facebook twitter Feed RSS
Giovedì - 19 luglio 2018
Mappa Cerca Versión italiana Inglés versión
RomaForever.it
Home News Forum La Squadra Campionato Champions League Europa League Coppa Italia
Shop Amichevoli Calciomercato Le Formazioni Palmarés Supercoppa italiana Contattaci Lavoro
 

Di Francesco: "Per diventare grandi dobbiamo imparare a essere cinici"

Giovedì 26 ottobre 2017
Avanti con il minimo sforzo. Chi si aspettava una goleada contro il Crotone sarà rimasto deluso. La Roma controlla, non rischia quasi mai se non in un paio dimischie nel finale, sfiora più volte il raddoppio, colpisce altri due pali (il totale sale a 11 in 9 gare) e per la seconda volta in campionato, dopo il 3-0 al Verona, non subisce gol in casa. Cleen sheet che permette ai giallorossi di essere da ieri sera la miglior difesa del torneo. Dati che a Di Francesco fanno vedere il bicchiere mezzo pieno: «Le partite vanno giocate e vinte, magari anche soffrendo. La Roma sta crescendo, siamo la miglior difesa della serie A, è chiaro che per diventare grande bisogna essere più cinici. Potevamo e dovevamo fare meglio in fase offensiva per chiudere la partita. L'importante però sono i tre punti per seguire quelle davanti». Per l'ennesima volta, ha operato un turnover importante: «Con tutte le gare che stiamo disputando è impossibile impiegare sempre gli stessi calciatori - spiega - È ovvio, in base alle partite e vedendo la condizione dei singoli, posso scegliere. Abbiamo comunque tirato 20 volte in porta. Alcune volte bisogna rischiare qualcosa in più e con il Crotone potevamo permettercelo. Ho voluto dare una chance a Karsdorp, non giocava da 5 mesi una partita ufficiale, mettendogli vicino giocatori adatti. Troppo turnover? Mi piace vedere una squadra che cresce insieme. Tra l'altro non mi posso permettere di spremere alcuni calciatori visto che sono reduci da infortunio».

CORRE IL TRENO - Dopo 10 giornate la classifica si va delineando. La Roma, con una gara in meno, chiude il treno di cinque squadre che sembrano pronte - Milan permettendo - a fare il vuoto rispetto alle altre. Il tecnico della Juventus, Allegri, continua a pensare che il campionato si deciderà nelle ultime partite. Parole che Eusebio prende come un auspicio: «Magari, me lo auguro. È giusto pensare in questo modo. Questa squadra sta crescendo dal punto di vista difensivo, subiamo poco, è un dato importante. Lo ripeto, per diventare grandi bisogna essere cinici». Il neo di questa prima parte di stagione è che se non segna Dzeko, la squadra fa fatica ad andare in gol con i centrocampisti, peculiarità invece del Sassuolo di Di Francesco. Quando glielo fanno notare, non si nasconde: «Sì, è vero anche se Nainggolan ha avuto diverse occasioni sia col Chelsea che con l'Inter. Ha colpito anche un palo. Per rimanere alla partita col Crotone, a fine primo tempo ho chiesto ai ragazzi che le mezzali seguissero di più l'azione. Nella ripresa lo hanno fatto. I gol importanti arriveranno quando serviranno».

AMORE DI PADRE - Nemmeno il tempo di respirare e sabato, aspettando la Champions, c'è già il Bologna: «Col Chelsea sarà importante ma prima dobbiamo superare i rossoblù» precisa l'allenatore che nell'anticipo serale, incrocia il figlio Federico, 23 anni, attaccante esterno della squadra di Donadoni. L'amore del papà, per una volta però può attendere: «Non ha giocato contro la Lazio? Lo hanno fatto riposare per me (ride, ndc). Era accaduto anche lo scorso anno ma poi avevo vinto. Gli auguro di fare bene ma dal prossimo turno...».
di S. Carina
Fonte: Il Messaggero

Serie A - News

 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Mer. 20 giu 2018 
La Roma di Pastore è senza Nainggolan
La direttiva del calciomercato che sta portando avanti Monchi è duplice: aumentare...
 Mar. 19 giu 2018 
Calciomercato, Inter-Nainggolan e Roma-Pastore verso la chiusura: aggiornamenti
Operazioni praticamente collegate, classico effetto domino del calciomercato. Pastore...
Il ritorno del buon Pastore: la Roma è pronta ad accoglierlo
Javier Pastore e l'Italia nel destino. Il Flaco è ormai a un passo dalla sua nuova...
Dall'arrivo al rinnovo, l'anno ruggente di Di Francesco
Il precampionato fra alti e bassi, poi un ottimo esordio. Il primo posto nel girone di Champions. Il male d’inverno e le notti magiche di Coppa
 Lun. 18 giu 2018 
Calciomercato Roma, l'agente di Pastore a Milano: si cerca l'accordo tra club con il PSG
Il ritorno dell'argentino in Italia resta strettamente legato alla cessione di Nainggolan:...
Serie A, le date della stagione 2018/2019
La Serie A 2018/2019 prenderà il via il 19 agosto, per concludersi il 26 maggio...
Skorupski: "Meglio titolare in un'altra squadra che secondo nella Roma. A fine giugno il mio futuro"
Fuori dal Mondiale per un risentimento muscolare, Lukasz Skorupski è tornato a Roma...
Kolarov e la punizione arrivata dalla serie A
Finalmente anche la serie A ci ha messo lo zampino: la punizione saettante nel sette...
 Sab. 16 giu 2018 
Calciomercato, Verissimo rifiuta il Lione: Torino e Roma in pole per il difensore
Con ogni probabilità Lucas Verissimo il prossimo anno sarà uno dei protagonisti...
Meret & Olsen tra i pali. Intanto Florenzi....
Roma, se parte Alisson pronta la strana coppia Meret-Olsen
 Ven. 15 giu 2018 
Roma, acquisita la Res: il giallorosso entra anche nel calcio femminile
L'indiscrezioni era nell'aria, ma oggi è arrivata l'ufficialità: la Roma avrà una...
CALCIOMERCATO Roma, il Pescara vuole riscattare Machin. Tre ipotesi in A
Ultime sul futuro di José Machin. Il Pescara vuole esercitare il diritto di riscatto...
Mondiali 2018, i romanisti da seguire
L'attesa è ormai finita. Con il fischio d'inizio di Russia-Arabia Saudita fissato...
Calciomercato Roma, El Shaarawy resta: conferma per l'attaccante
L'attaccante giallorosso non è sul mercato: vestirà la maglia della Roma anche nella...
 Gio. 14 giu 2018 
Diritti Tv, la piattaforma Perfom per la serie A si chiamerà Dazn
Si chiama Dazn, si pronuncia 'dazonè', e avrà una tariffa unica di 9.99 euro al...
 Mer. 13 giu 2018 
Diritti Tv, Mediaset: "Bando totalmente squilibrato"
Offerti comunque 600 mln in tre anni per il pacchetto 6
Diritti TV assegnati: Serie A a Sky e Perform
Miccichè: "Venduti per oltre 973 milioni"
Serie A, il domino è completo: le 19 società hanno scelto il tecnico
In attesa dell'ultima neopromossa, le 19 società certe della partecipazione alla...
SERIE A, diritti tv: aperte le buste, non raggiunto minimo garantito
Lega Serie A: aperte le buste dei diritti Tv, le cifre non raggiungono il minimo...
Calciomercato Roma, per Under è pronto il rinnovo
Le otto reti segnate tra Serie A e Champions League hanno convinto la Roma ha puntare...
La Roma in prestito. Torna per ripartire
Castan vorrebbe restare in Italia, Sadiq è richiesto da mezza Europa, Verde cerca rilancio. In 25 da sistemare
 Mar. 12 giu 2018 
Sporting Lisbona: in 6 hanno chiesto la rescissione. Occasioni per la Serie A
L'aggressione subita dai giocatori dello Sporting Lisbona da parte di un gruppo...
Justin Kluivert, estro tecnica e velocità
Del padre ha solo la faccia paffuta: il suo regno è la fascia, forte in progressione, ricorda Insigne
Diritti Tv: un'applicazione salverà gli utenti dal doppio abbonamento
Gli abbonati di Sky potranno avere accesso alle partite di Perform e, viceversa, quelli di Perform a quelle dell’emittente di Rupert Murdoch
El Shaarawy a Firenze: solo per Pitti Uomo?
Attaccante che viene, attaccante che va. A lasciare il posto in rosa a Kluivert...
 Lun. 11 giu 2018 
Calciomercato, vendere per comprare, quante filosofie in Serie A
Cedere e poi piazzare i colpi giusti per rinforzarsi, non c'entra il Financial Fair Play o l'Uefa: conta "solo" il meccanismo di bilancio. In Serie A sono diverse le tecniche adottate negli ultimi anni: vediamo quelle di Juve, Inter, Roma e Napoli
 Dom. 10 giu 2018 
Diritti tv, i consumatori adesso chiedono aiuto alla politica
A tre giorni dall'assegnazione dei diritti tv della Serie A del triennio 2018-2021,...
Taffarel: "Alisson mi ha detto che sarebbe contento di restare alla Roma. La sua forza la mentalità"
L'ex portiere del Parma e della nazionale brasiliana, attuale preparatore dei portieri...
Mirko Antonucci, c'è la fila: la Roma lo valuta 20 milioni
Il talento della Primavera è diventato un uomo mercato: lo vogliono Sassuolo, Parma, Bologna e Torino ma Monchi non vuole cederlo a titolo definitivo
 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >>