facebook twitter Feed RSS
Giovedì - 21 giugno 2018
Mappa Cerca Versión italiana Inglés versión
RomaForever.it
Home News Forum La Squadra Campionato Champions League Europa League Coppa Italia
Shop Amichevoli Calciomercato Le Formazioni Palmarés Supercoppa italiana Contattaci Lavoro
 

Anche per la Cassazione "romanista ebreo" non è reato

Giovedì 26 ottobre 2017
Il ricorso in Cassazione è stato rigettato: anche per gli ermellini intonare il coro «giallorosso ebreo» non è un reato. La Corte suprema ha infatti reso noto l'esito relativo al ricorso sulla sentenza pronunciata 8 mesi fa dal gip Ezio Damizia, il giudice che aveva assolto due tifosi laziali accusati di aver urlato «giallorosso ebreo, Roma va a c..à». Perché secondo il giudice per le indagini preliminari «il fatto non sussiste». Ma andiamo con ordine, partendo dal 30 marzo del 2013. Era il giorno in cui moriva Franco Califano e all'Olimpico la Lazio ospitava il Catania. I biancocelesti, allora guidati dall'allenatore bosniaco Vladimir Petkovic, avrebbero strappato una vittoria ai siciliani subendo un gol e bucando per due volte la rete avversaria. Una partita come tante se non fosse che, durante l'intervallo, dagli spalti era partito un coro che, successivamente, gli uomini della Digos avrebbero giudicato essere «razzista». «Giallorosso ebreo, Roma va a c..à», si poteva udire porgendo le orecchie verso la curva nord tra le 15:38 e le 15:39. Si trattava di un coro che era stato immortalato dalle telecamere di sorveglianza che solitamente monitorano ciò che avviene all'interno dello stadio Olimpico. E non solo. Perché quel giorno i fotogrammi catturati dagli inquirenti avevano immortalato con precisione i fomentatori di quel coro. Dunque non era stato difficile per gli uomini della Digos individuare i due tifosi. E una volta acquisiti i nomi dei due era scattata la denuncia. E poi le indagini, le stesse che avevano condotto gli inquirenti fino alle abitazioni degli indagati, due ultras della Lazio. Durante le perquisizioni, nella casa di uno dei due tifosi era stato anche ritrovato un manganello retrattile e un manife sto raffigurante l'immagine di Alessandro Alibrandi, il terrorista, proveniente dall'ultradestra capitolina degli anni Settanta, il cui ricordo avrebbe in seguito (due anni dopo) suscitato commozione in Massimo Carminati, quando, durante il processo al Mondo di Mezzo, affermava di non rinnegare l'amicizia con Alibrandi. Ma questa è un'altra storia. Nulla a che vedere con i cori pronunciati quel giorno all'Olimpico.

Anche se in vero, proprio quel manifesto che ritraeva il terrorista nero aveva convinto maggiormente gli inquirenti circa le intenzioni razziste dei due ultras. Così gli indagati erano presto stati accusati dalla procura di Roma. «Istigazione all'odio razziale» l'accusa mossa nei confronti dei due. Un reato smontato dal gip, e adesso anche dalla Cassazione: «Il fatto non sussiste». Perché anni dopo, giunti in aula, i due erano stati assolti. Nel motivare la sentenza il giudice di piazzale Clodio aveva spiegato che «l'espressione giallorosso ebreo ha la finalità di deridere la squadra avversaria ed è ricollegabile allo storico antagonismo» fra le due compagini capitoline. E non è tutto. Il tribunale aveva dunque sottolineato che l'espressione e le parole usate all'Olimpico dagli imputati «rimangono confinabili nell'ambito di una rivalità di tipo sportivo». E ancora: «Sebbene l'accostamento giallorosso con ebreo possa aver assunto nelle intenzioni del pronunciante valenza denigratoria, ricollegabile latamente a concetti di razza, etnia odi religione - continua il gip nelle motivazioni - le modalità di esternazione non costituiscono alcun concreto pericolo di diffusione di un'idea di odio razziale e di superiorità etnica». Il coro, in buona sostanza, «aldilà della scurrilità - si legge nella sentenza - esprime mera derisione sportiva». Insomma è uno sfottò che deve essere ricondotto al clima da stadio. Una motivazione che adesso viene sbandierata anche dagli Irriducibili della Lazio in relazione agli adesivi attaccati in curva sud e che ritraggono Anna Frank con la maglia della Roma: «Si tratta di scherno e sfottò da parte di qualche ragazzo - affermano gli ultras biancocelesti - perché in questo ambito dovrebbe essere collocata questa cosa, anche in virtù del fatto che, come da sentenza di tribunale, non è reato apostrofare un tifoso avversario accusandolo di appartenere ad altra religione. Ma evidentemente nemmeno la Figc se ne ricorda se è vero che hanno aperto un'inchiesta». Chissà se la procura di Roma la pensa allo stesso modo. Intanto in merito ai discussi adesivi, la Digos ha già inviato in procura un'informativa: 16 persone sono state denunciate. Tra loro 3 minorenni.
di A. Ossino – A. Ievolella
Fonte: Il Tempo

Serie A - News

 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Mar. 22 mag 2018 
Roma, l'aumento di capitale da 115 milioni non basta. A luglio rischio crisi di liquidità
Ha preso il via lunedì 21 maggio del 2018 l'aumento di capitale da 115 milioni di...
CALCIOMERCATO Roma, Sartori: "Cristante pezzo pregiato dell'estate, su di lui molti top club"
"Cristante? I top club più importanti sono realmente interessati al nostro giocatore....
Calcio in tv, Premium rischia
Mediaset non farà follìe per i diritti: dopo i Mondiali in chiaro la rete pay potrebbe smobilitare
Calciomercato, la Roma cerca gol: casting in attacco per aiutare Dzeko
I nomi più gettonati sono: Kluivert, Brahimi, Berardi, Politano, Chiesa e Verdi, non perdendo neppure di vista Talisca. Il d.s. Monchi: “Edin resta e noi lavoreremo di più per arrivare presto a grandi traguardi. Alisson rimarrà”
Riccardi incanta col mito di Totti e la 10 sulle spalle
Per il capitano della Nazionale Under 17 in finale un gol bello ma inutile: “Peccato non sia valso il titolo”
Calciomercato, la Roma blinda i big
Su tutti Alisson e Dzeko. Continuano le trattative per il rinnovo di Florenzi
Nainggolan, Icardi e Suso senza Mondiali. Eroi solo in A
Cosa spinge un ct come Roberto Martinez a lasciare Losanna e raggiungere a Roma...
La Roma riparte all'offensiva
Migliorare. È il verbo che, ormai da qualche settimana, viene usato con disinvoltura...
 Lun. 21 mag 2018 
Date Stagione 2018-2019
Sassuolo-Roma 0-1: Le Pagelle dei Quotidiani
SERIE A: SASSUOLO-ROMA 0-1 LE PAGELLE DEI MAGGIORI QUOTIDIANI NAZIONALI ITALIANI...
Ritiro dal 5 luglio, poi tour in Usa
Arrivederci Roma. Di Francesco rompe le righe e dà appuntamento ai giallorossi non...
 Dom. 20 mag 2018 
Sassuolo-Roma Le Formazioni UFFICIALI
38ªGiornata di Serie A
SERIE A 2017/2018 - 38ª Giornata
Calendario e Risultati
 Sab. 19 mag 2018 
Sassuolo-Roma i convocati neroverdi
SASSUOLO-ROMA: sono 24 i convocati neroverdi
EL SHAARAWY: "Meritiamo di arrivare terzi. Totti? Un'emozione conoscerlo e giocarci insieme"
Stephan El Shaarawy, attaccante della Roma, prima dell'ultimo match contro il Sassuolo,...
 Ven. 18 mag 2018 
Diffida contro la Juventus: "Va penalizzata"
Da Napoli un'iniziativa dall'associazione "Noi Consumatori", che contesta l'esibizione di 36 scudetti e chiede squalifiche per calciatori e dirigenti
Monchi apre la caccia al regista: c'è anche Seri
È il reparto che almeno nelle idee di Monchi andrà maggiormente rinnovato. Il centrocampo...
 Gio. 17 mag 2018 
Designazioni arbitrali 38ª giornata di Serie A
SERIE A TIM - Designazioni 19ª Giornata di Ritorno
Capello: "Di Francesco ha dimostrato personalità"
L'ex allenatore della Roma Fabio Capello interviene a Tele Radio Stereo. Queste...
 Mer. 16 mag 2018 
La finale che monsieur Garcia non è riuscito a dare alla Roma
Stasera a Lione l’ex tecnico giallorosso si gioca l’Europa League contro l’Atletico di Simeone
 Mar. 15 mag 2018 
Calciomercato Roma e Lazio, idea Ustari come dodicesimo
Potrebbe profilarsi un derby di mercato nelle prossime settimane tra Roma e Lazio....
Roma, il gennaio nero che ha creato la distanza con la Juve
Tra lo scontro diretto a Natale e l’inizio di febbraio, Di Francesco ha ottenuto 3 punti in 6 partite, la Juve invece 18 su 18: ecco il gap
Calciomercato Roma, il presente e il futuro: Pellegrini ha le idee chiare
Parla il centrocampista giallorosso: “Fare una carriera come quella di Totti o Florenzi sarebbe un onore. La clausola? Sì, ma questo non vuol dire cambiare squadra ogni anno…”
 Lun. 14 mag 2018 
Pairetto, ciclone di polemiche: Tagliavento saluti e abbracci
Dopo Daniele Orsato, ora tocca a Luca Pairetto. Il tritacarne dei sospetti e delle...
Nedved: "Siamo animali. Le polemiche ci hanno caricato"
Il vicepresidente della Juventus racconta le difficoltà di inizio stagione: «Il Napoli ci ha dato una motivazione in più, vincere così tanto è disumano»
Serie A, domenica sera ci saranno in palio 35 milioni di euro
A quattro giorni di distanza, dopo la Coppa Italia, la Juventus ha ottenuto, sempre...
Calciomercato Roma, agente Caleta-Car:"In estate può partire"
Ottenuta la matematica certezza della partecipazione alla prossima Champions League,...
Figc, Miccichè: "No a scelta candidato senza Lega A"
Il presidente designato della Lega di Serie A: «Sarò felice di incontrare tutte le componenti»
Calciomercato Roma, sprint in cabina di Regia: Doppia pista
Messa alla spalle la partita contro la Juventus, la Roma si prepara all'ultima del...
 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >>