facebook twitter Feed RSS
Mercoledì - 20 giugno 2018
Mappa Cerca Versión italiana Inglés versión
RomaForever.it
Home News Forum La Squadra Campionato Champions League Europa League Coppa Italia
Shop Amichevoli Calciomercato Le Formazioni Palmarés Supercoppa italiana Contattaci Lavoro
 

Crotone, Falcinelli: "Juventus? Vogliamo dimostrare di meritare la salvezza"

"Chiederò la maglia a Dybala"
Sabato 20 maggio 2017
Salvezza che sembrava utopia qualche mese fa, ma oggi il Crotone crede nel miracolo, grazie soprattutto ai 12 gol di Diego Falcinelli. Nelle ultime due giornate i calabresi se la vedranno contro Juventus e Lazio, ma il bomber non dispera: "Siamo cresciuti tanto, abbiamo finalmente raccolto per strada i punti che magari prima perdevamo negli ultimi minuti per inesperienza. Ma la speranza non l'abbiamo mai persa dentro di noi. Nemmeno quando eravamo a -11 dal quart'ultimo posto. Ci abbiamo sempre creduto, ora gli episodi girano a favore. E l'entusiasmo è cresciuto in modo proporzionale. Non siamo mai stati bene come ora, ci siamo scrollati di dosso tutte le paure. Vogliamo dimostrare a Torino una volta di più di meritare la salvezza" - così l'attaccante del Crotone ai microfoni della Gazzetta dello Sport.


Duello a distanza con Empoli e Genoa: "Ormai cambia poco. Questa con la Juve e l'ultima sfida con la Lazio sono due finali vere, puntiamo ad ottenere più punti possibile per centrare un traguardo fondamentale per noi e per la città". E se riuscirà nell'impresa? Nicola risalirà l'Italia in bici, lei che cosa ha in mente? "Accompagnerò il presidente Vrenna a piedi fino al Santuario della Madonna di Capocolonna Santa Patrona di Crotone, sono circa 12 km, mica è dietro l'angolo...". Sguardo al futuro: "Resto concentrato solo su Juve-­Crotone e Crotone-­Lazio, poi vedremo, la posta adesso è troppo alta".

Difficile far gol quando a marcarti sono Chiellini e Bonucci: "Sono i migliori al mondo secondo me, ma tutta la Juve ha una forza incredibile: ha due squadre che potrebbero vincere lo scudetto. Cercherò di correre più veloce di tutti". Il Crotone giocherà anche per Stoian ancora in ospedale per un virus: "Daremo qualcosa in più per lui perché lo merita davvero, avrebbe dato tutto per la salvezza e ci piacerebbe raggiungerla in suo onore. Tiferà per noi con tanta passione".

Sulla scelta di Crotone: "È stata una decisione che rispecchia il mio modo di pensare. Potevo restare a Sassuolo, avevo la fiducia e la stima di Di Francesco, potevo giocare anche l'Europa League. Invece ho deciso di giocarmi una stagione da titolare a Crotone, anche se nessuno ti assicura il posto: qui ci sono tanti attaccanti bravi. Mi sento ripagato da questa decisione, forse come a Crotone non sono stato da nessuna altra parte. Mi hanno fatto sentire importante. Io, la mia compagna Angela e Dea, la nostra figlia di 2 anni, abbiamo scoperto un ambiente ideale". L'importanza di Nicola: "E' stato importantissimo per me. Mi ha spronato per esempio a calciare di più col destro. E' un tecnico che farà presto un grande salto. Ha tante capacità, sia dal punto di vista tecnico che sotto il profilo motivazionale". Sugli allenatori avuti in passato: "Tutti mi hanno dato qualcosa e hanno aiutato la mia crescita. Di Francesco mi ha insegnato i tempi d'attacco. Ho avuto la fortuna di incontrare sempre grandi allenatori".

Con chi scambierà la maglia allo Stadium? "Higuain me l'ha addirittura portata nello spogliatoio, a dimostrazione del campione che è, quando giocavo nel Sassuolo e segnai a Napoli, poi lui fece una doppietta al San Paolo. E con Gonzalo ci siamo scambiati la maglia anche all'andata. Stavolta mi piacerebbe avere quella di Dybala, che ammiro".

Dodici gol in campionato un traguardo sorprendente: "L'obiettivo era la doppia cifra, è andata finora anche oltre le aspettative. E qualche altro gol non mi dispiacerebbe (a quota 15 è previsto il terzo bonus da contratto, ndr). Vorrei eguagliare il mio record di gol, 14, segnati 2 anni fa in Serie B con il Perugia". Il sogno Nazionale: "Spero di poter partecipare al prossimo raduno, ci saranno delle amichevoli e voglio fare il massimo in queste due partite che restano per meritarmi la convocazione: sarebbe un altro grande obiettivo raggiunto, il più bello della mia vita". Pronostico sulla classifica cannonieri: "Se la giocheranno Mertens e Dzeko fino alla fine, speriamo che non la spunti Higuain, vorrà dire che non avrà segnato contro di noi (e ride)...". Aneddoto sul suo nome: " Mio padre mi ha chiamato Diego perché ammirava Maradona, il nome Diego girava molto in quegli anni lì. E mi ha di sicuro portato fortuna". Lunedì parteciperà all'evento «Un gol per l'Italia» a favore dei terremotati di Norcia, lei che è umbro di Marsciano. "Ci andrò con tutto il cuore. Il mondo dello sport sarà impegnato in una giornata importante per Norcia. E saremo in tanti a segnare il gol più importante".

News

 
 <<    <      263   264   265   266   267    
 
 Mar. 05 set 2017 
IRLANDA-SERBIA 0-1 - Kolarov decide il match e ipoteca il mondiale russo (VIDEO)
All'Aviva Stadium di Dublino questa sera alle 20:45 si sono sfidate la Repubblica...
Elezione di Agnelli all'Eca: ecco chi la contesta
«La Giustizia sconfitta dal potere Juve» scrive il napolista.it che svela un retroscena: «la procura aveva offerto una lieve pena in cambio del rinvio delle elezioni»
Inter, Miranda ok. Nessuna conseguenza dopo lo scontro con Alisson in Nazionale
Il difensore dell'Inter, sostituito nel match di qualificazione ai mondiali vinto dal Brasile contro l'Ecuador, tranquillizza poi tutti sui social ma salterà la sfida con la Colombia
Manolas recupera per la Samp. Dubbio a destra: Florenzi scalpita
Sospiro di sollievo per il difensore che aveva accusato un fastidio muscolare nella sfida contro il Belgio. Di Francesco inoltre dovrà valutare le condizioni dei terzini acciaccati: Bruno Peres dovrebbe rientrare in gruppo a breve, Karsdorp potrebbe assaggiare la panchina mentre il vice-capitano dopo il debutto con la Chape ha voglia di giocare. Con ogni probabilità però, vista la condizione non ancora al top, potrebbe tornare utile in corsa
TRIGORIA 05/09 PM - Seduta tecnico-tattica per la squadra. Individuale per Manolas, Dzeko
ALLENAMENTO ROMA - Karsdorp e Bruno Peres da domani in gruppo
Manolas ci sarà contro la Sampdoria
Il difensore greco, che nella partita contro il Belgio era sceso in campo nonostante un fastidio muscolare, stamattina si è allenato regolarmente con la squadra di Di Francesco. Preoccupano le condizioni di Peres e Karsdorp
Racing Fondi, Giannini ringrazia Totti: "Le sue parole devono essere uno stimolo per noi"
Ieri l’attuale dirigente della Roma ha voluto fare l’in bocca al lupo al club guidato dall’ex capitano giallorosso: “Fa piacere che un personaggio importante come lui, oltre che un amico, ci segua con attenzione e simpatia”
Agnelli presidente dell'Eca
Il nuovo Comitato Esecutivo dell'organismo che raggruppa i 230 club europei ha eletto il presidente della Juventus. Succede a Rummenigge.
Lettera di Dzeko ai bambini della prima elementare: "Oggi comincerete a crescere"
Edin Dzeko sa bene come arrivare dritto al cuore delle persone. In attesa di ricominciare...
Calciomercato, dal 2018 si valuta la chiusura della sessione estiva prima dell'inizio del campionato
Molti allenatori, giocatori e altri protagonisti del calcio spesso si sono lamentati...
CALCIOMERCATO Roma, duello tra i giallorossi e l'Inter per Yuri Alberto.
In maniera ufficiale il calciomercato riaprirà i battenti nella finestra di gennaio...
Florenzi: "Sono contento di fare questo mestiere. Senza calcio avrei fatto il barista"
Alessandro Florenzi, esterno della Roma, è stato intervistato durante uno spot di...
GF VIP, Ilary Blasi: "Quest'anno Francesco resterà dietro le quinte"
Intervista dalla rivista settimanale Tv Sorrisi e Canzoni, Ilary Blasi, che condurrà...
Manolas-Suso, corsa al rinnovo anti scippo
Il conto alla rovescia è iniziato. Il mercato va sempre più veloce e tra soli 15...
Manolas acciaccato. Gonalons va in regia
La buona vena di Dzeko, ma anche le condizioni fisiche non perfette di Manolas....
La Roma resta senza sponsor
Quel vuoto sulla maglia assomiglia sempre più a una voragine. La Roma ha iniziato...
Ora Gerson può essere l'uomo in più
Un ventenne atteso e strapagato già aspettava dentro Trigoria, dopo un anno di apprendistato...
Baby d'oro. La sfida della Roma: giovani, forti e cari
La sfida della Roma riparte dalla base. Giovani, forti e cari. Non importa se italiani,...
Peres tenta il recupero. Ansia Manolas
La Roma corre verso Genova, con un buco da colmare a destra. Dopo i due giorni di...
 
 <<    <      263   264   265   266   267