facebook twitter Feed RSS
Sabato - 25 novembre 2017
Mappa Cerca Versión italiana Inglés versión
RomaForever.it
Home News Forum La Squadra Campionato Champions League Europa League Coppa Italia
Shop Amichevoli Calciomercato Le Formazioni Palmarés Supercoppa italiana Contattaci Lavoro
 

Ale, un gol per mettere in ginocchio anche la malasorte

Lunedì 02 ottobre 2017
Alla fine, il calcio è strano. E ti ritrovi a terra per colpa di un amico. Vatti a fidare degli amici. E lui, Alessandro Florenzi non ha avuto pietà di Vincenzo Montella. Il centrocampista/difensore/attaccante della Roma ha finito col punire proprio il tecnico che lo ha visto "nascere" che lo ha fatto esordire in serie A, in un Roma-Sampdoria, il 22 maggio del 2011. Vincenzo Montella allenava nel settore giovanile della Roma (i Giovanissimi nazionali) e lo conosceva da bambino e lui, bambino, poi è finito per crescere in Calabria (nell'anno di Luis Enrique in giallorosso), in riva al mare, mentre Vincenzino è andato a Catania, pure lui con il mare vicino: entrambi lontani dalla loro Roma. Oggi da allenatore del Milan, quel ragazzo cresciuto, lo dovrà rinnegare, perché la vittoria della Roma inguaia ancora di più la sua situazione già fin troppo delicata.

SAN SIRO PER DUE - E proprio a San Siro ricomincia la favola del "bomber" Florenzi, che qui a Milano ha segnato il suo primo gol in serie A: in quel settembre del 2012, con Zeman in panchina, l'avversaria di Ale era l'Inter. La favola perché quello che ha vissuto Florenzi nell'ultimo anno ha qualcosa di magico oltre che drammatico. Drammatico per come si è sviluppata, magica per come è finita: si ricordano i due infortuni, uno a Sassuolo (contro Di Francesco, oggi sua allenatore, lo scorso 26 ottobre) e uno a Trigoria, quattro mesi dopo, poco prima del rientro. Due infortuni, due operazioni. Un calvario lungo quasi un anno, finito due settimane fa, quando Florenzi ha rimesso piede in campo contro il Verona (da terzino), senza segnare ma servendo un assist col contagiri a Dzeko. Di Francesco lo sta centellinando, non vuole forzare troppo la mano su un ragazzo che è dovuto restare fermo per così tanto tempo. Lo ha fatto giocare col Verona, lo ha impiegato qualche minuto a Benevento e poi da titolare (da terzino) con l'Udinese, poi uno spezzone in Champions con il Qarabag.

Stavolta gli ha chiesto una grossa mano, di rigiocare alto a destra nel suo 4-3-3, perché le ali della Roma sono spezzate e perché l'unico a disposizione è Under, ragazzo di grandi prospettive, ma forse troppo acerbo per un match come quello contro il Milan. Florenzi non si è tirato indietro e ha risposto presente. Un primo tempo così e così, sembrava quasi sulle gambe. La ripresa in crescita, come se si fosse improvvisamente ricaricato. Il gol chiude la partita e poco prima ne sbaglia uno facile facile, solo davanti a Donnarumma, splendidamente lanciato da Pellegrini, un altro ragazzo di Montella, pure lui conosciuto bambino e ora pure lui "rinnegato" per colpa di un risultato che penalizza il Milan e Vincenzino stesso. Alla fine, Florenzi era"sfranto", gli è rimasto poco poco fiato per festeggiarsi e per festeggiare la Roma, che - come dice il suo allenatore - "ora c'è". «Il gol? Poteva andare anche meglio, visto che me ne sono mangiato un altro. Il Milan è una grande squadra, ma la Roma c'è e ha meritato la vittoria. Lo scudetto? Lo dirà solo il tempo, noi dobbiamo continuare così con questa fame. Lo stimolo me lo dà il calcio. Sono tornato a fare ciò che amo di più, il calciatore. Questa è una vittoria significativa, la Roma ha dato un bel segnale. Abbiamo mostrato personalità, nel momento più difficile sono uscite le nostre forze. Vogliamo continuare su questa strada con il lavoro che facciamo ogni settimana». Fine ottobre scorso l'infortunio a Reggio Emilia, la rete arriva nell'ottobre successivo. Si chiude un anno agro e dolce. «Per me questo gol ha un grande valore e sono felice di averlo fatto». Non solo lui. Sarà bellissimo, no?
di A. Angeloni
Fonte: Il Messaggero

Trigoria - News

 
 <<    <      2   3   4   5   6   7       >   >> 
 
 Mar. 17 ott 2017 
SCHICK, si avvicina il rientro: gli allenamenti del ceco con Defrel a Trigoria
Il colpo del mercato estivo della Roma è senza dubbio Patrik Schick, ma a parte...
Chelsea-Roma, nel 2008 finì 1-0: dove sono oggi i romanisti in campo?
Doni fa l'imprenditore, Menez gioca in Turchia: cosa fanno oggi i calciatori della...
TRIGORIA 17/10 - Riscaldamento atletico e partitella nella rifinitura
ALLENAMENTO ROMA - In gruppo El Shaarawy e Strootman
La mossa anti infortuni: niente rifinitura a Londra
Se gli infortuni «preoccupano», come dice anche il d.g. Mauro Baldissoni, allora...
 Lun. 16 ott 2017 
TRIGORIA 16/10 - Sala video e tattica in vista del Chelsea
ALLENAMENTO ROMA - El Shaarawy in gruppo, individuale in campo per Defrel e Schick
Chelsea-Roma, il programma dei giallorossi per la trasferta in Inghilterra
La Roma si prepara ad affrontare la terza gara di Champions League in programma...
E' invasione! La Curva Sud vola a Londra
Preparate una giacca a vento e l'immancabile ombrellino: si parte. La delusione...
Il gioco di Di Francesco e le mosse della società
Non è stata la prima volta (e, vedrete, non sarà stata neppure l'ultima) che Eusebio...
 Dom. 15 ott 2017 
Strootman recupera per il Chelsea: Manolas è out. Social divisi, bocciato De Rossi
Essere vittima di un Napoli che all'Olimpico rovina tutti i sogni di rimonta non...
Il piano Londra. Elsha ci prova
E ora sotto con il Chelsea. Ci sono poche ore per preparare la partita contro la...
Fazio e Kolarov non ci stanno: "Due sconfitte immeritate"
Un solo gol realizzato al­l'Olimpico nei tre big match contro Inter, Na­poli («Due...
Trigoria, domani la ripresa degli allenamenti alle 10:45 in vista del Chelsea
La Roma, dopo la sconfitta per 1-0 contro il Napoli all'Olimpico, tornerà ad allenarsi...
 Sab. 14 ott 2017 
Roma, rosa in emergenza: i tanti, troppi infortuni sono un problema
La rosa è in emergenza e il povero Di Francesco si arrangia come può. Se giochi...
L'attesa. Notte a casa, colazione alle 9.30 a Trigoria
La vigilia di Eusebio. Cambia qualcosa nel programma delle ultime ore che precedono...
La Roma ospita il Napoli a punteggio pieno: è il bivio scudetto
La sfida dell'Olimpico, purtroppo ancora mezzo vuoto, merita senz'altro la prima...
 Ven. 13 ott 2017 
CHELSEA-ROMA, il programma della vigilia
Mercoledì alle 20:45 la Roma sarà di scena a Stamford Bridge per il matchday 3 di...
Dubbio Di Francesco: Fazio o Jesus? Karsdorp verso la prima convocazione
Niente turnover e un solo ballottaggio. Le tante defezioni in casa Roma (Emerson,...
Pellegrini: "Sono guarito, gioco e magari segno pure"
Il terzo figlio di Roma è pronto. Oltre a De Rossi e Florenzi contro il Napoli,...
 Gio. 12 ott 2017 
ROMA-NAPOLI, Schick e Strootman non convocati
Secondo quanto riportato da Angelo Mangiante, giornalista di Sky Sport in collegamento...
PELLEGRINI: "Il dolore è passato, con il Napoli ci saró"
"Siamo un bel gruppo. Spero di segnare il primo gol all'Olimpico col Napoli"
Tutti per DiFra, DiFra con tutti
Eusebio Di Francesco in pochi mesi ha riscoperto il fascino di Roma, che aveva lasciato...
TRIGORIA 12/10 - Sala video, lavoro tattico ed esercitazioni su calci piazzati
ALLENAMENTO ROMA - Dzeko e Lorenzo Pellegrini in gruppo, differenziato per Strootman
Sponsor, la Roma rastrella partner. Gandini: "Trattiamo, nulla di imminente"
Si vive anche andando in giro senza sponsor sul petto. Altrimenti la Roma sarebbe...
Il piano di Di Francesco per fermare il Napoli
Il tecnico studia diverse soluzioni per arginare la capolista: dal solito 4-3-3 al cambio di modulo con Nainggolan più avanzato
Juan Jesus in vantaggio su Fazio
C'è un solo dubbio per la formazione contro il Napoli, che Di Francesco si porterà...
I 100 giorni di Eusebio. Ora la Roma è tutta sua
Sintonizza il canale giusto in 100 giorni, istruzioni per l'uso. Tanti saranno sabato...
El Shaarawy k.o. diventa un caso. Con la Nazionale c'è tensione
E per restare in tema di numeri, a metà pomeriggio scopri che la Roma è arrivata...
 Mer. 11 ott 2017 
 
 <<    <      2   3   4   5   6   7       >   >>