facebook twitter Feed RSS
Sabato - 24 febbraio 2018
Mappa Cerca Versión italiana Inglés versión
RomaForever.it
Home News Forum La Squadra Campionato Champions League Europa League Coppa Italia
Shop Amichevoli Calciomercato Le Formazioni Palmarés Supercoppa italiana Contattaci Lavoro
 

DI FRANCESCO: "La vittoria di oggi è fondamentale perché ci dà maggiore sicurezza"

ROMA-UDINESE 3-1 LE INTERVISTE POST-PARTITA - EUSEBIO DI FRANCESCO: "La difesa? A volte Manolas deve sentire più l'uomo. El Shaarawy? Per me è uno dei titolari."
Sabato 23 settembre 2017
DI FRANCESCO A MEDIASET

La Roma c'è...
"Quello che mi interessa, oltre la vittoria, è dare consapevolezza a quello che propongo. Ho visto un'ottima manovra, delle ottime giocate. Peccato per il gol preso, potevamo fare noi qualche gol in più, siamo stati poco determinati. Non posso non essere soddisfatto della squadra."

Quanto manca per avere un quadro completo?
"E' presto: nel calcio si cambia idea dopo una partita. C'è maggiore consapevolezza e la voglia di fare quello che chiedo. C'è predisposizione al sacrificio nelle due fasi, come Edin e Radja."

C'è poca pressione sull'avversario a volte...
"Sicuramente sì. Nella seconda occasione non devono schiacciarsi sulla porta, ma la palla che fa male è quella morbida. Solo con l'allenamento e l'abitudine si migliora. Abbiamo dato poche occasioni, peccato che abbiamo preso gol sulla profondità. Si parla della mia linea alta, mi dispiace perché era una lettura facilmente leggibile."

Nainggolan ha agito spesso sulla trequarti...
"Di vantaggi non ne voglio dare. Lui ha le qualità per muoversi alle spalle. Con i due preferivo che lui stesse in ampiezza, mentre con i tre ogni tanto può andare tra le linee. Si muove meglio di tutte. Oggi ne ho messo uno a destra, con il piede di destra e l'altro con il sinistro, così hai vantaggio in ampiezza."

Ha parlato con Dzeko dopo l'Atletico Madrid?
"Quello che ho detto rimane tra noi. L'atteggiamento in fase di non possesso fa la differenza per fare il salto di qualità. Lo sta facendo e sta crescendo in quello che gli chiedo."

Reggi bene la pressione di Roma...
"C'è sempre scetticismo, chi non vede gli allenamenti capisce meno. E' fondamentale far capire cosa chiede l'allenatore, non è detto che tutti sappiano farlo. Ho un po' d'esperienza e credo in quello che propongo. Quando i ragazzi accettano questo diventa tutto più facile. Il giocatore diventa disponibile quando crede in ciò che gli mostri."

El Shaarawy?
"E' uno dei titolari. E' arrivato e non si è allenato per tanto tempo, nel 4-3-3 è uno dei più bravi nell'attaccare la profondità e nel mio sistema di gioco è un attaccante ideale."

*** *** ***


DI FRANCESCO A SKY

69 tiri in porta in tre partite...
"E' normale che non mi accontento ma, mi aspettavo qualche gol in più per quello che abbiamo creato. Peccato per il gol subito e non aver concretizzato quella gran mole di lavoro creata."

Che valutazione dà a Perotti?
"Ottima. Grande disponibilità, ha dato grande disponibilità a lavorare a destra, tende a venire a giocare tra le linee e non mi dispiace. E' un ragazzo di grande disponibilità e sacrificio e ha un'ottima condizione fisica."

La cosa più interessante è stato il ritmo...
"Condivido pienamente. L'analisi spesso avviene su transizione, quando si ruba palla vicino alla èorta avversaria. Abbiamo lavorato su questo, faticando anche per problemi di condizione. Adesso c'è maggiore consapevolezza e ci si crede maggiormente. Questi risultati aiutano i ragazzi a far capire che a me piace una squadra che corre in avanti, che lavora sulla palla e non sull'uomo e questo fa la differenza per creare tutte queste situazioni."

Credi che Florenzi possa diventare terzino della nazionale?
"Ha grandi mezzi, la qualità migliore è la gestione della palla e la capacità di saper leggere se è a 80 metri dalla porta avversaria o vicino alla sua, a differenza degli altri sa agire e sa leggere le situazioni in fase offensiva in maniera differente. Dove deve lavorare, glielo dicevo anche a fine partita, è nell'uno contro uno difensivo, dove a volte tende a portarsi l'uomo un pochino più dentro l'area e non affrontarlo, su questo si può lavorare. E' un giocatore che ricordiamo avere una condizione fisica intorno al 60-65%, acquisendo maggiore condizione riuscirebbe anche ad accorciare maggiormente gli avversari quando attaccano."

Dovete lavorare di più sula fase difensiva?
"Se tiriamo 30 volte in porta possiamo concedere 4-5 tiri agli altri, ci sta. A volte accorciare in avanti permette alla qualità degli altri di uscire dalla pressione e crearci qualche difficoltà, ma se arrivi a tirare trenta volte significa che hai capacità di giocare nella metà campo avversaria, di gestire il pallone in una determinata maniera, di giocare più in verticale anche quando vuoi palleggiare. La fase difensiva è migliorata anche più di quella offensiva, perché la squadra lavora più insieme. Non parliamo di reparto ma di collettivo."

Fino a dove si può spingere la Roma?
"Continuando a vincere e spazzando giorno dopo giorno i dubbi con gli atteggiamenti giusti, per essere una grande squadra dobbiamo ancora migliorare tanto ma siamo sulla strada giusta. Prendere gol alla fine perchè un atteggiamento che a me non piace e questo dobbiamo migliorare, una grande squadra il gol alla fine non lo prende. Il pensiero non era fare il quarto gol, ma non prenderlo. Per crescere dobbiamo avere la testa nella partita per tutti e 95 i minuti, anche se stiamo vincendo tre a zero, è una cosa su cui non transigo."

*** *** ***


DI FRANCESCO IN CONFERENZA STAMPA

Il gol nel finale la fa arrabbiare?
"Sì, perché preso in una situazione di palla molto leggibile. Togliamo gli ultimi 2 minuti e per me la squadra ha giocato un'ottima partita e non posso che essere soddisfatto della crescita della squadra. Abbiamo sviluppato una grande mole di gioco e non so quanti tiri abbiamo fatto".

Gli ultimi risultati dipende più dalla vostra crescita o dalla modestia degli avversari?
"Mi piace il lavoro collettivo che stiamo facendo, e nonostante non abbiamo rischiato niente, abbiamo preso gol oggi. Però voi siete più bravi a vedere le partiti facili, io di partite facili non ne vedo".

Ora arrivano partite che non potete assolutamente sbagliare, specie in Europa, è un ostacolo?
"Noi siamo stati costruiti per cercare di vincere, e non per perdere tempo. Siamo nati per vincere, il Qarabag ha qualità davanti e dobbiamo essere bravi ad approcciare le partite, Ci sono partite che vanno vinte. Chiunque giochi in questo momento dà il meglio e sono soddisfatto della predisposizione dei ragazzi nel fare quello che gli chiedo".

Abbiamo visto anche giocate di altissimo livello, a che punto è questa Roma?
"Adesso mi diverto anche io a vederli e lo si divertono a giocare. Prima si teneva molto la palla, adesso invece la muoviamo ed è quello che voglio io, palla avanti, palla dietro. Con la qualità degli interpreti e con la condizione fisica che sta migliorando si vedono le cose che abbiamo visto oggi".

Fazio-Manolas è la coppia meglio assortita?
"Mi piace questa domanda. Fazio è un giocatore in grande crescita, di spessore internazionale, può ancora migliorare e sono soddisfatto di tutti i centrali che ho. Anche di Jesus".

*** *** ***


DI FRANCESCO A ROMA TV

Gioco che cresce...
"Sì, peccato solo per il gol preso. Era una situazione leggibile però guardo gli altri minuti in cui la squadra ha giocato con verticalità e consapevolezza. Stiamo crescendo con tutti gli effettivi, coloro che ho messo in campo hanno dimostrato crescita."

La Roma mostra tante soluzioni...
"La scelta iniziale tende a far giocare qualcuno meno ma per avere il ritmo che io voglio c'è bisogno anche di cambiare."

Questi cali di concentrazione?
"Condivido, questo è il passaggio di crescita e quello che voglio trasmettere. A primo tempo avevo chiesto di non prendere gol, anche se è successo per una questione mentale e per dare continuità a un discorso collettivo. Però mi è piaciuta la squadra in fase difensiva col lavoro di accorciamento che abbiamo fatto, gli avversari la buttavano solo lunga."

Questione di attenzione o problemi da analizzare?
"Non è solo l'attenzione, in un occasione mancava il mediano davanti la linea dopo un rinvio maldestro di De Rossi. Quando ci schiacciamo sulla linea di fondo io la chiamo diagonale negativa. Sicuramente ci dobbiamo lavorare. Sono situazioni che vanno analizzate, c'è un aspetto tecnico tattiche su cui bisogna lavorare."

Grande pressing oggi...
"D'accordissimo, fa la differenza. I calciatori sono stati bravi a risalire ogni volta con la palla insieme i terzini. Più c'è pressione sulla palla più c'è facilità di lettura per un difensore."

Il centrocampo odierno?
"Ottimo lavoro, è quello che io chiedo. Se una mezzala si apre l'altra deve lavorare dentro per non farsi trovare imbucati. Il lavoro è sempre migliorabile con quello che sto dicendo, Radja è bravissimo a lavorare sia tra le linee che in ampiezza."

Strootman è in ritardo fisicamente?
"Lui è in crescita su diverse cose. Si sforza tantissimo nelle cose che io sto chiedendo, magari era abituato a fare altro. Spesso si abbassa a prendere la palla ed è quello che non voglio, lui in questo momento legge molto meglio le situazioni e sta crescendo fisicamente. Non è ancora al top ma è un giocatore top."

Allenamento - News

 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Mar. 23 gen 2018 
Giampaolo: "Domani non ci dobbiamo porre obiettivi, dovremmo fare un calcio leggero"
SAMPDORIA-ROMA LA CONFERENZA STAMPA DI MARCO GIAMPAOLO
De Rossi salta anche Marassi, Strootman resta in regia
Esperimento riuscito: Kevin Strootman non ha fatto sentire l'assenza di Daniele...
La tristezza di Dzeko e l'orgoglio dei suoi tweet. È il momento di Schick, domani vuole la Samp
Un addio lento e, per certi versi, struggente, perché Edin Dzeko lo avrebbe volentieri...
I giallorossi lavorano blindati. Edin e il Ninja i più acclamati
Giusto fuori dal cancello c'è un contenitore che sembra stato messo lì apposta:...
 Lun. 22 gen 2018 
Emerson ai saluti, Dzeko quasi. Ora serve il miglior Schick
Il Chelsea sborserà 20 milioni per aggiudicarsi il terzino che guadagnerà 2.5 milioni di euro a stagione. Per il recupero di mercoledì con la Samp Di Francesco confida nella punta ceca, ex blucerchiato
 Dom. 21 gen 2018 
DI FRANCESCO: "Ottima gara per 70 minuti. Sarebbe un peccato perdere Nainggolan o Dzeko"
INTER-ROMA 1-1 LE INTERVISTE POST-PARTITA EUSEBIO DI FRANCESCO: "Ottima gara per 70 minuti. I crampi hanno influito nelle scelte. Non avevo grandi possibilità di cambi"
SAMP-ROMA, domani la ripresa degli allenamenti, Martedì la conferenza di Di Francesco
La Roma non vuole perdere tempo dopo la sconfitta con l'Inter e tornerà ad allenarsi...
SPALLETTI: "Alisson? L'ho penalizzato nella stagione scorsa"
INTER-ROMA 1-1 LE INTERVISTE POST-PARTITA LUCIANO SPALLETTI: "Santon non deve chiedere scusa a nessuno. Lo scorso anno ho penalizzato Alisson, è un professionista serio. I presupposti ci sono tutti, ma il livello di autostima spesso viene a mancare”
 Sab. 20 gen 2018 
SPALLETTI: "Non è una partita decisiva, è ancora presto. L'andata? Girati bene un paio di episodi"
INTER-ROMA LA CONFERENZA STAMPA DI LUCIANO SPALLETTI: "Chi voglio togliere alla Roma? Vuoi far riferimento a qualcuno? L'alieno, Radja (ride)"
TRIGORIA 20/01 - Sala video e tattica nella rifinitura
ALLENAMENTO ROMA - Emerson in campo, Perotti e Gonalons out per la partita con l’Inter
De Rossi, è la sua gara
Meglio averlo. Vale in generale, perché si parla di un capitano e di un giocatore...
Florenzi passo avanti. Formerà il tridente con Dzeko ed El Shaarawy
Ritorno al passato per Alessandro Florenzi. L'azzurro domani a San Siro tornerà...
Gonalons ko, Strootman al centro
Eusebio Di Francesco ha bisogno di novità per sorprendere Luciano Spalletti. Magari...
 Ven. 19 gen 2018 
TRIGORIA 19/01 - Sala video, palestra, risveglio muscolare e tattica in campo
ALLENAMENTO ROMA - Tutti in gruppo tranne Perotti, alle prese con le terapie
Di Francesco: "Via la paura, serve coraggio"
«In questo momento ci vuole coraggio e non paura, a Roma certe cose bisogna affrontarle»....
 Gio. 18 gen 2018 
Corlu: "La Roma è un grande club, spero di giocare in prima squadra un giorno"
Rezan Corlu ha parlato dei suoi primi mesi con la maglia della Roma Primavera. Oltre...
Inter, Spalletti studia la Roma fino a tardi. E preprara una mossa a sorpresa
All’ora di cena il tecnico ancora alla Pinetina con il suo staff: massima cura dei particolari e aggiustamenti tattici
La maledizione continua
L'Inter non porta fortuna a Perotti. Non quest'anno, almeno. L'argentino che lo...
Perotti stop, Inter lontana
La rivincita con Spalletti si allontana, almeno per Perotti. L'argentino, infatti,...
 Mer. 17 gen 2018 
Perotti a rischio con l'Inter. De Rossi verso il recupero
Dubbi di formazione per Di Francesco in vista della sfida di domenica sera a San Siro. Florenzi suona la carica: "Conosciamo i punti deboli di Spalletti. Mettiamoci rabbia"
PEROTTI, problema al bicipite femorale della coscia destra
Diego Perotti nel corso dell'allenamento odierno ha riscontrato un problema al bicipite...
Dzeko, il girone della svolta. All'Inter mai gol a San Siro
Gran parte delle speranze Champions della Roma sono nelle mani, o forse sarebbe...
 Mar. 16 gen 2018 
TRIGORIA 16/01 AM - Lavoro per reparti. Individuale per De Rossi e Defrel
La Roma torna nuovamente in campo a Trigoria questa mattina e, come ieri, oggi svolgerà...
Ripartenza sprint e stop alle polemiche. Roma, lo vuole DiFra
La fine è stata pure l'inizio. Finite le vacanze, finita pure l'attesa, Di Francesco...
 Lun. 15 gen 2018 
Montella, a Siviglia si fa dura: confronto ultras-squadra all'allenamento
Le due sconfitte consecutive in campionato hanno fatto infuriare i tifosi: nonostante la seduta a porte chiuse un gruppo di supporter si è presentato al campo e per un'ora ha avuto un duro incontro con tecnico e squadra
Trigoria, il programma degli allenamenti
La Roma ha diramato il programma degli allenamenti. Dopo la sessione di oggi pomeriggio,...
 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >>