facebook twitter Feed RSS
Martedì - 20 febbraio 2018
Mappa Cerca Versión italiana Inglés versión
RomaForever.it
Home News Forum La Squadra Campionato Champions League Europa League Coppa Italia
Shop Amichevoli Calciomercato Le Formazioni Palmarés Supercoppa italiana Contattaci Lavoro
 

Alisson: "Esperienza unica qui a Roma, ora voglio sempre vincere. Taffarel e Buffon i miei idoli"

Venerdì 19 maggio 2017
Il portiere giallorosso Alisson è stato protagonista di un'intervista ai microfoni di Roma TV durante la rubrica Roma Inside:

Mentre cammina di fronte al Tempio di Adriano.
"Qui ci sono già stato, è un posto molto bello. Ogni tanto vado con la mia famiglia al centro a fare una passeggiata, così si dice da queste parti".

Come ti trovi a Roma?
"Mi trovo molto bene, è un'esperienza unica in un città storica e in una squadra come la Roma, culturalmente è molto simile al Brasile, mi trovo bene con la mia famiglia. Mi trovo bene non solo per il calcio ma anche a livello culturale, questa città ti può insegnare molto, quindi è un'esperienza positiva".

È la tua prima esperienza all'estero: ti sei adattato?
"All'inizio è stato difficile a causa della lingua, finché non la impari, qua parlano tutti italiano e un po' inglese, io conoscevo più quest'ultimo che l'italiano. In tre mesi ho imparato le nozioni base dell'italiano e ho iniziato a comunicare meglio con i miei compagni. In campo è diverso, è più naturale, già dalla prima settimana sono riuscito a comprendere il calcio europeo e quello italiano, l'adattamento in campo è stato più veloce che fuori, perché bisogna imparare lingua, cultura, modi. Ci sono molti stranieri, la maggior parte e altri di altri paesi nel mondo, tutti con la loro cultura".

Mentre cammina di fronte al Pantheon.
"È un monumento molto bello, lo conosco".

Riesci a passeggiare tranquillamente a Roma?
"Roma è una città turistica e quando vado in centro vedo persone da tutto il mondo ed è normale, tu sei solo in mezzo a una moltitudine di gente e vai tranquillo".

Giocando in porta, non senti il peso della responsabilità? Se si perde i tifosi danno la colpa al portiere...
"È nella cultura del calcio accusare il portiere quando di subisce gol, la gente cerca di capire di chi è stato l'errore, ma noi ci alleniamo duramente ogni giorno e solitamente siamo i primi a entrare in campo e gli ultimi a uscire, lavoriamo molto, quando si gioca ogni errore minimo può essere fatale. La parte consumata del campo è dove è posizionato il portiere. Volevo giocare in porta sin da bambino, ma prima giocavo come regista perché mio fratello Muriel faceva il portiere e per chi non lo sapesse gioca nell'Internacional de Porto Alegre. Un giorno mi disse di giocare in mezzo perché fare il portiere è faticoso. Dopo un solo allenamento ero terrorizzato, troppa confusione. C'erano persone in ogni lato, tutti correvano dietro la palla e a me non piaceva. Sono un tipo un po' solitario, un giorno mancava il portiere e ho parlato con l'allenatore e sono diventato portiere e questa piccola scelta mi ha portato bene".

Sei diventato una star...
"È stata una scelta fatta senza presunzione ma ora voglio sempre vincere e con l'aiuto di Dio ci riuscirò".

Chi è il tuo idolo nel calcio?
"In realtà sono due portieri ai quali mi sono sempre ispirato. Il primo è Taffarel, un idolo della mia generazione. Oggi ho la fortuna di lavorarci insieme, è anche un amico, ha un cuore enorme. È stato un professionista esemplare, un grande portiere e oggi è un ottimo preparatore per la Seleçao. L'altro idolo è Buffon, che oggi è un mio rivale ma mi sono sempre ispirato a lui, ho ammirazione per lui. Il suo modo di lavorare mi ha sempre colpito per quello che fa in campo. Purtroppo non giocato contro la Juventus, ma ho potuto vederlo da vicino ed è stata una cosa molto bella per me, un sogno che si è avverato".

Sei coraggioso?
"Sì".

Hai nostalgia?
"Certo, mi mancano gli amici, la famiglia. Roma è molto simile culturalmente al Brasile, il cibo è tutta un'altra cosa, così mi dice la ragazza che lavora per me. Anche grazie a lei, mi sento più a casa, sento meno la mancanza della mia patria, ci sono cose che faccio solo quando sono in Brasile. Mi manca il churrasco, i barbecue con gli amici. Ogni tanto lo certo nelle macellerie, ma non è come quello che abbiamo in Brasile".

Come ti trovi in Italia?
"Bene, sono molto felice e anche io credo che il calcio unisca la gente, non ci sono differenze, né bianchi né neri, a volte il calcio ha fermato la guerra. Noi calciatori siamo felici e speriamo di fare la differenza anche fuori dal campo

Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Lun. 19 feb 2018 
Champions Roma, alla scoperta dello Shakhtar
Gli ucraini si preparano alla sfida con la squadra di Di Francesco: ecco cosa c'è da sapere
STADIO ROMA, Raggi: "Si avvicina il sogno di cittadini e tifosi"
«Oggi abbiamo fatto un ulteriore passo nei tempi corretti per il coordinamento di...
Stadio Roma, approvata la delibera al progetto per il Ponte dei Congressi
A comunicarlo la nota del Campidoglio: “L’obiettivo dell’intervento è la realizzazione di un nuovo sistema infrastrutturale che risolva le attuali criticità presenti nel nodo ‘Ponte della Magliana-Viadotto della Magliana’
Dzeko: "Ho vissuto dieci giorni difficili durante il mercato, si è visto anche in campo"
"Grande girone in Champions, ora non accontentiamoci"
Roma, Alisson idolo dei tifosi, ma la sua maglia non si può comprare
In un'intervista a Sportweek il portiere si era rammaricato: "In tanti si lamentano e mi scrivono". Solo le divise di quattro portieri (tra cui anche Handanovic) nei cinque campionati europei non sono acquistabili
CALCIOMERCATO Roma, Alisson disse no alla Juve: ecco perchè
Il Corriere dello Sport ha svelato un retroscena che riguarda il portiere della...
BONUCCI: "Andremo a Roma per vincere"
Intervenuto a Premium Sport dopo la vittoria sulla Sampdoria, il capitano del Milan...
Salah: "In Italia ho fatto bene, ora sono in un top club"
Mohamed Salah, esterno d'attacco oggi al Liverpool, è tornato sul suo periodo trascorso...
De Rossi: "Sogno vincere con la Roma. Azzurro? Se nuovo ct chiama..."
Capitano Roma: "Ho 34 anni ma per me Nazionale è come famiglia. Dopo no cravatta, magari faccio vice Spalletti o Di Francesco"
ROMA, squadra in partenza per l' Ucraina (VIDEO)
La Roma parte alle 15.00 da Fiumicino per l'Ucraina. Mercoledì alle 20.45 è in programma...
PAULO FONSECA "Firmerei per qualsiasi risultato, basta che sia in nostro favore"
”Sarà una gara difficile, ma sappiamo come metterli in difficoltà. Alla Roma toglierei quasi tutti i giocatori”
Shakhtar Donetsk-Roma Le Probabili Formazioni
Ottavi di Finale, andata
Shakhtar Donetsk-Roma I Convocati
I 21 convocati di Eusebio Di Francesco per Shakhtar-Roma
ROSETTI: "Soddisfatti del progetto VAR. In 6 mesi svolto un ottimo lavoro"
Il responsabile del progetto VAR in Italia Roberto Rosetti ha parlato ai microfoni...
Ferreyra: "La Roma è un'ottima squadra"
Facundo Ferreyra, attaccante dello Shakhtar Donetsk, ha parole di elogio per la...
CHAMPIONS LEAGUE 2017-2018 - Shakhtar Donetsk-Roma: Designazioni Arbitrali
La Uefa ha reso note le designazioni arbitrali per gli ottavi di Champions League....
TRIGORIA 19/02 - Seduta video e lavoro sul campo in vista dello Shakhtar
ALLENAMENTO ROMA - A parte Gonalons e Karsdorp
Calciomercato, c'è Alisson nell'Olimpo dei portieri. La Roma prepara una clausola da 80 milioni
E il portiere rivelazione della serie A, la sua quotazione è salita alle stelle...
Attenti ai brasiliani d'Ucraina
Calcio e carbone. Potrebbe essere questo il binomio per sintetizzare con due parole...
Roma, lo schema vincente è il turnover
Per la prima volta, con la vittoria di sabato a Udine, la Roma ha raggiunto il terzo...
Doni: "Non avevo dubbi su Alisson, cresce partita dopo partita"
Visto da Orlando, il pallone fa un altro rumore. Scotta meno. Brucia più il...
Roma, De Rossi chiude la porta per stoppare l'urto Shakhtar
«Equilibrio». Secondo il dizionario Treccani, nel linguaggio figurato ha anche questa...
La Roma sfida lo Shakhtar. Esperti d'Europa: tocca a voi
La forza di 70 presenze complessive in Champions da mettere in campo. La serenità...
Qualificarsi può valere 73 milioni
La Champions offre alla Roma una maxi plusvalenza sul bilancio: è praticamente a...
Undermania
Pazzi per Ünder. In Turchia il giovane attaccante giallorosso è diventato...
Non solo Ünder, anche Alisson ormai è un eroe
Come si dice "Terzi" in turco? Prendevano così in giro ieri a Trigoria, "Gengo"...
La mano di DiFra
Eusebio Di Francesco non è sorpreso. Non ha perso la serenità nemmeno...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>