facebook twitter Feed RSS
Martedì - 24 aprile 2018
Mappa Cerca Versión italiana Inglés versión
RomaForever.it
Home News Forum La Squadra Campionato Champions League Europa League Coppa Italia
Shop Amichevoli Calciomercato Le Formazioni Palmarés Supercoppa italiana Contattaci Lavoro
 

Difende e imposta: Fazio double face

Lunedì 16 ottobre 2017
Salvate il soldato Fazio. Federico Fazio. O meglio, il comandante. Cioè, la guida. A Londra comanderà lui, come nella mezz'ora finale contro il Napoli, come spesso è accaduto anche lo scorso anno e in questo scorcio di campionato. L'altro ieri sera, Di Francesco ha ammesso di non averlo schierato per questioni fisiche, legate alla lunga trasferta con la Seleccion e al fuso orario non smaltito al cento per cento, visto che è tornato a Roma a poche ora dalla sfida con la squadra di Sarri. Senza nulla togliere a Jesus, che ha altre caratteristiche, Federico si sposa meglio con Manolas: perché Kostas è veloce e va sull'uomo, lui gestisce la palla e occupa bene gli spazi. Di Francesco su di lui ha fatto un ottimo lavoro, rendendolo abile anche con i movimenti di un quartetto e non un terzetto. Fazio predilige giocare a tre, perché per come è fisicamente e per come sviluppa il suo calcio, gioca senza troppi vincoli di marcatura, ma a quattro sta funzionando comunque bene.

IN PRINCIPIO ERA SERI - E soprattutto in questa squadra c'è bisogno assoluto di uno come lui, perché il regista, ovvero De Rossi, non è un regista del 4-3-3 difranceschiano e spesso abbassa il baricentro, mentre lui riesce, portando palla, ad alzarlo. Stesso discorso vale per Gonalons, sempre per una questione di attitudini tattiche. Non a caso Monchi, in estate, il primo nome che aveva individuato per questo ruolo è quello di Jean Seri del Nizza. Diciamo che De Rossi stesso funziona meglio se alle spalle ha uno come l'argentino. Contro il Napoli, questo, si è visto solo nell'ultima mezz'ora, quando il comandante ha dovuto sostituire l'infortunato Manolas. De Rossi non ne aveva più, ma la Roma si è alzata: l'occasione con cui ha sfiorato il gol è casuale ma fino a un certo punto. Non è casuale invece l'aumentare del possesso e il pallino del gioco in mano alla Roma in quel frangente, con lui in campo.

BILANCI - Fazio diventa proprio per questo motivo un indispensabile e contro il Chelsea starà a lui prendere in mano il reparto difensivo e consentire a De Rossi di giocare più alto. Senza Manolas poi, dovrà essere ancora più leader di quando il suo fisico e la sua esperienza non racconti. A proposito di esperienza. Lo Stamford Bridge, Fazio lo conosce, per il suo trascorso in Inghilterra. Per lui giocare con il Chelsea è un derby, visto che ha vestito la maglia del Tottenham. Il bilancio contro i blues: prima partita, 3 dicembre 2014, contro i blues di Mourinho, sconfitta tre a zero, reti di Hazard, Drogba e Remy. Seconda, ma al White Hart Lane: vittoria pirotecnica, 5-3 della sua squadra allenata da Pochettino, a segno Kane due volte, Rose, Townsend e Chadli, per il Chelsea Diego Costa, Hazard e Terry. La terza finisce zero a zero il 29 novembre 2015 sul campo del Tottenham. L'ultima, nella coppa di Lega, 1 marzo 2015, 2-0 con gol di Terry e Walker, ma qui Fazio era in panchina: la coppia con Vertonghen si era rotta, al suo posto giocava Dier. Da lì a qualche mese, Fazio si trasferisce a Siviglia, per poi tornare a Londra e per poi cominciare la sua avventura, su imbeccata di Franco Baldini, a Roma. All'inizio, un po' di diffidenza, anche da parte di Spalletti, che lo aveva definito «un buon cambio», per poi regalargli la maglia da titolare. L'inversione a "U", Fazio, l'ha meritata sul campo, al di là di quello che si poteva pensare su di lui e dei dubbi legittimi su un calciatore che non giocava con continuità da qualche mese. Ma ora il comandante è tornato a comandare. E anche se la fascia di capitano, dovrà prendere in mano il gioco, aiutando De Rossi dall'incombenza di portare avanti il pallone, ma lasciandolo a ciò che sa fare meglio, tappare le linee di passaggio avversarie e andare a prendere il trequartista che va a inserirsi tra le linee. Ciò che ha sempre fatto nella sua carriera, anche sapientemente, forte di un'età che, inevitabilmente, non può essere più la stessa di un tempo.
di A. Angeloni
Fonte: Il Messaggero

