facebook twitter Feed RSS
Giovedì - 22 febbraio 2018
Mappa Cerca Versión italiana Inglés versión
RomaForever.it
Home News Forum La Squadra Campionato Champions League Europa League Coppa Italia
Shop Amichevoli Calciomercato Le Formazioni Palmarés Supercoppa italiana Contattaci Lavoro
 

Dzeko corre per la Scarpa d'oro. Segna più lui di tutto il Crotone

Domenica 12 febbraio 2017
In fondo la strada è la stessa, per diventare il settimo re di Roma o il custode internazionale del gol sempre da Crotone devi passare, sempre la luna piena del lungomare devi ammirare. Magna Grecia e chissà se Magna Bosnia, ma questo chiede oggi Edin Dzeko a una trasferta di quelle «occasione o trappola», a seconda della capacità di gestione, a seconda della mentalità per dirla alla Spalletti.

RISPOSTA CERCASI
- Per dirla alla Dzeko, c'è da rispondere con la lingua del gol all'avanzata uruguaiana, Edinson Cavani e Luis Suarez, che nella classifica della Scarpa d'oro hanno messo una marcia alta. Dzeko ora è terzo, il distacco dall'attaccante del Psg è aumentato dopo la doppietta al Bordeaux di venerdì sera, pure Suarez con due gol ha superato l'attaccante di Spalletti. Funziona così, una risposta è necessaria: Cavani è a quota 37,5 (ogni rete in Ligue 1 vale 1,5), Suarez a 36, Edin a 34 (in compagnia di Aubameyang, Messi e Alexis Sanchez): serve una doppietta per andare in testa. Servono i gol di Dzeko alla Roma tutta, così appesa alla necessità di non mollare un centimetro stritolata com'è dalla voglia di rincorsa alla Juventus e dalle manovre assai poco concilianti del Napoli. Di centravanti ce n'è uno, di capocannonieri a fine stagione la Roma ne ha avuti solo sei: Volk, Guaita, Da Costa, Manfredini, Pruzzo e Totti. Se il settimo re sarà davvero bosniaco, sarebbe un inedito e forse la più grande capriola di rendimento di un attaccante giallorosso nella storia. Perché, direbbe Spalletti, «ora sono tutti sul carro di Dzeko». Ma lo stesso allenatore toscano un anno fa teneva Edin a lungo in panchina, a vantaggio dell'attacco piccolo e veloce. È vero allora che il bosniaco ha messo tanto di suo in questa rinascita. Ora la velocità è di pensiero e di esecuzione, del carro (forse) e di un giocatore (sicuro) che ha il divieto assoluto di riposo appeso al collo.

IL PIÙ IMPIEGATO
- Avanti così, allora. Hai visto mai che la serie si allunga: Dzeko va in gol da tre partite di campionato consecutive, solo una volta in questa stagione ha fatto quattro. E ha fatto tanto, altro che storie: 24 gol stagionali, per dire, sono quattro in più delle reti che il Crotone tutto ha segnato in campionato. «Ma non c'è Dzeko senza Roma», ha detto il bosniaco martedì scorso dopo aver steso la Fiorentina. Vero: non c'è calciatore in A che tira più in porta di lui, 62 volte, segno che c'è un lavoro di squadra a supportarlo. Ma funziona come col segno «+», puoi cambiare l'ordine degli addendi e il risultato non cambia. «Non c'è Roma senza Dzeko», è altrettanto vero: con 1.970 minuti il bosniaco è il giocatore di movimento più utilizzato da Spalletti. Magna Bosnia è a Trigoria.
di D. Stoppini
Fonte: Gazzetta dello Sport

News

 
 <<    <      263   264   265   266   267    
 
 Lun. 08 mag 2017 
Zeman: "Totti, brutto che il ritiro sia annunciato da società. Mai successo"
Il tecnico del Pescara con un passato in giallorosso: "È il n.1 degli ultimi 20 anni Deve fare quello che si sente: io spero di rivederlo ancora a San Siro"
TOMMASI: "Totti? Si sa com'è la sala stampa a Roma..."
Il presidente dell'Associazione Italiana Calciatori Damiano Tommasi, ex compagno...
CALCIOMERCATO Roma, il Napoli segue anche Skorupski
Il Napoli sta cercando un portiere da affiancare a Pepe Reina il quale, intanto,...
Totti-Spalletti, un duello senza vincitori. Chi ci perde è solo la Roma
Come un duello rusticano, in cui a restare sul terreno esanimi sono entrambi i duellanti....
TRIGORIA 08/05 - In campo chi non ha giocato ieri. Individuale per Grenier e Strootman
Giorno di scarico per i giallorossi a Trigoria dopo le fatiche di ieri sera al Meazza....
Bollettino medico: Nainggolan e Dzeko
L'As Roma rende note le condizioni fisiche dei giocatori usciti anzitempo per problemi...
Calciomercato Roma, Monchi ha rilanciato per Kessie e aspetta
La Roma ha in pugno Kessie da gennaio e questa settimana rischia di perderlo. Il...
Pallotta: "Totti? Spalletti ha fatto il cambio giusto, non lo biasimerei se lasciasse la Roma"
Il presidente giallorosso: “È stato molto bello vedere tutti i tifosi applaudire Totti, ma Spalletti ha fatto il cambio giusto, perché stiamo combattendo per l’accesso alla Champions League”
Perotti: "Sto bene, spero di rientrare in un paio di giorni. Sono uscito per precauzione"
Diego Perotti, attaccante della Roma, è stato intervistato ed ha parlato anche della...
Roma, è tornato l'attacco atomico
Ieri Spalletti in 90 minuti ha schierato quattro attaccanti più Nainggolan che ormai...
FRANCE': MA CHE NE PO' SAPE'?
L'ANGOLO DELLA POESIA
Manolas rischia il rigore su Paletta
Nicola Rizzoli per una partita delicata, ma alla fine meno complicata di quanto...
Spalletti & Co. a Milano eliminano le tossine del derby
La Roma si riprende il secondo posto e dà un senso alla sfida con la Juventus, attesa...
Monchi "bell'omo", i tempi di Peres e il vecchio detto
Colpisce l'inedita serenità con cui i tifosi della Roma incassano il ko nel derby:...
Insulti a Benatia, la replica della Rai alla Juventus
Il difensore aveva sentito in cuffia 'Stai zitto, marocchino di m...' ma l'azienda ha precisato di essere estranea ai fatti
CALCIOMERCATO Atletico Madrid, osservatori a San Siro per El Shaarawy e Suso
Alcuni emissari dell'Atletico Madrid erano presenti ieri a San Siro per osservare...
Calciomercato Milan, da Paredes a Jorginho: un regista per Montella
Ecco le possibili alternative per il centrocampo rossonero della prossima stagione
Calciomercato Roma, Nainggolan più Rudiger: doppio assalto inglese
Il Chelsea è pronto a mettere sul piatto oltre 80 milioni di euro
Dzeko a rischio domenica contro la Juve
Preoccupano anche Perotti e Nainggolan. Ancora fuori Strootman per squalifica, torna Ruediger
La Roma non molla
La Roma mette il derby alle spalle e domina il Milan a San Siro. Ora testa alla Juventu
 
 <<    <      263   264   265   266   267