facebook twitter Feed RSS
Martedì - 21 novembre 2017
Mappa Cerca Versión italiana Inglés versión
RomaForever.it
Home News Forum La Squadra Campionato Champions League Europa League Coppa Italia
Shop Amichevoli Calciomercato Le Formazioni Palmarés Supercoppa italiana Contattaci Lavoro
 

Il diavolo è Dzeko

Lunedì 02 ottobre 2017
Se il Milan è questo, altro che Champions. Il fatto che sia soltanto la settima giornata impedisce di usare con leggerezza la parola crisi, ma siamo in zona. Non bastavano il k.o. con la Samp e la mezza figuraccia in Europa League col Rijeka (figuraccia intera, non ci fosse stato Cutrone). Contro la Roma, presunta rivale diretta ma al momento due piani sopra per gioco e personalità, i rossoneri mettono di nuovo in scena tutto il campionario di equivoci e limiti tecnico-tattici che qualche successo un po' così aveva nascosto. Erano già andati al tappeto contro un'altra concorrente, la Lazio: questo 2-0 (Dzeko e Florenzi) è meno rumoroso del 4-1 dell'Olimpico, ma fa quasi più male alla classifica. E a Montella.

MILAN IRRISOLTO - Concediamo pure che il mercato abbia stravolto la rosa, e che farsi subito squadra sia complicato, ma il Milan sembra proprio fragile e irrisolto: difesa a tre oppure a quattro, non regge l'impatto con una Roma che non è neanche fenomenale. Ma ai giallorossi basta il colpo da campione di Dzeko (con l'aiuto di Romagnoli) per atterrare un Milan che al primo gancio non si risolleva, anzi si fa «contare» un'altra volta per la seconda botta di Florenzi. Tutto nella ripresa. E il fatto di essere caduto forse nel momento migliore è un'aggravante. La Roma non avrà fatto una gran figura a Qarabag ma è lì, sta cercando di risolvere i suoi problemi, di avvicinarsi al modello Di Francesco: e intanto conquista il 5° successo di fila tra campionato e Champions. In fondo, fin qui, ha sbagliato soltanto quella mezzora finale con l'Inter altrimenti, recupero Samp permettendo, sarebbe lassù con il Napoli.

ROMA NON SUPER MA... - «Lassù», invece, è un concetto che si fa sempre più lontano per il Milan che di questioni ne deve risolvere parecchie. Chissà che lo stop per le nazionali non dia una mano. E chissà se davvero Montella sarà ancora sulla panchina al derby: l'anno scorso era stata l'Inter a cambiare guida tecnica (Pioli per De Boer) prima della stracittadina. Non tutte le colpe possono essere del tecnico, evitiamo conclusioni affrettate, però in questo momento il Milan non ha un gioco e soprattutto sembra non trovare neanche le soluzioni. La Roma non ha mai forzato, il pressing alto del primo tempo non creava break anche perché Dzeko faticava a ballare elegante, come sa, tra le linee: poca collaborazione da El Shaarawy, quel Florenzi in recupero ma un po' fuori dal gioco, e Nainggolan più preoccupato di schermare Biglia che cercare profondità. Ma anche così era la Roma a convincere di più.

TUTTI I LIMITI - La Roma non deve mettersi allo specchio e farsi tutte le domande che aspettano invece il Milan. Intanto: difesa a tre o a quattro? In questo momento d'emergenza meglio infoltirsi di centrali arretrati: ma se in mezzo c'è Bonucci, fino a ieri il più invidiato al mondo per la partecipazione alla costruzione, perché far passare tutto soltanto da Biglia? Attaccando l'argentino, la prima fonte del gioco salta e la manovra balbetta. Manovra, poi, è una parola grossa: solo lanci lunghi per Kalinic, inutili contro la coppia Manolas-Fazio, o qualche iniziativa personale, soprattutto di André Silva, ma senza che la squadra si muova mai attorno. Data per scontata la condizione imperfetta di alcuni interpreti (Musacchio, Romagnoli, lo stesso Donnarumma non impeccabile sul 2-0), un problema mica male è anche il centrocampo: l'Austria Vienna ha illuso, ma farebbe fatica nel campionato italiano dove concedersi Calhanoglu mezzala è un lusso per squadre equilibrate. Non per il Milan, ora è chiaro.

DZEKO+FLORENZI - La Roma vince il confronto in difesa, dove Kalinic è spesso solo e dove non ci sono mai le incursioni di Kessie che non trova la prepotenza atalantina. La Roma è superiore in attacco, perché ha Dzeko e, una volta aperte le acque, si entra che è un piacere: anche i tagli di Florenzi sono troppi per i tre così immobili dietro. E i giallorossi hanno la meglio in mezzo: perché Nainggolan versione «non» superman basta per trasformare il 4-3-3 in 4-5-1 in fase difensiva e in 4-2-3-1 quando si va all'attacco, alzando sempre il pressing e schermando Biglia (al quale è concesso il minimo sindacale). Oltretutto Calha tende a fare il trequartista, ma toglie equilibrio senza mai inventare da «10». Sul 2-0 si fa anche espellere e di fatto la partita si chiude qui. Per un bel gioco del calendario adesso è il momento della prima verità: al prossimo turno Juve-Lazio, Roma-Napoli e Inter-Milan. Qualcuno può permettersi un passo falso, il Milan è tra quelli alla, diciamo così, penultima spiaggia.
di F. Licari
Fonte: Gazzetta dello Sport

Mercato - News

 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Sab. 07 ott 2017 
I gol di Sanabria piacciono alla Roma. Può fare cassa...
Se farà parte del «tesoretto» di mercato di cui si parla ogni estate, puntuale come...
Premi e stipendi, la Roma ai raggi X
I giorni dei numeri. La Roma ha pubblicato la relazione completa sul bilancio d'esercizio...
Raddoppia il tesoro di Pallotta e Monchi: così la rosa è passata da 255 a 444 milioni
Nella ricerca del main sponsor che da qualche anno latita sulla maglietta della...
Ancelotti: "Ho rifiutato l'offerta di Pallotta"
«Mi chiamò Pallotta, due anni fa, per portarmi alla Roma: io, però, avevo già firmato...
 Ven. 06 ott 2017 
Calciomercato, la Roma pensa alla recompra di Sanabria
Paraguay, Sanabria ha ridato vita all'Argentina. E fa felice la Roma. L'attaccante del Betis con il suo gol alla Colombia tiene in vita le speranze di qualificazione dell'Albiceleste. E il club giallorosso pensa di utilizzare il diritto di recompra
Roma, sforato il Fair Play Finanziario. Dall'Uefa dovrebbe arrivare una multa
La società ha ufficializzato di essere oltre i parametri imposti dall'Uefa, ma nessuno teme,e il blocco del mercato. Stipendi: Monchi oltre il milione, Baldissoni prende più di gandini. E Gerson è costato 20 milioni...
Commissioni nelle operazioni di mercato
COMUNICATO AS ROMA
Calciomercato, possibile ritorno in Italia per Vermaelen. Lo cerca l'Inter
L'avventura alla Roma di Vermaelen non ha lasciato grandi tracce nel campionato...
E ora tocca ai brasiliani
In sette già lo ringraziano, perché hanno guadagnato considerazione e visibilità,...
Pallotta "buca" il fair play Uefa
La Roma ha sforato uno dei paletti del Fair Play Finanziario. L'accordo con la Uefa,...
 Gio. 05 ott 2017 
Il presidente: "Cacciai il tecnico Fournier per Gonalons". E lui twitta...
In questi giorni il patron del Lione e l’agente del centrocampista francese hanno discusso animatamente su Twitter a proposito delle dichiarazioni dello stesso numero uno dell’OL sul giocatore della Roma
Calciomercato Psg, tutto pronto per l'addio di Cavani. Due big italiane sognano
La prossima estate il Psg sostituirà il bomber uruguaiano con Alexis Sanchez
Anche con DiFra la Roma ha il suo jolly che adesso vuole tutto
Di Francesco, Pallotta e Ventura, in rigoroso ordine alfabetico. Tre obiettivi di...
 Mer. 04 ott 2017 
Calciomercato, la rivoluzione di gennaio: tutte le strategie delle big
Le sei grandi del nostro campionato sono già al lavoro per sistemare tutti i punti deboli in rosa. Ecco gli affari che potrebbero andare in porto nella prossima finestra di mercato
Kovacic a Roma con la bella Izabel: i tifosi sognano
Il centrocampista croato del Real Madrid, attualmente infortunato, è in vacanza con la moglie nella capitale
Roma, si sale in alto con la difesa bassa
Eusebio Di Francesco continua a stupire. E non solo per i punti in classifica che...
Calciomercato Roma, il Manchester City piomba su Pellegrini
L'avvio di stagione di Lorenzo Pellegrini non è sicuramente passato inosservato...
Pallotta cambia stilista e cerca lo sponsor
A piccoli passi, aspettando l'allungo. Il cda della Roma approva oggi il bilancio...
Calciomercato Roma, riecco Rodrigo Caio: ipotesi prestito a gennaio
l calciomercato Roma invernale non promette colpi ad effetto: il direttore sportivo...
 Mar. 03 ott 2017 
Calciomercato Bayern, la lista per il dopo Ancelotti: c'è un ex Roma
Bayern Monaco, ecco i nomi del dopo Ancelotti
Calciomercato, ag. Donsah: "Godfred vicino alla Roma quest'estate, il Bologna non ha ceduto"
Il nome di Donsah è stato accostato spesso alla Roma. Soprattutto lo scorso gennaio,...
Tardelli: "Pellegrini come me"
E' una gioia compressa. Lorenzo Pellegrini vive il primo lunedì da stella romanista...
Calciomercato, Rabiot: "Consideravo la Roma la squadra ideale per crescere, anche per Totti"
Adrien Rabiot parla apertamente del suo trasferimento sfumato da Parigi a Roma....
 Dom. 01 ott 2017 
MONTELLA: "Abbiamo giocato alla pari. Sono soddisfatto per lo spirito e per la qualità di gioco"
MILAN-ROMA 0-2 LE INTERVISTE POST-PARTITA VINCENZO MONTELLA: "Dzeko ha inventato il gol, ma ha avuto un pizzico di fortuna”
MONCHI: "Una vittoria oggi sarebbe importante per continuare il lavoro che stiamo facendo"
MILAN-ROMA LE INTERVISTE PRE-PARTITA MONCHI A MEDIASET Avete salutato i dirigenti...
Ecco la partita dei grandi duelli
Oggi a San Siro (ore 18) la Roma cerca la quarta vittoria consecutiva in campionato...
Montella-Roma, un test per due. 5 mesi fa a un passo dalla firma
Era il 30 aprile scorso, Stadio Olimpico, derby di Roma. Spalletti salutava Inzaghi...
Candela: "Vincenzo è sotto pressione. DiFra? Meglio di Spalletti"
Doppio passo e se ne va. Come quando giocava, come quando costringeva Eusebio a...
 Sab. 30 set 2017 
Ecco Milan-Roma. Tutti contro tutti
Ex e veleni a San Siro. Milan-Roma è amore-odio, è un fiume di ricordi che scorre...
 Ven. 29 set 2017 
Vai Roma, a San Siro guida la vecchia guardia
Chi è ai box da tempo e non si sa neanche più quando potrà rientrare. E chi ai box...
 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >>