facebook twitter Feed RSS
Sabato - 23 giugno 2018
Mappa Cerca Versión italiana Inglés versión
RomaForever.it
Home News Forum La Squadra Campionato Champions League Europa League Coppa Italia
Shop Amichevoli Calciomercato Le Formazioni Palmarés Supercoppa italiana Contattaci Lavoro
 

Il diavolo è Dzeko

Lunedì 02 ottobre 2017
Se il Milan è questo, altro che Champions. Il fatto che sia soltanto la settima giornata impedisce di usare con leggerezza la parola crisi, ma siamo in zona. Non bastavano il k.o. con la Samp e la mezza figuraccia in Europa League col Rijeka (figuraccia intera, non ci fosse stato Cutrone). Contro la Roma, presunta rivale diretta ma al momento due piani sopra per gioco e personalità, i rossoneri mettono di nuovo in scena tutto il campionario di equivoci e limiti tecnico-tattici che qualche successo un po' così aveva nascosto. Erano già andati al tappeto contro un'altra concorrente, la Lazio: questo 2-0 (Dzeko e Florenzi) è meno rumoroso del 4-1 dell'Olimpico, ma fa quasi più male alla classifica. E a Montella.

MILAN IRRISOLTO - Concediamo pure che il mercato abbia stravolto la rosa, e che farsi subito squadra sia complicato, ma il Milan sembra proprio fragile e irrisolto: difesa a tre oppure a quattro, non regge l'impatto con una Roma che non è neanche fenomenale. Ma ai giallorossi basta il colpo da campione di Dzeko (con l'aiuto di Romagnoli) per atterrare un Milan che al primo gancio non si risolleva, anzi si fa «contare» un'altra volta per la seconda botta di Florenzi. Tutto nella ripresa. E il fatto di essere caduto forse nel momento migliore è un'aggravante. La Roma non avrà fatto una gran figura a Qarabag ma è lì, sta cercando di risolvere i suoi problemi, di avvicinarsi al modello Di Francesco: e intanto conquista il 5° successo di fila tra campionato e Champions. In fondo, fin qui, ha sbagliato soltanto quella mezzora finale con l'Inter altrimenti, recupero Samp permettendo, sarebbe lassù con il Napoli.

ROMA NON SUPER MA... - «Lassù», invece, è un concetto che si fa sempre più lontano per il Milan che di questioni ne deve risolvere parecchie. Chissà che lo stop per le nazionali non dia una mano. E chissà se davvero Montella sarà ancora sulla panchina al derby: l'anno scorso era stata l'Inter a cambiare guida tecnica (Pioli per De Boer) prima della stracittadina. Non tutte le colpe possono essere del tecnico, evitiamo conclusioni affrettate, però in questo momento il Milan non ha un gioco e soprattutto sembra non trovare neanche le soluzioni. La Roma non ha mai forzato, il pressing alto del primo tempo non creava break anche perché Dzeko faticava a ballare elegante, come sa, tra le linee: poca collaborazione da El Shaarawy, quel Florenzi in recupero ma un po' fuori dal gioco, e Nainggolan più preoccupato di schermare Biglia che cercare profondità. Ma anche così era la Roma a convincere di più.

TUTTI I LIMITI - La Roma non deve mettersi allo specchio e farsi tutte le domande che aspettano invece il Milan. Intanto: difesa a tre o a quattro? In questo momento d'emergenza meglio infoltirsi di centrali arretrati: ma se in mezzo c'è Bonucci, fino a ieri il più invidiato al mondo per la partecipazione alla costruzione, perché far passare tutto soltanto da Biglia? Attaccando l'argentino, la prima fonte del gioco salta e la manovra balbetta. Manovra, poi, è una parola grossa: solo lanci lunghi per Kalinic, inutili contro la coppia Manolas-Fazio, o qualche iniziativa personale, soprattutto di André Silva, ma senza che la squadra si muova mai attorno. Data per scontata la condizione imperfetta di alcuni interpreti (Musacchio, Romagnoli, lo stesso Donnarumma non impeccabile sul 2-0), un problema mica male è anche il centrocampo: l'Austria Vienna ha illuso, ma farebbe fatica nel campionato italiano dove concedersi Calhanoglu mezzala è un lusso per squadre equilibrate. Non per il Milan, ora è chiaro.

DZEKO+FLORENZI - La Roma vince il confronto in difesa, dove Kalinic è spesso solo e dove non ci sono mai le incursioni di Kessie che non trova la prepotenza atalantina. La Roma è superiore in attacco, perché ha Dzeko e, una volta aperte le acque, si entra che è un piacere: anche i tagli di Florenzi sono troppi per i tre così immobili dietro. E i giallorossi hanno la meglio in mezzo: perché Nainggolan versione «non» superman basta per trasformare il 4-3-3 in 4-5-1 in fase difensiva e in 4-2-3-1 quando si va all'attacco, alzando sempre il pressing e schermando Biglia (al quale è concesso il minimo sindacale). Oltretutto Calha tende a fare il trequartista, ma toglie equilibrio senza mai inventare da «10». Sul 2-0 si fa anche espellere e di fatto la partita si chiude qui. Per un bel gioco del calendario adesso è il momento della prima verità: al prossimo turno Juve-Lazio, Roma-Napoli e Inter-Milan. Qualcuno può permettersi un passo falso, il Milan è tra quelli alla, diciamo così, penultima spiaggia.
di F. Licari
Fonte: Gazzetta dello Sport

