facebook twitter Feed RSS
Lunedì - 19 febbraio 2018
Mappa Cerca Versión italiana Inglés versión
RomaForever.it
Home News Forum La Squadra Campionato Champions League Europa League Coppa Italia
Shop Amichevoli Calciomercato Le Formazioni Palmarés Supercoppa italiana Contattaci Lavoro
 

Calciomercato Roma, Kessie a Zingonia lo danno giallorosso da gennaio

Venerdì 28 aprile 2017
A Bergamo già da gennaio tutti erano convinti che Franck Kessie fosse stato ceduto alla Roma e per la verità nessuno mai aveva accennato a qualche dissenso. Da sempre i tanti gioielli nati e valorizzati a Zingonia sono destinati a fare le valige appena sbocciano, in quanto il futuro atalantino è legato proprio a questo fenomeno. Dai tempi di Domenghini, Pizzaballa, Scirea ad oggi è sempre stato così ed il tifoso accetta il tutto, anche perchè l'Atalanta così operando è la società provinciale con la più lunga permanenza in serie A. Sicchè Franck Kessie allunga la fila ed in un certo senso la certificazione al passaggio alla Roma la firmò proprio un giallorosso doc quale D'Alessandro in occasione del recente confronto con i giallorossi uscendo dagli spogliatoi: «Franck guardati bene d'attorno perché questo sarà il tuo stadio nel prossimo campionato». E l'ivoriano rispose con la flemma di sempre, perché lui abbozza e poi va dritto per la propria strada. Come ad inizio campionato, quando esordiente in serie A si conquistò un rigore, si rialzò, prese tra le braccia il pallone, con la testa bassa si diresse immediatamente sul dischetto degli undici metri, ignorò in modo assoluto le recriminazioni del rigorista ufficiale Paloschi e le urla di Gasperini che gli chiedeva di dare palla al più esperto compagno, accennò col capo, sempre rivolto a terra, all'arbitro che era pronto e segnò con la freddezza di un Gigi Riva.

SICURO E DECISO - Franck è così, senza paure o remore, deciso fin da piccolo a diventare un grande, capace di scambiare dimensione senza fare una piega, come passare dalla maglia del Cesena in B a quella della Nazionale della Costa d'Avorio come niente fosse. Restando però umile, seguendo le direttive dell'allenatore con estrema correttezza, amico di tutti, cercando e mettendo a frutto i consigli di "papà" Raimondi, insostituibile chioccia del clan nerazzurro. Nè fin qui la sua vita privata ha avuto scossoni destabilizzanti, tanto da essere ritenuto in ogni ambiente il classico "bravo ragazzo", legato in modo viscerale alla sua famiglia. Elementare il fatto che Bergamo atalantina lo ami veramente e forse anche per questo ha già accettato la sua partenza in quanto merita la grossa chance capitolina. E pensare che nell'estate scorsa, quando tornò dal prestito di Cesena, pochissimi a Bergamo puntarono su di lui, considerandolo un elemento di second'ordine. Tranne però Gasperini, che durante la preparazione estiva fotografò a 360 gradi il potenziale suo, di Grassi, Conti, Petagna, Spinazzola, Bastoni, Freuler ponendo le basi per il capolavoro che sta confezionando.
di G. Grecchi
Fonte: Corriere dello Sport

News

 
 <<    <      263   264   265   266   267    
 
 Sab. 06 mag 2017 
Milan-Roma: i convocati di Montella
Sono 23 i rossoneri a disposizione per il big match di San Siro
SPALLETTI: "Mi sento addosso l'amarezza del derby. La squadra ha reagito"
MILAN-ROMA LA CONFERENZA STAMPA DI LUCIANO SPALLETTI: "L'episodio dei manichini non appartiene a chi ama questo sport, ma a persone deviate, che hanno dei problemi. Mortificante ritirare la maglia a Totti, mettiamo il suo nome su tutte"
Milan-Roma: i convocati
Milan-Roma: i 20 convocati di Luciano Spalletti
Montella: "La Roma? Mi auguro di non trovarla arrabbiata. Futuro in giallorosso? Magari..."
MILAN-ROMA LA CONFERENZA STAMPA DI VINCENZO MONTELLA: "La Roma è ferita dal derby, mi auguro di non trovarla arrabbiata. Totti ha fatto la storia del calcio italiano. Futuro in giallorosso? Magari nello stadio nuovo"
I cinesi contro Pallotta. Kessie il primo sgarbo
Un'operazione con tanti punti interrogativi, un presidente dal curriculum inquietante,...
Il mondo del calcio: "La dieci va ritirata"
Il mondo del calcio ritiene che sia giusto regalare il massimo riconoscimento a...
Quella maglia spacca il tifo
Francesco Totti ha una maglia che pesa. La indosserà ancora per quattro partite....
Derby e radio nella città che vive di pallone
Sembra quasi un' opera di colonizzazione. Vincere il derby oggi vuol dire anche...
Spalletti e la Roma per la Champions. Poi sarà addio?
Domani se lo ritroverà davanti per la terza volta di fronte su una panchina avversaria,...
Rosella Sensi a Pallotta: "Totti trattato male"
Milan contro Roma è anche Vincenzo Montella contro Luciano Spalletti. Due uomini...
Se la violenza fa il giro degli stadi
La tempesta perfetta si è abbattuta nel giro di pochi giorni sul calcio italiano....
Né cura, né regole: Roma abbandonata
Roma nostra Capitale, dacci oggi il nostro abuso quotidiano. Le nuotate nella Fontana...
Manichini giallorossi impiccati. La Lazio: "Goliardata da derby"
Più che il messaggio, anche quello da brividi, a fare impressione sono state soprattutto...
Capello: "Troppo potere ai violenti, il Daspo non basta"
«Stiamo vivendo un periodo storico senza valori. Che fine hanno fatto educazione,...
Raggi: "Terribile". Sinisa: "Così no, c'è da aver paura"
La notizia ha fatto subito il giro del mondo. Inevitabile, sia per la gravità del...
Minacce velate manichini appesi. Ma per gli ultrà è "sano sfottò"
L'erba cattiva non muore mai. Dalle Alpi alle Piramidi (ieri era il 5 maggio...):...
Parte domani dal Meazza la caccia al 12 della Roma
Perché poi ne basterebbero undici. Undici punti. La Roma finirebbe a 86, il Napoli,...
Rosella Sensi: "Francesco presidente al posto di Pallotta"
«Se Pallotta non riesce a fare il presidente nominasse Francesco Totti». Rosella...
Minacce a Totti e De Rossi. La Digos: "Una strategia del terrore"
Minacce bipartisan, prima dagli ultrà della Roma e ora pure dagli "Irriducibili"...
 
 <<    <      263   264   265   266   267