Serie A - News

 
 <<    <      2   3   4   5   6   7       >   >> 
 
 Dom. 11 mar 2018 
Gol? No, assist. Nainggolan s'è geneticamente modificato
Comunque Radja, perché non puoi farne a meno, perché di questa Roma è la parte per...
 Sab. 10 mar 2018 
Roma, ritrovato il gol cresce la fiducia: ora lo Shakhtar per la svolta decisiva
Dopo le quattro reti al Napoli sono arrivate le tre al Torino, il modo migliore per avvicinarsi alla sfida di martedì contro gli ucraini, in palio i quarti di Champions
La commozione del greco. Gol pesante e dedica a Davide
In ginocchio da te. Per te, Davide. Sulla linea che divide il campo da tutto il...
La Roma sta a guardare per un'ora, poi si sveglia e affonda il Torino
La Roma di Napoli ci ha messo tanto a presentarsi all'Olimpico. Quasi un'ora. Sono...
Roma-Torino 3-0, Le Pagelle dei Quotidiani
SERIE A: ROMA-TORINO 3-0 LE PAGELLE DEI MAGGIORI QUOTIDIANI NAZIONALI ITALIANI
 Ven. 09 mar 2018 
Roma-Torino Le Formazioni UFFICIALI
28ªGiornata di Serie A
Doping in Serie A, secondo caso
Nel settembre scorso fu trovato positivo Lucioni del Benevento
Serie A TIM - Programma recupero gare 8ª giornata di Ritorno
SERIE A TIM 2017/2018 - 8ª GIORNATA DI RITORNO RECUPERO GARE Il Commissario...
Il club dei 5. In quattro hanno segnato almeno cinque volte
C'è un club esclusivo nello spogliatoio della Roma: chiamiamoli pentamarcatori,...
Ecco Alisson, il numero 1
È il miglior portiere della serie A, lo dicono i numeri, anche se da diverse settimane...
Nessuna tregua per Under
Turn over sì, ma non troppo. Di Francesco ha preparato la partita contro il Torino...
Oltre la Samp
Non c'è solo la Sampdoria. Anche se Marassi resterà sempre nel cuore perché «è il...
 Gio. 08 mar 2018 
Roma-Torino I convocati di Mazzarri
Il tecnico Walter Mazzarri ha selezionato 20 calciatori per la partita di domani...
La Serie A alle elezioni, Pellegrini: "Se si votasse starei in panchina"
In questi giorni a tenere banco in Italia c'è stato sicuramente l'argomento caldo...
Designazioni arbitrali 28ª giornata di Serie A
SERIE A TIM - Designazioni 9ª Giornata di Ritorno
ASTORI, SANTA CROCE - L'ultimo saluto a Davide Astori, presente la delegazione della Roma
Quest'oggi, presso la Basilica di Santa Croce a Firenze, verrà dato l'ultimo saluto...
Torino, i tormenti di Mazzarri: trovare gli assist per Belotti
A Roma cercando il vero Belotti, ma pure gli assist giusti per esaltarlo. La missione...
 Mer. 07 mar 2018 
J. Baptista: "Monchi scout strepitoso. Mi ritiro, magari torno in Italia con un altro ruolo"
"Monchi svolge un'attività di scouting impressionante, comprando giocatori a basso prezzo e poi rivendendoli a suon di milioni"
Julio Baptista: "Alla Roma due anni e mezzo indimenticabili. Monchi è un grande direttore"
Julio Baptista, ex giocatore della Roma, comprato dal ds Monchi ai tempi del Siviglia,...
Alisson, divieto di sosta: mai così tante presenze per un portiere dai tempi di Tancredi
È da 31 anni che un estremo difensore della Roma non gioca così tanto. Il portiere giallorosso non ha saltato nemmeno un minuto tra campionato ed Europa. Contro il Napoli ha staccato Doni
Il nuovo calciomercato preoccupa gli addetti ai lavori
Pollice alto per la riduzione dei tempi di calciomercato. La chiusura anticipata...
Kolarov senza sosta
Poche parole, tanti fatti. Aleksandar Kolarov è il giocatore ideale per qualsiasi...
Roma, è il momento di diventare Schick
All'appello dei rivalutati da Eusebio Di Francesco manca solamente Patrik Schick....
DiFra-Walter, una storia di 31 anni
Venivano da due mari diversi, si trovarono nella stessa operosa provincia: Walter...
 Mar. 06 mar 2018 
Nicchi: "Non so se l'anno prossimo ci sarà di nuovo il VAR"
Il presidente dell’AIA: “Lavoriamo affinché possa funzionare ancora meglio. Solo al termine del primo anno di applicazione capiremo dove potrà essere migliorabile”
La Roma ora spera che Schick si travesta da Dzeko
In fondo, ognuno di noi a proprio modo vorrebbe raccontare una storia. Per definire...
 Lun. 05 mar 2018 
Serie A, recupero della 27ª giornata tra il 3 e 4 aprile. Novità mercato, si chiuderà prima
"Il calciomercato estivo finirà il 18 agosto. Il 19 gennaio quello invernale. In campo nel Boxing Day"
È la Roma di Di Francesco
«Un punto di partenza». Che fa un po' rabbia vista l'ormai siderale distanza dalla...
Roma, questione di coro
L'esibizione della Roma al San Paolo ha preso il campionato in contropiede. Che...
 
 <<    <      2   3   4   5   6   7       >   >>