facebook twitter Feed RSS
Sabato - 22 settembre 2018
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME NEWS FORUM SQUADRA CAMPIONATO CHAMPIONS LEAGUE EUROPA LEAGUE COPPA ITALIA
 
SHOP AMICHEVOLI CALCIOMERCATO FORMAZIONI PALMARÉS SUPERCOPPA ITALIANA CONTATTACI LAVORO
 

Anche per la Cassazione "romanista ebreo" non è reato

Giovedì 26 ottobre 2017
Il ricorso in Cassazione è stato rigettato: anche per gli ermellini intonare il coro «giallorosso ebreo» non è un reato. La Corte suprema ha infatti reso noto l'esito relativo al ricorso sulla sentenza pronunciata 8 mesi fa dal gip Ezio Damizia, il giudice che aveva assolto due tifosi laziali accusati di aver urlato «giallorosso ebreo, Roma va a c..à». Perché secondo il giudice per le indagini preliminari «il fatto non sussiste». Ma andiamo con ordine, partendo dal 30 marzo del 2013. Era il giorno in cui moriva Franco Califano e all'Olimpico la Lazio ospitava il Catania. I biancocelesti, allora guidati dall'allenatore bosniaco Vladimir Petkovic, avrebbero strappato una vittoria ai siciliani subendo un gol e bucando per due volte la rete avversaria. Una partita come tante se non fosse che, durante l'intervallo, dagli spalti era partito un coro che, successivamente, gli uomini della Digos avrebbero giudicato essere «razzista». «Giallorosso ebreo, Roma va a c..à», si poteva udire porgendo le orecchie verso la curva nord tra le 15:38 e le 15:39. Si trattava di un coro che era stato immortalato dalle telecamere di sorveglianza che solitamente monitorano ciò che avviene all'interno dello stadio Olimpico. E non solo. Perché quel giorno i fotogrammi catturati dagli inquirenti avevano immortalato con precisione i fomentatori di quel coro. Dunque non era stato difficile per gli uomini della Digos individuare i due tifosi. E una volta acquisiti i nomi dei due era scattata la denuncia. E poi le indagini, le stesse che avevano condotto gli inquirenti fino alle abitazioni degli indagati, due ultras della Lazio. Durante le perquisizioni, nella casa di uno dei due tifosi era stato anche ritrovato un manganello retrattile e un manife sto raffigurante l'immagine di Alessandro Alibrandi, il terrorista, proveniente dall'ultradestra capitolina degli anni Settanta, il cui ricordo avrebbe in seguito (due anni dopo) suscitato commozione in Massimo Carminati, quando, durante il processo al Mondo di Mezzo, affermava di non rinnegare l'amicizia con Alibrandi. Ma questa è un'altra storia. Nulla a che vedere con i cori pronunciati quel giorno all'Olimpico.

Anche se in vero, proprio quel manifesto che ritraeva il terrorista nero aveva convinto maggiormente gli inquirenti circa le intenzioni razziste dei due ultras. Così gli indagati erano presto stati accusati dalla procura di Roma. «Istigazione all'odio razziale» l'accusa mossa nei confronti dei due. Un reato smontato dal gip, e adesso anche dalla Cassazione: «Il fatto non sussiste». Perché anni dopo, giunti in aula, i due erano stati assolti. Nel motivare la sentenza il giudice di piazzale Clodio aveva spiegato che «l'espressione giallorosso ebreo ha la finalità di deridere la squadra avversaria ed è ricollegabile allo storico antagonismo» fra le due compagini capitoline. E non è tutto. Il tribunale aveva dunque sottolineato che l'espressione e le parole usate all'Olimpico dagli imputati «rimangono confinabili nell'ambito di una rivalità di tipo sportivo». E ancora: «Sebbene l'accostamento giallorosso con ebreo possa aver assunto nelle intenzioni del pronunciante valenza denigratoria, ricollegabile latamente a concetti di razza, etnia odi religione - continua il gip nelle motivazioni - le modalità di esternazione non costituiscono alcun concreto pericolo di diffusione di un'idea di odio razziale e di superiorità etnica». Il coro, in buona sostanza, «aldilà della scurrilità - si legge nella sentenza - esprime mera derisione sportiva». Insomma è uno sfottò che deve essere ricondotto al clima da stadio. Una motivazione che adesso viene sbandierata anche dagli Irriducibili della Lazio in relazione agli adesivi attaccati in curva sud e che ritraggono Anna Frank con la maglia della Roma: «Si tratta di scherno e sfottò da parte di qualche ragazzo - affermano gli ultras biancocelesti - perché in questo ambito dovrebbe essere collocata questa cosa, anche in virtù del fatto che, come da sentenza di tribunale, non è reato apostrofare un tifoso avversario accusandolo di appartenere ad altra religione. Ma evidentemente nemmeno la Figc se ne ricorda se è vero che hanno aperto un'inchiesta». Chissà se la procura di Roma la pensa allo stesso modo. Intanto in merito ai discussi adesivi, la Digos ha già inviato in procura un'informativa: 16 persone sono state denunciate. Tra loro 3 minorenni.
di A. Ossino – A. Ievolella
Fonte: Il Tempo

Serie A - News

 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Gio. 30 ago 2018 
DI FRANCESCO: "Strootman? Se un giocatore vuole andare via non lo trattengo. Viene prima la squadra"
MILAN-ROMA LA CONFERENZA STAMPA DI EUSEBIO DI FRANCESCO: "Rammaricato per come è andata la partita contro l’Atalanta. Nzonzi e Karsdorp potrebbero giocare domani"
Designazioni arbitrali 3ª giornata di Serie A
SERIE A TIM - Designazioni 3ª Giornata di Andata
A San Siro Maldini e Totti: il duello più bello non finisce mai
La prima volta che s'incrociarono in Serie A segnò Paolo Maldini, l'ultima volta...
La maglia ha sempre più appeal: aumentano gli sponsor e i ricavi
Tifiamo solo la maglia è lo slogan che va più di moda negli stadi italiani. La maglia...
 Mer. 29 ago 2018 
Serie A, quanto guadagnano le squadre dagli sponsor sulle maglie
Le sponsorizzazioni continuano a crescere nonostante la crisi, confermandosi come un investimento pubblicitario anti-ciclico anche nella stagione 2018-19, con budget per complessivi 125 milioni di euro ed una crescita del 16% rispetto al precedente campionato
Dazn: sul calcio pronti a collaborare con il Garante. I consumatori: indagine giusta
L'Unc: "La colpa non è solo delle emittenti, pesa anche l'avidità delle squadre di Serie A". Dopo Lazio-Napoli e Napoli-Milan, protesta il Corecom della Campania: sportivi arrabbiati
Se un gol ti manda in ospedale
Per gli inglesi è un classico «epic fail», per i romani una pazzia da romanista...
Calcio in tv, l'Antitrust apre un'istruttoria su Dazn e Sky
I diritti tv tornano al centro della bufera. «Ci sentiamo defraudati dal nuovo assetto»...
 Mar. 28 ago 2018 
Strootman al Marsiglia, "guerra" social tra Inter e Roma
I due club scherzano a colpi di tweet sulle operazioni di mercato riuscite e mancate. Malcom, Vidal e Modric i grandi protagonisti tra le risate dei tifosi
Il Milan carica Higuain, ma contro la Roma è sempre dura per il Pipita
L'argentino vuole la prima gioia in rossonero, ma ha segnato solo 3 gol in 12 partite contro i giallorossi: tra i club affrontati almeno 10 volte è quello che ha colpito di meno insieme al Barcellona
Dazn, in arrivo i primi esposti alle autorità per i disservizi
Fioccano i primi esposti, di numerose associazione dei consumatori ad Antitrust, AgCom e Lega Calcio, per i problemi che gli utenti di Dazn hanno avuto durante le prime partite via internet
Roma-Atalanta 3-3, Le Pagelle dei Quotidiani
SERIE A: ROMA-ATALANTA 3-3 LE PAGELLE DEI MAGGIORI QUOTIDIANI NAZIONALI ITALIANI...
 Lun. 27 ago 2018 
PASTORE: "Ci siamo rilassati dopo il primo gol e questo non dobbiamo farlo"
ROMA-ATALANTA 3-3 LE INTERVISTE POST-PARTITA PASTORE A SKY Alti e bassi, ci racconti...
Roma-Atalanta Le Formazioni UFFICIALI
2ªGiornata di Serie A
Rivolta social contro Dazn. L'Unione dei Consumatori ha invitato gli utenti a fare una contestazione
"Si dice Dazn ma non si vede". "Impossibile guardare una partita. Prendete provvedimenti,...
I brasiliani ex giallorossi scatenati: a segno Gerson e Bruno Peres
La Roma in prestito va subito in gol. Gerson all'esordio con la Fiorentina ha segnato...
Roma, l'anno della verità
La Roma di Monchi e Di Francesco è una delle candidate maggiori di questa Serie...
Olimpico: la casa stregata
E' già accaduto a Torino: la Roma entra in campo dopo le sue grandi rivali. E deve...
 Dom. 26 ago 2018 
SERIE A 2018/2019 - 2ª Giornata: Risultati Finali
Il Torino trova il pari in rimonta contro l'Inter grazie a Belotti e Meité. La Fiorentine...
Lo United pensa già al futuro. Nel mirino Lorenzo Pellegrini
Interesse dei Red Devils per il centrocampista giallorosso
DI FRANCESCO: "Per Strootman c'è una trattativa, oggi lo vedrò e valuterò"
ROMA-ATALANTA LA CONFERENZA STAMPA DI EUSEBIO DI FRANCESCO: “Le 200 panchine sono un bel traguardo. Kluivert è pronto per fare il titolare. Pastore può giocare esterno offensivo. Cristante domani titolare"
Gerson: "La mia storia con la Roma non è finita. Alla Fiorentina per entrare nel giro della Seleçao"
Il brasiliano classe 1997, in viola grazie a un prestito secco, si racconta: “Sono molto grato al club giallorosso per tutto quello che ha fatto per me in questi anni. Ora ho bisogno di giocare per far parte del nuovo ciclo del Brasile”
Roma, parola alla difesa: il quartetto non si cambia
Non c'è più Alisson (già 3 clean sheet nei primi 3 match di Premier), ma lì dietro...
Roma-Atalanta, lato Sud esaurito, aprono i Distinti Nord. A Milano trasferta libera
Obiettivo 40.000 per la partita di domani all'Olimpico. Per la gara di venerdì contro il Milan è arrivato il via libera dell'Onms
Porta imbattuta da quattro gare
Eusebio Di Francesco festeggerà lunedì la 200ª panchina in serie A contro la squadra...
 Sab. 25 ago 2018 
Ritardi o niente partita, Dazn a rilento
Varie difficoltà segnalate sui social per seguire Napoli-Milan
Lega Serie A: ufficiale il divieto per le fasce di capitano personalizzate
Stop alle fasce da capitano personalizzate in serie A. La decisione è stata ufficializzata...
Juventus-Lazio 2-0: in gol Pjanic e Mandzukic. Ronaldo ancora a secco
I bianconeri vincono la prima della stagione allo Stadium grazie ad una perla del bosniaco e ad un gol del croato. Cristiano Ronaldo cerca ancora il primo gol in Serie A
MANCINI: "La Roma ha tanti giovani ma serve qualche italiano in più"
Il commissario tecnico della Nazionale italiana, Roberto Mancini, ha parlato del...
 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >>