in forma. Dal gelato alla palestra: i suoi segreti
Lo storico capitano della Roma va in una palestra vicino casa e gioca a paddle, si rilassa alle terme con Ilary e rimane in forma con una dieta equilibrata. Ai dolci rinuncia con fatica, ma il pallone è (quasi) solo un ricordo
Pellegrini punta un altro pezzo di Roma. E Jesus c'è
Il lavoro sul campo, gli esercizi ripetuti, le ore di sonno, il riposo fisico e...
Schick-DiFra: chiarimento ma l'attaccante sarà multato. Ninja si ferma, Lazio a rischio
Il conto alla rovescia in vista del derby è iniziato ieri. Ma fra i giallorossi...
Sosta d'oro per Dzeko. E per Manolas il rinnovo è più vicino
Una sosta a misura di centravanti, incastrata perfettamente a metà strada tra la...
 Gio. 09 nov 2017 
Acquisti low cost, garanzie in campo: la Top11 dei giocatori per rapporto prezzo/rendimento
Il calciomercato vive di operazioni a basso costo. Fair Play Finanziario, pareggi...
Caso Ljajic, la Roma fa ricorso al Coni contro Fiorentina, FIGC e Lega
Premio rendimento calciatore Ljajic, l'AS Roma ricorre contro C.F. Fiorentina, FIGC e LNPA
Roma, Juan Jesus: "Possiamo battere chiunque". Schick a colloquio con Di Francesco
Questa mattina la Roma ha ripreso gli allenamenti a Trigoria dopo i tre giorni di...
Verso un altro rinvio. Lo Stadio è una barzelletta a cinque stelle
Roma. La chiamano "la battaglia dei ponti", ma Nassiriya non c'entra. Lo scontro,...
Torno subito
Operazione Kolarov. E' una missione riservata, da sviluppare lontano dal clamore...
Sarà un derby olimpico. Oltre 50 mila tifosi: mai così dal 2015
Dall'ultima volta con più di 52mila spettatori reali sono passati oltre quattro...
 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >>