facebook twitter Feed RSS
Mercoledì - 22 novembre 2017
Mappa Cerca Versión italiana Inglés versión
RomaForever.it
Home News Forum La Squadra Campionato Champions League Europa League Coppa Italia
Shop Amichevoli Calciomercato Le Formazioni Palmarés Supercoppa italiana Contattaci Lavoro
 

Un cigno chiama l'altro. Di Francesco: "Dzeko mi ricorda più Van Basten di Batigol"

Domenica 22 ottobre 2017
Lo scorso anno questa partita fu il punto più basso della sua carriera romanista. Edin Dzeko al Grande Torino la scorsa stagione sbagliò un po' tutto e forse anche qualcosa in più. Tanto che a fine gara Spalletti fece capire che la partita dopo sarebbero cambiate tante cose. La partita dopo, però, Dzeko giocò ancora. Segnando contro l'Inter il primo dei due gol con cui i giallorossi vinsero, festeggiato in modo colorito (eufemismo) da De Rossi, pronto a difenderlo contro tutti e tutto. Oggi Dzeko torna proprio lì, sul campo che poteva decretare la sua «fine» e che invece ha segnato la sua rinascita. Già, perché da quel momento in poi il centravanti bosniaco ha iniziato a segnare a raffica, a dare un calcio a tutti i pregiudizi ed i dubbi sul suo conto ed a prendersi la Roma. Esattamente come oggi, dove Edin è uno dei pochi insostituibili di Di Francesco.

COME BATI - Anche oggi Edin sarà lì, al suo posto, al centro dell'attacco giallorosso. Per provare a segnare, a festeggiare, a vincere una partita chiave. Il gol segnato al Chelsea, il primo dei due, ha aperto nell'immaginario di molti un paragone illustre, quello con Gabriel Omar Batistuta, l'attaccante argentino protagonista del terzo scudetto romanista. «Ma sono due giocatori differenti - dice Eusebio Di Francesco, l'allenatore della Roma - Bati viveva dentro l'area ed era più potente, da trenta metri era anche capace di spaccarti la porta. E poi di testa era fortissimo, colpita la palla sempre molto forte. Edin invece ha più qualità tecnica, sa anche mandare i compagni in gol, Bati era più bravo a farli. Credo che Dzeko ora abbia unito le due cose e le stia portando bene avanti, anche se la cosa che ho gradito di più della sua partita di Londra è la predisposizione a giocare con la squadra, ad aggredire come voglio».

COME MARCO - Anche se poi, però, per Di Francesco il paragone vero è con qualcun altro. Sempre centravanti, sempre di grande pregio, sempre nella gallery dei più forti: «Se devo paragonare Dzeko a qualcuno per caratteristiche tecniche allora dico Van Basten. Per come calcia, destro e sinistro. E per come si muove. Con le dovute proporzioni, mi ricorda proprio lui. E mi auguro che possa diventare vincente come lui. Lo dico per me e per la Roma». Del resto, Van Basten era il cigno di Utrecht, Dzeko è quello di Sarajevo. I tratti distintivi sono davvero simili e Di Francesco ha ragione a metterli vicini. Con le dovute proporzioni, ci mancherebbe. Ma forse anche fino ad un certo punto.
di A. Pugliese
Fonte: Gazzetta dello Sport

Serie A - News

 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Dom. 05 nov 2017 
Chiesa-Pellegrini, sfida tra gli azzurri del futuro
C'è tempo, ma l'azzurro è nel destino di entrambi. Chissà se ieri Federico Chiesa...
Di Francesco story. Dai sogni di Empoli al dribbling ai viola
«Mamma mia quanto era palloso Eusebio da ragazzino. Un perfettino nato». Ride di...
Stadio, i dubbi dei tecnici su traffico e Roma-Lido
Fondi privati insufficienti per far marciare a dovere la malandata Roma-Lido; previsioni...
A Firenze c'è divieto di sosta
Senza dare la priorità ad alcuna competizione, adesso la Roma si deve comunque dedicare...
 Sab. 04 nov 2017 
Roma, il cartellino giallo è sconosciuto: è la "più buona" d'Europa...
Di Francesco ha forgiato una squadra aggressiva che non cade negli eccessi. Nove gialli e nessun rosso, solo l’Arsenal è alla pari
Gol spettacolari e decisivi: ElSha è tornato il Faraone
Già cinque reti in 12 partite giocate: Di Francesco alla Roma ha recuperato il Faraone
Clara Lafuente: "Il progetto è una grave offesa. Spostate lo stadio o blocco tutto"
«Noi siamo disponibili a modifiche ma se per modifiche si intende la demolizione...
Turnover, Spalletti è l'antitesi di Di Francesco
Mai uguale a se stessa. A Firenze Di Francesco se, come sembra, impiegherà Gonalons...
Domani temporali sul Franchi
La sfida con la Fiorentina è alle porte e Manolas punta a riprendersi il posto al...
Monchi: "Juve, Napoli e Inter da titolo, ma la mia Roma c'è. Ve lo dice un ds con la tuta"
L'ambizione, la cura dei rapporti, la vicinanza, il lavoro, la passione. A Siviglia...
Il vincolo c'è, Tor di Valle è a rischio
Ieri, a Il Tempo, aveva dichiarato: «La prossima settimana firmerò, ai sensi della...
 Ven. 03 nov 2017 
La Roma ama il segno "2": se vince a Firenze è record assoluto
La squadra giallorossa è molto vicina a conseguire la 12° vittoria esterna consecutiva in Serie A, che rappresenterebbe il nuovo primato storico
OLANDA: convocato Strootman, fuori de Vrij
C'e' il solo Kevin Strootman, centrocampista della Roma, a rappresentare la serie...
Fiorentina, Sportiello: "Roma favorita, ma noi abbiamo più motivazioni di loro"
Marco Sportiello, portiere della Fiorentina, prossima avversaria della Roma in Serie...
Florenzi per forza: divieto di sosta. E Pioli gli porta bene
Ne rimarrà soltanto uno. Quell'uno non è Highlander, sta bene ma non...
Alisson ha conquistato tutti. La Roma pensa a prolungare
Era una sfida molto difficile da vincere, visto quello che Szczesny aveva fatto...
Un altro "stop" sullo Stadio!
«La prossima settimana, ai sensi delle normative vigenti sulla tutela del diritto...
Cresce bene Juan Jesus, proprio come la Roma: "E ora il salto di qualità"
Che la Roma possa battere chiunque, come ha detto ieri ai microfoni della ra­dio...
Carica Astori: "La Roma è tosta ma niente paura"
Difendere come loro. Il primo obiettivo in casa viola è provare a fare ciò...
 Gio. 02 nov 2017 
Designazioni Arbitrali 12ª Giornata di Serie A
SERIE A TIM - Designazioni 12ª Giornata di Andata
Di Francesco in 5 mosse si è già preso la Roma: mai così bene in Coppa
È come se ritrovaste dopo tanti anni la compagna di classe più bella, quella per...
Tutti i "buchi" della mobilità per lo stadio di Tor di Valle
Mobilità e sicurezza dei tifosi e dei mezzi di soccorso ed emergenza sono a rischio...
I due volti di Gerson
Da qualche parte, in qualche tempo doveva pure essere andato disperso Gerson Santos...
I tabloid inglesi contro Conte: "Umiliato nella sua Italia"
Leggendo i tabloid inglesi di ieri, viene da sorridere quando i ‘nostri' tecnici...
 Mer. 01 nov 2017 
Manolas torna titolare contro la Fiorentina
In campo nell'ultimo quarto d'ora ieri sera, Kostas Manolas tornerà titolare domenica...
ElSha e Perotti liquidano il Chelsea. E Di Francesco passa al comando
La Roma schianta il Chelsea e mette un piede negli ottavi di Champions. Oggi sembra...
 Mar. 31 ott 2017 
La spinta e il sogno dei 55.000
È la notte dei lupi. La Roma contro il Chelsea si gioca la qualificazione agli ottavi...
Stadio, nuovo scontro sui ponti
Il messaggio è tutto fuorché criptico: «L'apertura dello Stadio di Tor di Valle...
Roma, record di infortuni. Di Francesco: "Non credo alla casualità"
«Io non credo assolutamente nella casualità, anche se in qualche situazione lo è»....
 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >>