facebook twitter Feed RSS
Giovedì - 18 ottobre 2018
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME NEWS FORUM SQUADRA CAMPIONATO CHAMPIONS LEAGUE EUROPA LEAGUE COPPA ITALIA
 
SHOP AMICHEVOLI CALCIOMERCATO FORMAZIONI PALMARÉS SUPERCOPPA ITALIANA CONTATTACI LAVORO
 

Casa Di Francesco, solo pretattica

Sabato 28 ottobre 2017
Per ora è un mini tabù. Piccolo, è vero. Ma pur sempre tabù. Perché negli unici due precedenti, quelli della scorsa stagione, Eusebio non è mai riuscito a battere Federico. «E in questa sfida di ritorno l'ho fatto anche un po' rosicare, in famiglia da noi c'è sempre stata questa sana rivalità», ha detto lo scorso 12 marzo Federico. Lui è uno dei giovani talenti del nostro calcio, ala del Bologna e possibile promessa azzurra. L'altro, Eusebio, è il papà e allenatore della Roma. Stasera, alle ore 20.45, si troveranno di nuovo uno di fronte all'altro, dividendo anche la famiglia Di Francesco. Perché dalle parti di casa loro, a Pescara, faranno un po' tutti il tifo per Eusebio. Tranne Sandra, la moglie di Eusebio e mamma di Federico. Che, per inciso, è tifoso giallorosso da una vita. «Tifosissimo direi, è cresciuto qui a Roma - ha detto Eusebio il giorno della sua presentazione a Trigoria - Il suo idolo? È sempre stato Daniele De Rossi».

IL DUELLO - Sarà una sfida speciale, dunque, di quelle che ti graffiano il cuore. Perché tra gli affetti e i sentimenti si inseriscono proprio anche il tifo e il lavoro. Insomma, c'è un po' di tutto. Esattamente come la scorsa stagione, quando Federico con il suo Bologna pareggiò 1-1 al Dall'Ara contro il Sassuolo di papà Eusebio, sbancando poi il Mapei Stadium con un gol di Destro (su azione costruita proprio da lui). Oggi sarà la terza volta contro. «Mi fa ridere mio figlio, perché non mi dice mai se gioca, mi dice che hanno provato 6-7 moduli, è un gioco tra di noi - dice l'allenatore della Roma -. È sempre emozionante, è una cosa che mi inorgoglisce e mi fa piacere. Sono contento di quello che sta facendo e sono convinto che potrà fare anche meglio. Magari non con noi, però...». Del resto, Federico è cresciuto a Trigoria, iniziando a tirare i primi calci proprio lì, con gli Esordienti di Stramaccioni. Poi è arrivato tutto il resto. Con un però, le attenzioni di papà Eusebio. «Fin dagli inizi l'ho sempre trattato più da papà che da allenatore - ha detto il tecnico giallorosso in passato - Gli ho insegnato educazione, rispetto e passione. Quando era piccolo aveva un pallone di spugna e calciava con facilità con tutti e due i piedi. È sempre stato tecnicamente più bravo di me. Forse all'inizio gli mancava un po' di determinazione, ma l'ha trovata poi strada facendo. Il cognome? All'inizio gli pesava un po', qualcuno gli dava del raccomandato. Poi ha trovato serenità nel suo percorso».

A CASA - E allora oggi ci sarà da divertirsi, con papà Eusebio che rilancia Defrel dal via e Federico che proverà a rompergli le uova nel paniere. E chissà quanti sussulti dall'altra parte dell'Appennino, a Pescara, dove la famiglia Di Francesco guarderà la partita con trepidazione. «Io tifo Bologna, ma stavolta spero che vinca la Roma - dice nonno Arnaldo a Il Centro - Non penso che la squadra di Donadoni possa avere problemi a salvarsi. Lo scudetto della Roma? È il nostro sogno, ma prima di tutto auguro alla Roma di passare il turno in Champions». E mamma Silvana? «Spero in una vittoria della Roma e in un gol di Federico. Lui è molto più pacato e calmo di Eusebio, che da ragazzino era un diluvio». Per ora, per il papà, è anche un mini tabù.
di A. Pugliese
Fonte: Gazzetta dello Sport

Trigoria - News

 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Ven. 12 ott 2018 
Calciomercato Roma, Coric in crescita: primo gol. Ma il club valuta il prestito
Il centrocampista croato ha segnato ieri nel test contro la Lupa Roma. Di Francesco non lo ha ancora impiegato perché non lo ritiene pronto: il Chievo e altre società di A lo hanno richiesto, Monchi e l'allenatore ci stanno pensando
Benzina verde per la Roma
Stavolta hanno esordito a braccetto, Luca Pellegrini e Nicolò Zaniolo, la quota...
Roma, la squadra di mister Eusebio: uno staff composto da undici professionisti
Chiamateli, se volete, gli uomini di Eusebio. Sono loro, lontano dalla ribalta dei...
 Gio. 11 ott 2018 
ROMA, 3-2 in amichevole alla Lupa: a segno Cangiano, Marcano e Coric
Continua a Trigoria il lavoro di Eusebio Di Francesco e della sua Roma, orfana degli...
De Rossi recupero a rilento. Di Francesco visita il Centro di Preparazione Paralimpica
Senza 11 giocatori convocati in nazione e con i tre infortunati Pastore, Kolarov...
TRIGORIA 11/10 - Esercitazioni tecniche con la Lupa Roma. Presente Amelia
ALLENAMENTO ROMA - Individuale per De Rossi, Pastore e Kolarov
Tutti gli uomini di Monchi: ecco come funziona la squadra mercato della Roma
Una piramide con al vertice il ds spalleggiato da Massara e Totti. Poi una fitta rete di scout che unisce analisi dei dati alla visione sul campo
 Mer. 10 ott 2018 
TRIGORIA 10/10 - Doppia seduta: lavoro atletico in mattinata, tattica nel pomeriggio
ALLENAMENTO ROMA - Individuale per Pastore, De Rossi e Kolarov
Un tesoretto da 120 milioni per la Roma
C'è una Roma sfruttata poco o nulla che vale 122 milioni di euro. La somma dei cartellini...
 Mar. 09 ott 2018 
Pastore tra terapie e palestra: l'ex Psg è ancora alla ricerca della forma perfetta
La Roma è tornata ad allenarsi a Trigoria dopo le 48 ore di relax concesse da Di...
TRIGORIA 09/10 - Terapie per Kolarov, De Rossi e Pastore
ALLENAMENTO ROMA - Scatti, allunghi e partitella a campo ridotto. Doppietta di Perotti.
Da Monaco a Londra, mezza Roma in giro per il mondo: e Pastore è a Trigoria...
La pausa per gli impegni delle Nazionali permette di riposare agli uomini di Di Francesco. Dzeko sceglie Monaco, Fazio è a Londra. Solo Pastore rimane a Trigoria
De Rossi come Kolarov, guerriero con frattura
Scherzandoci su, forse un pochino se l'è tirata da solo. Ed è successo esattamente...
Adesso la Roma scopre Olsen, svedese di ghiaccio
Qualche settimana fa, a Trigoria, nessuno davvero voleva essere Robin. C'entra poco...
Malcom, quando la vita è una questione di scelte (sbagliate)
C'è chi lo attribuisce ad una questione di Karma. Altri se la cavano più semplicemente...
Roma, anche il gol fa turn over
Se segna Edin Dzeko, siamo tranquilli. Avviso ai naviganti: ci pensa lui, il bomber....
De Rossi si rompe il dito del piede. La Serbia rimanda a casa Kolarov
Ennesima tegola per Eusebio Di Francesco: al 6' della partita contro l'Empoli Daniele...
 Lun. 08 ott 2018 
PASTORE a Trigoria per un programma di lavoro personalizzato
Il centrocampista giallorosso, Javier Pastore, si è presentato regolarmente a Trigoria...
La Roma dei Pellegrini. Gli ultimi due prodotti della Cantera giallorossa
Luca e Lorenzo con tanto in comune tra loro, non solo il cognome. Un papà “calcistico”, sono ex attaccanti e hanno messo k.o. la sfortuna
Kolarov resta in Nazionale "part time"
Kolarov non si ferma. Il terzino giallorosso risponderà oggi alla convocazione della...
La nuova arma della Roma
«Quando salgono in area i più piccoli sono De Rossi e Manolas». Così Aurelio Andreazzoli...
La parabola del polpo maratoneta: Nzonzi è diventato di corsa leader
A Forse non tutti sanno che i polpi hanno tre cuori. Due pompano sangue venoso nelle...
 Dom. 07 ott 2018 
Dal 31 agosto al 6 ottobre: da una sosta all'altra passando per un ritiro
Tutto è cambiato. Una sconfitta che ci costrinse a due settimane senza sorrisi. Una vittoria (la quarta consecutiva) che di sorrisi ne regalerà molti
 Sab. 06 ott 2018 
Roma, lo spettro Andreazzoli. L'uomo che non bucava il video
Il suo "pacchetto" Roma si bucò il 26 maggio del 2013 con quel derby. "Fu un'esperienza...
Luca Pellegrini, baby fenomeno con la fascia tosta
Da Lorenzo a Luca il passo è breve. Fanno entrambi di cognome Pellegrini ma non...
 Ven. 05 ott 2018 
Roma, ecco Luca Pellegrini: il nuovo "vice-Kolarov" che disse no al Liverpool
Gli inizi da attaccante, gli infortuni, il rinnovo fino al 2022 grazie a Mino Raiola e i no alle big d'Europa. Di Francesco lo lancerà dal primo minuto contro l'Empoli
Steven Nzonzi, il leader silenzioso del centrocampo
Con lui è cresciuta tutta la squadra. Ha dimostrato di poter giocare anche insieme a De Rossi, garantendo solidità piuttosto che effetti speciali
Da Brighi a Uçan: Empoli crocevia dei doppi ex
L'ultima volta che la Roma ha vinto un trofeo, il 24 maggio 2008, Matteo Brighi...
 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >>