facebook twitter Feed RSS
Sabato - 25 novembre 2017
Mappa Cerca Versión italiana Inglés versión
RomaForever.it
Home News Forum La Squadra Campionato Champions League Europa League Coppa Italia
Shop Amichevoli Calciomercato Le Formazioni Palmarés Supercoppa italiana Contattaci Lavoro
 

Roma, ci pensa Golarov

Lunedì 23 ottobre 2017
Vittoria sporca, ma comunque bella. Di Francesco l'ha pensata così, da sabato. E la Roma lo ha accontentato, battendo il Torino con l' unico vero tiro in porta: 1 a 0. Kolarov ha arrotato il sinistro e ha fatto centro. Come a Bergamo, lo scorso 20 agosto, all'inizio di questo torneo. Due mesi dopo, ha scelto la suspence, aspettando la ripresa. Contro l'Atalanta segnò nel primo tempo. Sempre, però, su calcio da fermo. In serie A, finora, solo lui ha concesso il bis su punizione diretta. Per i giallorossi valgono 6 punti dei 18 che hanno in classifica. Tiro mancino, doppio e pesantissimo, dunque.

PRIMATO EGUAGLIATO - In campionato, almeno quando va in trasferta, la Roma sa solo vincere. Sono 4 i successi esterni in 4 viaggi. E diventano 11, se si contano anche i 7 del torneo passato: è record, come quello dell'Inter di Mancini nella stagione 2006-2007. A Firenze, il 5 novembre, c'è la possibilità di migliorarlo. Di Francesco, per ora, si accontenta. Anche perché fuori casa, in campionato, casa, i giallorossi non hanno ancora mai preso gol e la difesa, insieme con quelle del Napoli e dell'Inter, è la migliore della serie A, con 5 reti subite. E resiste pure nel pomeriggio in cui mancano i due centrale titolari, Manolas e Fazio, e lì in mezzo giocano i mancini Jesus e Moreno. Che, comportandosi dignitosamente, confermano l'organizzazione della squadra. Come a Bergamo, Alisson non trova lavoro nemmeno a Torino.

SOLITA CINQUINA - Di Francesco, mostrandosi coerente, non cambia il metodo per prevenire le fatiche scontate degli impegni ravvicinati. E, anche contro il Torino, ripete quanto fece a settembre subito dopo la prima gara di Champions contro l'Atletico, cambiando 5 giocatori nelle successive 4 partite contro il Verona, il Benevento, l'Udinese e il Qarabag (abbassò il numero a 4 per il match di fine ciclo a San Siro contro il Milan). Ecco che entrano, dopo la prestazione di sostanza a Londra, ancora in 5: Florenzi, Moreno, De Rossi, Pellegrini ed El Shaarawy. E 4 dei 5 esclusi sono in panchina: Peres, Gonalons, Perotti e Gerson. Solo Fazio, distorsione alla caviglia, resta a casa. Il turnover, insomma, fa ormai parte della vita quotidiana del gruppo. Coinvolge i calciatori e distribuisce gli sforzi. Nessuno può essere scontento e soprattutto stanco, anche se Kolarov e Dzeko, con Alisson, sono sempre partititi dall'inizio in queste 11 partite (8 di campionato e 3 di coppa). A rischio, per dirla tutta, c'è però l'identità della Roma. Perché l'allenatore, quando propone 5 innesti, interviene su mezza squadra. E, analizzando il primo tempo, è evidente che la nuova rivoluzione non garantisca la solita efficacia. Nessuna conclusione verso Sirigu fino all'intervallo e l'unica chance è per Strootman, tra l'altro su corner di Kolarov e quindi su palla inattiva: conclusione a lato, a porta vuota. Ma più che gli interpreti diversi, è la mancanza di ritmo a incidere sulla prova dei giallorossi. La strada, comunque, porta al futuro. La novità del pomeriggio è Moreno, al debutto da titolare. Il sistema di gioco, pur restando il 4-3-3, è simile quello presentato mercoledì scorso contro il Chelsea: a destra, a Londrà, giocò Gerson e qui invece comincia Nainggolan. Che, però, si accentra spesso in quella che poi, sarà la posizione di Schick. Su quel lato, Nainggolan spesso si accentra: per liberare la corsia a Florenzi o per andare al tiro. Quello che dovrà fare Schick. Nella ripresa il ritmo è più alto e Nainggolan un altro. Strootman ignora El Shaarawy e fa arrabbiare Dzeko, in campo per sua scelta dopo la notte in bianco. Quando entra Under per Pellegrini e Nainggolan torna a centrocampo, la Roma va a vincere la partita. Con un centrocampista in meno e un attaccante in più. De Silvestri ferma El Shaarawy, Kolarov trasforma la punizione. In successo.
di U. Trani
Fonte: Il Messaggero

Serie A - News

 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Lun. 06 nov 2017 
Come corre questa Roma. È un treno ad alta velocità
Santa Maria Novella chiama Termini, quattro cantuccini che valgono tre punti e festa...
Prova di forza dei giallorossi. Ora il derby della Capitale
Ridono Roma, Lazio e Juve, piangono Napoli, Inter e Fiorentina: è la sintesi della...
Un sorriso vale più di mille parole urlate al megafono
L'uomo con il megafono lo aveva cacciato; il provinciale inadeguato l'ha fatto diventare...
La Roma galoppa al ritmo di record
La Roma, quando si mette in viaggio, è davvero implacabile. E, proprio lontano dall'Olimpico,...
 Dom. 05 nov 2017 
Lazio-Udinese, gara rinviata. Ipotesi recupero il 24 gennaio
Potrebbe essere il 24 gennaio prossimo, un mercoledì, la prima data utile per recuperare...
Genoa esonera Juric, arriva Ballardini
Come successore è indicato Ballardini, attesa per annuncio
Roma, la redenzione di Gerson: da bidone a campione
A Firenze i primi due gol in Serie A del brasiliano, quasi un anno dopo la sciagurata partita con la Juventus in cui era stato bollato come fallimento
Roma, vittoria da record. Gerson super, Viola k.o.
Il brasiliano incanta, ma la Viola risponde: nella ripresa decidono il greco di spalla e il mago dalla panchina: i giallorossi centrano il record di vittorie esterne (12) nella storia della Serie A
Fiorentina-Roma Le Formazioni UFFICIALI
12ªGiornata di Serie A
Franchi, oggi c'è il pienone. Sciopero in curva Fiesole contro le multe agli ultrà
Una domenica d'altri tempi. Non solo per l'orario, quello delle 15 per una sfida...
Chiesa-Pellegrini, sfida tra gli azzurri del futuro
C'è tempo, ma l'azzurro è nel destino di entrambi. Chissà se ieri Federico Chiesa...
Di Francesco story. Dai sogni di Empoli al dribbling ai viola
«Mamma mia quanto era palloso Eusebio da ragazzino. Un perfettino nato». Ride di...
Stadio, i dubbi dei tecnici su traffico e Roma-Lido
Fondi privati insufficienti per far marciare a dovere la malandata Roma-Lido; previsioni...
A Firenze c'è divieto di sosta
Senza dare la priorità ad alcuna competizione, adesso la Roma si deve comunque dedicare...
 Sab. 04 nov 2017 
Roma, il cartellino giallo è sconosciuto: è la "più buona" d'Europa...
Di Francesco ha forgiato una squadra aggressiva che non cade negli eccessi. Nove gialli e nessun rosso, solo l’Arsenal è alla pari
Gol spettacolari e decisivi: ElSha è tornato il Faraone
Già cinque reti in 12 partite giocate: Di Francesco alla Roma ha recuperato il Faraone
Clara Lafuente: "Il progetto è una grave offesa. Spostate lo stadio o blocco tutto"
«Noi siamo disponibili a modifiche ma se per modifiche si intende la demolizione...
Turnover, Spalletti è l'antitesi di Di Francesco
Mai uguale a se stessa. A Firenze Di Francesco se, come sembra, impiegherà Gonalons...
Domani temporali sul Franchi
La sfida con la Fiorentina è alle porte e Manolas punta a riprendersi il posto al...
Monchi: "Juve, Napoli e Inter da titolo, ma la mia Roma c'è. Ve lo dice un ds con la tuta"
L'ambizione, la cura dei rapporti, la vicinanza, il lavoro, la passione. A Siviglia...
Il vincolo c'è, Tor di Valle è a rischio
Ieri, a Il Tempo, aveva dichiarato: «La prossima settimana firmerò, ai sensi della...
 Ven. 03 nov 2017 
La Roma ama il segno "2": se vince a Firenze è record assoluto
La squadra giallorossa è molto vicina a conseguire la 12° vittoria esterna consecutiva in Serie A, che rappresenterebbe il nuovo primato storico
OLANDA: convocato Strootman, fuori de Vrij
C'e' il solo Kevin Strootman, centrocampista della Roma, a rappresentare la serie...
Fiorentina, Sportiello: "Roma favorita, ma noi abbiamo più motivazioni di loro"
Marco Sportiello, portiere della Fiorentina, prossima avversaria della Roma in Serie...
Florenzi per forza: divieto di sosta. E Pioli gli porta bene
Ne rimarrà soltanto uno. Quell'uno non è Highlander, sta bene ma non...
Alisson ha conquistato tutti. La Roma pensa a prolungare
Era una sfida molto difficile da vincere, visto quello che Szczesny aveva fatto...
Un altro "stop" sullo Stadio!
«La prossima settimana, ai sensi delle normative vigenti sulla tutela del diritto...
Cresce bene Juan Jesus, proprio come la Roma: "E ora il salto di qualità"
Che la Roma possa battere chiunque, come ha detto ieri ai microfoni della ra­dio...
Carica Astori: "La Roma è tosta ma niente paura"
Difendere come loro. Il primo obiettivo in casa viola è provare a fare ciò...
 Gio. 02 nov 2017 
Designazioni Arbitrali 12ª Giornata di Serie A
SERIE A TIM - Designazioni 12ª Giornata di Andata
 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >>