facebook twitter Feed RSS
Venerdì - 27 aprile 2018
Mappa Cerca Versión italiana Inglés versión
RomaForever.it
Home News Forum La Squadra Campionato Champions League Europa League Coppa Italia
Shop Amichevoli Calciomercato Le Formazioni Palmarés Supercoppa italiana Contattaci Lavoro
 

Il Leicester ritrova la memoria: gli ammutinati di Ranieri non smettono di vincere

Lunedì 20 marzo 2017
D'improvviso, forse per un caso, più probabilmente per ragioni esatte, il cielo del Leicestershire, nelle East Midlands, è tornato sereno. In una manciata di settimane i nuvoloni lividi e carichi di pioggia sono volati nelle terre dei ricordi, e il sorriso è affiorato di nuovo perfino sulla faccia dei sassi. Il mondo ora ride, l'inverno non fa più paura, addirittura il gelo è divenuto più clemente. Ma, soprattutto, il Leicester City campione d'Inghilterra in carica ha ripreso a sfrecciare. Era precipitato nell'abisso più profondo della Premier League, frequentava ormai l'idea (umiliante, va detto) di retrocedere con la corona ancora adagiata sulla testa e viaggiava in un capriccio del destino. Poi, d'improvviso, forse per un caso, più probabilmente per ragioni esatte, l'andare della stagione ha compiuto una virata tanto inaspettata quanto attesa. Dev'essere stato un colpo di vento, a sciacquar via quei temporali pazzeschi. E, a voler essere precisi, quel vento ha un nome e un cognome: Craig, Craig Shakespeare. Non è James Bond in Missione Goldfinger: al più somiglia al signor Wolf di Pulp Fiction, quello che risolveva problemi. Di sicuro, nel respiro corto di quattro-partite-quattro, Shakespeare ha restituito un presente e un futuro alle Foxes, sfruttando anche la benedizione dell'uomo dal cognome più impronunciabile del Regno, il presidente Vichai Srivaddhanaprabha.

IL ROMANZO
Al grande romanzo del Leicester, si sarà intuito, finora è mancato un personaggio, e certo non un attore di secondo piano. Convitato di pietra dell'opera di...Shakespeare è d'altronde Claudio Ranieri. Vale la pena di ricordare che Ranieri è stato esonerato lo scorso 23 febbraio in coda alla sfida di Champions persa contro il Siviglia. Ai giocatori delle Foxes, del resto, sembrava non riuscire naturale neppure il semplice allacciarsi gli scarpini, tanto per capirsi. Infilavano sconfitte come fossero perle di una collana: solo che la collana subito si rivelava fatta di pasta, non certo di madreperla. E, non fosse sufficiente, i giocatori tutti avevano smesso di segnare in campionato. Una «non squadra». Così, come si diceva, i dirigenti del club per qualche giorno si sono attardati a fingere di venerare Ranieri e infine hanno imboccato la via più larga: la strada dell'esonero. Licenziato Claudio, che pure non è mai stato padrone di una visione tattica geniale, il Leicester ha spiccato il volo. Un volo lieve, livellato, morbido? Figurarsi. Quattro vittorie consecutive, undici gol segnati, appena quattro subìti, una qualificazione ai quarti di finale della Champions raggiunta in rimonta contro il Siviglia. Allora la domanda che balla sull'orizzonte dell'Europa è una e una soltanto: ma è possibile? È mai possibile che una squadra che non segnava neanche a specchio aperto riesca a calare un poker di successi convincenti, a convertire i dubbiosi di ogni categoria e a regalare a sé e ai tifosi una manovra smerigliata nell'arco di tre settimane? Evidentemente è non soltanto possibile, ma reale. Dai fondali della Premier, però, risalgono in superficie dicerie e pensieri; e dagli spogliatoi, fiumi di sussurri. È logico che per la rapidità e per l'esagerazione la grande trasformazione del Leicester abbia suscitato un mare di sospetti. Troppo smaccata, la metamorfosi. E ogni indizio oggi conduce ai giocatori delle Foxes e, in particolare, al deterioramento dei rapporti tra la rosa e Ranieri. Lo hanno voluto esonerare i calciatori, ecco il fuoco che crepita sotto la cenere delle belle parole. Gli hanno teso una trappola, peccando di irriconoscenza e, di fatto, di tradimento nei confronti di chi li avevi accompagnati al trionfo. Perfino Cesare Prandelli si è insospettito, da lontano. «Con il Leicester c'è stato un approccio, ma ho subito detto di no. Non si va in un posto del genere dopo aver visto come è stato trattato Ranieri». Non appare un caso dunque che d'improvviso il cielo del Leicestershire, nelle East Midlands, sia tornato sereno.
di Benedetto Saccà
Fonte: Il Messaggero

Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Gio. 26 apr 2018 
BRUNO PERES: "Champions? Ci crediamo, pronti a un altro miracolo"
Bruno Peres ha parlato ai microfoni di Sky Sport 24. Cosa è rimasto della notte...
El Shaarawy: "Liverpool? Servirà la partita perfetta, un'altra impresa"
Alla Parrocchia San Giuseppe Artigiano, verrà presentata la tappa romana della Junior...
TRIGORIA 26/04 - Squadra divisa in due gruppi: tattica e partitella in vista del Chievo
ALLENAMENTO ROMA - Individuale per Perotti, Strootman, Defrel e Karsdorp
Tifosi Roma rinviati a giudizio, negata libertà su cauzione. La difesa: "Non siamo stati noi"
Negata la libertà su cauzione: i due resteranno in carcere fino all'inizio del processo, il prossimo 24 maggio.
Roma, Nainggolan spera, De Rossi è prudente: tutti pensano al Liverpool
Il belga: "Difficile, ma abbiamo già fatto una grande rimonta". Il capitano: "Molti non si rendono conto di quanto siano forti". Strootman dovrebbe recuperare, dubbio Perotti
Calciomercato Salah, il Liverpool fa il prezzo anti-Real: "Via solo a 230 milioni"
Salah potrà andare via dal Liverpool solo per non meno di 200 milioni di sterline....
Liverpool, incriminati i due tifosi romanisti. Ma l'accusa non è più tentato omicidio
I due italiani, tifosi romanisti, arrestati a Liverpool per le violenze fuori dallo...
Roma-Chievo Le Probabili Formazioni
35ªGiornata di Serie A
LIVERPOOL-ROMA, indagini della Digos su striscione pro De Santis: "DDS con noi"
'"DDS con noi": è uno striscione esposto da tifosi giallorossi durante la semifinale...
SCHICK: "Per giocare la Champions anche il prossimo anno dobbiamo restare concentrati"
L'attaccante della Roma Patrick Schick sta vivendo il momento migliore della sua...
Bayern-Real: bandiera anti-Uefa dei tifosi tedeschi all'esame della Commissione disciplinare
La protesta dei tifosi tedeschi del Bayern Monaco, che hanno ieri sera esposto una...
SCONTRI LIVERPOOL, Il Giudice ha imposto a Ranalli una multa di 300 sterline
Ore critiche per le condizioni di Sean Cox, il tifoso irlandese rimasto vittima...
ROMA-CHIEVO, domani la conferenza stampa di Eusebio Di Francesco
La Roma si rituffa in campionato dopo la sonora sconfitta rimediata contro il Liverpool,...
Scontri Liverpool-Roma: i Reds all'Olimpico con la maglia di Sean Cox negli spogliatoi
Il Liverpool ha deciso di appendere nello spogliatoio dell'Olimpico, in occasione...
De Rossi: "La partita col Barcellona la più epica degli ultimi 20 anni"
Intervistato dall'ex compagno Olivier Dacourt, Daniele De Rossi ha rilasciato alcune...
Designazioni arbitrali 35ª giornata di Serie A
Si rendono noti i nominativi degli Arbitri, degli Assistenti, dei IV Ufficiali,...
Malagò: "Io troppo romanista? La Lazio da quando sono qui non ha perso un ricorso, e la Roma..."
Giovanni Malagò, presidente del Coni, ha rilasciato un'intervista a Il Tempo a proposito...
Liverpool, Wijnaldum: "Possiamo essere contenti del risultato"
Dopo la gara di Champions tra Liverpool e Roma, ai microfoni del sito ufficiale...
Tensione alle stelle per l'arrivo dei Reds. Città blindata
Mancano sei giorni al 2 maggio. Sei giorni che sembrano minuti, troppo pochi per...
DiFra, nuovo processo
Il 5-2 di Liverpool riapre le polemiche sul tecnico. Sotto accusa la difesa a 3
Dall'Uefa rischio multe e trasferte negate ai tifosi
La sanzione più probabile, visti i precedenti Uefa in casi simili, sarebbe il divieto di vendere biglietti ai tifosi per una o più trasferte
A Kiev in tre mosse: modulo, Schick, cuore. Roma, si può
Di Francesco ha bocciato la squadra per il comportamento nella sfida di Anfield, ma anche i calciatori sono delusi dal loro allenatore
Con il Chievo senza Perotti e Strootman. Gonalons ok
Col Chievo con ogni probabilità non ci saranno, perché il momento è delicato e Eusebio...
Roma, Nainggolan vuole la Champions: "Un altro 3 a 0, ci credo". Mezza Premier sul Ninja
"Abbiamo iniziato bene la partita, ma poi abbiamo commesso troppi errori e regalato...
Lo studente e l'impiegato, quasi omicidi
Sugli autori dell'aggressione a Sean Cox, il tifoso irlandese del Liverpool preso...
Arriva il Chievo, obbligatorio ripartire ma Perotti deve saltare veneti e Reds
Un rigore per tenere viva una flebile speranza, alla quale non sa nemmeno se potrà...
Roma, anatomia di un suicidio
«Chi non ci crede, resti a casa o sugli spalti». Di Francesco, dopo aver incassato...
Tra Concertone e Champions allerta sicurezza nella Capitale
Martedì e mercoledì, due giorni di fuoco per la Capitale. Il primo maggio ci sarà...
L'ultimo degli extraterrestri Salah, l'Egyptian king che unisce Messi e Ronaldo
Non è giusto che la bellezza sublime di una partita, e di un campione dentro quella...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>