facebook twitter Feed RSS
Domenica - 9 dicembre 2018
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME NEWS FORUM SQUADRA CAMPIONATO CHAMPIONS LEAGUE EUROPA LEAGUE COPPA ITALIA
 
SHOP AMICHEVOLI CALCIOMERCATO FORMAZIONI PALMARÉS SUPERCOPPA ITALIANA CONTATTACI LAVORO
 

La Roma in serbo. Oltre Mario Rui, c'è l'anti Callejon

Venerdì 13 ottobre 2017
È tutto sinistro, tranne il suo acquisto, felice come pochi altri. Felice come nessuno nella Roma, al momento. Come mai, ad esempio, è stato Mario Rui: domani Aleksandar Kolarov se lo troverà davanti, ammesso e non concesso che il serbo abbia voglia di volgere lo sguardo verso la panchina di Sarri. Ci dev'essere qualcosa di poco chiaro e assai poco logico all'occhio degli osservatori, se il cambio di terzino perl a Roma è stato così vantaggioso. Talmente vantaggioso che non si riesce neppure a distinguere il lato sportivo da quello economico: bonus esclusi, Kolarov è costato 5 milioni di euro, poco meno della metà di quanto la Roma ha incassato dal Napoli per Mario Rui, 9,25 milioni. E non può essere certamente la differenza di età tra i due (26 contro i 32 a novembre di Aleksandar) a giustificare l'entra ed esci, neppure il fatto che un anno fa di questi tempi Mario Rui era alle prese con la rottura del legamento crociato. C'è stata tutta una seconda parte di stagione a disposizione del portoghese per convincere la Roma. Non c'è riuscito, basterebbe questo dato a dimostrarlo: in un mese e mezzo Kolarov ha già giocato più minuti - 704 coppe comprese, il romanista più presente dopo Alisson - di quanti ne abbia disputato Mario Rui in tutta la sua vita romanista, 679, anche questi stagionali.


OFFENSIVO - Della quantità si parla. E non stupisca neppure quella di Kolarov, che chiuse la scorsa stagione con il Manchester City con 3.480 minuti giocati: non pochi, per fare un esempio, nella Roma né Salah né De Rossi sono scesi in campo tanto nel 2016- 17. Non sta andando fuori giri, Kolarov. Non sta tenendo ritmi eccessivi, per quanto il ritorno tra un mese e dintorni di Emerson Palmieri a pieno ritmo permetterà anche a lui una gestione delle risorse. Oggi le forze del serbo sono anche psicologiche: ha appena conquistato la qualificazione al Mondiale in Russia e ha vinto la scommessa con se stesso. Quando in estate Guardiola gli disse che lo spazio per lui sarebbe stato più limitato rispetto al passato, invece di scegliere comodamente di rimanere in Premier ha preferito rimettersi in gioco in Serie A. Ora il calendario gli propone il Napoli davanti, un avversario come Callejon che è probabilmente il peggior cliente che un terzino sinistro possa incontrare in campionato. Kolarov risponderà attaccando, lo racconta il suo profilo: dei 561 palloni toccati, la zona dove ne ha giocati di più (97) è oltre la metà campo. E fin qui in campionato il serbo ha creato 2,17 occasioni da gol a partita, cinque volte la media del ruolo. Di Francesco ringrazia.
di D. Stoppini
Fonte: Gazzetta dello Sport

Mercato - News

 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Mar. 04 dic 2018 
AG. ZANIOLO: "Deve rimanere con i piedi per terra. Valore di mercato? Nei prossimi mesi vedremo..."
Stefano Castelnovo, procuratore di Nicolò Zaniolo, ha parlato ai microfoni di Radio...
La Roma protesta ma non cerca alibi
«Parla solo Totti». Vi sembra poco? Succede da sempre, quindi anche domenica sera....
Di Francesco, svolta a centrocampo: Zaniolo in coppia con Pellegrini
Che stia facendo bene è sotto gli occhi tutti. Da domenica sera, però, c'è anche...
 Lun. 03 dic 2018 
Roma: Zaniolo incanta, Under top. E in tribuna l'Arsenal osserva i due...
Notte da sogno per il giovanissimo contro la sua ex squadra. Il turco con un missile cancella l'errore col Real. E all'Olimpico emissari dei Gunners guardano interessati
 Dom. 02 dic 2018 
MONCHI: "Piena fiducia in Di Francesco. Mercato di Gennaio? Sto parlando con il mister per il ruolo"
ROMA-INTER, LE INTERVISTE PRE-PARTITA MONCHI: "Tanti assenti, ho fiducia nei giocatori che giocheranno e in Di Francesco"
Zaniolo, il volo del predestinato. L'erede del Ninja che sogna Kakà
Dopo la partita di martedìscorso contro il Real Ma­drid è successo qualcosa. Nell'umor...
Roma, "persi" 4 anni in due mesi. Contro l'Inter giocano tutti i baby
Il 29 settembre la Roma giocava il derby con questa squadra: Olsen; Santon, Manolas,...
 Sab. 01 dic 2018 
CALCIOMERCATO, dalla Spagna: il Barcellona su Rabiot. Ultimo ostacolo le richieste della madre
Il Barcellona va forte su Adrien Rabiot. Come riferisce la stampa spagnola manca...
La Roma sta con Eusebio Di Francesco: garantisce Monchi
Il direttore sportivo giallorosso ha voluto l'allenatore abbruzzese e continua a sostenerlo con una fiducia che ufficialmente rimane immutata
Il Faraone ritorna solo nel 2019. Dzeko prova a recuperare per la Juve
L'obiettivo è recuperarli per la gara contro la Juventus del 22 dicembre, ma il...
Bayram Tutumlu: "Monchi soffre ma resterà"
Martedì, ora di pranzo, la sera si gioca Roma-Real Madrid di Champions League all'Olimpico,...
 Ven. 30 nov 2018 
Occasione Denis Suarez: Milan e Roma ci pensano
Denis Suarez, centrocampista classe 1994, potrebbe lasciare il Barcellona già a...
Monchi corre ai ripari. In arrivo tre rinforzi
Non bastano ritocchi: Traorè, Nastasic, Dolberg. E intanto Schick sempre più verso la Sampdoria
Roma-Inter decisiva per Di Francesco: in caso di addio al tecnico si dimetterà anche Monchi
La partita contro l’Inter può risultare decisiva per fattori ambientali, Monchi potrebbe dimettersi
Il colpo è Zaniolo
Alla fine l'affare l'ha fatto la Roma. Se cinque mesi fa la Capitale era in lutto...
Se DiFra salta c'è Montella. Sousa è vicino al Southampton
Non solo Paulo Sousa. Con più stile rispetto al portoghese, che qualche settimana...
 Gio. 29 nov 2018 
MIRABELLI: "Roma? Non potrei rifiutare una loro proposta"
L'ex direttore sportivo del Milan Massimiliano Mirabelli, intercettato dai microfoni...
Crisi evidente ma il problema non è l'assenza
Ci risiamo! Il giorno dopo la sconfitta si riparte da vecchi preconcetti e dai soliti...
I 7 peccati capitali. La crisi della Roma riassunta attraverso i punti principali
1. INFORTUNI - «È tempo di capire la natura di certi infortuni». Se lo domanda...
Monchi pensa ai rinforzi: Van de Beek e Maidana
(...) Questi primi cinque mesi di stagione hanno certificato la necessità per la...
Roma, ultima chiamata
Dentro o fuori: è il significato più semplice e più diretto che si possa dare alla...
 Mer. 28 nov 2018 
SCHICK, possibile ritorno alla Sampdoria
Un'indiscrezione quella del Secolo XIX, secondo la quale Patrik Schick potrebbe...
Roma, la cassa ride: 70 milioni dalla Champions
Squadra fischiata, ma la qualificazione almeno porta soldi: salgono i ricavi
Ottavo, acquistare!
L'Olimpico ha cantato per poco meno di cinquanta minuti, fino al gol di Bale. Hanno...
ElSha e Dzeko finiscono ko: mezza squadra in infermeria
La squadra di Di Francesco continua a perdere pezzi per strada e si ritrova in emergenza...
 Mar. 27 nov 2018 
DI FRANCESCO: "Mi girano veramente tanto. Dzeko, Pellegrini, De Rossi, El Shaarawy out contro Inter"
ROMA-REAL MADRID 0-2, LE INTERVISTE POST-PARTITA EUSEBIO DI FRANCESCO: “Ogni volta che prendiamo gol smettiamo di giocare, non ci possiamo permettere certi errori”
MANOLAS: "Siamo una squadra giovane e dobbiamo avere pazienza. E' normale perdere contro il Real"
ROMA-REAL MADRID 0-2, LE INTERVISTE POST-PARTITA MANOLAS A SKY Di Franesco ha detto...
Il paradosso di Eusebio: giocarsi il posto contro i più forti d'Europa
Eusebio Di Francesco cammina spedito, altro che passettini incerti sul filo del...
Roma e Real, l'oasi Champions contro i dolori del campionato
A parte la maledizione di Dzeko e quel dolore che potrebbe tenerlo fuori, la grande...
Serve una Roma Real. Ma senza Dzeko
Stasera non piove, ma di acqua ne è già scesa abbastanza. A Udine la Roma ha perso...
 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >>