facebook twitter Feed RSS
Giovedì - 16 agosto 2018
Mappa Cerca Versión italiana Inglés versión
RomaForever.it
Home News Forum La Squadra Campionato Champions League Europa League Coppa Italia
Shop Amichevoli Calciomercato Le Formazioni Palmarés Supercoppa italiana Contattaci Lavoro
 

Gandini: "Il mio Milan non c'è più. E questa Roma sta crescendo ogni giorno"

Domenica 01 ottobre 2017
Che effetto fa tornare a San Siro a un anno (o poco più) dalla separazione con il Milan dopo ben 23 stagioni? Umberto Gandini non si scompone, il suo bilancio con la Roma è eccellente e sa bene che la sfida di oggi con i rossoneri è un crocevia importante per l'esito del campionato. Ma un'ammissione la fa: «Sono teso, non emozionato. Ormai il mio futuro è giallorosso, i ricordi contano solo per far tesoro delle esperienze». Del resto il manager varesino ha fatto la sua parte nella belle époque berlusconiana. «Tutto il Milan deve tanto a Silvio Berlusconi, me compreso. Al fianco di Galliani ho vissuto anni bellissimi. Ma quel mondo ora non c'è più».

Da ministro degli Esteri rossonero a capo del governo giallorosso. Un bel salto...
«Il bilancio è positivo. Siamo in Champions League e l'ultima stagione ci ha consegnato l'addio di Totti. Ma tutto va per il meglio. Francesco s'è calato bene nella parte del dirigente, mentre Eusebio ci sta confermando di aver fatto la scelta giusta. La squadra sta traendo profitto dal suo metodo di lavoro».

I vostri obiettivi?
«Non è facile far meglio del secondo posto, ma ci proveremo. Anche tutti coloro che lavorano ogni giorno a Trigoria stanno dando il massimo. Meritano una citazione Mauro Baldissoni e il nostro d.s. Monchi e vedo che ogni giorno c'è un progresso. Si programma, puntando su obiettivi strategici».

A cominciare dal nuovo stadio...
«Siamo molto contenti, se tutto va bene nella primavera del nuovo anno potranno partire i lavori. E ciò ci ripagherà di tante fatiche».

A San Siro arriva una Roma incerottata...
«Di Francesco farà le scelte migliori, ma in questo avvio di stagione il turnover ha funzionato. Sono più o meno tutti in forma. Anche a Baku le sofferenze finali sono dovute a fattori psicologici. In Champions ora ci giochiamo molto nelle prossime due gare con il Chelsea, ma è tutto aperto e siamo ottimisti».

Intanto col Milan è uno spareggio...
«Lo sappiamo bene. Quest'anno ci sono almeno sei squadre che lottano per entrare in Champions, anche se è presto questa è una partita-chiave. Il Milan è sempre temibile, ma dopo questa settimana incandescente sarà sicuramente carico. È un'insidia in più, anche se noi giochiamo sempre per vincere».

Nello scorso torneo a San Siro la sua Roma vinse sia con l'Inter che col Milan. Non c'è due senza tre...
«Quelle furono due vittorie straordinarie, ma ogni partita ha la sua storia. Prendiamo la nostra ultima sconfitta con l'Inter all'Olimpico: immeritata a detta di tutti. Per uscire vincitori da San Siro occorre sempre una gara speciale».

Si prevede un grande pubblico...
«È bello che il Meazza sia tornato a dare le emozioni di sempre grazie al suo pubblico appassionato».

Milano resta il cuore del calcio italiano...
«Il baricentro del calcio italiano negli ultimi anni si è riposizionato, anche se la ritrovata competitività di Inter e Milan è un bene per tutti. Devo dire che la riforma che dà i quattro posti in Champions ha funzionato da stimolo: con più pretendenti c'è più interesse e spettacolo. La stessa Roma sta dando entusiasmo ai nostri tifosi: non a caso anche noi abbiamo avuto un aumento sia negli abbonati che nelle presenze. Buon segno».

C'è una rinascita della Serie A?
«Io sono convinto che nel calcio i cicli siano fatali. C'eravamo depressi troppo gli anni scorsi, ora il bell'avvio anche in Europa League è la prova che il vento è cambiato. Sarà importante fare strada in entrambe le competizioni europee: non solo per rimontare posti nel ranking Uefa. La Spagna è inarrivabile, ma se, dopo aver superato la Germania, ci avvicinassimo all'Inghilterra...».

Che dice dell'esonero di Ancelotti?
«Il Bayern ha sbagliato, facendogli pagare dissidi interni. Credo si prenderà un bel po' di riposo. Poi, andrà in un club al top. L'Italia? Un giorno forse tornerà. Non so quando».

Che rapporti ha con Fassone?
«Corretti. In Lega abbiamo fatto alcuni percorsi insieme, su altri evidentemente ha fatto gli interessi della sua società».
di C. Laudisa
Fonte: Gazzetta dello Sport

Trigoria - News

 
 <<    <      2   3   4   5   6   7       >   >> 
 
 Sab. 14 lug 2018 
Alisson via, questione di giorni. Idea Suso, in uscita uno tra El Shaarawy e Perotti
Questione di giorni, massimo un paio di settimane e Alisson non sarà più un giocatore...
 Ven. 13 lug 2018 
TRIGORIA 13/07 PM - Tattica e partitella. Ancora in gol Schick, rete decisiva di El Shaarawy
ALLENAMENTO ROMA - Assente Gonalons, lavoro individuale per Florenzi, Strootman e Defrel
TRE FONTANE - Giovedì 19 luglio allenamento aperto anche ai non abbonati
L'allenamento della Roma del 19 luglio al Tre Fontane sarà aperto a 2800 tifosi....
TRIGORIA 13/07 AM - Riscaldamento in palestra ed esercitazioni tattiche per reparti in campo
ALLENAMENTO ROMA - Gonalons out per problemi intestinali
Calciomercato Roma, Defrel diviso tra Sampdoria e Fiorentina
Gregoire Defrel potrebbe presto lasciare Trigoria. Infatti il giocatore francese...
Calciomercato Roma, Alisson "chiama" Suso
Areola in pole per sostituire il brasiliano, Lo spagnolo del Milan corrisponde all’identikit perfetto che chiede Di Francesco
Il decalogo di Eusebio: pressing, sacrificio e amore per la maglia
Il tecnico vuole che tutti i giocatori siano disponibili con i tifosi e che gli stranieri parlino la lingua italiana
Karsdorp: "La preparazione procede bene, ho voglia di dimostrare il mio valore"
Le parole del terzino giallorosso dal ritiro al Fulvio Bernardini
 Gio. 12 lug 2018 
Pellegrini: "A Trigoria stiamo a casa, conosciamo tutto. Strootman? E' una macchina da guerra"
"Sono contento della mia prima stagione, la quantità di partite è stata giusta. Sta a me aumentare la qualità, la concorrenza è uno stimolo"
TRIGORIA, domani mattina l'allenamento e la conferenza di presentazione di Mirante e Santon
Prosegue a vele spiegate il ritiro della Roma, fondamentale per la preparazione...
Manolas: "Ronaldo? Non sono preoccupato. Vedremo in campo chi è più veloce"
Kostas Manolas sarà uno dei punti di riferimento della Roma del prossimo anno. Il...
Tomei: "Siamo un gruppo affiatato, abbiamo creato una famiglia"
Francesco Tomei, vice-allenatore della Roma, ha rilasciato alcune dichiarazioni...
MIRANTE e SANTON, domani la conferenza di presentazione
Nella giornata di domani alle ore 12, presso la Sala Champions di Trigoria, avrà...
FAZIO, visite mediche e passaggio a Trigoria
Durante l'allenamento del mattino, si è visto anche Federico Fazio a Trigoria. Maglietta...
Di Francesco, lezioni di pressing. Karsdorp a riposo
Il tecnico: “Possono inventarsi quello che vogliono. Se andiamo forte a prenderli, non possono fare niente”. L’olandese fermo per affaticamento
Strootman: "I nuovi sono uno stimolo. Importante essere quasi al completo"
Nuovo giorno di ritiro a Trigoria per la Roma, che continua la sua preparazione...
Il Liverpool supera il Real: 65 milioni per Alisson
Blitz londinese. Martedì pomeriggio Monchi è volato a Londra dove ha cenato con...
 Mer. 11 lug 2018 
Mondiali 2018: la finale sarà Croazia-Francia. Inghilterra eliminata ai supplementari
L'attaccante della Juventus segna ai supplementari. E' il gol che porta la sua nazionale alla finale di Coppa del Mondo. Trippier e Perisic avevano chiuso sull'1-1 i tempi regolamentari
TRIGORIA 11/07 PM - Lavoro individuale per Gerson e Defrel, out anche Santon e Karsdorp
ALLENAMENTO ROMA - Di Francesco: "Se prendiamo forte gli avversari ce li mangiamo"
Coric: "Sono contento di essere arrivato in un grande club. Sono un calciatore offensivo e..."
“Sono un calciatore offensivo e in un centrocampo a tre faccio la mezzala”
Calciomercato Roma, nel mirino c'è Chiesa: ma prima bisogna vendere
Il gioiellino della Fiorentina stuzzica la fantasia dei tifosi. Il club giallorosso spera anche se è un affare complicato
Codacons, nuovo attacco alla Roma: "Rescindere contratto con Betway. I tifosi devono ribellarsi"
Il comunicato: “Rivolgiamo un appello al vicepremier Luigi Di Maio affinché intervenga sul caso”
Calciomercato Roma, il sogno è Chiesa: costa 80 milioni, no alla prima offerta
Monchi ieri ha confermato la propria stima nei confronti dell'attaccate esterno della Fiorentina. Un primo approccio è già stato formulato
Porte aperte ai tifosi, Cristante senza paura. Ultimatum per Alisson
Monchi sul portiere brasiliano richiesto da Real Madrid e Chelsea: “Non siamo esasperati. Non posso dire ‘ Fino al 4 agosto’…, ma tutto ha un tempo, è logico”
Di Francesco: "Cresciuta la sintonia con Monchi. Pastore deve conquistarsi la maglia da titolare"
"L'importante è il lavoro con il pallone senza trascurare la parte fisica"
La scommessa della Roma
La scommessa della Roma non ha il peso d'oro di quel Cristiano Ronaldo con cui la...
Roma, le frecce accese. Di Francesco pronto al sorpasso, e con un Berardi in più...
L’intoccabile Ünder, la novità Kluivert, più El Shaarawy e Perotti confermati: ma uno di loro due potrebbe partire se arrivasse l’attaccante del Sassuolo
Calciomercato Roma, effetto Ronaldo: il Real offre 60 milioni per Alisson, ma non bastano
Il ciclone Ronaldo soffia verso Trigoria. La risposta di Florentino Perez non tarderà...
 
 <<    <      2   3   4   5   6   7       >   >>