facebook twitter Feed RSS
Domenica - 19 agosto 2018
Mappa Cerca Versión italiana Inglés versión
RomaForever.it
Home News Forum La Squadra Campionato Champions League Europa League Coppa Italia
Shop Amichevoli Calciomercato Le Formazioni Palmarés Supercoppa italiana Contattaci Lavoro
 

DI FRANCESCO: "Vittoria importante su campo difficile. Dzeko? È stato male e ha voluto giocare"

TORINO-ROMA 0-1 LE INTERVISTE POST-PARTITA EUSEBIO DI FRANCESCO: "Vittoria importante su un campo difficile e contro una squadra che darà fastidio. Kolarov può fare ancora di più"
Domenica 22 ottobre 2017
DI FRANCESCO A MEDIASET

Vittoria importante oggi...
"Sì, un campo non facile. Anche il terreno non era al meglio. Non siamo stati lucidi sull'ultimo passaggio, abbiamo tenuto però la partita contro una squadra che darà fastidio a tante altre squadre."

Giocate alla Di Francesco...
"Oggi non avevamo due difensori ed ha esordito Moreno. Il lavoro paga, è un ragazzo eccellente con grandi qualità tecniche. Abbiamo lavorato bene sulla linea e saliti bene. Poco brillanti ed un po' sporchi nel primo tempo, ma me l'aspettavo. Qualcosa si paga quando si viene da partite importanti come quelle di Londra col Chelsea."

Ci siete per lo scudetto?
"Può essere un vantaggio o svantaggio non aver giocato con la Sampdoria. Continuiamo così, con questa mentalità e applicazione. Sono riuscito a coinvolgere tutti i giocatori, rendendoli tutti partecipi ed utili alla causa."

Si può sdoganare la parola scudetto?
"Siete voi che una volta parlate dello scudetto ed un giorno no. Dopo il Napoli. C'è stata una crescita costante della squadra, in futuro, tra qualche partita in più, magari parlerò in modo differente."

A che punto è la tua Roma in costruzione?
"L'atteggiamento avuto anche oggi, nonostante non siamo stati magari puliti, è giusto."

Le vittorie in trasferta?
"Abbiamo avuto un buon atteggiamento anche oggi, non siamo stati pulitissimo con l'ultimo passaggio. Dzeko è stato male tutta questa mattina ma ha voluto giocare, Fazio è rimasto a casa per un problema alla caviglia, io lavoro per far sentire tutti titolari."

Un commento su Kolarov?
"Kolarov può fare ancora di più, ma ha una padronanza tecnica e una mentalità impressionante."

*** *** ***


DI FRANCESCO A SKY

Ha dato l'elisir di lunga vita a Kolarov?
"E' lui col suo atteggiamento, come prepara le partite che fa la differenza. Grandissimo professionista, unito alle grandi qualità di calciatore che ha."

Quale messaggio mandate al campionato?
"Al di là delle problematiche, qualche giocatore ha esordito dal primo minuto in questo campionato, come Moreno che ha fatto un'ottima gara. La linea difensiva ha lavorato sempre alta, mettendo spesso in fuorigioco gli avversari. Nonostante non fossimo lucidissimi abbiamo concesso poco e niente al Torino. Siamo stati poco lucidi nell'ultimo passaggio, nella finalizzazione. Per quanto riguarda i segnali, una settimana fa eravamo fuori da tutto, oggi siamo dentro tutto, per quello dico solo che la mia squadra trasmette equilibrio, come sono io e come lavoro. Il resto si vedrà."

Ci sono fiducia ed entusiasmo, potenzialmente siete a 21 punti...
"Mi fa piacere che i ragazzi ci credano, ma quello che conta è l'atteggiamento in campo. I risultati sono importanti però con la mentalità che abbiamo acquisito adesso in una gara in cui non eravamo brillantissimi, quando concedi poco agli altri, vai nella loro metà campo e tieni spesso il pallino del gioco, sono ottimi segnali. Dobbiamo migliorare nell'attaccare meglio l'area."

La tua Roma ha la miglior difesa, ti hanno venduto il miglior difensore ma hai comunque creato una squadra...
"Questa è la cosa che mi fa più piacere , la grande compattezza di squadra, la capacità di rimanere corti e di far lavorare anche gli attaccanti in fase difensiva e lo stanno facendo bene. Col Chelsea, al di là dei tre gol presi, la squadra difensivamente ha lavorato benissimo, abbiamo fatto qualche errore individuale e ci ha creato qualche difficoltà con la grande qualità che hanno loro. Mi piace la mentalità e il desiderio della squadra di andare sempre a prendere gli avversari e di lavorare insieme nelle fasi."

*** *** ***


DI FRANCESCO ALLA RAI

Oggi si è vista una squadra solida e consapevole della propria forza. Si può dire sia cominciata una nuova stagione per la Roma?
"Questa squadra sta crescendo costantemente, grande prova di maturità, nonostante le fatiche di Champions e le assenze. Abbiamo vinto una partita non facile in cui non siamo stati puliti nell'ultimo passaggio ma cercando di tenere sempre il pallino del gioco in mano. E' stata una vittoria importante."

Ha schierato più avanzato Nainggolan, lasciando fuori esterni di ruolo come Florenzi, Under e Perotti. Perché questa scelta?
"C'erano alcuni giocatori che avevano fatto due partite consecutive e siamo tornati alle sei di mattina da Londra, questo ha inciso sulla mia idea. In questa maniera, con Radja avremmo avuto più passaggi tra le linee. Ho avanzato la sua posizione non in maniera netta, ma un po' in modo sporco al centro destra per poi aprire Pellegrini. Lo abbiamo fatto in modo alterno a volte bene, altre volte meno bene, cercando di sfruttare le corsie esterne durante la gara a partita in corso, mettendo in campo più fisicità sapendo che il Torino ci avrebbe dato più filo da torcere sotto quel punto di vista"

*** *** ***


DI FRANCESCO A RADIO RAI

Cosa ha fatto Dzeko?
"Ha accusato dei problemi di dissenteria durante la notte, ma avevo la coperta corta davanti vista la condizione di Defrel e Schick. Siamo stati bravi oggi a tenere in mano il pallino del gioco, ma in attacco abbiamo spesso sbagliato l'ultimo passaggio. Il campo non era bellissimo e non aiutava i giocatori a palleggiare. La difesa ha lavorato molto bene, nonostante Moreno abbia giocato per la prima volta da titolare. La linea mi è piaciuta, per atteggiamento e mentalità: abbiamo messo gli avversari in fuorigioco per 7-8 volte e questo mi piace molto".


*** *** ***


DI FRANCESCO A ROMA TV

Se non c'è sacrificio non si vince?
"Senza sacrificio non andiamo da nessuna parte, questa è la mentalità se si vuole prendere la squadra avversaria dall'altra parte. Siamo stati un po' sporchi e me l'aspettavo, non lucidi nell'ultimo passaggio. La linea spesso ha accettato l'uno contro uno e questo è simbolo di mentalità. Sicuramente si poteva fare meglio ma sono contento perché sapevo che avremmo faticato per alcune cose. Contento della prestazione, anche come l'avevo preparata nel saper aspettare per poi essere decisivi."

Chi gioca ha un rendimento eccellente...
"Non possiamo pensare di non concedere neanche cross. Quando giochi contro 4 attaccanti, ci è mancata solo la lucidità dell'ultimo passaggio. Edin era a mezzo servizio, è stato male tutta la notte e ha fatto una gara di sacrificio. Non conosco giocatori che non vogliono vincere i campionati."

Una parola su Kolarov?
"La punizione nasce da un concetto ribadito, all'inizio volevamo palla sui piedi mentre il tiro è nato da un attacco in profondità di El Sha. Ci sono giocatori come Kolarov che hanno un gran tiro oltre un aspetto psicologico eccellente in questo momento, vanno sfruttate anche queste cose."

Soddisfatto della catena destra?
"Si poteva far meglio anche se si sono messi a disposizione avendolo provato poco. Volevo mettere una squadra fisica, potevamo soffrire la nostra stanchezza. Quindi ho preferito mettere Radja che è un centrocampista in più in grado di arrivare in zona gol. Lui è cresciuto alla distanza, nel secondo tempo grande spessore. Sapevo di avere giocatori in panchina come Perotti e Under, ci hanno dato qualcosa in più a gara in corso."

Quali sono state le difficoltà?
"Eravamo bravi a cercare i primi passaggi, ma palleggiando corto si dà possibilità agli avversari di aggredirti. Li abbiamo aggrediti poco, e qui ha inciso la condizione non buona di Edin. Nel primo tempo gli esterni, sopratutto El Sha, potevano fare di più. Nella ripresa li abbiamo allungati e abbiamo avuto diverse ripartenze, a lungo andare siamo cresciuti. L'importante era non essere eccessivi nel pressing, l'abbiamo fatto quando lo dovevamo fare."

L'allenatore invia messaggi positivi alla squadra?
"La mia mentalità è questa, per fare un lavoro di qualità non si possono inventare i ruoli. Moreno ha acquisito meccanismi col tempo, prima era abituato a giocare con l'uomo e oggi ha fatto benissimo. Quando mandi in fuorigioco tante volte gli avversari vuol dire che la linea funziona."

Torino-Roma - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Sab. 18 ago 2018 
Torino-Roma I Convocati di Mazzarri
Il tecnico Walter Mazzarri ha selezionato 23 calciatori per la partita di domani...
ROMA atterrata a Torino (VIDEO)
La Roma di Eusebio Di Francesco è giunta all'Aeroporto di Fiumicino dove intorno...
MAZZARRI: "Domani dovremo essere bravi a mettere in difficoltà una squadra tecnicamente molto forte"
TORINO-ROMA LA CONFERENZA STAMPA DI WALTER MAZZARRI: "Nuovi arrivati? Sono tutti molto forti, devo però capire in che condizioni sono."
Torino-Roma I Convocati
Torino-Roma: i 24 convocati di Eusebio Di Francesco
DI FRANCESCO: "Vogliamo partire benissimo. Sono contento di avere difficoltà a scegliere gli 11"
TORINO-ROMA - LA CONFERENZA STAMPA DI EUSEBIO DI FRANCESCO: "Out Perotti per un problema alla caviglia. Nzonzi può coesistere con De Rossi"
TRIGORIA 18/08 - Rifinitura in vista del Torino: a parte Perotti, Nzonzi, Bianda e Gonalons
ALLENAMENTO ROMA - Sala video, parte atletica e tattica nella rifinitura.
La vigilia di Torino-Roma: tutti i dubbi di Di Francesco
La ricchezza della rosa costringe il tecnico a lunghe riflessioni. A Torino le certezze sono Olsen, Florenzi, Manolas, Kolarov, De Rossi, Pastore e Dzeko
Pallotta vs De Laurentiis. Difra si affida ai senatori
«Cosa pensi stia fumando De Laurentiis laggiù a Napoli? Se trova ancora quel piccolo...
Di Francesco fa l'equilibrista: gestire la rosa extralarge e dare meccanismi perfetti
Il mercato in entrata s'è chiuso senza sorprese. Non poteva essere altrimenti. Senza...
 Ven. 17 ago 2018 
TORINO, Cairo: "Mazzarri valuterà se far giocare subito i nuovi"
Il presidente del Torino Urbano Cairo ha parlato ai microfoni di Torino Channel...
Due giorni a Torino-Roma: l'importanza della rosa folta
Già dalla prima di campionato l’importanza dell’abbondanza e i ballottaggi. Con il Torino probabile esordio di Olsen, Florenzi terzino. Pastore insidia Strootman
 Gio. 16 ago 2018 
TRIGORIA, il programma degli allenamenti in vista del match contro il Torino
La squadra giallorossa tornerà ad allenarsi domani Venerdì 17 alle ore 10.00....
TRIGORIA, Sabato la conferenza stampa di Di Francesco in vista del match contro il Torino
Sabato alle 12:30 si terrà la conferenza stampa di Eusebio Di Francesco, che...
SERIE A, possibile rinvio della prima giornata
Dopo i gravi fatti di Genova, con il crollo del Ponte Morandi facente parte dell'Autostrada...
Designazioni arbitrali 1ª giornata di Serie A
SERIE A TIM - Designazioni 1ª Giornata di Andata
TRIGORIA, la squadra scenderà in campo oggi pomeriggio in vista della sfida contro il Torino
Allenamento pomeridiano per la Roma di Di Francesco. La squadra giallorossa infatti...
 Mer. 15 ago 2018 
Polverizzati i 1500 biglietti per Torino
La marcia di avvicinamento alla prima giornata di Serie A è iniziata col piede giusto: una Roma pronta a duellare sapendo di trovare al suo fianco i suoi tifosi
 Mar. 14 ago 2018 
Torino, Rincon: "Con la Roma senza paura, servirà l'approccio giusto"
La Roma lavora sul mercato per chiudere le ultime operazioni e si prepara per l'esordio...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>