facebook twitter Feed RSS
Venerdì - 21 settembre 2018
Mappa Cerca Versión italiana Inglés versión
RomaForever.it
Home News Forum La Squadra Campionato Champions League Europa League Coppa Italia
Shop Amichevoli Calciomercato Le Formazioni Palmarés Supercoppa italiana Contattaci Lavoro
 

Ale, un gol per mettere in ginocchio anche la malasorte

Lunedì 02 ottobre 2017
Alla fine, il calcio è strano. E ti ritrovi a terra per colpa di un amico. Vatti a fidare degli amici. E lui, Alessandro Florenzi non ha avuto pietà di Vincenzo Montella. Il centrocampista/difensore/attaccante della Roma ha finito col punire proprio il tecnico che lo ha visto "nascere" che lo ha fatto esordire in serie A, in un Roma-Sampdoria, il 22 maggio del 2011. Vincenzo Montella allenava nel settore giovanile della Roma (i Giovanissimi nazionali) e lo conosceva da bambino e lui, bambino, poi è finito per crescere in Calabria (nell'anno di Luis Enrique in giallorosso), in riva al mare, mentre Vincenzino è andato a Catania, pure lui con il mare vicino: entrambi lontani dalla loro Roma. Oggi da allenatore del Milan, quel ragazzo cresciuto, lo dovrà rinnegare, perché la vittoria della Roma inguaia ancora di più la sua situazione già fin troppo delicata.

SAN SIRO PER DUE - E proprio a San Siro ricomincia la favola del "bomber" Florenzi, che qui a Milano ha segnato il suo primo gol in serie A: in quel settembre del 2012, con Zeman in panchina, l'avversaria di Ale era l'Inter. La favola perché quello che ha vissuto Florenzi nell'ultimo anno ha qualcosa di magico oltre che drammatico. Drammatico per come si è sviluppata, magica per come è finita: si ricordano i due infortuni, uno a Sassuolo (contro Di Francesco, oggi sua allenatore, lo scorso 26 ottobre) e uno a Trigoria, quattro mesi dopo, poco prima del rientro. Due infortuni, due operazioni. Un calvario lungo quasi un anno, finito due settimane fa, quando Florenzi ha rimesso piede in campo contro il Verona (da terzino), senza segnare ma servendo un assist col contagiri a Dzeko. Di Francesco lo sta centellinando, non vuole forzare troppo la mano su un ragazzo che è dovuto restare fermo per così tanto tempo. Lo ha fatto giocare col Verona, lo ha impiegato qualche minuto a Benevento e poi da titolare (da terzino) con l'Udinese, poi uno spezzone in Champions con il Qarabag.

Stavolta gli ha chiesto una grossa mano, di rigiocare alto a destra nel suo 4-3-3, perché le ali della Roma sono spezzate e perché l'unico a disposizione è Under, ragazzo di grandi prospettive, ma forse troppo acerbo per un match come quello contro il Milan. Florenzi non si è tirato indietro e ha risposto presente. Un primo tempo così e così, sembrava quasi sulle gambe. La ripresa in crescita, come se si fosse improvvisamente ricaricato. Il gol chiude la partita e poco prima ne sbaglia uno facile facile, solo davanti a Donnarumma, splendidamente lanciato da Pellegrini, un altro ragazzo di Montella, pure lui conosciuto bambino e ora pure lui "rinnegato" per colpa di un risultato che penalizza il Milan e Vincenzino stesso. Alla fine, Florenzi era"sfranto", gli è rimasto poco poco fiato per festeggiarsi e per festeggiare la Roma, che - come dice il suo allenatore - "ora c'è". «Il gol? Poteva andare anche meglio, visto che me ne sono mangiato un altro. Il Milan è una grande squadra, ma la Roma c'è e ha meritato la vittoria. Lo scudetto? Lo dirà solo il tempo, noi dobbiamo continuare così con questa fame. Lo stimolo me lo dà il calcio. Sono tornato a fare ciò che amo di più, il calciatore. Questa è una vittoria significativa, la Roma ha dato un bel segnale. Abbiamo mostrato personalità, nel momento più difficile sono uscite le nostre forze. Vogliamo continuare su questa strada con il lavoro che facciamo ogni settimana». Fine ottobre scorso l'infortunio a Reggio Emilia, la rete arriva nell'ottobre successivo. Si chiude un anno agro e dolce. «Per me questo gol ha un grande valore e sono felice di averlo fatto». Non solo lui. Sarà bellissimo, no?
di A. Angeloni
Fonte: Il Messaggero

Trigoria - News

 
 <<    <      2   3   4   5   6   7       >   >> 
 
 Mar. 14 ago 2018 
Boniek: "Difficile far credere alla gente di vincere se vendi Alisson"
Intervistato, l'ex giocatore di Roma e Juventus, attuale presidente della Federcalcio...
Calciomercato Roma, Suso e la richiesta di rinnovo con il Milan: il rossonero non è incedibile
Insistentemente circolato nei giorni scorsi per aggiungere qualità al reparto offensivo...
Marcao il Re dei padri ingombranti
Fidele, quello di Nzonzi, è l’ultimo della serie. Il “pizzino” di Bojan il top degli intrecci con i papà dei calciatori. E poi Castan, Szczesny e Lamela…
Calciomercato Roma, Nzonzi alla Roma: ormai ci siamo
Monchi ha il sì del giocatore e ha praticamente trovato un accordo di massima anche col Siviglia
 Lun. 13 ago 2018 
Il Genoa guarda in casa Roma per sostituire Laxalt
Diego Laxalt è sempre più lontano dal Genoa e nelle prossime ore il suo trasferimento...
Calciomercato Roma, la verità su Nzonzi in 24 ore
Monchi è rientrato da Siviglia e ha fatto il punto con Di Francesco: entro domani il nodo verrà sciolto. Trattativa complicata, ma la distanza si è ridotta e mancano 5 milioni: da Trigoria filtra ottimismo
Recuperano i Pellegrini, Under c'è
Comincia con un giorno libero la settimana pre-campionato della Roma. Di Francesco...
 Dom. 12 ago 2018 
Calciomercato Roma, dalla Romania: "Dennis Man vicino alla Roma, Monchi offre 15 milioni"
La giovane stella della Steaua Bucarest potrebbe essere il mister X per l’attacco di Di Francesco
Calciomercato Roma, l'Ajax offre ancora Ziyech
Vendere va bene, ma non svendere. A Siviglia, già da qualche giorno, si stanno abituando...
Se Nzonzi non c'è, il piano B di Monchi: Promes o Bailey
Non era a Trigoria, ieri. Telefono irreperibile, una valigia pronta e un paio di...
Nzonzi in pressing: vuole soltanto la Roma
L'ultimo weekend senza la serie A, vede Monchi ritardare il suo rientro in Italia....
 Sab. 11 ago 2018 
Parla il preparatore di Schick: "Ora conosce i suoi limiti, è un gran professionista"
Michal Bretenar è il personal trainer di Patrik Schick, avendo curato la sua preparazione...
Calciomercato Roma, Nzonzi e Suso costano troppo, Monchi studia le altre opzioni
Il primo assalto per Suso è andato a vuoto. E dopo ieri, non è certo che andrà in...
 Ven. 10 ago 2018 
CALCIOMERCATO Roma, Suso a Casa Milan col suo procuratore: summit decisivo con la dirigenza
Da pochi minuti sono arrivati a Casa Milan Suso ed il suo agente, Alessandro Lucci....
L'autogol degli agenti di Malcom. La Roma ha deciso: li porta in tribunale
Una volta c'erano gli autogol di Niccolai. Da ieri, ci sono quelli di Leonardo Cornacini....
Calciomercato Roma, Perotti-Suso, intreccio per l'attacco a Trigoria
Ha ragione Di Francesco: Monchi non dorme mai. Atterrato ieri mattina a Fiumicino...
Calciomercato Roma, adesso Nzonzi. Prende quota l'idea Suso
Mercato chiuso in Inghilterra, Monchi è in Spagna per il francese e pensa all’esterno rossonero. Il Salisburgo: «Samassekou non va via»
Perotti, ora l'uomo-Champions è quasi un peso
Monchi vuole vendere l’argentino Diego: «Lasciare Roma senza neanche un trofeo sarebbe un dolore immenso»
Strootman regista: il nuovo progetto di Difra in attesa di scoprire se arriverà Nzonzi
L’olandese il suo quinto anno alla Roma lo immagina come quello della consacrazione di un successo
Nzonzi si riavvicina alla Roma
Niente da fare per Everton e Arsenal. Sono ore di attesa e di riflessione, il francese potrebbe abbassare le pretese
 Gio. 09 ago 2018 
Vizoco: "La risposta dei ragazzi al lavoro è stata molto positiva"
"Con Olsen, Kolarov e Fazio cerchiamo di fare un percorso graduale di rinserimento, sapendo che devono recuperare il lavoro lasciato per strada. Ora a Trigoria i carichi saranno diversi, ci sarà la necessità di enfatizzare il recupero"
CALCIOMERCATO Roma, l'agente di Suso a Trigoria
Alessandro Lucci, agente di Suso, oggi è stato avvistato a Trigoria. L'esterno rossonero...
Primavera, Alberto De Rossi: "Abbiamo tanti 2001 molto interessanti" (VIDEO)
Alberto De Rossi, allenatore della Roma Primavera, al termine dell'amichevole persa...
Male l'attacco. Marcano soffre ma con il reparto
Contro il Real Madrid le colpe non possono ricadere tutte su Ivan Marcano, perché...
Il Siviglia chiama Monchi: per Nzonzi c'è lo sconto
Oggi chiude il mercato in Premier e – a meno di rilanci in extremis – nel tardo pomeriggio il ds della Roma si troverà da solo nella corsa al francese
 Mer. 08 ago 2018 
Roma e Pastore, istruzioni per l'uso. È una mezzala?
De Rossi: “In pochi hanno la sua classe, è un valore aggiunto in qualsiasi ruolo. Può essere trequartista, mezzala, esterno: quelli cosi forti e così intelligenti mi preoccupano poco”
Nzonzi, si decide tutto in 48 ore. Attesa Samassekou
Oggi il francese a Siviglia, domani stop al mercato della Premier. A Trigoria c’è un altro Cassano
TRIGORIA, sabato la ripresa degli allenamenti
Domani la Roma farà ritorno dagli USA e la squadra potrà usufruire di un pochino...
 
 <<    <      2   3   4   5   6   7       >   >>