facebook twitter Feed RSS
Sabato - 24 febbraio 2018
Mappa Cerca Versión italiana Inglés versión
RomaForever.it
Home News Forum La Squadra Campionato Champions League Europa League Coppa Italia
Shop Amichevoli Calciomercato Le Formazioni Palmarés Supercoppa italiana Contattaci Lavoro
 

La Roma e la nuova frontiera: in Champions col turnover

Mercoledì 27 settembre 2017
Non esiste calcio europeo più a est di Baku e del Futbul Klubu Qarabag. Anche perché da qui l'Europa è distante e la Roma per arrivarci ha dovuto fare un viaggio di cinque ore. Ma nonostante il club azero sia stato segnato dalla storia e anche dalla guerra, non siamo affatto in un posto di frontiera, anzi. Il solo Stadio Olimpico di Baku, città ultramoderna che già ospita da due anni il circo della Formula 1, potrebbe fare invidia allo stadio che Pallotta vuol costruire. Senza contare che il Qarabag - per quanto alla prima uscita nei gironi di Champions abbia preso sei gol dal Chelsea di Conte - è molto più che un club. Gli piace farsi chiamare il Barcellona del Caucaso.

Gurban Gurbanov, ex gloria del football nonché attuale allenatore, pratica così il tiki taka e al tempo stesso fa discorsi sull'orgoglio patrio. «È la prima volta che giocheremo in questo stadio. Questa partita è qualcosa di importante per tutti noi, per la città, per il nostro Paese, per il nostro calcio». Sagirov, uno dei tanti allenatori precedenti, per dire cosa segna la storia di questa squadra, saltò su una mina. Il Qarabag è una squadra esiliata dalla propria città, Agdam distrutta durante la guerra del Nagorno Karabakh.

Se la partita è importante per la Roma che anche dai gol al Qarabag può ricavare la speranza di scalzare il Chelsea o l'Atletico Madrid dalla qualificazione agli ottavi, figuriamoci per il Qarabag. Che per l'esordio in Champions e su diretta pressione dell'Uefa che vuole testare gli stadi europei 2020, ha scelto di giocare qui le grandi partite, nonostante abbia ormai un impianto più piccolo e dove forse avrebbe preferito rimanere per far sentire meglio il calore dei propri tifosi. Ma allo Stadio Olimpico di Baku a vedere la squadra pluricampione nazionale, simbolo di un Paese intero, ci saranno oltre 60.000 persone e perfino il presidente dell'Azerbaijan, Ilham Aliyev, in carica dal 2003. Già da ieri lo stadio era sottoposto a controlli rigidissimi, tutte le macchine perquisite e i militari non hanno fatto sconti nemmeno al pulmino che trasportava Di Francesco e i dirigenti della Roma. Che infatti hanno tardato una mezz'ora sulla tabella di marcia.

La Roma sono due anni che non vince una partita di Champions e all'estero si sale addirittura a sette. Fa dunque bene Di Francesco a dare al match la dignità non di un allenamento in Asia a 4000 km di distanza, ma di un grande evento in cui la squadra rischierebbe di trovarsi spaesata se non adeguatamente sollecitata. E dunque tanto turn over ancora (Bruno Peres per Florenzi, Juan Jesus per Fazio, Pellegrini per Strootman, Gonalons per De Rossi, Defrel per Perotti che ha anche sospeso l'allenamento), per tenere la corda tirata e pensando al campionato e al Milan a San Siro domenica sera. I soli esclusi dal turn over Dzeko e Kolarov, i pesi massimi dell'attacco e della difesa, oltre ad Alisson. «Tecnicamente possiamo avere più qualità, ma sarà una partita difficile. Dobbiamo rispettare il Qarabag, per la sua storia e per quello che fa oggi. Sarebbe bello fare tanti gol come il Chelsea, ma bisogna essere cattivi, mi interessano i punti». Il tenero Eusebio non fa sconti.
di F. Bocca
Fonte: La Repubblica

Allenamento - News

 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Mar. 23 gen 2018 
DI FRANCESCO: "Ad oggi Dzeko gioca, poi valuterò con lui. De Rossi difficilmente sarà recuperato"
SAMPDORIA-ROMA LA CONFERENZA STAMPA DI EUSEBIO DI FRANCESCO: "A Schick servono cattiveria e determinazione"
Giampaolo: "Domani non ci dobbiamo porre obiettivi, dovremmo fare un calcio leggero"
SAMPDORIA-ROMA LA CONFERENZA STAMPA DI MARCO GIAMPAOLO
De Rossi salta anche Marassi, Strootman resta in regia
Esperimento riuscito: Kevin Strootman non ha fatto sentire l'assenza di Daniele...
La tristezza di Dzeko e l'orgoglio dei suoi tweet. È il momento di Schick, domani vuole la Samp
Un addio lento e, per certi versi, struggente, perché Edin Dzeko lo avrebbe volentieri...
I giallorossi lavorano blindati. Edin e il Ninja i più acclamati
Giusto fuori dal cancello c'è un contenitore che sembra stato messo lì apposta:...
 Lun. 22 gen 2018 
Emerson ai saluti, Dzeko quasi. Ora serve il miglior Schick
Il Chelsea sborserà 20 milioni per aggiudicarsi il terzino che guadagnerà 2.5 milioni di euro a stagione. Per il recupero di mercoledì con la Samp Di Francesco confida nella punta ceca, ex blucerchiato
 Dom. 21 gen 2018 
DI FRANCESCO: "Ottima gara per 70 minuti. Sarebbe un peccato perdere Nainggolan o Dzeko"
INTER-ROMA 1-1 LE INTERVISTE POST-PARTITA EUSEBIO DI FRANCESCO: "Ottima gara per 70 minuti. I crampi hanno influito nelle scelte. Non avevo grandi possibilità di cambi"
SAMP-ROMA, domani la ripresa degli allenamenti, Martedì la conferenza di Di Francesco
La Roma non vuole perdere tempo dopo la sconfitta con l'Inter e tornerà ad allenarsi...
SPALLETTI: "Alisson? L'ho penalizzato nella stagione scorsa"
INTER-ROMA 1-1 LE INTERVISTE POST-PARTITA LUCIANO SPALLETTI: "Santon non deve chiedere scusa a nessuno. Lo scorso anno ho penalizzato Alisson, è un professionista serio. I presupposti ci sono tutti, ma il livello di autostima spesso viene a mancare”
 Sab. 20 gen 2018 
SPALLETTI: "Non è una partita decisiva, è ancora presto. L'andata? Girati bene un paio di episodi"
INTER-ROMA LA CONFERENZA STAMPA DI LUCIANO SPALLETTI: "Chi voglio togliere alla Roma? Vuoi far riferimento a qualcuno? L'alieno, Radja (ride)"
TRIGORIA 20/01 - Sala video e tattica nella rifinitura
ALLENAMENTO ROMA - Emerson in campo, Perotti e Gonalons out per la partita con l’Inter
De Rossi, è la sua gara
Meglio averlo. Vale in generale, perché si parla di un capitano e di un giocatore...
Florenzi passo avanti. Formerà il tridente con Dzeko ed El Shaarawy
Ritorno al passato per Alessandro Florenzi. L'azzurro domani a San Siro tornerà...
Gonalons ko, Strootman al centro
Eusebio Di Francesco ha bisogno di novità per sorprendere Luciano Spalletti. Magari...
 Ven. 19 gen 2018 
TRIGORIA 19/01 - Sala video, palestra, risveglio muscolare e tattica in campo
ALLENAMENTO ROMA - Tutti in gruppo tranne Perotti, alle prese con le terapie
Di Francesco: "Via la paura, serve coraggio"
«In questo momento ci vuole coraggio e non paura, a Roma certe cose bisogna affrontarle»....
 Gio. 18 gen 2018 
Corlu: "La Roma è un grande club, spero di giocare in prima squadra un giorno"
Rezan Corlu ha parlato dei suoi primi mesi con la maglia della Roma Primavera. Oltre...
Inter, Spalletti studia la Roma fino a tardi. E preprara una mossa a sorpresa
All’ora di cena il tecnico ancora alla Pinetina con il suo staff: massima cura dei particolari e aggiustamenti tattici
La maledizione continua
L'Inter non porta fortuna a Perotti. Non quest'anno, almeno. L'argentino che lo...
Perotti stop, Inter lontana
La rivincita con Spalletti si allontana, almeno per Perotti. L'argentino, infatti,...
 Mer. 17 gen 2018 
Perotti a rischio con l'Inter. De Rossi verso il recupero
Dubbi di formazione per Di Francesco in vista della sfida di domenica sera a San Siro. Florenzi suona la carica: "Conosciamo i punti deboli di Spalletti. Mettiamoci rabbia"
PEROTTI, problema al bicipite femorale della coscia destra
Diego Perotti nel corso dell'allenamento odierno ha riscontrato un problema al bicipite...
Dzeko, il girone della svolta. All'Inter mai gol a San Siro
Gran parte delle speranze Champions della Roma sono nelle mani, o forse sarebbe...
 Mar. 16 gen 2018 
TRIGORIA 16/01 AM - Lavoro per reparti. Individuale per De Rossi e Defrel
La Roma torna nuovamente in campo a Trigoria questa mattina e, come ieri, oggi svolgerà...
Ripartenza sprint e stop alle polemiche. Roma, lo vuole DiFra
La fine è stata pure l'inizio. Finite le vacanze, finita pure l'attesa, Di Francesco...
 Lun. 15 gen 2018 
Montella, a Siviglia si fa dura: confronto ultras-squadra all'allenamento
Le due sconfitte consecutive in campionato hanno fatto infuriare i tifosi: nonostante la seduta a porte chiuse un gruppo di supporter si è presentato al campo e per un'ora ha avuto un duro incontro con tecnico e squadra
 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >>