facebook twitter Feed RSS
Martedì - 16 ottobre 2018
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME NEWS FORUM SQUADRA CAMPIONATO CHAMPIONS LEAGUE EUROPA LEAGUE COPPA ITALIA
 
SHOP AMICHEVOLI CALCIOMERCATO FORMAZIONI PALMARÉS SUPERCOPPA ITALIANA CONTATTACI LAVORO
 

Roma, si sale in alto con la difesa bassa

Mercoledì 04 ottobre 2017
Eusebio Di Francesco continua a stupire. E non solo per i punti in classifica che sono 5 in più rispetto a quelli della passata stagione. Paradossalmente c'è un altro dato che sorprende gli scettici a priori del tecnico abruzzese: il numero dei gol subiti. Attualmente la Roma in campionato ha preso 4 reti, tre in una gara e una al 90' contro l'Udinese. È la seconda difesa del torneo e 4 volte su 6 Alisson ha chiuso con la porta inviolata. Pur non essendo stato accontentato pienamente sul mercato - a Pinzolo, nella lista dei cinque acquisti da effettuare, il tecnico aveva chiesto un difensore centrale - Di Francesco ha fatto di necessità virtù. E ha modellato, di partita in partita e soprattutto a seconda dei calciatori impiegati, il reparto, correggendosi in corsa.

LE CORREZIONI - Il 26 agosto contro l'Inter, ad esempio, pur in assenza di terzini destri e con tre centrali su quattro a comporre la linea difensiva, non ha voluto abbandonare l'idea del calcio propositivo. Al termine della gara, il baricentro medio della squadra è stato di 52 metri. Non alto come in occasione della partita con il Benevento (56) ma tuttavia sufficiente per facilitare, come nell'occasione del primo gol di Icardi, alcuni errori. La decisione di far uscire costantemente i difensori centrali sugli uomini tra le linee, ha fatto sì che Fazio incorresse nella pecca di salire sul portatore di palla (Candreva) senza alcun motivo, visto che c'erano De Rossi e Nainggolan ad affrontarlo. Buco dove Icardi è andato a nozze. Un errore ripetuto anche in Champions contro l'Atletico Madrid dove, alla linea difensiva molto alta non si è aggiunto un pressing adeguato. In entrambe le gare, la Roma ha sofferto anche l'inferiorità numerica a centrocampo, nonostante lo sfiancante lavoro di ripiegamento di Defrel.

LA TRASFORMAZIONE - La Roma di Milano è stata una squadra diversa. E va dato merito a Di Francesco, al netto del lavoro specifico sui singoli (da Peres a Fazio, non dimenticando Manolas) di aver modellato la difesa sui suoi interpreti. Non è servito disporsi a cinque come nel finale contro l'Atletico ma se gioca Fazio difficilmente da qui in avanti vedremo la linea difensiva alta. Il baricentro molto basso dei giallorossi a San Siro (46,7 metri) è lì a dimostrarlo, nonostante la pressione rossonera fosse abbastanza flebile. Tradotto: si è trattato di una scelta a priori e non di una necessità, dovuta ai pericoli subiti. Alla linea più bassa, si è aggiunta poi una minore distanza tra i reparti che ha fatto in modo che in mediana ci fosse più densità rispetto alle prime uscite stagionali. E poco importa che la difesa abbia utilizzato meno il fuorigioco (appena 2 volte: erano state 4 contro Atletico e Inter, 6 col Verona). L'idea di compattezza fornita contro il Milan è il punto dal quale ripartire per affrontare il Napoli. Un altro esame. L'ennesimo.
di S. Carina
Fonte: Il Messaggero

Mercato - News

 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Sab. 29 set 2018 
Roma, una squadra di uomini in un derby da uomini
La partita degli uomini; la squadra di uomini; un derby da uomini. Luoghi comuni,...
La squadra del tecnico e la squadra del ds
Qualunque derby è senza pronostico, quello di oggi più degli altri. Il brodino contro...
Il Flaco e il Sergente: l'occasione è capitale
Uno, Javier Pastore, ha ancora la faccia da ragazzino nonostante l'età dica che...
Roma e Lazio, derby verità
Il derby di pomeriggio (ore 15) e già al 7° turno. Prestissimo nell'orario, anche...
 Ven. 28 set 2018 
E domani c'è il derby verità
Un tris di tacco proprio al derby forse sarebbe troppo, ma almeno ora sono tutti...
 Mer. 26 set 2018 
Calciomercato Roma, Luca Pellegrini: esclusione e cessione?
IL GIOVANE TERZINO POTREBBE LASCIARE LA CAPITALE PER ANDARE A GIOCARE IN PRESTITO
La Top 10 degli agenti più potenti: Mendes è 2° con 100 milioni di commissioni
Nella classifica stilata da Forbes Raiola balza al quinto posto guadagnando 5 posizioni
Eusebio al bivio. Di Francesco, vincere per salvare la panchina
Chi lo avrebbe detto appena un mese fa che in un mercoledì di fine settembre contro...
Roma, c'è De Rossi per la ripartenza: il Capitan Record
L'ultima volta che fece cifra tonda fu quasi tre anni fa, il 17 ottobre 2015, giorno...
 Mar. 25 set 2018 
DI FRANCESCO: "Ritiro voluto da me e dalla società. Le risposte le troveremo domani realmente."
ROMA-FROSINONE LA CONFERENZA STAMPA DI EUSEBIO DI FRANCESCO: "Domani obbligati a conquistare i 3 punti. Perotti non sarà disponibile, speriamo di averlo a disposizione contro l'Empoli, Non c’è stata assolutamente nessuna lite tra Florenzi e Dzeko”
Roma, avvio shock: nuovi acquisti, nessuno sufficiente
Da Olsen a Kluivert passando per Pastore, Nzonzi e Cristante: presenze, minuti e media voto in A. Neanche uno raggiunge il 6
Fronte compatto, tutti con Di Francesco e basta alibi per i giocatori
Posizione decisa a favore del tecnico, ma ora c’è bisogno di risultati domani e nel derby. Ieri ha parlato l’allenatore, oggi toccherà a Monchi
Perché tenerlo? Cambiare ora anticamera del naufragio
Con lo stesso garbo, ma con altrettanta decisione: avanti con Di Francesco, quasi...
Una squadra mai uguale a se stessa
«Il mercato non si può giudicare a settembre». La difesa orgogliosa di Monchi al...
Roma, Pallotta contro Monchi: presidente e ds divisi sulla strategia
Avanti con Di Francesco: il messaggio che arriva da Trigoria è scontato, non essendoci...
Profondo giallorosso. Di Francesco: due partite per salvarsi. In agguato Montella, Sousa e Blanc
C'è ancora un filo sottile che lega Di Francesco alla panchina della Roma, anche...
 Lun. 24 set 2018 
Pallotta e Baldini alla ricerca del nuovo tecnico. Sousa, Montella e Blanc i nomi caldi
Crisi nera in casa Roma: la squadra è blindata in ritiro a Trigoria con tecnico...
La Roma è sparita, Di Francesco in bilico. Anatomia di una crisi
Tutti sotto accusa: le parole dell'allenatore dopo la sconfitta di Bologna sembrano titoli di coda. Società e squadra a un bivio: o si riparte subito o si cambia
Di Francesco a rischio: si gioca tutto in una settimana
La posizione del tecnico abruzzese è appesa ad un filo. Frosinone, derby con la Lazio e Plzen in Champions sono le tappe per salvare la panchina. Squadra in ritiro da ieri sera
La prova del fuoco
Aveva chiesto il fuoco dentro, se l'è ritrovato addosso. Ora Di Francesco ha bruciature...
Pallotta: "Sono disgustato" Baldini pensa al post DiFra
«Sono completamente disgustato». Pallotta, anche se non inquadra il bersaglio (cioè...
Un gruppo malato, mal costruito e mal guidato
Che cosa hanno fatto di male i tifosi della Roma per meritarsi tutto questo? Cinque...
Roma, Eusebio rischia il posto
La cottura, sotto il sole di questo settembre nero per Di Francesco e i giocatori,...
 Dom. 23 set 2018 
MONCHI: "Non si può parlare di mercato sbagliato a settembre. Di Francesco non è sotto osservazione"
BOLOGNA-ROMA LE INTERVISTE PRE-PARTITA MONCHI: "Dobbiamo essere convinti che la soluzione a questo inizio di campionato si possa trovare presto. Karsdorp fuori per scelta tecnica."
Di Francesco non fa sconti: rischiano anche i big
Una sconfitta oggi a Bologna aprirebbe la crisi. E lui cambia ancora formazione
Va sconfitta la depressione
Delusi, arrabbiati, sfiduciati, sull'orlo della depressione: questi gli stati d'animo...
Karsdorp non parte: "È scelta tecnica". Possibile cessione a gennaio
L'universo giallorosso è anche questo: un tifoso che si avvicina a Di Francesco,...
L'America dei sogni traditi: senza lo stadio non si vola
Undici campionati in due, 800 milioni spesi sul mercato, 300 milioni di ricapitalizzazioni....
 Ven. 21 set 2018 
Olsen, dopo le critiche il riscatto: adesso può ancora migliorare
Contro i Real Madrid ha evitato la goleada. Le parate con il Chievo e in Champions sono frutto di un lavoro che può ancora farlo crescere. Sempre con l'aiuto di Savorani
Monchi si è scordato come si vince
Il direttore sportivo è finito sul banco degli imputati per il difficile inizio di stagione dei giallorossi. I tifosi sono critici con il ds
 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >>