facebook twitter Feed RSS
Venerdì - 23 febbraio 2018
Mappa Cerca Versión italiana Inglés versión
RomaForever.it
Home News Forum La Squadra Campionato Champions League Europa League Coppa Italia
Shop Amichevoli Calciomercato Le Formazioni Palmarés Supercoppa italiana Contattaci Lavoro
 

Aldair: "Io vecchio e lui bimbo ma già leader vero"

Domenica 28 maggio 2017
Anche il 31 ottobre del 1998, sul calendario personale di Totti, resterà per tutta la vita una data speciale. Il flash back lo fa tornare all'Olimpico, per Roma-Udinese finita 4 a 0: Francesco diventa capitano, incoronazione festeggiata con una doppietta (gran gol al volo di sinistro e rigore piazzato). Non è quella per la prima volta: il 17 ottobre dello stesso anno, gara casalinga contro la Fiorentina, la provò stringendo la mano a Batistuta. Segno pure quello del destino: due anni dopo, fecero coppia per lo scudetto. «Sarò allo stadio e mi emozionerò, commuovendomi, insieme con i tifosi giallorossi. Perché, come loro, l'ho visto crescere. E siamo diventati amici». Aldair, 51 anni e anche lui campione del mondo, si presenterà in tribuna. Anche perché fu proprio l'ex difensore della Seleçao a promuoverlo e a mettergli la fascia al braccio. Per sempre (quasi 17 anni).

Perché decise improvvisamente di rinunciare al ruolo di capitano?
«In quel momento avevo qualche discussione aperta con la società. E non era giusto, magari indirettamente, coinvolgere i miei compagni. In campo, da capitano, non si può essere nervosi o con la testa da un'altra parte. In più non ero proprio abituato. Non mi trovavo a mio agio, essendo straniero».

E' vero che non le piaceva parlare con gli arbitri?
«Preferivo farmi sentire dai compagni, guidandoli nei movimenti e magari dando loro qualche consiglio. Ero più concentrato sulla squadra e sulla partita».

Con gli arbitri non riusciva a spiegarsi come avrebbe voluto?
«La lingua non mi ha mai aiutato. Quando parli con l'arbitro devi essere chiaro e diretto. Se sbagli, rischi di peggiorare la situazione».

Come mai è stato scelto Totti che, nell'ottobre del 1998, aveva appena 22 anni?
«Semplice. In quel momento era la soluzione migliore per la nostra squadra. Giovane, nato a Roma e tifoso giallorosso. L'ideale per essere capitano. Anche perché ai miei occhi è sempre stato un giocatore importante. Ero certo che avrebbe fatto una gran carriera. E, a quanto pare, non mi sbagliavo. Francesco è nato campione».

Quando ha deciso, si è confrontato con Zeman e con gli altri compagni?
«No, ho fatto di testa mia. L'ho scelto io, dicendo all'allenatore e ai compagni che era la soluzione giusta».

Non è che è stato proprio Totti a chiedergliela?
«In quel momento lui non ci pensava. Non mi aveva mai detto niente. Anche perché sapeva che, prima o poi, sarebbe diventato capitano. Quando gli ho comunicato la mia decisione, ha subito accettato. Ma l'ho preso in contropiede. È stata una sorpresa, a quanto pare».

Quali consigli ha dato al nuovo capitano?
«Gli dicevo di stare calmo e cercavo di aiutarlo. Il capitano deve far star bene gli altri, mettere tutti d'accordo e garantire serenità alla squadra. Non è solo indossare la fascia al braccio».

La Roma dell'ultimo scudetto ha avuto diversi leader: da Cafu a Samuel, da Emerson a Batistuta, da Tommasi ad...Aldair. Totti, tra tanti campioni, è riuscito a mostrare subito la sua personalità?
«Francesco ha portato, fin da ragazzino, sulle sue spalle il peso del grande calciatore. Ma, vivendo quotidianamente a contatto con i big di quel gruppo, è cresciuto in fretta come calciatore e come uomo. Ha acquistato esperienza e soprattutto carisma. Ma il suo carattere è rimasto lo stesso. Non l'ho mai visto discutere con i compagni. Si è sempre fatto capire. E, se doveva affrontare qualche argomento delicato o comunque importante,magari preferiva non farlo in pubblico. Ti chiamava, parlando a quattr'occhi».

Come ha vissuto Totti da compagno di squadra?
«Un ragazzo allegro e spiritoso. Ha sempre scherzato con tutti. E ha preso in giro un po' tutti. Senza mai essere cattivo, però. O pesante. Un chiacchierone che faceva divertire il gruppo. Ma anche un generoso. Ha sempre coinvolto e rispettato i dipendenti del club».

E fuori dal campo?
«Quando giocavo, l'ho frequentato poco. Questione d'eta. Noi tra l'altro uscivamo tra di noi, tra brasiliani, con le famiglie. L'ho visto di più quando smesso. Anche con Zeman, a cena. A conferma che non ho mai avuto niente di personale nei confronti di quel tecnico. Con lui ho sempre discusso sul modo di stare in campo. Gli contestavo la linea troppo alta della difesa. Ci confrontavamo, insomma, sulla tattica».

Ha mai suggerito a Totti di provare un'esperienza all'estero?
«Francesco ha avuto tante offerte da grandi club, ma non mi sono mai sentito di spingerlo, conoscendo il suo legame con la Roma e la città, ad andarsene. Nemmeno quando altre squadre italiane erano più competitive della nostra. Voleva vincere qui, non gli sono mai bastati quello scudetto e i successi in Coppa Italia. Ci ha provato fino all'ultimo. E, secondo me, ha ritardato l'addio proprio per insistere».

Gli ha mai consigliato di smettere prima?
«Pensavo che a trentacinque anni avrebbe lasciato. Più o meno facciamo tutti così. È l'età giusta. Solo i portieri sono propensi a fare qualche anno in più, riuscendo ad arrivare ai quaranta. Francesco, invece, ha preferito non fermarsi».

E' questo il momento giusto per dire addio?
«La carriera, se non hai infortuni seri nella fase finale, non ha mai una fine scritta. Dipende da come stati e da come ti senti. Uno di solito finisce prima. Come ho fatto pure io. Ma c'è pure chi va avanti. Penso a Junior che ha giocato fino a 42 anni con il Flamengo. Anch'io ho provato a ricominciare all'età di Francesco: a quarantuno anni mi chiamò Agostini per giocare a San Marino. Mi ha subito convinto e io ho accettato con entusiasmo. Ho provato, ma non c'è l'ho fatta. Non ero più allenato e mi sono fatto male».
di Ugo Trani
Fonte: Il Messaggero

Comunicato - News

 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Ven. 28 lug 2017 
Calciomercato Roma, Nainggolan ha detto sì
Contro la Juve con un Ninja felice e blindato. Coincidenza o no, l'annuncio del...
 Gio. 27 lug 2017 
Calciomercato Roma, UFFICIALE: Seck all'Empoli
L'Empoli, tramite il sito ufficiale del club, ha annunciato l'arrivo nella squadra...
 Mer. 26 lug 2017 
Serie A, gli orari delle partite: prime 2 giornate di domenica
La Lega Serie A ha ufficializzato con un comunicato le finestre orarie previste...
Calciomercato Roma, Mahrez a un passo
Il rilancio c'è, la volontà di Mahrez pure. E adesso anche il Leicester sembra essersi...
 Ven. 21 lug 2017 
Psg, assalto a Neymar: 222 milioni. Emery: "Vogliamo uno dei top5"
I parigini sarebbero pronti a pagare la clausola. Già trovato l'accordo col padre del giocatore? Il Barcellona preoccupato minaccia di ricorrere all'Uefa
 Gio. 20 lug 2017 
Disavventura Roma: problemi di sicurezza sull'aereo in partenza per Boston
I giallorossi hanno dovuto attendere per ben tre ore in aeroporto la sostituzione del mezzo
Calciomercato Roma, obiettivo Barreca: Le ultime
Continua la caccia del calciomercato Roma al terzino sinistro, così come richiesto...
 Mar. 18 lug 2017 
Clamoroso Juventus, è ufficiale: saltato l'affare Schick
Il club rinuncia all'attaccante ceco della Sampdoria. Comunicato congiunto dei due club dopo l'incontro di oggi
 Lun. 17 lug 2017 
Lorenzo Di Livio squalificato cinque mesi per doping
Il figlio di Angelo era stato trovato positivo al "Thc metabolita Dl" dopo Vicenza-Ternana dello scorso 6 maggio
 Sab. 15 lug 2017 
Calciomercato Roma, UFFICIALE: riscattato Fazio dal Tottenham
Il comunicato del club inglese
Bollettino Medico - Rottura del crociato per Luca Pellegrini: discorso rinnovo in stand-by
Brutte notizie per il terzino sinistro Luca Pellegrini che ha riportato la rottura...
 Ven. 14 lug 2017 
Calciomercato, UFFICIALE: Bonucci al Milan. I tifosi rossoneri accarezzano il sogno scudetto
Il colpo del calciomercato si è materializzato in una calda giornata di luglio che abbiamo seguito per voi
Calciomercato Roma: Nastasic, saltata la trattativa. Defrel, si discute sul pagamento
Sembra saltata, a meno di sorprese, la trattativa che doveva portare in giallorosso...
MERCATO, l'agente di Mario Rui: "Ha fortemente voluto il Napoli. Siamo stati scorretti con la Roma"
Mario Rui è ufficialmente un calciatore del Napoli ed ha già raggiunto la squadra...
 Gio. 13 lug 2017 
Ajax, notizia choc: "Danni cerebrali permanenti per Nouri". Strootman "Un abbraccio a te e famiglia"
Dopo l'ottimismo dei bollettini precedenti, è drammatico l'ultimo aggiornamento dato dall'Ajax sulle condizioni di salute del 20enne centrocampista olandese vittima sabato di un arresto cardiaco durante un'amichevole e ricoverato in terapia intensiva a Innsbruck. Van der Sar: "E' la peggiore notizia possibile, è terribile". Strootman ha voluto dedicare un pensiero denso di malinconia: "Avevi un futuro brillante davanti a te"
Calciomercato Roma, UFFICIALE: Frattesi e Marchizza al Sassuolo
Mancava solo l'ufficialità, che è arrivata oggi tramite un comunicato. Il Sassuolo...
 Mer. 12 lug 2017 
Calciomercato Schick-Juventus, c'è un problema: affare congelato
Congelato il perfezionamento del'affare Schick per dei problemi evidentemente emersi durante i primi test
 Mar. 11 lug 2017 
Roma, Eusebio ci mette la faccia e detta la linea
Qua nessuno è fesso. Mette subito tutto in chiaro Eusebio Di Francesco, chiamato...
 Lun. 10 lug 2017 
Calciomercato Roma, UFFICIALE: Ponce al Lille
Operazione in uscita per la Roma. Il Lille, attraverso un comunicato apparso sul sito ufficiale, ha annunciato l'acquisto di Ezequiel Ponce in prestito con diritto di riscatto.
Calciomercato Roma, UFFICIALE: Sarno
UFFICIALE - Il giovane Sarno firma con la Roma
 Sab. 08 lug 2017 
CALCIOMERCATO Roma, l'agente di Mario Rui: "Le società trovino una soluzione, io non torno indietro"
Dopo il colpo di scena che, almeno per ora, ha stoppato la trattativa tra la Roma...
CALCIOMERCATO Roma, UFFICIALE: Machin al Brescia
Brescia - Machin: affare chiuso nei giorni scorsi, ora c'è anche la firma. Le rondinelle...
 Ven. 07 lug 2017 
PINZOLO 07/07 - Il primo allenamento del ritiro estivo. Gruppo diviso tra palestra e campo
Alle 18:30 di oggi la Roma effettuerà il primo allenamento del ritiro estivo di...
Calciomercato Roma, UFFICIALE: Daniele Verde al Verona
Dopo il rinnovo firmato ieri con la Roma fino al 2020, Daniele Verde ha già salutato nuovamente la capitale. L’esterno classe ’96, è ufficialmente un nuovo giocatore del Verona.
CALCIOMERCATO Roma, UFFICIALE: H'Maidat al Westerlo
Sarà il Westerlo la prossima tappa di H'Maidat, giovane centrocampista che la Roma...
 Mer. 05 lug 2017 
Domani a Trigoria, venerdì a Pinzolo per la prima stagione senza Totti in campo
Si radunerà domani a Trigoria, la Roma, per poi trasferirsi a Pinzolo venerdì. Farà...
 Sab. 01 lug 2017 
CALCIOMERCATO PSG, ufficiale il rinnovo di Marquinhos fino al 2022
Marquinhos al Psg fino al 2022. L'ufficialità del rinnovo è arrivata stamattina...
 Ven. 30 giu 2017 
Calciomercato Roma, UFFICIALE: "Gonalons Giallorosso per 5 Milioni"
Il Lione, attraverso il gruppo di borsa, ha annunciato il passaggio di Maxime Gonalons alla Roma: "Il trasferimento verrà confermato il 10 luglio".
 Gio. 29 giu 2017 
KARSDORP si opererà al menisco lunedì
Rick Karsdorp si opera al menisco lunedì a Roma. Un intervento di cui la Roma era...
 Lun. 26 giu 2017 
Calciomercato, Paredes non è convinto dell'ipotesi Zenit: Inserimento della Juventus
Leandro Paredes non è convinto del suo passaggio allo Zenit San Pietroburgo. Per questo motivo la Juventus ha messo sul piatto 30 milioni di euro.
 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >>