facebook twitter Feed RSS
Mercoledì - 17 ottobre 2018
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME NEWS FORUM SQUADRA CAMPIONATO CHAMPIONS LEAGUE EUROPA LEAGUE COPPA ITALIA
 
SHOP AMICHEVOLI CALCIOMERCATO FORMAZIONI PALMARÉS SUPERCOPPA ITALIANA CONTATTACI LAVORO
 

Mister Golarov, fascia da duro

Martedì 24 ottobre 2017
Tutto è cominciato da quelle braccia allargate verso il settore dei tifosi della Roma. Larghe come un abbraccio. Bergamo, 20 agosto, stadio Azzurri d'Italia, esordio ufficiale con la maglia della Roma: Aleksandar Kolarov segna e corre verso i tifosi. Da solo. Allarga le braccia, come a dire: eccomi, sono io, quello che qui, qualcuno, non voleva, ricominciamo? Qualcuno ha storto un po' il naso, perché un laziale nella Roma stona, poi pian piano ha metabolizzato il messaggio. Del resto a Kolarov, di laziale, è rimasto davvero poco, perché ha passato tanti anni a Manchester, sette, e in Premier ha assaporato un calcio che poco ha a che fare con questi campanilismi. Roma è stata la sua possibilità matura, da cogliere al volo. Certo, anche lui sapeva che qualcosa poteva andare storto ed ecco qualche fischio (proprio a Bergamo), qualche scritta poco simpatica, ma alla fine ha vinto il professionismo, la sua forza. E anche quella faccia da "chi se ne frega" su cui far rimbalzare certi strani umori. Quella braccia larghe, quel ricominciamo, quell'abbraccio, sono stati un nuovo inizio: 12 partite giocate fino a questo momento, 3 gol realizzati (tutti decisivi, Bergamo, Londra e Torino) e 4 assist (solo contro l'Udinese gli sono stati risparmiati gli ultimi 17 minuti, solo Alisson ha giocato più di lui). Parliamo di un terzino, costato alla Roma appena cinque milioni. Obiezione: Kolarov è arrivato a 32 anni, se ne avesse avuti 26 non sarebbe costato quella cifra. Chiaro, scontato. Ma la lungimiranza di capire che, anche a quell'età, Aleksandar avrebbe tenuto un rendimento alto, va sottolineata. Cartellino e stipendio sono stati pagati con la cessione di Mario Rui, girato al Napoli. Tanto per fare due conti approssimativi. Ecco, diciamo che Kolarov in poco tempo è riuscito a non far rimpiangere Mario Rui, che a Roma ha vissuto un'annata sfortunata e parecchio anonima per colpa dell'infortunio in piena fase di preparazione. A proposito di terzini: finalmente la Roma, appunto a basso costo, ha un calciatore di altissimo livello sulla fascia sinistra.

ESTERNI SENZA PACE - Roba da tornare indietro nel tempo, ai livelli di Vincent Candela, di Sebino Nela o nell'èra moderna Max Tonetto. Partendo dal 2011 si sono alternati in quel ruolo anche discreti calciatori ma senza mai trovare pace, perché per un motivo o per un altro, quella fascia è sempre rimasta più o meno scoperta. Spalletti aveva trovato un esterno vero, ma un infortunio l'ha momentaneamente portato via e si tratta di Emerson. Che è bravo, giovane e per questo non (ancora) al livello di Aleksandar. Poi, Walter Sabatini (proprio lui lo portò a Lotito) ha cercato anche soluzioni esotiche, ricordiamole in ordine sparso: José Angel, Dodò, Balzaretti, Digne, Bastos, Holebas, Emanuelson. Tra questi, investimenti veri sono stati fatti per Dodò e Balzaretti, quest'ultimo ritiratosi dal calcio per un problema muscolare serio, mentre il primo mai esploso come ci si aspettava e come ci avevano detto. Il resto sono state soluzioni approssimative, tipo Digne, esterno capace, ma non di proprietà della Roma e infatti ora gioca nel Barcellona, via Psg.

CATTIVISSIMO TE - Aleksandar è entrato subito a piedi uniti nello spogliatoio dei giallorossi. Perché lui, come qualche tempo fa succedeva a Maicon, emana personalità. Il brasiliano giocava con la faccia, Aleksandar gioca anche con le gambe, con quella finta che tutti conoscono ma che alla fine riesce sempre. Perché, stando ai racconti di Di Francesco, si allena con la serietà e la determinazione di un esordiente. E' amico di De Rossi, di Dzeko, con loro è tra i più ascoltati dal gruppo. Fisicamente indistruttibile, gli tocca fare gli straordinari perché alle sue spalle ora non ha ancora alternative. Per questo domani sera contro il Crotone, Di Francesco gli darà ancora una volta una maglia da titolare. Avrà tempo per riposarsi. Del resto, mica è venuto a Roma in vacanza. Qui vuole vincere, gli interessa poco anche dei gol. «Alla mia età ci faccio poco caso, vorrei ottenere qualche successo con la squadra», ha dichiarato domenica al termine della partita vinta a Torino. Alla sua età, 32 anni a novembre. Non pochi, ma a volte sono quelli che bastano per sentirsi un ragazzino. Dalla faccia imbruttita. Che mette un po' paura, diciamolo.
di A. Angeloni
Fonte: Il Messaggero

Mario Rui - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Ven. 05 ott 2018 
Da Brighi a Uçan: Empoli crocevia dei doppi ex
L'ultima volta che la Roma ha vinto un trofeo, il 24 maggio 2008, Matteo Brighi...
 Lun. 17 set 2018 
MONCHI: "Il tifoso della Roma è tremendamente emotivo. La cessione di Salah è stata inevitabile..."
Il DS giallorosso Monchi ha parlato al portale El Mundo: Tutto ciò che hai...
 Mar. 11 set 2018 
L'Italia non esce più dall'incubo mondiale. Mancini senza gol
Il secondo atto della Nations League è finito in maniera teatrale per l'Italia,...
 Lun. 10 set 2018 
Nations League - Portogallo-Italia, Le Formazioni Ufficiali
Cristante titolare nel 4-3-3
 Sab. 18 ago 2018 
Lazio-Napoli 1-2: Milik e Insigne ribaltano il gol di Immobile
Ancelotti al debutto ufficiale sbanca l'Olimpico e risponde così alla vittoria della Juve nel pomeriggio contro il Chievo
 Mer. 15 ago 2018 
Calciomercato e rose a 25: la situazione delle 20 squadre di A
Serie A, calciomercato e rose da 25 calciatori. Da quattro anni la FIGC ha infatti...
 Mar. 12 giu 2018 
La strategia della cessione: Juventus prima nel mercato in uscita
Sono bastati pochi rumors sulla possibile cessione di Nainggolan all'Inter (data...
 Sab. 05 mag 2018 
De Laurentiis: "Sudditanza Juve esiste. Finale Champions Bayern-Roma portava meno soldi all'Uefa e..."
Il presidente del Napoli prende la parola: "Roma e Bayern sono state penalizzate in Champions da decisione arbitrali assurde. L'ultima partita dei giallorossi in Champinos è stata una gara esemplare, sono stati due gladiatori in campo. Sarri via? Ne troverò un altro.
 Dom. 29 apr 2018 
Fiorentina-Napoli 3-0. Simeone tripletta, la Juve a +4
Azzurri dominati e mai in partita, mentalmente ha lasciato un segno il finale di San Siro. Al 6' Koulibaly stende Simeone: Mazzoleni dà il rigore, la Var annulla per fallo fuori area e per il senegalese scatta il rosso diretto. Il Cholito colpisce due volte: il sogno di Sarri finisce qui?
 Dom. 22 apr 2018 
Juventus-Napoli 0-1: Koulibaly al 90', delirio azzurro allo Stadium
La squadra di Sarri vince allo scadere grazie a un colpo di testa del difensore senegalese. Ora la distanza in classifica con i bianconeri è di un solo punto
 Mer. 21 mar 2018 
Serve un assist? Ci pensa Kolarov
Quel collo interno sinistro è un grimaldello dorato: lui lo agita da fermo o in...
 Mar. 13 mar 2018 
Monchi: "Ai quarti di Champions per crescere. Under può essere il futuro della Roma"
Il ds parla a poche ore da quello che definisce “uno dei match più importanti degli ultimi tempi”: “Con lo Shakhtar non sarà facile, ma nemmeno impossibile. Stiamo costruendo una squadra con un futuro ambizioso”
 Ven. 09 mar 2018 
Il club dei 5. In quattro hanno segnato almeno cinque volte
C'è un club esclusivo nello spogliatoio della Roma: chiamiamoli pentamarcatori,...
 Lun. 05 mar 2018 
AG. MARIO RUI: "Contro la Roma gli si può imputare solo l'errore sul 4-1"
Mario Giuffredi, agente di Mario Rui, è intervenuto ai microfoni di Radio Sportiva:...
 Dom. 04 mar 2018 
Valanga. Torna la giostra giallorossa del gol: va a segno l'intero tridente
Fate così, giocatela sempre al San Paolo ché è meglio. Qui, senza tifosi contro...
L'impresa. Roma, così è stupendo!
Non possiamo sapere se lo scudetto se n'è già andato anche quest'anno verso Torino,...
Na...polli, paga il duello di nervi con la Juve e la Roma vince con un super Dzeko
Bella, sporca e tremendamente cattiva la Roma al San Paolo, lì dove solo la Juventus...
La Roma torna magica. Il Napoli crolla quando meno te l'aspetti
Vede il Napoli e, a sorpresa, la Roma rinasce. Colpo grosso giallorosso al San Paolo:...
Lacrime e applausi, il crollo del Napoli è un melodramma
Il Napoli quasi non ci credeva quando è uscito tra gli applausi affettuosi del San...
Un terzo posto magico con un pizzico di pazzia
Uno strambo torneo a tre, con in palio due posti nella Champions del prossimo anno....
Napoli, che disfatta. Un poker della Roma ribalta il campionato
Il gol di Dybala all'ultimo secondo contro la Lazio manda in cortocircuito il Napoli...
 Sab. 03 mar 2018 
Napoli-Roma 2-4: Dzeko doppietta, Under e Perotti in gol. Sarri, crollo clamoroso
Apre Insigne, poi dilagano i giallorossi, Mertens segna nel recupero. Azzurri ancora in testa, ma con un solo punto sulla Juve che deve recuperare una gara. Di Francesco sale al 3° posto
Napoli-Roma I Convocati di Sarri
Al San Paolo l'anticipo della 27esima giornata di Serie A
 Ven. 02 mar 2018 
Gran Gala Napoli per 50.000 persone
Fatta, già fatta, come spesso succede: perché le gerarchie vengono scolpite sulla...
Non solo cessioni. Arriva lo sponsor
I conti migliorano, ma la Roma costa sempre più di quanto guadagna e continua a...
 Gio. 01 mar 2018 
Roma ferita. Ma ha un piano
All'andata contro il Napoli la Roma rimediò all'Olimpico una sconfitta con tanti...
Di Francesco, le mosse per la rinascita
Il black out contro il Milan è il primo ostacolo da superare al momento di preparare...
 Mer. 28 feb 2018 
Calciomercato, incontro tra il Napoli e Mario Rui a fine stagione
Secondo quanto riferito da Rai Sport, Mario Rui e il suo agente avranno a fine stagione...
 Mar. 27 feb 2018 
CALCIOMERCATO, ag. di Mario Rui: "La Roma con noi si è sempre comportata bene. Per il futuro..."
Mario Giuffredi, agente di Mario Rui, ha parlato ai microfoni di RMC Sport. Tra...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>