facebook twitter Feed RSS
Giovedì - 20 settembre 2018
Mappa Cerca Versión italiana Inglés versión
RomaForever.it
Home News Forum La Squadra Campionato Champions League Europa League Coppa Italia
Shop Amichevoli Calciomercato Le Formazioni Palmarés Supercoppa italiana Contattaci Lavoro
 

Il diavolo è Dzeko

Lunedì 02 ottobre 2017
Se il Milan è questo, altro che Champions. Il fatto che sia soltanto la settima giornata impedisce di usare con leggerezza la parola crisi, ma siamo in zona. Non bastavano il k.o. con la Samp e la mezza figuraccia in Europa League col Rijeka (figuraccia intera, non ci fosse stato Cutrone). Contro la Roma, presunta rivale diretta ma al momento due piani sopra per gioco e personalità, i rossoneri mettono di nuovo in scena tutto il campionario di equivoci e limiti tecnico-tattici che qualche successo un po' così aveva nascosto. Erano già andati al tappeto contro un'altra concorrente, la Lazio: questo 2-0 (Dzeko e Florenzi) è meno rumoroso del 4-1 dell'Olimpico, ma fa quasi più male alla classifica. E a Montella.

MILAN IRRISOLTO - Concediamo pure che il mercato abbia stravolto la rosa, e che farsi subito squadra sia complicato, ma il Milan sembra proprio fragile e irrisolto: difesa a tre oppure a quattro, non regge l'impatto con una Roma che non è neanche fenomenale. Ma ai giallorossi basta il colpo da campione di Dzeko (con l'aiuto di Romagnoli) per atterrare un Milan che al primo gancio non si risolleva, anzi si fa «contare» un'altra volta per la seconda botta di Florenzi. Tutto nella ripresa. E il fatto di essere caduto forse nel momento migliore è un'aggravante. La Roma non avrà fatto una gran figura a Qarabag ma è lì, sta cercando di risolvere i suoi problemi, di avvicinarsi al modello Di Francesco: e intanto conquista il 5° successo di fila tra campionato e Champions. In fondo, fin qui, ha sbagliato soltanto quella mezzora finale con l'Inter altrimenti, recupero Samp permettendo, sarebbe lassù con il Napoli.

ROMA NON SUPER MA... - «Lassù», invece, è un concetto che si fa sempre più lontano per il Milan che di questioni ne deve risolvere parecchie. Chissà che lo stop per le nazionali non dia una mano. E chissà se davvero Montella sarà ancora sulla panchina al derby: l'anno scorso era stata l'Inter a cambiare guida tecnica (Pioli per De Boer) prima della stracittadina. Non tutte le colpe possono essere del tecnico, evitiamo conclusioni affrettate, però in questo momento il Milan non ha un gioco e soprattutto sembra non trovare neanche le soluzioni. La Roma non ha mai forzato, il pressing alto del primo tempo non creava break anche perché Dzeko faticava a ballare elegante, come sa, tra le linee: poca collaborazione da El Shaarawy, quel Florenzi in recupero ma un po' fuori dal gioco, e Nainggolan più preoccupato di schermare Biglia che cercare profondità. Ma anche così era la Roma a convincere di più.

TUTTI I LIMITI - La Roma non deve mettersi allo specchio e farsi tutte le domande che aspettano invece il Milan. Intanto: difesa a tre o a quattro? In questo momento d'emergenza meglio infoltirsi di centrali arretrati: ma se in mezzo c'è Bonucci, fino a ieri il più invidiato al mondo per la partecipazione alla costruzione, perché far passare tutto soltanto da Biglia? Attaccando l'argentino, la prima fonte del gioco salta e la manovra balbetta. Manovra, poi, è una parola grossa: solo lanci lunghi per Kalinic, inutili contro la coppia Manolas-Fazio, o qualche iniziativa personale, soprattutto di André Silva, ma senza che la squadra si muova mai attorno. Data per scontata la condizione imperfetta di alcuni interpreti (Musacchio, Romagnoli, lo stesso Donnarumma non impeccabile sul 2-0), un problema mica male è anche il centrocampo: l'Austria Vienna ha illuso, ma farebbe fatica nel campionato italiano dove concedersi Calhanoglu mezzala è un lusso per squadre equilibrate. Non per il Milan, ora è chiaro.

DZEKO+FLORENZI - La Roma vince il confronto in difesa, dove Kalinic è spesso solo e dove non ci sono mai le incursioni di Kessie che non trova la prepotenza atalantina. La Roma è superiore in attacco, perché ha Dzeko e, una volta aperte le acque, si entra che è un piacere: anche i tagli di Florenzi sono troppi per i tre così immobili dietro. E i giallorossi hanno la meglio in mezzo: perché Nainggolan versione «non» superman basta per trasformare il 4-3-3 in 4-5-1 in fase difensiva e in 4-2-3-1 quando si va all'attacco, alzando sempre il pressing e schermando Biglia (al quale è concesso il minimo sindacale). Oltretutto Calha tende a fare il trequartista, ma toglie equilibrio senza mai inventare da «10». Sul 2-0 si fa anche espellere e di fatto la partita si chiude qui. Per un bel gioco del calendario adesso è il momento della prima verità: al prossimo turno Juve-Lazio, Roma-Napoli e Inter-Milan. Qualcuno può permettersi un passo falso, il Milan è tra quelli alla, diciamo così, penultima spiaggia.
di F. Licari
Fonte: Gazzetta dello Sport

Mercato - News

 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Sab. 01 set 2018 
Beffa a San Siro, vince il Milan 2-1. Sondaggio per Marchisio
Quattro giorni dopo il rocambolesco pareggio contro l'Atalanta, la Roma esce sconfitta...
Suicidio Roma, il Milan ringrazia
Beffa infernale a San Siro per la Roma. Va sotto con Milan, rientra, resta in gioco...
 Ven. 31 ago 2018 
Monchi: "Non firmo per il secondo posto. E il Real senza CR7..."
Il direttore sportivo giallorosso: “Vogliamo provare a lottare su tutti i fronti e arrivare a combattere ancora per qualcosa a marzo e aprile. L’obiettivo è non deludere i tifosi”
Ora servono delle risposte
Giochiamo prima di tutti e di venerdì: poco riposo e molta ansia per il Milan-Roma...
 Gio. 30 ago 2018 
Rivoluzione in difesa a San Siro
Era la certezza della scorsa stagione, i titolari sono gli stesi (tranne il portiere),...
 Mer. 29 ago 2018 
STROOTMAN, striscione contro Pallotta: "La Roma non si U$A e getta. Onore a chi la rispetta"
La cessione di Strootman ha scottato non poco la tifoseria. L'olandese era un giocatore...
Calciomercato Apollon FC, preso D'Urso dalla Roma
Christian D'Urso all'Apollon FC, un'avventura per tentare il salto di qualità....
Strootman torna a Trigoria. Schick: "Buona fortuna Kevin", Coric: "Grande uomo e grande giocatore"
Kevin Strootman è tornato a Roma per prendere le sue ultime cose e salutare i compagni....
Roma, le plusvalenze dell'era Pallotta: dal 2012 incassati oltre 400 milioni
Roma plusvalenze era Pallotta - La Roma si avvia a chiudere il mercato estivo con...
Rebus Roma: con il 4-3-3 c'è Pastore da mezz'ala, torna in pista il Faraone
Improvvisamente il 4-3-3 non va più bene per la Roma: 14 mesi di lavoro, e soprattutto...
 Mar. 28 ago 2018 
Strootman saluta, tifosi in rivolta contro il duo Monchi-Pallotta e il "like" di Nainggolan
“Ora ci venderete anche Dzeko il 30 agosto?” il commento di un supporter giallorosso che trova il consenso del centrocampista dell’Inter su Instagram
I compagni salutano Strootman (FOTO)
Dzeko: “Ci mancherai dentro e fuori dal campo”, Florenzi "Sei stato un esempio di lavoro e un grande compagno di squadra, ci mancherai"
NAINGGOLAN saluta Strootman: "E' stato bello combattere con te"
Dopo essere stati compagni di squadra nella Roma, anche Radja Nainggolan ha voluto...
Strootman al Marsiglia, "guerra" social tra Inter e Roma
I due club scherzano a colpi di tweet sulle operazioni di mercato riuscite e mancate. Malcom, Vidal e Modric i grandi protagonisti tra le risate dei tifosi
Strootman saluta la Roma: "Non è facile lasciare dopo 5 anni, mi avete sempre supportato" (VIDEO)
“Siete stati una famiglia, vi auguro tutto il meglio”
Calciomercato Marsiglia, Strootman viene presentato in conferenza stampa
Pubblicato il video di lancio dell’acquisto
Sole, mare, donne e gol: Borriello giocherà a Ibiza
Il 36enne attaccante pronto a firmare per l'UD, squadra di terza divisione spagnola
La Uefa non vuole evolversi: "Niente Var in Champions"
Il presidente Ceferin: «L'ho detto anche al nuovo designatore Rosetti: utilizzeremo la tecnologia ma solo quando saremo pronti»
Strootman baci e saluti. Per gennaio si pensa ancora a Ziyech
L’olandese è volato a Marsiglia. Visite mediche, oggi l’annuncio ufficiale. Nella Roma ritorna l’ipotesi del marocchino dell'Ajax del quale si era tanto parlato in estate
Dazn, in arrivo i primi esposti alle autorità per i disservizi
Fioccano i primi esposti, di numerose associazione dei consumatori ad Antitrust, AgCom e Lega Calcio, per i problemi che gli utenti di Dazn hanno avuto durante le prime partite via internet
La Roma esiste solo un tempo
Cambia la stagione, non il trend: la Roma stecca ancora all'Olimpico, come è successo...
 Lun. 27 ago 2018 
MONCHI: "Strootman? E' stata una decisione presa insieme, a nessuno si mette una pistola..."
ROMA-ATALANTA LE INTERVISTE PRE-PARTITA MONCHI: "A nessuno si mette una pistola alla testa per andare via”
STROOTMAN in partenza per Marsiglia
Kevin Strootman non è più un giocatore della Roma. Nella giornata di ieri infatti...
Adesso chi si incazzerà con i compagni?
È che Strootman le stimmate del romanista ce le aveva come ferite a quel ginocchio... È che molti avevano proiettato in lui tante cose nostre. Invece va via così, che uno stava in ferie.
BENATIA: "Ho parlato a Strootman del Velodrome e di cosa lo aspetta a Marsiglia. Lui era contento"
Questo uno stralcio dell'intervista rilasciata dal difensore della Juventus ed ex...
Strootman furibondo per la cessione: "Mi hanno venduto"
Il centrocampista olandese non voleva lasciare la capitale. La decisione è stata presa dopo l'arrivo di Nzonzi: «Se non sono importante, me ne vado»
Strootman, Monchi ha smontato la vecchia Roma. Pallotta: "Perché abbiamo bisogno di sostituirlo?"
I romanisti che sabato pomeriggio si facevano il sangue amaro davanti alla tv ammirando...
Strootman adieu. Cessione lampo per abbondanza
Come un temporale estivo, la cessione di Strootman al Marsiglia (25 milioni più...
Olimpico: la casa stregata
E' già accaduto a Torino: la Roma entra in campo dopo le sue grandi rivali. E deve...
 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >>