facebook twitter Feed RSS
Sabato - 20 gennaio 2018
Mappa Cerca Versión italiana Inglés versión
RomaForever.it
Home News Forum La Squadra Campionato Champions League Europa League Coppa Italia
Shop Amichevoli Calciomercato Le Formazioni Palmarés Supercoppa italiana Contattaci Lavoro
 

Il gruppo multinazionale di Eusebio

Giovedì 26 ottobre 2017
Come da copione, la Roma parte attaccando sotto la Nord. Da anni, cioè da quando c'era Francesco Totti a scegliere il campo, va avanti questa tradizione, cioè giocare il secondo tempo guardando la Sud. Il Capitano voleva così: si sentiva più tranquillo nell'avere costantemente lo sguardo rivolto verso la propria gente nella parte più delicata della partita. E oggi che lui è in tribuna, si fa ancora così. Non da copione, invece, la Roma in campo senza neppure un italiano. Undici stranieri, il belga Nainggolan con la fascia di capitano a rappresentare e guidare compagni di altre otto nazionalità. Era già capitato (in casa del Chelsea, ad esempio), ma la faccenda fa sempre un certo effetto. Perché la Roma, come si sa, è una squadra a parte, con un'anima profondamente radicata nella città. Una squadra chiamata comunque a dare continuità alla vittoria di Torino, firmata dal serbo Kolarov. E, forse qui come da copione, è stato proprio lui a dare uno scossone alla partita, conquistando con mestiere il calcio di rigore trasformato da Perotti per il vantaggio giallorosso.

RIECCO IL CIUCCIO - Perotti segna dal dischetto e va a recuperare in fretta il pallone nella porta di Cordaz per ficcarselo sotto la maglietta: da pochi giorni ha saputo che diventerà padre per la seconda volta, eloquente la dedica amorosa (con tanto di ciuccio) per la moglie Julieta. Sei volti nuovi rispetto a Torino, a conferma del trend tanto caro a Eusebio Di Francesco, un tecnico che punta ad avere sempre tutti a veradisposizione. La Roma, all'ennesima partita ogni pochi giorni, va al piccolo trotto, l'esordiente Karsdorp ogni tanto prova a sgommare ma il Crotone fa muro (mobile) al limite della propria difesa. Poco spettacolo, ad essere sinceri, ma altri due pali giallorossi tanto per cambiare; dentro un altro straniero, poi anche due romani per un finale di partita inaspettato, con il Crotone arrembante fino all'ultimo secondo. Roma visibilmente stanca, anche psicologicamente (tutto normale?) ma vittoriosa, e questo conta quando ci sono di mezzo i tre punti. La prestazione non resterà negli annali del calcio, ma per la terza volta in questo campionato (la seconda di fila) la squadra di Di Francesco porta a casa il successo con l'uno a zero. Minimo scarto, si diceva una volta, e porta (ancora) inviolata. Non male, per ora.
di M. Ferretti
Fonte: Il Messaggero

Serie A - News

 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Mer. 03 gen 2018 
Muro Alisson: è "mister 50%". Mani brasiliane per la rimonta della Roma
Sarà un caso che Ernesto Che Guevara e Albert Camus siano stati portieri? Forse...
 Mar. 02 gen 2018 
Calciomercato Napoli, l'Atletico Madrid fa muro per Vrsaljko: la situazione
In Italia lo vorrebbero in tanti, ma il futuro di Sime Vrsaljko sembra essere sempre...
Calciomercato, Krychowiak in uscita dal WBA: la Roma ci pensa
Domani apre ufficialmente il mercato invernale e Grzegorz Krychowiak potrebbe essere...
Calciomercato, L'ag. di Darmian: "Dalla Roma non ho mai ricevuto chiamate"
Quello di Matteo Darmian è da diverse sessioni di mercato un nome caldo per rinforzare...
Di Francesco deve risolvere gli equivoci tattici in attacco
Il caso Nainggolan complica ulteriormente l'inizio del 2018 di Di Francesco. Le...
L'Italcalcio del futuro
Aspettando l'apertura del calciomercato sotto la neve, da domani al 31 gennaio,...
Cercasi idea scudetto. Le speranze e i limiti del mercato a gennaio
Domani la riapertura degli affari: cosa cercano le squadre di vertice per spezzare...
Kolarov leader, Alisson sorprende. Defrel delude
Un girone quasi completo (da recuperare la gara con la Samp) è sufficiente per tirare...
Senza la moviola in campo le due romane sarebbero davanti all'Inter
Una volta erano gli errori arbitrali, oggi sono le decisione dei Var, intesi come...
 Dom. 31 dic 2017 
Roma, la difesa non basta: nel 2018 serviranno i gol di Dzeko, Schick...
Il bosniaco di nuovo nel mirino dei tifosi, i nuovi acquisti a secco: le notizie migliori per Di Francesco vengono da Kolarov e Pellegrini
Visto Politano? Vuole tornare
Ma l'avete visto Politano? Non lo prendevano mai, pungeva su e giù, a destra e a...
La cura è nel tunnel di Schick
Oggi Patrik Schick, l'acquisto più costoso della storia della Roma, è un problema....
La Var è un aiuto necessario, ma non migliora arbitri scarsi
La prima stagione con la Var, il vero grande evento di quest'anno. Con conseguenze...
L'impossibile intesa fra Schick e Dzeko rispedisce la Roma in mezzo ai dubbi
Non nega, Di Francesco, che lo stellone della Roma sia in fase calante, come la...
Rocchi e Orsato, il buon anno arriva attraverso il video
Un sabato in cui Var... tutto bene. Che cancella qualche polemica sorta venerdì...
Roma, così non si Var lontano
Il 1° pari casalingo della stagione, 1 a 1 contro il Sassuolo, rischia di compromettere...
Roma-Sassuolo 1-1, Le Pagelle dei Quotidiani
SERIE A: ROMA-SASSUOLO 1-1 LE PAGELLE DEI MAGGIORI QUOTIDIANI NAZIONALI ITALIANI...
 Sab. 30 dic 2017 
Roma-Sassuolo: Le Formazioni UFFICIALI
19ªGiornata di Serie A
Roma, oggi conta soltanto vincere
Non è tempo per i sentimentalismi. L'ultima gara dell'anno solare, quella con il...
 Ven. 29 dic 2017 
Roma-Sassuolo: i convocati di mister Iachini
ROMA-SASSUOLO: sono 23 i convocati neroverdi
Serie A, i 5 temi della 19ª: Napoli-Juve d'inverno, l'Oddo-volante, la svolta Milan
Icardi contro Immobile per il bivio interista, Di Francesco contro il passato e un Sassuolo ritrovato, Cutrone e Donnarruma due in cerca di conferme
SASSUOLO, stop Berardi, Roma a rischio
In casa Sassuolo si è fermato Domenico Berardi durante l'allenamento di rifinitura...
DI FRANCESCO: "Fatto ottime cose nei primi 6 mesi ma ci manca qualcosa. Schick giocherà dall'inizio"
ROMA-SASSUOLO LA CONFERENZA STAMPA DI EUSEBIO DI FRANCESCO: "Con Torino e Juventus abbiamo creato occasioni, il risultato cambia i giudizi. Schick giocherà dall'inizio sicuramente, Defrel non ci sarà. Dobbiamo cercare di saper prendere le sconfitte nel modo giusto, dobbiamo somatizzarle"
Totti School, la sfida più bella
Tempo di vacanze anche alla Totti Soccer School. Il «rompete le righe» è arrivato...
Perotti ed El Shaarawy. Roma, una maglia per due
Centocinquanta presenze in Serie A da festeggiare, un posto da titolare da mantenere...
Special Eusebio
Cinque anni non si dimenticano in novanta minuti. Sono stati anni magnifici per...
Le verità nascoste. Roma, la solidità non basta. Ma i gol di Dzeko faranno la differenza
Ci siamo, finalmente. Ecco la novità che sa tanto di antico: stasera e domani gioca...
Andata a 44 punti. Di Francesco insegue un record
La migliore, se si prova a dar retta ai numeri e ad andare oltre la sconfitta con...
Totti, lanci e stop: "Roma da primato ma l'Italia fatica"
C'è il tutto esaurito per Totti. A Dubai, per il premio alla carriera di Globe Soccer,...
DiFra, ieri oggi e domani
Prima o poi doveva arrivare. Il calendario ha voluto che fosse l'ultima partita...
 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >>