facebook twitter Feed RSS
Venerdì - 14 dicembre 2018
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME NEWS FORUM SQUADRA CAMPIONATO CHAMPIONS LEAGUE EUROPA LEAGUE COPPA ITALIA
 
SHOP AMICHEVOLI CALCIOMERCATO FORMAZIONI PALMARÉS SUPERCOPPA ITALIANA CONTATTACI LAVORO
 

Il diavolo è Dzeko

Lunedì 02 ottobre 2017
Se il Milan è questo, altro che Champions. Il fatto che sia soltanto la settima giornata impedisce di usare con leggerezza la parola crisi, ma siamo in zona. Non bastavano il k.o. con la Samp e la mezza figuraccia in Europa League col Rijeka (figuraccia intera, non ci fosse stato Cutrone). Contro la Roma, presunta rivale diretta ma al momento due piani sopra per gioco e personalità, i rossoneri mettono di nuovo in scena tutto il campionario di equivoci e limiti tecnico-tattici che qualche successo un po' così aveva nascosto. Erano già andati al tappeto contro un'altra concorrente, la Lazio: questo 2-0 (Dzeko e Florenzi) è meno rumoroso del 4-1 dell'Olimpico, ma fa quasi più male alla classifica. E a Montella.

MILAN IRRISOLTO - Concediamo pure che il mercato abbia stravolto la rosa, e che farsi subito squadra sia complicato, ma il Milan sembra proprio fragile e irrisolto: difesa a tre oppure a quattro, non regge l'impatto con una Roma che non è neanche fenomenale. Ma ai giallorossi basta il colpo da campione di Dzeko (con l'aiuto di Romagnoli) per atterrare un Milan che al primo gancio non si risolleva, anzi si fa «contare» un'altra volta per la seconda botta di Florenzi. Tutto nella ripresa. E il fatto di essere caduto forse nel momento migliore è un'aggravante. La Roma non avrà fatto una gran figura a Qarabag ma è lì, sta cercando di risolvere i suoi problemi, di avvicinarsi al modello Di Francesco: e intanto conquista il 5° successo di fila tra campionato e Champions. In fondo, fin qui, ha sbagliato soltanto quella mezzora finale con l'Inter altrimenti, recupero Samp permettendo, sarebbe lassù con il Napoli.

ROMA NON SUPER MA... - «Lassù», invece, è un concetto che si fa sempre più lontano per il Milan che di questioni ne deve risolvere parecchie. Chissà che lo stop per le nazionali non dia una mano. E chissà se davvero Montella sarà ancora sulla panchina al derby: l'anno scorso era stata l'Inter a cambiare guida tecnica (Pioli per De Boer) prima della stracittadina. Non tutte le colpe possono essere del tecnico, evitiamo conclusioni affrettate, però in questo momento il Milan non ha un gioco e soprattutto sembra non trovare neanche le soluzioni. La Roma non ha mai forzato, il pressing alto del primo tempo non creava break anche perché Dzeko faticava a ballare elegante, come sa, tra le linee: poca collaborazione da El Shaarawy, quel Florenzi in recupero ma un po' fuori dal gioco, e Nainggolan più preoccupato di schermare Biglia che cercare profondità. Ma anche così era la Roma a convincere di più.

TUTTI I LIMITI - La Roma non deve mettersi allo specchio e farsi tutte le domande che aspettano invece il Milan. Intanto: difesa a tre o a quattro? In questo momento d'emergenza meglio infoltirsi di centrali arretrati: ma se in mezzo c'è Bonucci, fino a ieri il più invidiato al mondo per la partecipazione alla costruzione, perché far passare tutto soltanto da Biglia? Attaccando l'argentino, la prima fonte del gioco salta e la manovra balbetta. Manovra, poi, è una parola grossa: solo lanci lunghi per Kalinic, inutili contro la coppia Manolas-Fazio, o qualche iniziativa personale, soprattutto di André Silva, ma senza che la squadra si muova mai attorno. Data per scontata la condizione imperfetta di alcuni interpreti (Musacchio, Romagnoli, lo stesso Donnarumma non impeccabile sul 2-0), un problema mica male è anche il centrocampo: l'Austria Vienna ha illuso, ma farebbe fatica nel campionato italiano dove concedersi Calhanoglu mezzala è un lusso per squadre equilibrate. Non per il Milan, ora è chiaro.

DZEKO+FLORENZI - La Roma vince il confronto in difesa, dove Kalinic è spesso solo e dove non ci sono mai le incursioni di Kessie che non trova la prepotenza atalantina. La Roma è superiore in attacco, perché ha Dzeko e, una volta aperte le acque, si entra che è un piacere: anche i tagli di Florenzi sono troppi per i tre così immobili dietro. E i giallorossi hanno la meglio in mezzo: perché Nainggolan versione «non» superman basta per trasformare il 4-3-3 in 4-5-1 in fase difensiva e in 4-2-3-1 quando si va all'attacco, alzando sempre il pressing e schermando Biglia (al quale è concesso il minimo sindacale). Oltretutto Calha tende a fare il trequartista, ma toglie equilibrio senza mai inventare da «10». Sul 2-0 si fa anche espellere e di fatto la partita si chiude qui. Per un bel gioco del calendario adesso è il momento della prima verità: al prossimo turno Juve-Lazio, Roma-Napoli e Inter-Milan. Qualcuno può permettersi un passo falso, il Milan è tra quelli alla, diciamo così, penultima spiaggia.
di F. Licari
Fonte: Gazzetta dello Sport

Mercato - News

 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Sab. 24 nov 2018 
Il bilancio è ok eppure vendiamo
La Roma va a Udine con molte assenze e, allo stesso modo,si prepara a una gara importante...
L'occasione per Schick prepara l'uscita di Dzeko
Se due indizi sono una coincidenza, ne servono tre per fare una prova. Per poter...
 Ven. 23 nov 2018 
Il Black Friday del calciomercato: la top 11 dei giocatori in scadenza
Tanti i big liberi dalla prossima estate e dunque abbordabili a cifre vantaggiose...
Calciomercato Roma, Rugani dice sì: ma la Juve frena
Il difensore non trova spazio con Allegri, però i bianconeri non vorrebbero lasciarlo andare
Roma su Rabiot. Baldini al lavoro per regalare a Di Francesco il dopo De Rossi
La volta buona potrebbe essere arrivata. Tra la Roma e Adrien Rabiot, infatti, c'è...
 Gio. 22 nov 2018 
CALCIOMERCATO Roma, tre squadre di Serie B su Fuzato
Il giovane portiere brasiliano della Roma Daniel Fuzato è richiesto in Serie B....
CALCIOMERCATO Roma, Rafinha: "Concentrato sul Barcellona, mio padre ha sbagliato"
In questi giorni si è parlato molto di una possibile partenza di Rafinha dal Barcellona,...
Sensi, Tonali, Barella e... Il mercato vira al centro
Il classe '95 del Sassuolo piace ai rossoneri e ad Ausilio che, però, lo vorrebbe per l'estate. Per il 18enne del Brescia in ballo con i nerazzurri pure Juve e Chelsea. L’Inter è in pole sull'azzurro del Cagliari. La Roma alle prese con nodo della clausola di Pellegrini
CALCIOMERCATO Roma, dalla Turchia: Marcano in prestito al Galatasaray
Arrivato in questo mercato estivo, Marcano sembra non aver convinto Monchi e Di...
Bayram Tutumlu: "Olsen a Roma è felice. Monchi? Vuole un titolo. E segue due turchi"
L'imprenditore turco amico di Monchi che ha portato Ünder e Olsen a Roma: "Domenica sarò nella Capitale ma non per parlare di Cengiz. Ha cambiato agente"
Pradè: "Ho provato a portare Totti alla Samp. Alla Roma avevo quasi preso Eto'o e Mutu"
In vista di Udinese-Roma in programma sabato alle 15 alla Dacia Arena ha parlato,...
Under, super clausola anti-Arsenal. Piace Fofana
L'Arsenal ora fa sul serio. I Gunners, infatti, ormai hanno deciso di puntare su...
Calciomercato Roma, Monchi vuole Rabiot: Barça e Juve le rivali
Il mercato invernale servirà a Monchi per rinforzare il centrocampo. L'obiettivo...
La Roma nel futuro: ecco la pista Rugani
Ieri il procuratore del difensore della Juventus è stato a Trigoria. Non ha spazio con Allegri. E il ds Monchi si cautela in caso di addio di Manolas
 Mer. 21 nov 2018 
Monchi: "Nel mio lavoro bisogna essere pratici e non approfittarsi della controparte"
"Ritengo fondamentale avere sempre un piano B"
CALCIOMERCATO Roma, Benevento, Verona e Crotone interessate al prestito di Bianda
Per ora William Bianda ha visto solamente il campo della Primavera della Roma. Acquistato...
Calciomercato Roma, l'Arsenal vuole Ünder: Monchi lavora al rinnovo
Secondo alcuni media turchi, i Gunners sarebbero pronti a fare sul serio per l'esterno. Il d.s. giallorosso però vuole tenerlo e pensa all'inserimento di una clausola da oltre 40 milioni
La Roma in missione: è l'ora del mercato
Monchi rompe gli indugi. Intanto Balzaretti ad Amsterdam incrocia l’Ajax
Monchi, meeting a Londra con Baldini
Relatore al convegno di «Transfer room» sul calciomercato nello stadio Emirates...
Calciomercato Roma, sul piatto 5 rinnovi con il nodo Dzeko: fino al 2021 o sarà addio
Ancora non si è mosso nulla, ancora non ci sono stati incontri ufficiali. Né in...
Il calcio entra nel futuro
Superlega, Superchampions e calendari internazionali. Sono i tempi più caldi discussi...
Schick minaccia Dzeko
Magia di un gol. Ha la forza di cancellare il pregresso, vicino e lontano. E così,...
 Mar. 20 nov 2018 
MERCATO, ag. Rafinha: "Obiettivo giocare con continuità. Lasciare il Barca a gennaio è possibile"
Mazinho, padre e procuratore di Rafinha, ha parlato ai microfoni di Galicia Sport,...
Calciomercato, le strategie della Roma: ecco la lista di Monchi
Il mercato di gennaio si avvicina. Il ds potrebbe intervenire per rafforzare la...
Calciomercato Roma: Rafinha si offre, Monchi ci pensa
Di Francesco aspetta un mancino e un rinforzo per il centrocampo. Il mediatore italiano del brasiliano: «Non chiudiamo nessuna porta». Il club segue anche Samassekou
La Roma ad Amsterdam: le ultime su Rafinha, van de Beek e Ziyech
Nella capitale olandese va di scena il WyScout Forum 2018: Federico Balzaretti è arrivato ieri in città
L'agente di Under all'Olimpico per il ritocco del contratto
L'occasione è la grande notte di Roma-Real Madrid, ma il viaggio nella capitale...
 Lun. 19 nov 2018 
Calciomercato Roma, conferme su Thorgan Hazard
L'ATTACCANTE BELGA DEL BORUSSIA MOENCHENGLADBACH È NEL MIRINO DEL CLUB GIALLOROSSO
Calciomercato Roma, Ergun: "Presto potrebbero arrivare offerte dalle big europee per Cengiz Under"
Il WyScout Forum 2018, organizzato per l'occasione alla Johan Cruyff Arena di Amsterdam,...
 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >>