facebook twitter Feed RSS
Venerdì - 21 settembre 2018
Mappa Cerca Versión italiana Inglés versión
RomaForever.it
Home News Forum La Squadra Campionato Champions League Europa League Coppa Italia
Shop Amichevoli Calciomercato Le Formazioni Palmarés Supercoppa italiana Contattaci Lavoro
 

Crotone, Falcinelli: "Juventus? Vogliamo dimostrare di meritare la salvezza"

"Chiederò la maglia a Dybala"
Sabato 20 maggio 2017
Salvezza che sembrava utopia qualche mese fa, ma oggi il Crotone crede nel miracolo, grazie soprattutto ai 12 gol di Diego Falcinelli. Nelle ultime due giornate i calabresi se la vedranno contro Juventus e Lazio, ma il bomber non dispera: "Siamo cresciuti tanto, abbiamo finalmente raccolto per strada i punti che magari prima perdevamo negli ultimi minuti per inesperienza. Ma la speranza non l'abbiamo mai persa dentro di noi. Nemmeno quando eravamo a -11 dal quart'ultimo posto. Ci abbiamo sempre creduto, ora gli episodi girano a favore. E l'entusiasmo è cresciuto in modo proporzionale. Non siamo mai stati bene come ora, ci siamo scrollati di dosso tutte le paure. Vogliamo dimostrare a Torino una volta di più di meritare la salvezza" - così l'attaccante del Crotone ai microfoni della Gazzetta dello Sport.


Duello a distanza con Empoli e Genoa: "Ormai cambia poco. Questa con la Juve e l'ultima sfida con la Lazio sono due finali vere, puntiamo ad ottenere più punti possibile per centrare un traguardo fondamentale per noi e per la città". E se riuscirà nell'impresa? Nicola risalirà l'Italia in bici, lei che cosa ha in mente? "Accompagnerò il presidente Vrenna a piedi fino al Santuario della Madonna di Capocolonna Santa Patrona di Crotone, sono circa 12 km, mica è dietro l'angolo...". Sguardo al futuro: "Resto concentrato solo su Juve-­Crotone e Crotone-­Lazio, poi vedremo, la posta adesso è troppo alta".

Difficile far gol quando a marcarti sono Chiellini e Bonucci: "Sono i migliori al mondo secondo me, ma tutta la Juve ha una forza incredibile: ha due squadre che potrebbero vincere lo scudetto. Cercherò di correre più veloce di tutti". Il Crotone giocherà anche per Stoian ancora in ospedale per un virus: "Daremo qualcosa in più per lui perché lo merita davvero, avrebbe dato tutto per la salvezza e ci piacerebbe raggiungerla in suo onore. Tiferà per noi con tanta passione".

Sulla scelta di Crotone: "È stata una decisione che rispecchia il mio modo di pensare. Potevo restare a Sassuolo, avevo la fiducia e la stima di Di Francesco, potevo giocare anche l'Europa League. Invece ho deciso di giocarmi una stagione da titolare a Crotone, anche se nessuno ti assicura il posto: qui ci sono tanti attaccanti bravi. Mi sento ripagato da questa decisione, forse come a Crotone non sono stato da nessuna altra parte. Mi hanno fatto sentire importante. Io, la mia compagna Angela e Dea, la nostra figlia di 2 anni, abbiamo scoperto un ambiente ideale". L'importanza di Nicola: "E' stato importantissimo per me. Mi ha spronato per esempio a calciare di più col destro. E' un tecnico che farà presto un grande salto. Ha tante capacità, sia dal punto di vista tecnico che sotto il profilo motivazionale". Sugli allenatori avuti in passato: "Tutti mi hanno dato qualcosa e hanno aiutato la mia crescita. Di Francesco mi ha insegnato i tempi d'attacco. Ho avuto la fortuna di incontrare sempre grandi allenatori".

Con chi scambierà la maglia allo Stadium? "Higuain me l'ha addirittura portata nello spogliatoio, a dimostrazione del campione che è, quando giocavo nel Sassuolo e segnai a Napoli, poi lui fece una doppietta al San Paolo. E con Gonzalo ci siamo scambiati la maglia anche all'andata. Stavolta mi piacerebbe avere quella di Dybala, che ammiro".

Dodici gol in campionato un traguardo sorprendente: "L'obiettivo era la doppia cifra, è andata finora anche oltre le aspettative. E qualche altro gol non mi dispiacerebbe (a quota 15 è previsto il terzo bonus da contratto, ndr). Vorrei eguagliare il mio record di gol, 14, segnati 2 anni fa in Serie B con il Perugia". Il sogno Nazionale: "Spero di poter partecipare al prossimo raduno, ci saranno delle amichevoli e voglio fare il massimo in queste due partite che restano per meritarmi la convocazione: sarebbe un altro grande obiettivo raggiunto, il più bello della mia vita". Pronostico sulla classifica cannonieri: "Se la giocheranno Mertens e Dzeko fino alla fine, speriamo che non la spunti Higuain, vorrà dire che non avrà segnato contro di noi (e ride)...". Aneddoto sul suo nome: " Mio padre mi ha chiamato Diego perché ammirava Maradona, il nome Diego girava molto in quegli anni lì. E mi ha di sicuro portato fortuna". Lunedì parteciperà all'evento «Un gol per l'Italia» a favore dei terremotati di Norcia, lei che è umbro di Marsciano. "Ci andrò con tutto il cuore. Il mondo dello sport sarà impegnato in una giornata importante per Norcia. E saremo in tanti a segnare il gol più importante".

News

 
 <<    <      263   264   265   266   267    
 
 Lun. 11 dic 2017 
Schick. Meglio ala che vice-Dzeko
Schick ha finalmente giocato la sua prima partita da titolare nella Roma, 95′...
Roma, pari con rimpianti
Nella giornata delle occasioni perse c'è anche la Roma. Dopo il pari di Torino...
Roma, che cuore
«Chi tifa Roma non perde mai», uno striscione che è diventato un cult e che...
L'attacco non è da titolo. Quanto mancano i gol di Salah
L'attacco della Roma non vale la Champions. Se la difesa primeggia in Serie A, Dzeko...
La miglior difesa annullata dalla peggior differenza reti
Due punti nelle ultime due trasferte (tre considerando anche quella di Champions...
Patrik Schick, il ceco stecca: "Devo lavorare ancora molto"
In fondo, è come se Romeo si fosse presentato trepidante sotto il balcone di Giulietta...
Roma, altri due punti persi
La Roma, dopo il pari di Marassi contro il Genoa, concede il bis anche al Bentegodi...
Oggi alle 12 sorteggio Champions League
Bayern e Real per la Roma; City e Psg per la Juve. Questi gli incubi da evitare...
Mal di gol. Di Francesco: "Scudetto? Pensiamo a crescere e fare punti..."
Un'altra frenata nel giorno in cui accelerare avrebbe portato la Roma a -3 dalla...
 Dom. 10 dic 2017 
Roma, Napoli, Inter e Juventus 0-0: non succedeva dalla stagione 1965/66
Un'altra giornata particolare in quello che sembra essere uno dei tornei più avvincenti di sempre
Francesco Totti e Cuore Chievo Onlus insieme contro l'autismo
Francesco Totti consegnata la maglietta al vincitore
Calciomercato, Ibra torna sul mancato passaggio alla Roma
"Mi voleva Capello, poi lui è andato alla Juve...". L’attaccante del Manchester United parla anche dell’ultima giornata del 2008: “La Roma era prima, poi entrai anche se ero infortunato”
Roma poco Schick al Bentegodi
Patrik Schick osservato speciale: Di Francesco gli dà la responsabilità del reparto...
Spalletti: "Fogne vuote anche questa settimana"
Il messaggio polemico del tecnico su Instagram il giorno dopo il match con la Juventus: «Vedo molti dispiaciuti per questa prima sconfitta che tarda ad arrivare»
Il Napoli non sa più vincere. Pari con la Viola: l'Inter resta in vetta
Zielinski e Mertens hanno le migliori occasioni, ma non trovano il gol. L'Inter resta in testa alla classifica
SORRENTINO: "Parata da cartone animato. Tutta la mia famiglia da parte di mamma è romanista"
CHIEVO-ROMA 0-0 LE INTERVISTE PRE-PARTITA SORRENTINO A SKY La parata su Schick con...
DI FRANCESCO: "È stata la Roma che immaginavo, ma c'è stata poca cattiveria"
CHIEVO-ROMA 0-0 LE INTERVISTE PRE-PARTITA EUSEBIO DI FRANCESCO: "Sarebbe un errore grave basarci sull'arbitraggio"
TRIGORIA, martedì mattina la ripresa degli allenamenti in vista del match contro il Cagliari
Dopo il pari di Verona, la Roma tornerà ad allenarsi martedì per preparare la sfida...
SCHICK: "Mi sono trovato bene, ma ho ancora bisogno di tempo"
CHIEVO-ROMA 0-0 LE INTERVISTE PRE-PARTITA SCHICK A SKY SPORT La prima da titolare...
FAZIO: "Sorrentino è stato molto bravo, penso che abbiamo fatto una gran partita"
CHIEVO-ROMA 0-0 LE INTERVISTE PRE-PARTITA FAZIO A SKY Un pareggio che per come è...
 
 <<    <      263   264   265   266   267