facebook twitter Feed RSS
Martedì - 21 agosto 2018
Mappa Cerca Versión italiana Inglés versión
RomaForever.it
Home News Forum La Squadra Campionato Champions League Europa League Coppa Italia
Shop Amichevoli Calciomercato Le Formazioni Palmarés Supercoppa italiana Contattaci Lavoro
 

Il disagio e i dubbi di Spalletti

Lunedì 20 marzo 2017
Tre allenatori, tre uomini piuttosto agitati hanno riempito la domenica. Dei calci di Allegri si è detto, mentre Sarri ne ha sferrati di più metaforici. Le partite alle dodici e trenta gli fanno schifo, ha dichiarato, e non capisce perché ci vada sempre di mezzo il suo Napoli. In realtà le grandi non vengono troppo coinvolte dalla gara all'ora dello spaghetto, ed è un po' eccessivo credere che la Roma sia uscita dall'Europa League per colpa della Lega Calcio, semmai dovrebbe spiegarlo Spalletti, mica Sarri. E qui siamo al terzo uomo agitato. Non si comprende bene la sua strategia, a volte sembra voglia farsi mandare via da Roma, certe battute e certe polemiche s'intonano poco o niente con l'ipotetico futuro juventino che qualcuno gli accredita. Anche se non si capisce perché la Juve dovrebbe scegliere un tecnico che in Europa non ci prende mai, visto che è quello il territorio di riferimento bianconero. Semmai sorprende la pervicacia con cui la Roma tenta di rovinarsi la vita, quasi sempre riuscendo nell'impresa. Un prolungato disagio d'ambiente, assolutamente non richiesto e neppure in sintonia con un gioco spesso luminoso, con stagioni forse non vincenti ma neppure disastrose, a parte l'urticante Europa. Dopo gli schiaffi del Lione non era facile ritrovare la strada, e l'avvio di Roma-Sassuolo l'aveva dimostrato.

Poi ha risolto la tecnica, anche se la tattica di Eusebio Di Francesco, emozionatissimo ex, conferma quanto sia bravo questo giovane allenatore. Il quale, nel giorno della festa del papà, si è pure goduto il gol di suo figlio Federico con la maglia del Bologna. Le belle famiglie italiane. Se la domenica ha ribadito la storia del campionato, il sabato ne aveva disegnato meglio la geografia allontanando l'Inter dai confini della Champions, comunque lontanissimi anche venerdì. Diverso il planisfero del Milan, due punti sotto ma convinto di poter raggiungere l'Europa più piccola. Riprende il passo l'Atalanta dopo l'educativa umiliazione contro l'Inter, mentre la Lazio si concede una pausa a Cagliari. Niente di nuovo né di clamoroso in una stagione che ha detto quasi tutto troppo presto. Poi, però, leggendo le ultime righe della classifica si scopre che tra Palermo ed Empoli ci sono ancora 7 punti, non un'enormità se si considera che proprio all'ultima giornata ci sarà Palermo-Empoli. Più facile, però, rubacchiarsi punti nello scontro diretto che rosicchiarne qualcuno prima: Empoli e Palermo, come del resto Crotone e Pescara, hanno deciso di perdere sempre. Per questo, la quota salvezza si avvia a diventare la più bassa della storia. Un'altra storia, semmai, sarebbe ridisegnare i campionati. Ma nessuno lo vuole davvero.
di M. Crosetti
Fonte: La Repubblica

News

 
 <<    <      263   264   265   266   267    
 
 Sab. 11 nov 2017 
Un derby senza il Ninja
Maledetta nazionale, maledetti muscoli. Radja Nainggolan passa in un attimo dal...
Nainggolan e la Nazionale maledetta. Per il derby ci vorrebbe un miracolo
La buona notizia è che, il giorno del suo trentaduesimo compleanno, Aleksandar Kolarov...
 Ven. 10 nov 2017 
Svezia-Italia 1-0: Johansson castiga Ventura
Una brutta nazionale perde di misura a Solna l'andata dello spareggio per i Mondiali
Totti... un dirigente in forma. Dal gelato alla palestra: i suoi segreti
Lo storico capitano della Roma va in una palestra vicino casa e gioca a paddle, si rilassa alle terme con Ilary e rimane in forma con una dieta equilibrata. Ai dolci rinuncia con fatica, ma il pallone è (quasi) solo un ricordo
Stadio della Roma, il Tar dice no alla sospensione del pubblico interesse
Respinta una richiesta da parte di una società proprietaria di alcuni terreni
LAZIO, Strakosha lascia il ritiro dell'Albania per un problema all'adduttore
Brutte notizie anche per la Lazio. Thomas Strakosha quest'oggi ha infatti lasciato...
Lazio, Di Gennaro e Caicedo ancora out. Domani amichevole con il Divino Amore
L'allenamento a ranghi ridotti in casa Lazio durerà ancora per qualche giorno. Solo...
Svezia-Italia, le formazioni ufficiali
Ci siamo, ormai il tempo delle parole è finito. L'ora d'Italia-Svezia è arrivata,...
Uefa, Evra squalificato fino al 30 giugno 2018 Il Marsiglia ha rescisso il contratto
Il calcio al tifoso prima della gara della scorsa settimana contro il Vitoria Guimarãescosta...
CINA-SERBIA 0-2, 90 minuti in panchina per Kolarov. Milinkovic-Savic in campo per tutto il match
Nel giorno del suo 32° compleanno Aleksandar Kolarov riceve un regalo dal ct della...
Bollettino medico: Nainggolan
La nazionale belga ha comunicato che Radja Nainggolan ha riportato una lesione all'adduttore...
La Roma incassa, Monchi spende
La Roma torna sul mercato. La qualificazione agli ottavi di finale di Champions...
TRIGORIA 10/11 AM - Forza e reattività nella seduta mattutina
ALLENAMENTO ROMA - Differenziato per Schick, Peres e Nura
Calciomercato Roma, via libera per il terzino: Vrsaljko, Vidal, Nacho e Darmian i nomi sul taccuino
Monchi e Baldini sono volati a Boston per discutere col presidente Pallotta delle...
Champions League, Atletico Madrid-Roma giudicata partita a rischio
La Commissione Permanente della Commissione Statale contro la Violenza, il Razzismo,...
Nesta: "Derby? Entrambe sono in forma e c'è tanto in palio"
Alessandro Nesta, ex giocatore di Lazio e Milan, è stato intervistato dal Corriere...
Schick, operazione rilancio
Basta parole e polemiche, ora è il tempo di dimostrare coi fatti di valere quei...
Derby: ora si che VAR
Var comune, mezzo gaudio. Basta accuse fra Lazio e Roma, finti o negati rigori,...
 
 <<    <      263   264   265   266   267