Mercato - News

 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Mar. 19 giu 2018 
Il ritorno del buon Pastore: la Roma è pronta ad accoglierlo
Javier Pastore e l'Italia nel destino. Il Flaco è ormai a un passo dalla sua nuova...
CALCIOMERCATO, il Real Madrid acquista il portiere Lunin
Il Real Madrid ha chiuso per Andriy Lunin, portiere diciannovenne dello Zorya Luhansk,...
CALCIOMERCATO Roma, Gomez dà il bentornato in Italia a Pastore
Alejandro Gomez, attaccante dell'Atalanta, dà il bentornato in Italia a Javier Pastore,...
Calciomercato Torino, con la Roma rischia di sfumare anche l'affare Gonalons
I dirigenti di Torino e Roma nelle ultime settimane (come ormai accade da diverse...
Calciomercato Roma, Nainggolan sbotta sui social: "Io all'inter? Ca..."
Spontaneo e impulsivo, i tifosi della Roma negli ultimi 4 anni e mezzo hanno imparato...
Milan-Uefa, udienza finita. I rossoneri rischiano l'Europa League
Fassone: «Decisione dovrebbe arrivare velocemente»
Nainggolan-Inter, affare vicino: 20 mln più contropartite. Il belga ai tifosi: "Ci vediamo a Milano"
Nainggolan vicino all'Inter. E scherza coi tifosi: 'Ci vediamo a Milano'
Calciomercato Roma, Pastore sempre più vicino. E per Nainggolan all'Inter...
Javier Pastore e la Roma sono sempre più vicini, le parti stanno limando gli ultimi...
Di Francesco: "Sono contento dei calciatori che sono arrivati"
Eusebio Di Francesco, allenatore della Roma, dopo aver firmato il rinnovo di contratto...
Roma-Inter-PSG, intreccio di mercato: si prova a chiudere Nainggolan e Pastore entro il 30 giugno
I giallorossi sono vicini all’intesa con i francesi per 24 milioni di euro
Mercato Roma, affare fatto per Pastore. Mercoledì l'arrivo nella capitale, giovedì le visite mediche
La Roma sembra non volersi fermare più. Il ds spagnolo Monchi ha portato a segno...
Calciomercato Roma, due piste per Perotti: Atalanta o Villarreal
In caso di partenza, l’argentino potrebbe scegliere di riunirsi a Gasperini
Dall'arrivo al rinnovo, l'anno ruggente di Di Francesco
Il precampionato fra alti e bassi, poi un ottimo esordio. Il primo posto nel girone di Champions. Il male d’inverno e le notti magiche di Coppa
Calciomercato Roma, il canale parigino: dopo Pastore, Monchi spinge per prendere Areola
La Roma potrebbe fare il doppio colpo in casa Psg. Infatti dopo Pastore, Monchi...
Roma, a centrocampo si cambia
La partenza di Nainggolan, l’arrivo di Cristante, la crescita di Pellegrini: DiFra le studia tutte
Calciomercato Roma, Pastore si avvicina, a Parigi certi del sì. La Samp su Gerson
Monchi scatenato, cerca l’ok del Flaco. In porta Areola è la scelta, Meret l’alternativa
Calciomercato Inter-Nainggolan, è feeling con la Roma
Entro il 30 giugno i giallorossi annunceranno un giovane dei nerazzurri che garantirà loro una notevole plusvalenza. A luglio poi, ci sarà il via libera per la cessione del Ninja
Calciomercato Pastore-Roma, è quasi fatta
Un altro grande colpo per i giallorossi è in dirittura d’arrivo. Monchi ha chiuso con il manager per un contratto di quattro anni con opzione per il quinto: al Psg andranno 15 milioni più i vari bonus
CALCIOMERCATO Roma, dalla Spagna: Manolas offerto al Barcellona
Quella che arriva dalla Spagna, precisamente dal Mundo Deportivo, non è una notizia...
Difra rinnova. Monchi gli regala l'asso Pastore
Prolunga Di Francesco, si avvicina Pastore. Non ha alcuna intenzione di fermare...
 Lun. 18 giu 2018 
Calciomercato Roma, Pastore escluderebbe Ziyech?
Pastore e la Roma: tutti i retroscena. Berardi resta vivo
Calciomercato Roma, l'agente di Pastore a Milano: si cerca l'accordo tra club con il PSG
Il ritorno dell'argentino in Italia resta strettamente legato alla cessione di Nainggolan:...
Per Nainggolan la Roma chiede Pinamonti che potrebbe essere girato al Sassuolo per Berardi
Secondo quanto riferito da Sky Sport, la Roma ha chiesto all'Inter Andrea Pinamonti,...
Calciomercato Meret, il Napoli trova accordo con l'Udinese per 25 milioni più bonus
La Roma resta in pole per l'acquisto di Alex Meret, portiere dell'Udinese valutato...
CALCIOMERCATO Roma, dalla Spagna: Sergio Rico il favorito di Monchi per sostiture Alisson
Real Madrid, Sporting Clube de Portugal, Napoli, Roma, Arsenal... molti cercano...
Roma, Pastore è da prendere subito! A rilanciarlo ci penserà Di Francesco
Te lo ricordi Pastore? Ma si quello del Palermo che Zamparini vendette al Psg...
Di Francesco, festa rinnovo a Pescara... beato tra le donne
L'allenatore giallorosso si è intrattenuto al ‘Pescara Club Donne Biancazzurre'...
CALCIOMERCATO Roma, Calabresi al Bologna
Il Bologna per rinforzare la difesa sta valutando i profili di Kevin Bonifazi del...
Calciomercato Roma, doppio tavolo col PSG: le ultime su Areola, Pastore e Ziyech
UN EMISSARIO DEL CLUB PARIGINO NELLA CAPITALE NEI GIORNI SCORSI
 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >>