facebook twitter Feed RSS
Venerdì - 23 febbraio 2018
Mappa Cerca Versión italiana Inglés versión
RomaForever.it
Home News Forum La Squadra Campionato Champions League Europa League Coppa Italia
Shop Amichevoli Calciomercato Le Formazioni Palmarés Supercoppa italiana Contattaci Lavoro
 

Karsdorp: "Sono il nuovo Cafù"

Lunedì 24 luglio 2017
Rick Karsdorp non è un calciatore che affronta la vita con timore: ha colto immediatamente l'occasione di trasferirsi in un club che gioca la Champions League, ricoprirà un ruolo in campo determinante nel calcio che proporrà di Di Francesco e proverà a dimostrare all'Europa di essere un esterno pronto per una big: «Le prime impressioni sono tutte positive, ma è un peccato che in questo momento sia infortunato, Poi c'è anche il problema della lingua che non parlo ancora. Non appena potrò unirmi al resto del gruppo sarà ancora più facile».

È vero che la Roma sapeva del suo infortunio al ginocchio?

«Sì, era ovviamente a conoscenza del mio infortunio e tutto è stato fatto in totale sintonia con i medici del club».

Che rapporto sta instaurando con Di Francesco?

«Gli ho parlato prima di firmare e quando sono arrivato a Trigoria mi ha fatto sentire a casa. Calcisticamente è un tecnico a cui piace un calcio d'attacco e questo può farmi solo piacere dato che sono un calciatore con caratteristiche prettamente offensive».

E non potrebbe rivelarsi un problema per la fase difensiva?

«Fino a venti anni ho giocato come centrocampista offensivo, sono soltanto tre anni che gioco come terzino destro. Sono sicuro, però, di mettermi alla pari e di migliorare la mia fase difensiva».

Cafu veniva soprannominato pendolino, lei locomotiva. Un'eredità difficile da raccogliere.

«È difficile dirlo, ho soltanto 23 anni e Cafu è stato un grandissimo calciatore che ha giocato qui alla Roma. Quello di cui sono sicuro è che cercherò di fare del mio meglio per raggiungere quelle vette».

Come mai nella conferenza stampa di presentazione ha chiesto all'ambiente di non crearsi troppe aspettative su di lei?

«In condizioni normali direi il contrario, ossia che le persone devono attendersi grandi cose da me. In questo caso le circostanze sono diverse: per la prima volta lascio la squadra nella quale sono cresciuto e nella quale ho sempre giocato avendo un'evoluzione tattica».

E quindi?

«All'inizio, lo so, per me sarà difficile esprimere tutto il mio potenziale, servirà un po' di tempo e pazienza, ma poi sono sicuro che vedrete la versione migliore di Rick».

Che ruolo ha avuto suo padre nella sua nascita calcistica?

«I miei genitori si sono separati quando avevo 14 anni, all'inizio sono stato con mia madre, poi ci sono stati dei problemi e sono andato a vivere con mio padre. Da allora mia madre l'ho vista un paio di volte».

La scuola non era la sua passione?

«A quell'età non andavo bene e mio padre mi disse che dovevo lasciare il calcio: per un anno non ho più giocato a pallone, poi l'anno successivo mio papà voleva che tornassi in campo ma a quel punto ero io che non volevo più. Lui, però, mi ha convinto a riprende quella strada e a ricominciare la carriera».

Che rapporto ha con i social network?

«Ho una società che se ne occupa, io personalmente non frequento Facebook o Instagram».

Sui social, però, c'è Astrid la sua ragazza diventata sex simbol. È geloso?

«No, al contrario sono fiero. Vuol dire che sto insieme ad una bella ragazza, anzi sono contento che abbia origini italiane e in questo senso potrà anche aiutarmi».

Che differenze immagina tra il campionato italiano e quello olandese?

«La prima differenza è che in Olanda ho vinto il campionato e in Italia no. Ma qui con la Roma decvo ancora cominciare, quindi mi prendo un po' di tempo...».

Crede che sia più difficile vincerlo in Italia con Juventus, Milan, Inter e Napoli?

«Io sono convinto di poter vincere il titolo, altrimenti non sarei qui e non avrei firmato per la Roma. Anche al Feyenoord sembrava difficile riuscirci, l'ultimo campionato l'avevano vinto nel 1990 ma l'anno scorso siamo tornati a conquistare il titolo. La Roma non vince uno scudetto dal 2001, perché non dovrebbe essere possibile? Noi abbiamo una buona squadra, un buon allenatore e un buono staff, ci sono tutte le condizioni, ma soprattutto dobbiamo crederci. Io ci credo e daremo il massimo. Il centoventi per cento».

La stampa può diventare un alibi per le sconfitte?

«Non so in Italia come funzionano le cose, ma in Olanda si perde e si vince tutti insieme. Se perdi una partita è la squadra che la perde. Non c'è mai la divisione tra questo e quello. Non c'entrano né la stampa, né l'arbitro, né altro». Chiaro.
Fonte: Il Messaggero

Conferenza Stampa - News

 
 <<    <      2   3   4   5   6   7       >   >> 
 
 Mar. 21 nov 2017 
LA ROMA è atterrata a Madrid
Dopo la bella ed emozionante vittoria nel derby, la Roma si rituffa in Europa. I...
Roma da Champions. Schemi, uomini e gol. La grande rinascita nel segno di DiFra
Poco più di due mesi, 71 giorni, una vita fa. Non era neppure autunno quando la...
 Lun. 20 nov 2017 
CHAMPIONS LEAGUE Atletico Madrid-Roma. Domani rifinitura e conferenza stampa del mister Di Francesco
Domani la rifinitura a Trigoria, poi la partenza per Madrid
Tavecchio in conferenza: "Colpe? Dovevo cambiare ct all'intervallo a San Siro"
Il presidente della Figc dimissionario: «Prese decisioni gravi senza le leghe di A e B»
 Sab. 18 nov 2017 
INZAGHI: "Non dovevamo commettere quegli errori, i derby sono così"
ROMA-LAZIO 2-1 LE INTERVISTE POST-PARTITA: "Gli episodi sono troppo importanti e sono stati favorevoli alla Roma, così abbiamo perso”
DI FRANCESCO: "Grande orgoglio vincere da allenatore. Nainggolan è più di un Ninja, un supereroe"
ROMA-LAZIO 2-1 LE INTERVISTE POST-PARTITA EUSEBIO DI FRANCESCO: "Fino al rigore predominio nostro nel gioco e nelle aggressioni"
Ninja sì
Radja fino alla fine. Di Francesco non scioglie il dubbio sulla presenza del centrocampista,...
 Ven. 17 nov 2017 
DI FRANCESCO: "Nainggolan decidiamo oggi, Schick out. Il derby è fuori dalla classifica"
ROMA-LAZIO LA CONFERENZA STAMPA DI EUSEBIO DI FRANCESCO: "Spero che gli azzurri scendano in campo con orgoglio. Non partiamo per pareggiare."
INZAGHI: "Per Immobile c'è speranza. La Roma non avrà paura di noi. Vinca il migliore"
ROMA-LAZIO LA CONFERENZA STAMPA DI SIMONE INZAGHI: "Immobile risente ancora del problemino che aveva accusato con l'Udinese"
Atletico Madrid-Roma, il programma della vigilia
Mercoledì 22 novembre la Roma andrà a giocare a Madrid la penultima partita del...
 Gio. 16 nov 2017 
ROMA-LAZIO, domani la conferenza stampa di Di Francesco
Il derby si avvicina ed è il momento anche della conferenza stampa. Eusebio Di Francesco,...
 Mer. 15 nov 2017 
ACCORDO ROMA-Volvo Car. Gandini: "Il gesto di De Rossi è stato un segnale della volontà dei ragazzi"
È in programma per oggi la conferenza stampa di presentazione del nuovo accordo...
 Mar. 14 nov 2017 
Emozione Monchi al primo derby. Ai biancocelesti ha anche segnato
Il battesimo da dirigente l'ha fatto il 30 aprile, Roma-Lazio 1-3, non esattamente...
VENTURA: "Non mi sono dimesso. Parlerò con la Federazione e valuteremo. Chiedo scusa agli italiani"
L'eliminazione contro la Svezia potrebbe costare la panchina dell'Italia a Gian...
 Gio. 09 nov 2017 
Svezia-Italia, El Shaarawy escluso dal match. Presenti Florenzi e De Rossi
Come ampiamente pronosticabile, Simone Zaza non è stato convocato per la gara contro la Svezia dopo il risentimento muscolare di questa mattina. Fuori anche Stephan El Shaarawy, uno dei più in forma della rosa di Ventura, oltre a Danilo D'Ambrosio e Leonardo Spinazzola.
BELGIO, Martinez: "Nainggolan giocherà sicuramente in entrambe le gare che ci aspettano"
Roberto Martinez, commissario tecnico del Belgio, ha parlato in conferenza stampa...
 Mer. 08 nov 2017 
Italia, De Rossi: "Non partecipare al Mondiale sarebbe una macchia sul curriculum"
Queste le parole di Daniele De Rossi, centrocampista della Roma e della Nazionale,...
Alisson: "Ho lavorato duramente per cercare di migliorarmi. Il mio idolo è Buffon"
Il portiere giallorosso Alisson ha parlato in conferenza stampa dal ritiro con il...
 Mar. 07 nov 2017 
Florenzi: "Sogno il Mondiale, voglio morire sul campo per giocarlo"
Alessandro Florenzi, calciatore della Roma e della Nazionale italiana, ha parlato...
 Lun. 06 nov 2017 
Italia, Ventura: "Pellegrini fa parte del gruppo, andavano fatte scelte. ElSha non è una sorpresa"
"Noi andremo ai mondiali". E' la convinzione del ct della Nazionale italiana Gian...
 Dom. 05 nov 2017 
DI FRANCESCO: "Avevo paura di questa trasferta. I giocatori ora sposano in pieno la mia teoria"
FIORENTINA-ROMA 2-4 LE INTERVISTE POST-PARTITA EUSEBIO DI FRANCESCO: "Gerson lo seguivo dal Sassuolo. Partita bella e giocata ad alta velocità, merito anche della Fiorentina. Il derby non è una partita come le altre”
 Sab. 04 nov 2017 
Fiorentina-Roma I Convocati
Fiorentina-Roma: i convocati di Eusebio Di Francesco
Italia, i convocati per la Svezia: c'é Florenzi, out Pellegrini
Il ct Ventura ha chiamato anche il centrocampista italobrasiliano del Napoli per la doppia sfida che vale Russia 2018. Tornano anche Zaza e Florenzi
JUVENTUS, Allegri: "Sottovalutare il Benevento? Ricordiamo di Roma-Lecce..."
Durante l'odierna conferenza stampa alla vigilia del match contro il Benevento,...
PIOLI: "Vogliamo riscattare Crotone. Thereau proverà domattina... La Roma? Nessuno è imbattibile"
FIORENTINA-ROMA LA CONFERENZA STAMPA DI STEFANO PIOLI: "Se teniamo i ritmi alti, davanti al nostro pubblico, pur affrontando Roma fortissima, nessuna gara è impossibile"
DI FRANCESCO: "Non dobbiamo abbassare la tensione o diventare presuntuosi. Dzeko Determinante"
FIORENTINA-ROMA LA CONFERENZA STAMPA DI EUSEBIO DI FRANCESCO: “La partita di domani è molto delicata. Sono convinto che avremo grande determinazione, Emerson sarà convocato”
 Gio. 02 nov 2017 
FIORENTINA-ROMA, sabato la conferenza stampa di Eusebio Di Francesco
Il tecnico della Roma Eusebio Di Francesco sabato alle 13.15 interverrà in conferenza...
La rivincita di Eusebio, il Normal One
Tecnico che parla chiaro ai giocatori e ai giornalisti: Di Francesco sta conquistando tutti
 Mar. 31 ott 2017 
DI FRANCESCO: "Oggi deve essere un punto di partenza. Contento della crescita di El Shaarawy"
ROMA-CHELSEA 3-0 LE INTERVISTE POST-PARTITA EUSEBIO DI FRANCESCO: "Siamo stati bravi a soffrire. Non ho rivincite da prendermi, credo nel lavoro"
 Lun. 30 ott 2017 
CONTE: "Domani sarà molto dura, il 3-3 dell'andata risultato giusto"
ROMA-CHELSEA LA CONFERENZA STAMPA DI ANTONIO CONTE: "Kanté si è allenato ma decideremo insieme se giocherà"
 
 <<    <      2   3   4   5   6   7       >   >>