facebook twitter Feed RSS
Mercoledì - 22 novembre 2017
Mappa Cerca Versión italiana Inglés versión
RomaForever.it
Home News Forum La Squadra Campionato Champions League Europa League Coppa Italia
Shop Amichevoli Calciomercato Le Formazioni Palmarés Supercoppa italiana Contattaci Lavoro
 

L'incrocio dei bomber. Roma-Napoli è anche Dzeko contro Mertens

Venerdì 13 ottobre 2017
Ancora con la storia che non si può dire bene di Dzeko perché prima se ne diceva male. Basta. Se ne diceva male perché andava male, maluccio, e lui stesso non si nascondeva dietro alle scuse. «La colpa è mia», andava ammettendo il centravanti bosniaco. Gli si dava dell'Edin Cieco durante la sua prima stagione in giallorosso, partita in tromba e terminata quasi con un addio prematuro. Troppe offese? Non esageriamo. Quelle erano battute, romanità, ironia, le offese sono altre, sono quelle preventive, quelle senza motivo. E poi a Roma è stato criticato Falcao, figuriamoci se uno come Dzeko si spaventava davanti a qualche disappunto. Edin Dzeko diventava Edin Cieco, e pazienza, capita. Lui si è tenuto anche questo ed è andato avanti senza batter ciglio, da grand professionista. Oggi quell'Edin ci vede benissimo e sarebbe strano se qualcuno ancora lo prendesse in giro, qui ci starebbe la malafede. Invece tutti - al netto dei gusti personali, delle passioni, del mi piace più un bomber rispetto a un altro - riconoscono le qualità eccezionali di questo ragazzo splendido e calciatore meraviglioso. Tutti ci vedono benissimo, insomma. Meraviglioso per i comportamenti e per i numeri, perché davanti a un capocannoniere (lo scorso anno ha chiuso come re dei bomber della serie A) ci si inchina sempre, perché il calcio italiano lo denigrano tutti, ma fare gol qui, e tanti, non è mai facile. Lui dopo l'annata horribilis ha trovato una continuità vecchie maniere: 29 reti nel passato campionato, 8 in Europa League, capocannoniere in entrambe le competizioni, 2 in Coppa Italia, totale 39 centri stagionali in 51 presenze. In questi anni di Roma, 98 le partite giocate e 57 le reti realizzate, per finire sono 32 nell'anno solare che sta per salutarci (comprese quelle segnate con la Bosnia, ovvero 3) appena 9 in meno rispetto al re tra i re Cristiano Ronaldo.


LA GARA - Lo abbiamo lasciato a San Siro, con quel missile verso Donnarumma, andando sempre a segno nelle ultime cinque gare in cui è sceso in campo, realizzando due doppiette. A proposito di doppiette, lo scorso anno ha punito il Napoli al San Paolo due volte, proprio lui fu l'artefice di quella vittoria. E domani gli tocca di nuovo disturbare Koulibaly, che proprio in quella sfida gli ha gentilmente regalato un gol (perdendo un pallone sulla bandierina, da lì è nata l'azione della sua rete e poi ha replicato nel finale). Napoli significa match scudetto, e significa Mertens, l'altro bomber con cui è nata una sfida quasi insolita, inaspettata. Dzeko è uno dal gol facile e dal gol importante, ha segnato alla Juve, all'Inter, appunto al Napoli, alla Lazio, al Milan, in più si è divertito con tutte le altre, dall'Udinese al Benevento. Forte con le deboli e forte con le forti. Numeri da capogiro, ma ora Edin stai calmo, stai calmo (citando Manolas). Stai calmo perché il bello può ancora arrivare, o deve ancora arrivare e serve anche quella piacevole garra intravista (e qui siamo alla sorpresa vera) contro il Milan quando, preso dalla rabbia, stava per essere espulso e Manolas, che veniva raccontato come nemico di tutti (e suo), gli ha preso la testa, lo ha guardato negli occhi e dolcemente gli ha sussurrato: «Stai calmo, Edin». Lui si è calmato e poi ha deciso il match. Strano. E Di Francesco, che ha trovato un sistema diverso da Spalletti per stimolarlo ancora, a lui si affida sempre, mandandolo in campo oltre ogni legge del turnover. Lui, finché ce la fa, ecco lì, con quel sorriso gentile continua a mettere dentro il pallone, come nulla fosse. Dzeko è stato inserito nella lista dei 30 candidati al Pallone d'Oro di quest'anno, e non è un novizio: già nel 2009 è arrivato al tredicesimo posto della classifica finale. Giocava nel Wolfsburg, che la lasciato dopo 142 gare e 85 reti. Ora siamo di nuovo a quelle medie. Quindi stai calmo, Edin. O se ti fa piacere, agitati pure. Ora puoi tutto.
di A. Angeloni
Fonte: Il Messaggero

Europa League - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Lun. 20 nov 2017 
Monchi: "Il ritiro di Totti? Mi tremavano le gambe"
Il ds della Roma: «Dobbiamo essere in una posizione tale che ogni anno possiamo vincere dei titoli»
Monchi: "Quando dissi a Totti del ritiro mi tremavano le gambe"
Monchi, direttore sportivo della Roma, è stato intervistato dal quotidiano spagnolo...
Roma, basta un pari per gloria e business
Sembrava un'intrusa, schiacciata tra l'esperienza internazionale della Juve (due...
 Dom. 19 nov 2017 
Roma, euforia post derby e testa all'Atletico. DiFra si affida al turnover
Dopo i festeggiamenti per la vittoria sulla Lazio, i giallorossi sono tornati ad allenarsi in vista della sfida di mercoledì. Nainggolan: "Ora testa all'Atletico Madrid". Cinque i cambi previsti
 Sab. 18 nov 2017 
La Roma si prende il derby: Nainggo azzanna la Lazio
Un grande inizio di secondo tempo lancia i giallorossi col rigore di Perotti e il gol del belga. Poi accorcia Immobile dal dischetto ma gli ultimi assalti non valgono il pari
Roma-Lazio, il derby che vale doppio
Roma-Lazio oggi non conta solo per il primato cittadino: in palio stavolta ci sono 3 punti pesanti per l’alta classifica
 Gio. 16 nov 2017 
Così Di Francesco ha reso la Roma un bunker collettivo
Presentato come uno zemaniano di ferro, Eusebio Di Francesco ha reso la Roma un...
 Gio. 09 nov 2017 
Caso Ljajic, la Roma fa ricorso al Coni contro Fiorentina, FIGC e Lega
Premio rendimento calciatore Ljajic, l'AS Roma ricorre contro C.F. Fiorentina, FIGC e LNPA
 Mer. 08 nov 2017 
Italia, De Rossi: "Non partecipare al Mondiale sarebbe una macchia sul curriculum"
Queste le parole di Daniele De Rossi, centrocampista della Roma e della Nazionale,...
Il decalogo. Ecco come Di Francesco ha impresso la svolta alla Roma
La festa fiorentina è stata un po' rovinata dall'infortunio del figlio Federico,...
 Dom. 05 nov 2017 
Roma, la redenzione di Gerson: da bidone a campione
A Firenze i primi due gol in Serie A del brasiliano, quasi un anno dopo la sciagurata partita con la Juventus in cui era stato bollato come fallimento
 Ven. 03 nov 2017 
Evra fuori da Om fino a nuovo ordine
Dopo l'episodio del calcio ad un tifoso della propria squadra
EVRA, calcio in faccia a un tifoso: rischia di chiudere la carriera. Garcia lo rimprovera...
L'ex giocatore della Juventus reagisce in malo modo alla contestazione dei supporter...
 Gio. 02 nov 2017 
Roma, sei un tesoro!
Non è sbiadito il rosso che va in campo. È quello che si legge col segno meno davanti...
 Mer. 01 nov 2017 
Assalto ai tifosi del Chelsea: fermati 2 ultrà della Roma
Un gruppo di giovani, tra cui giovanissimi, fedeli alla maglia giallorossa, molti...
 Mar. 31 ott 2017 
DiFra ha battuto il nemico più complicato: lo scetticismo
Ma guarda tu, non ci si crede. Zitto zitto, è proprio Eusebio Di Francesco, che...
PELLEGRINI: "Non ci poniamo limiti, speriamo in una bella partita con il Chelsea"
"La Champions League è la competizione che tutti da bambini sognano. Adesso l'importante è non accontentarsi", ha dichiarato il giovane centrocampista della Roma
 Lun. 30 ott 2017 
Roma-Chelsea, arrivano 2000 hooligans
Una settimana calda per la Capitale che oggi si prepara ad accogliere 2.000 tifosi...
 Dom. 29 ott 2017 
Roma-Chelsea. Domani previsto l'arrivo di 2.000 tifosi inglesi
Dalle partite di calcio al corteo di Forza Nuova la prossima settimana sarà ricca...
 Mer. 25 ott 2017 
La Capitale del campionato non vuole fermarsi
È tornata la Capitale del campionato. Mai negli ultimi anni si era registrata una...
 Sab. 21 ott 2017 
Mihajlovic: "La Roma non è perfetta e noi non siamo in crisi"
Il tecnico del Torino Sinisa Mihajlovic ha parlato in conferenza stampa: "La Roma...
Giallorossi come la Juve nel ranking
La Roma sale nel ranking Uefa. Dopo il 3-3 con il Chelsea, il club di Pallotta diventa...
 Ven. 20 ott 2017 
Eusebio, Europa style
A proposito di record che piacciono tanto in città, eccone uno anche per lui. E...
 Gio. 19 ott 2017 
Nizza, Balotelli a Totti: "France', questa sera tifa contro la Lazio!"
I rapporti tra i due non sono mai stati ottimi, vedi il calcio in finale di Coppa...
Roma, show e tre rimpianti
La Roma più bella della stagione spaventa il Chelsea campione in Premier: 3 a 3...
 Mer. 18 ott 2017 
MONTELLA: "Contro Roma e Inter meritavamo due pareggi"
Vincenzo Montella usa una metafora sartoriale per commentare il momento nero del...
Alisson, altro che scommessa: i numeri dicono che è meglio di Szczesny
Una delle migliori sorprese per la Roma di Eusebio Di Francesco, in questo inizio...
 Mar. 17 ott 2017 
Le sliding doors di Nainggolan
Se Totti è la bandiera in giacca e cravatta, Radja Nainggolan farà il portabandiera...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>