facebook twitter Feed RSS
Lunedì - 23 luglio 2018
Mappa Cerca Versión italiana Inglés versión
RomaForever.it
Home News Forum La Squadra Campionato Champions League Europa League Coppa Italia
Shop Amichevoli Calciomercato Le Formazioni Palmarés Supercoppa italiana Contattaci Lavoro
 

Scusate il ritardo (non solo per colpa sua). La rincorsa di Gerson

Domenica 06 agosto 2017
È bastato un mese scarso di allenamenti e partite, è bastato giusto sporcarsi un po' le mani per dire con ragionevole sicurezza che Gerson e la Roma hanno perso un anno, sposandosi con il testimone di nozze meno indicato. Dietro quei 19 milioni pagati per lui qualcosa c'era da approfondire, da migliorare, da plasmare. È presto per dire tutto il resto, per carità: dove proseguirà la stagione il brasiliano, al netto delle indicazioni positive, lo decideranno anche le vie del mercato. E lì si vedrà fino a che punto davvero farà o meno rimpiangere l'investimento fatto per lui. Forse non accadrà mai, certo. Ma una cosa s'è capita: Gerson non è il giocatore che schieri un giorno allo Juventus Stadium come fosse una provocazione, poi lo fai sparire, lo cedi, lo mandi in Primavera dopo il suo rifiuto facendo credere che non fosse una punizione a chi davvero ha voluto sentirsi raccontare una favola. La sintesi è piuttosto questa: il brasiliano è capitato da queste parti nei mesi sbagliati, con un allenatore sbagliato, con un Luciano Spalletti che ha preferito arrostire un titolare piuttosto che preparare la tavola con un altro ingrediente, molto più comodo e a portata di mano.

QUALCOSA SI MUOVE - Un anno dopo e per il brasiliano sarebbe stata una musica diversa. Quattro settimane con Di Francesco sono state sufficienti per vedere dell'altro. O semplicemente per vedere qualcosa rispetto al nulla: Gerson esiste davvero, non è solamente un bonifico, un numero 30 messo lì a caso, un senza ruolo, né arte né parte. Questo pareva e questo non è. Non è un giudizio nel merito, non è una santificazione di Di Francesco o una crocifissione di Spalletti. Fu anche colpa del giocatore (e della sua famiglia) se un anno e mezzo fa, rifiutando il Frosinone, Gerson disse no anche alla possibilità di rendersi più...presentabile.

INDIZI - Il centrocampista di oggi, vale un punto di partenza, di ripartenza per il brasiliano. Un po' di scuola guida senza grandi risultati a Pinzolo, poi negli Stati Uniti Gerson ha cambiato marcia e fatto vedere più di una qualità. Certamente non tali da affidargli una maglia da titolare nella Roma di oggi, di sicuro sufficienti per far parte di una rosa di Serie A. E magari anche, col senno di poi, dell'organico della scorsa stagione, che in mezzo al campo era qualitativamente e numericamente inferiore rispetto a quello attuale. E allora gli indizi cominciano a essere due: il Lilla lo scorso gennaio, pur dentro una trattativa con qualche passaggio poco chiaro, l'aveva comunque acquistato investendo tra prestito e riscatto 18 milioni. E, secondo indizio, un lavoro tattico approfondito - per carità, magari unito ancheaun approccio diverso da parte del ragazzo - hanno fatto il resto in questa estate. Il terzo indizio farebbe una prova. Ma se è vero che la Roma, su indicazione di Di Francesco, s'è orientata per tenerlo in rosa almeno fino a gennaio, adesso lo scatto spetta al giocatore. Perché se un anno vieni bocciato puoi pure dare la colpa allo scarso feeling con il professore. Ma il secondo no, non lo puoi fallire. Non avresti scuse, non ti crederebbe (più) nessuno.
di D. Stoppini
Fonte: Gazzetta dello Sport

Primavera - News

 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Dom. 25 mar 2018 
Senza l'azzurro ora De Rossi corre soltanto per la Roma
Infortuni, squalifiche e codice etico permettendo, dal 2004 non osservava periodi...
 Sab. 24 mar 2018 
Alberto De Rossi: "Ho detto no alla prima squadra e alla B, ecco i più forti che ho cresciuto"
“Mi sono sempre rifiutato di allenare Daniele sia nelle giovanili che in prima squadra. Tumminello è fortissimo”
Under, rialzati. Ansia per l'attaccante, distorsione a un ginocchio ma non sembra uno stop grave
Di Francesco è in ansia per Cengiz Ünder. L'attaccante della Roma, nel corso dell'allenamento...
 Ven. 23 mar 2018 
Di Francesco aspetta il ritorno di Under
Si blocca in Turchia, esami rassicuranti ma c'è preoccupazione a Trigoria
Senza tregua: Di Francesco rilancia il turnover
Se si affatica il prato, figuriamoci gli uomini. E' da sabato che il terreno dell'Olimpico,...
Alisson guida i "capitani" giallorossi
Scende in campo la Roma dei capitani. Sarà una prima volta con la fascia al braccio...
 Gio. 22 mar 2018 
 Mer. 21 mar 2018 
Calciomercato, sorpasso Roma. Ecco Cristante
Affondo e sorpasso. La Roma vola in testa alla griglia delle pretendenti per Bryan...
Ritrovato l'amico gol
La primavera romanista è iniziata in anticipo. E lo ha fatto a suon di gol. Nove...
 Mar. 20 mar 2018 
In Champions di corsa. La Roma? Chiamare dopo il mercato
Magari sarà solo un caso. O magari Di Francesco aveva capito tutto quando, pubblicamente...
Calciomercato Roma, SuperAlisson, offerta Real
Il rilancio della Roma quando l'inverno sta per terminare e domani comincia la primavera...
 Dom. 18 mar 2018 
Morto Stefano Pellegrini ex attaccante della Roma degli anni 70'
È morto Stefano Pellegrini, l'ex attaccante della Roma degli Anni '70. Aveva 65...
Gonalons guida l'assalto dell'altra Roma
Per molti è un'occasione, un'assicurazione sul futuro. La Roma scava dentro se stessa...
Crotone, quanta Roma. Ricci e Stoian, cresciuti a Trigoria, titolari fissi
Si attende il rientro di Tumminello
Roma, operazione Crotone per restare terza
L'unico accostamento con la prossima tappa in Europa, al momento di scendere in...
 Ven. 16 mar 2018 
Roma-Barcellona: info biglietti
Tutte le informazioni sui biglietti per Roma-Barcellona di Champions League
 Mar. 13 mar 2018 
Eurovisione
L'ultima volta che la squadra azzurra nelle coppe europee finì con quattro pedine...
 Lun. 12 mar 2018 
Roma, l'allungo. Nell'ultima giornata di campionato consolidato il terzo posto su Lazio e Inter
La Roma prende il largo. L'ultima giornata di campionato ha permesso alla squadra...
Roma, la ricchezza è nella Champions
La Champions è la ricchezza della Roma. Da tempo. E ancora di più in questa stagione....
 Sab. 10 mar 2018 
PRIMAVERA 1 TIM - Roma-Udinese 0-0
Nella 23ª giornata del Girone Unico del Campionato Primavera 1 TIM - Trofeo "Giacinto...
 Ven. 09 mar 2018 
Nessuna tregua per Under
Turn over sì, ma non troppo. Di Francesco ha preparato la partita contro il Torino...
Oltre la Samp
Non c'è solo la Sampdoria. Anche se Marassi resterà sempre nel cuore perché «è il...
 Gio. 08 mar 2018 
Rebus centrocampo per Di Francesco
Niente buche, ma tanto traffico. Il centrocampo della Roma torna a pieno regime...
 Mer. 07 mar 2018 
DiFra-Walter, una storia di 31 anni
Venivano da due mari diversi, si trovarono nella stessa operosa provincia: Walter...
 Lun. 05 mar 2018 
TRIGORIA 05/03 - Scarico per chi ha giocato contro il Napoli
ALLENAMENTO ROMA - Individuale per Karsdorp e Luca Pellegrini
 Dom. 04 mar 2018 
Morte di Astori: da Taccola a Morosini, i precedenti che hanno fatto piangere il calcio
Genova - Padre, calciatore, capitano, ragazzo. Di 31 anni. Amatissimo da colleghi,...
Un altro esonero per Zeman: il Pescara verrà affidato a Epifani
Il Pescara, dopo la brutta sconfitta di Cittadella, ha deciso di esonerare Zdenek Zeman: al suo posto potrebbe essere promosso Epifani.
 Sab. 03 mar 2018 
Florenzi per il futuro
Dopo le dure frasi da Boston («Finora ne abbiamo mandate in bancarotta 2, ne mancano altre 7»), arrivano le repliche al presidente della Roma
Jorginho contro De Rossi: due registi a caccia dell'Oscar
Otto anni di differenza sono una vita, specie se fai il centrocampista e devi scattare...
 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >>