facebook twitter Feed RSS
Giovedì - 18 gennaio 2018
Mappa Cerca Versión italiana Inglés versión
RomaForever.it
Home News Forum La Squadra Campionato Champions League Europa League Coppa Italia
Shop Amichevoli Calciomercato Le Formazioni Palmarés Supercoppa italiana Contattaci Lavoro
 

Roma, ultimo treno Peres. Karsdorp pronto al cambio

Sabato 21 ottobre 2017
A Torino ha vissuto forse le sue emozioni più belle in Italia, cominciando da quel coast to coast del 30 novembre 2014, quando dopo 78 metri di galoppata Bruno Peres insaccò il pallone dell'1-1 nel derby con la Juventus (poi vinto dai bianconeri in pieno recupero con un gol di Pirlo). Quel giorno l'Italia (quasi) intera si accorse di lui e la Roma gli mise gli occhi addosso. Tanto che l'allora d.s. Walter Sabatini provò a portarlo nella Capitale già nel 2015 («Sembrava tutto fatto, ma la trattativa non si chiuse», disse il terzino brasiliano), per poi riuscirci nel 2016. Quel Bruno Peres lì, quello di Torino, a Roma si è visto poco. Prorompente nella fase offensiva, sconclusionato e tatticamente indisciplinato in quella difensiva. Ora Peres torna nel suo primo stadio italiano da avversario per la seconda volta. La prima andò male, con la Roma sconfitta 3-1 e Spalletti che parlò di «menti malate», rivolgendosi ai suoi giocatori. Per Peres ci sarà un motivo in più per far bene: respingere l'imminente assalto di Rick Karsdorp, oramai in rampa di lancio.

LA STAFFETTA - Domani il brasiliano sarà ancora titolare, anche se sulla carta potrebbe essere una delle ultime volte. Almeno a stretto giro di posta. Proprio perché il presunto titolare, Karsdorp appunto, viene da due convocazioni consecutive (Napoli e Chelsea) e Di Francesco conta di buttarlo dentro la prossima settimana, in una delle due sfide con Crotone e Bologna. E se poi Karsdorp dovesse davvero essere quello che promette di essere, allora per Bruno Peres potrebbero arrivare giorni amari. A meno che il brasiliano già domani non dia un segnale importante, un colpo di coda, una prestazione d'autore come in giallorosso non ha mai mostrato. «Giocare nel Torino e nella Roma è completamente diverso, la scorsa stagione ho sofferto un po', in granata non c'è la stessa pressione - ha detto all'inizio di questa sua seconda avventura romanista -. Me lo avevano detto che Roma sarebbe stata una piazza bella ma difficile. E io voglio tornare ad essere presto quel Bruno di cui tutti si erano innamorati. Sono certo che questo sarà un anno totalmente diverso». Quelle certezze lì, però, per ora si sono in parte dissolte ed in parte rimaste proprio tra le Dolomiti, dalle parti di Pinzolo, dove Peres rilasciò queste dichiarazioni. Poi sono iniziate le partite e l'impressione di rivedere il Bruno Peres di Torino non si è mai avuta davvero. Tanto che qualche tifoso si è anche divertito ad affibbiargli soprannomi poco eleganti (Bruno Ceres su tutti, facendo riferimento alle voci sulle sue serate notturne).

ANELLO DEBOLE - Anche perché oramai gli avversari hanno capito che Bruno Peres è l'anello debole della difesa giallorossa e spesso e volentieri vanno ad insistere proprio lì. Come il Napoli, ad esempio, che nella vittoria colta all'Olimpico «lavorava» spesso e volentieri sulla sua fascia, la sinistra, quella dove il brasiliano, con l'aiuto a volte di Florenzi, provava ad arginare la catena formata da Insigne e Ghoulam. Ed anche a Londra, contro il Chelsea, del resto non è andata poi meglio. Ed allora per provare ad uscire con il bottino pieno domani da Torino c'è bisogno di un Bruno Peres diverso. Non solo bravo nell'attaccare gli spazi, ma anche capace di essere utile in fase difensiva. Altrimenti tutto quello che fa dalla cintola in su risulta vanificato da quello che non gli riesce dalla cintola in giù. Insomma, domani è anche un'occasione di riscatto per il brasiliano, la possibilità di cancellare dubbi e luoghi comuni. Anche perché fuori casa la Roma in campionato finora ha fatto benissimo, con tre vittorie su tre e neanche un gol subito. Di Francesco vuole continuare così, Bruno Peres anche iniziare una sua storia tutta nuova.
di A. Pugliese
Fonte: Gazzetta dello Sport

Serie A - News

 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Gio. 28 dic 2017 
Gandini ci crede: "Siamo alla pari delle altre grandi"
Si dice che «ciò che non uccide fortifica» e a Trigoria il post-Juve sembra aver...
 Mer. 27 dic 2017 
15,8% in più di spettatori per la Roma rispetto alla passata stagione
Serie A: in aumento gli spettatori presenti allo stadio (+10.1%).
Un Turno alla fine: ecco chi ha fatto più punti nel 2017
Serie A, ecco i campioni dell'anno solare 2017
Roma, per lo stadio spunta Goldman
Milan, Inter, e poi Fiorentina, Genoa e forse in futuro la Roma di James Pallotta....
Designazioni Arbitrali 19ª Giornata di Serie A
Si rendono noti i nominativi degli Arbitri, degli Assistenti, dei IV Ufficiali,dei...
Globe Soccer: Totti, premio alla carriera
Aspettando domani le stelle (Cristiano Ronaldo e Zidane) oggi a Dubai partono i...
Salvate il soldato Schick: ci servirà
Il Vangelo secondo Michael Jordan ad un certo punto recita: «Nella mia carriera...
Roma, terapia d'urto contro il mal di gol
L'unica preoccupazione di Di Francesco, in questi giorni, è abbastanza scontata:...
 Mar. 26 dic 2017 
Calciomercato Roma, Di Francesco "chiama" Monchi: a gennaio servono acquisti
Il tecnico, dopo le sconfitte con Inter, Napoli e Juventus, chiede cattiveria alla squadra e una mano dal mercato a Monchi. Sabato all'Olimpico contro il Sassuolo punta a un 4-2-4
La Top 100 del Guardian: c'è tanta serie A
La classifica stilata dal tabloid britannico sui migliori calciatori del 2017: Messi il migliore. Dzeko 43° e Nainggolan 72°
 Lun. 25 dic 2017 
Roma, incontro di mercato tra Di Francesco e Monchi: il tecnico chiede rinforzi
Nei prossimi giorni Di Francesco e Monchi si metteranno a tavolino per pianificare...
Roma, the day after: anatomia di una crisi. Tra sfortuna ed errori che diventano un limite
Dopo la sconfitta contro la Juventus, che avvelena il Natale giallorosso, Eusebio...
Uno scudetto per 5 sorelle: le chance a un passo dal giro di boa
Non sono più quelle che sino a qualche giornata fa hanno spadroneggiato. Ma le prime...
 Dom. 24 dic 2017 
Roma, l'attacco non segna più. E Schick per molti è già un flop
Il calo di Dzeko ha influenzato la produzione offensiva giallorossa, e il boemo soffiato proprio alla Juve sale sul banco degli imputati dopo essersi divorato il pari allo Stadium
Roma k.o. con le prime tre? Serve la grinta Champions
I giallorossi hanno perso contro chi gli sta davanti: Inter, Napoli e ora Juve. Ma nel doppio confronto con il Chelsea la squadra di Di Francesco ha dimostrato di poter fare punti contro i top club
Alisson e Dzeko le due facce del Natale amaro contro la Juventus
Non sembra avere timori reverenziali, Alisson, nello stadio che fa sempre tremare...
Juventus-Roma 1-0, Le Pagelle dei Quotidiani
SERIE A: JUVENTUS-ROMA 1-0 LE PAGELLE DEI MAGGIORI QUOTIDIANI NAZIONALI ITALIANI...
 Sab. 23 dic 2017 
Juventus-Roma: Le Formazioni UFFICIALI
18ªGiornata di Serie A
Juve-Roma, Dybala e Dzeko per scacciare la crisi del settimo... turno!
I due attaccanti hanno cominciato il campionato con una media realizzativa impressionante prima di crollare a partire dall'ottavo turno: stasera si incrociano dopo aver percorso lo stesso sentiero...
Riecco Juve-Roma: la notte della verità
Né la Roma né Di Francesco hanno mai vinto all'Allianz Stadium: 7 i ko consecutivi...
 Ven. 22 dic 2017 
Tommasi: "Mi candido alla presidenza della Figc"
Le parole dell’ex giallorosso: “L’idea è quella di avere un candidato unico e che quello raccolga consensi. Sarebbe un successo come sistema sportivo, in reazione ad un evento che è stato traumatico. Bisogna essere realisti però, non so quanto il nostro sistema calcio abbia questa visione”
Vis a vis Alisson-Szczesny: i due ex compagni si ritrovano da rivali
Dopo una convivenza non semplice alla Roma, le strade dei due ex compagni si incrociano nuovamente nella supersfida di Torino: un faccia a faccia tra due dei migliori numeri 1 in circolazione
Juve, Roma bestia nera: ma lo Stadium... I numeri della supersfida
Mai banale, mai scontata. Juventus-Roma è forse la partita più discussa e attesa...
La Roma scuote Dzeko, Di Francesco gli ha parlato
Sostenerlo, rincuorarlo, esaltarlo. La Roma non molla Dzeko nel momento del bisogno....
Calciomercato, incrociati, quando Alisson piaceva alla Juve
Tra un sorpasso virtuale e un controsorpasso effettivo, c'è stato un lungo momento...
Il "nuovo" non paga
Il nuovo non paga, allo Stadium si riparte dalla «vecchia» Roma. Più Kolarov, l'eccezione...
Di Francesco sotto accusa. Florenzi: "Niente drammi"
La sconfitta di due giorni fa contro il Torino, che ha costretto la Roma ad archiviare...
Allegri sorride: Cuadrado e Mandzukic ci sono
Dybala è pronto per la Roma, ma le buone notizie non sono finite per Allegri. Mandzukic...
Alisson: "A casa della Juventus per lo scudetto"
Un'ora scarsa in compagnia di Alisson Becker, portiere della Roma (e della Seleçao)...
Dzeko, gli errori e la crisi: una sola rete in 13 partite. Schick in netta crescita. Domani la sfida
Rendimento al di sotto delle aspettative per molti giocatori portati da Monchi e...
 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >>