facebook twitter Feed RSS
Giovedì - 22 agosto 2019
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

Mercato, Serie A: ecco le spese squadra per squadra

Il calciomercato si è chiuso alle ore 23 di ieri e da oggi sarà possibile mettere sotto contratto i calciatori svincolati e liberi sul mercato.
Giovedì 01 settembre 2016
La sessione estiva del calciomercato si è chiusa ufficialmente ieri sera alle ore 23. Tutte e 20 le rose dei club di Serie A sono ora definitive, o quasi visto che c'è ancora la possibilità di tesserare i giocatori svincolati. Di seguito, squadra per squadra, il resoconto con acquisti, cessioni e il saldo finale.

ATALANTA - La società del patron Percassi ha deciso di puntare su un nuovo allenatore, Gian Piero Gasperini. Il club nerazzurro ha ceduto un pezzo pregiato come de Roon, passato al Middlesbrough per 14 milioni di euro, e anche Luca Cigarini, finito alla Sampdoria per 3,25 milioni. In entrata, invece, sono stati tanti i calciatori rientrati alla base per fine prestito come il promettente centrocampista Kessie, De Luca, Petagna e tanti altri. Berisha è arrivato in prestito dalla Lazio, mentre sono stati investiti dei soldi solo per Alberto Paloschi, giunto dallo Swansea per 7,5 milioni di euro e sull'attaccante ecuadoriano Cabezas, classe 97, arrivato dall'Indipendiente Valle per 2 milioni di euro. L'Atalanta chiude in attivo per 7,75 milioni di euro.

BOLOGNA - Il club felsineo ha confermato Roberto Donadoni in panchina e si è rinforzato attingendo molto ai prestiti o agli svincolati. Sono arrivati, infatti, Dzemaili, Gomis dal Torino (visto il malore di Mirante, Sadiq e Torosidis dalla Roma, Helander e Viviani dal Verona. L'unica spesa è stata di 2,5 milioni di euro per l'acquisto di Krejci attaccante dello Sparta Praga. Per quanto riguarda le cessioni, Giaccherini è tornato al Sunderland dopo il prestito e il club inglese l'ha ceduto al Napoli. Il club rossoblù, di significativo, ha ceduto Rossettini al Torino per 2 milioni di euro, ma soprattutto Diawara al Napoli per 15 milioni di euro. Questo ha prodotto un saldo finale in positivo per 14,5 milioni di euro.

CAGLIARI - Il Presidente Giulini ha confermato Rastelli sulla panchina dei sardi ed ha cercato di rinforzare la rosa con giocatori d'esperienza. Dalla Juventus sono arrivati Padoin per 600.000 euro e Isla per 4,5 milioni di euro. Ionita è arrivato dal Verona ed è costato 4,5 milioni, mentre Bruno Alves e Borriello sono arrivati da svincolati. Tachtsidis è giunto in prestito dal Torino. Sul fronte uscite, invece, Ibarbo è stato ceduto in prestito al Panathinaikos, Cerri è tornato alla Juventus e il portiere Cragno è andato in prestito al Benevento. I rossoblù chiudono con un passivo di 9,6 milioni di euro.

CHIEVO VERONA - Rolando Maran ha fatto i miracoli nella scorsa stagione e si è meritato la fiducia del Presidente Campedelli. I clivensi hanno condotto solo operazioni, sia in entrata che in uscita, a costo zero. Sono arrivati Sorrentino dal Palermo, Parigini dal Torino, De Guzman dal Napoli e Bastien dall'Anderlecht. Sono partiti Bizzarri, andato al Pescara, Pepe svincolato, Mattiello tornato alla Juventus ed Mpoku andato al Panathinaikos da Stramaccioni. Il saldo tra acquisti e cessioni è pari a zero.

CROTONE - I calabresi sono ancora euforici per la promozione in Serie A e il Presidente Vrenna ha messo a segno 3 colpi a costo zero nelle ultime ore di mercato. Dal Bologna è arrivato in prestito il centrocampista scuola Inter Crisetig. Con la stessa formula dal Sassuolo sono arrivati due attaccanti promettenti come Falcinelli e Trotta. Dal Gil Vicente è arrivato l'attaccante Simmy per 0,85 milioni e dal Livorno è giunto Ceccherini per 0,9. Capezzi è stato prelevato dalla Fiorentina per 0,8 milioni, mentre Rohden, centrocampista proveniente dall'Elfsborg, è stato pagato 0,5 milioni. Infine, Dussenne, difensore del Mouscron è stato pagato 2 milioni e Fazzi dalla Fiorentina 0,1 milioni. Per quanto riguarda le cessioni Budimir è stato dato alla Sampdoria per 1,8 milioni di euro, mentre Capezzi resterà a Crotone ma è in prestito dal club blucerchiato che ha investito 1,5 milioni. Ferrari è stato prelevato dal Sassuolo per 5 milioni ma resta in Calabria. Le entrate del Crotone sono pari a 8,3 milioni di euro, le uscite pari a 5,65 milioni di euro: il saldo è positivo di 2,65 milioni.

EMPOLI - Giampaolo è volato alla corte di Massimo Ferrero alla Sampdoria e il club toscano si è tutelato con Martusciello. Sono arrivati diversi giocatori in prestito o svincolati: da Gilardino a Pasqual, passando per i giovani Skorupski, José Mauri, Tello, Dimarco, Buchel. Barba è rientrato alla base dopo il prestito allo Stoccarda e sono stati investiti 3 milioni di euro per il centrocampista del Corinthians Matheus, mentre Bellusci è arrivato per 0,5 milioni di euro dal Leeds. Per quanto riguarda le cessioni, Zielinski è tornato all'Udinese, ceduto poi al Napoli, così come Paredes tornato alla Roma. Tonelli è stato ceduto agli azzurri di Sarri per 12 milioni complessivi, 10 di parte fissa e 2 di bonus, mentre Mario Rui è andato alla corte di Spalletti per 3,1 milioni di euro. Il saldo dell'Empoli è in attivo di 11,6 milioni.

FIORENTINA - Il club di Diego Della Valle ha svolto numerose operazioni sia in entrata che in uscita. Marcos Alonso è finito al Chelsea per 27 milioni di euro, mentre Mario Gomez ha portato in dote 7 milioni di euro. Mati Fernandez e Giuseppe Rossi sono passati in prestito a Milan e Celta Vigo. A Pasqual non è stato rinnovato il contratto, mentre Kone e Benalouane sono tornati all'Udinese e al Leicester. La cessione di Basanta ha portato 1 milione, mentre quelle di Brillante, Capezzi, Wolski, Bakic e Fazzi hanno fruttato rispettivamente 02, 0,8, 0,5, 0,2 e 0,1. Per quanto riguarda gli acquisti, sono stati investiti 2,8 milioni sul difensore Diks, arrivato dal Vitesse. Altri 2,8 sono stati spesi per il portiere del Jagellonia Dragowski e 1 milione per il difensore dell'Hajduk Milic. L'attaccante esterno Tello, il difensore Olivera e il centrocampista Sanchez sono arrivati in prestito rispettivamente da Barcellona, Penarol e Aston Villa. Il saldo della Viola è positivo ed è pari a 30,2 milioni di euro.

GENOA - Per una volta, Enrico Preziosi non ha stravolto totalmente la sua rosa ed in panchina ha deciso di affidarsi ad un fedelissimo come Juric. Perotti, ceduto alla Roma, ha portato in dote circa 9 milioni di euro, mentre Ansaldi, passato all'Inter, ne frutterà 7. Tachtsidis è stato ceduto al Torino per 1,3 milioni, mentre De Maio è stato ceduto all'Anderlecht per 3,5. Gabriel Silva, Dzemaili, Cerci, Suso, Matavz sono tornati nei rispettivi club dopo i prestiti della scorsa stagione. Il Grifone ha preso in prestito dal Marsiglia l'attaccante Ocampos ed ha speso 3 milioni per riscattare Ansaldi, Laxalt è costato 4 milioni di euro, mentre Gentiletti 0,45. Infine, il figlio di Simeone è costato circa 3 milioni di euro ed è stato prelevato dal River Plate. Il Genoa chiude con il segno più per una cifra pari a 10,35 milioni di euro.

INTER - I nerazzurri hanno cambiato guida tecnica l'8 di agosto affidandosi a Frank de Boer e sollevando dall'incarico Roberto Mancini. I nerazzurri hanno speso 40 milioni di euro per Joao Mario, 25 per Candreva, 22+3, e 25 per Gabigol. Ansaldi è stato pagato 7 milioni, mentre Caprari 4 ed è rimasto a Pescara in prestito. Banega ed Erkin sono arrivati a costo zero, ma il turco ha già fatto le valigie destinazione Besiktas. Sono rientrati dai prestiti a Sivliglia e Sampdoria, Andreolli e Ranocchia. Sul fronte cessioni, non sono stati riscattati Alex Telles, oggi al Porto e Ljajic, dato dalla Roma in prestito al Torino. Biraghi, ceduto al Pescara, ha portato in dote 4 milioni di euro, così come Laxalt. Juan Jesus è stato ceduto alla Roma in prestito. Il saldo dell'Inter è in negativo per 93 milioni di euro.

JUVENTUS - La vera Regina del mercato è stata la Juventus che, nonostante abbia visto sfumare la ciliegina sulla torta Witsel, ha rinforzato tantissimo la sua rosa. Sono arrivati Higuain per 90 milioni, Pjanic per 32, Lemina per 9,5, Pjaca per 23 milioni, Cuadrado per 30, 5+25, Benatia in prestito per 3 milioni dal Bayern e lo svincolato Dani Alves. La cessione eccellente è stata quella di Paul Pogba per cui la Juventus incasserà 110 milioni, 105+5, mentre Morata ha portato nelle casse bianconere 30 milioni. Zaza è stato ceduto al West Ham per 25+5. Isla ha portato 4,5 milioni e Magnusson 2,5. Infine, Pereyra, andato al Watford ha fatto incassare ai bianconeri 15 totali, 13+2 di bonus. Il saldo dei bianconeri è in positivo di 4,5 milioni di euro.

LAZIO - Claudio Lotito, come al solito, sa vendere bene i suoi pezzi pregiati e anche questa volta non ha fatto sconti. L'Inter ha dovuto pagare i 25 milioni di euro richiesti per Candreva, senza alcuno sconto. Onazi è stato ceduto per 5 milioni di euro al Trabzonspor, mentre Gentiletti ha portato 0,45 milioni. Konko, Braafheid, Mauri e Klose si sono svincolati, mentre Matri è tornato al Milan per fine prestito. Ciro Immobile è stato il colpo in attacco per 8,5 milioni di euro, Jordan Lukaku è costato 5 milioni, Leitner è costato 1,5, mentre per il difensore Wallace sono stati investiti 10 milioni, per Bastos 6 e per Luis Alberto dal Liverpool 5. La Lazio è in saldo negativo di 5,55 milioni di euro.

MILAN - Vincenzo Montella ha preso il posto di Cristian Brocchi, che a sua volta aveva preso il posto nel finale di stagione di Mihajlovic. Sono stati tanti gli addii: dagli svincolati Alex, Boateng, Mexes e Abbiati, che si è ritirato, a Menez e Matri ceduti a Marsiglia e Sassuolo. El Shaarawy ha portato nelle casse rossonere 13 milioni di euro, mentre Balotelli è tornato la Liverpool e Diego Lopez è andato in prestito all'Espanyol. Sul fronte acquisti sono arrivati Lapadula per 9 milioni, Gustavo Gomez per 8, Sosa per 7,5, mentre Pasalic e Mati Fernandez sono giunti in prestito da Chelsea e Fiorentina. Suso è rientrato alla base dopo il prestito al Genoa. Il saldo del Milan è negativo per 11,5 milioni di euro.

NAPOLI - Gli azzurri hanno dovuto incassare il duro colpo di Gonzalo Higuain alla Juventus ma la cessione del Pipita ha fruttato 90 milioni di euro ben distribuiti sul mercato. L'attaccante polacco Milik è arrivato dall'Ajax per 33 milioni, 32+1, mentre Zielinski è stato pagato 15 come Diawara e Rog. Maksimovic costerà complessivamente 25, 5+20. Tonelli è costato 12, 10+2, ed infine Giaccherini è costato 1,5. Valdifiori è finito al Torino nell'ambito dell'operazione Maksimovic, mentre David Lopez ha fruttato 4,5 milioni di euro ed Andujar 0,45. Il Napoli ha chiuso con un saldo negativo di 21,55 milioni di euro.

PALERMO - Zamparini ha confermato Ballardini e ha speso più soldi di quanti incassati. Sono arrivati Nestorovski per 0,5 e il centrocampista Sallai per 0,3 dal Puskas Accademy. Aleesami è costato 1,2, mentre Bruno Henrique è stato pagato 3,3. Diamanti è arrivato gratis. Per quanto riguarda le cessioni si sono svincolati Sorrentino e Maresca, Gilardino è andato all'Empoli e Cristante è tornato al Benfica. I rosanero chiudono in negativo per 5,3 milioni.

PESCARA - Massimo Oddo ha portato gli abruzzesi nuovamente in Serie A e il Presidente Sebastiani l'ha confermato al timone. Lapadula è stato ceduto per 9 milioni di euro, mentre Caprari è rimasto ma è stato ceduto all'Inter per 4 milioni di euro. Per quanto riguarda gli acquisti, sono stati spesi 4 milioni di euro per Biraghi, 0,4 per Pettinari, 0,3 per Crescenzi, 0,3 per Di Massimo. Aquilani e Bizzarri sono giunti in prestito e a costo zero. Il Pescara ha chiuso in attivo di 8 milioni di euro.

ROMA - La squadra di Spalletti, dopo la cocente eliminazione dai preliminari di Champions League, punta a fare un'ottima stagione in campionato dove vuole insidiare la Juventus e il Napoli. I giallorossi hanno venduto tanto con Pjanic che è passato alla Juventus per 32 milioni, Mazzitelli al Sassuolo per 3, così come Politano. Doumbia è stato ceduto in prestito oneroso, 2 milioni, al Basilea. Sanabria, dato al Betis Siviglia, ha portato 7,5 milioni di euro, mentre Ljajic è stato pagato 8,5 dal Torino. Crescenzi ha fruttato 0,3 e Pettinari 0,4. Maicon, Keita e De Sanctis si sono svincolati, mentre Zukanovic, Castan, Sadiq e Vainqueur sono stati dati in prestito a Atalanta, Sampdoria, Bologna e Marsiglia. Digne è tornato al Psg dopo il prestito e il club francese l'ha girato poi al Barcellona. Sul fronte arrivi, invece, sono stati investiti 9,5 per riscattare Rudiger, 2,5 per Zukanovic, 1 per Gyomber, 9 per Perotti e 13 per El Shaarawy. Gerson è costato 16,6, mentre Alisson è costato 8, Mario Rui 3,1, Salah 15, Vermaelen 2 per il prestito, Fazio in prestito con riscatto a 4 milioni e Juan Jesus dall'Inter in prestito con riscatto fissato in base ai risultati sportivi della Roma. I giallorossi chiudono con un passivo di 30 milioni di euro.

SAMPDORIA - Il club blucerchiato ha salutato Montella, passato al Milan, e si è affidato a Giampaolo che ha fatto benissimo nella passata stagione all'Empoli. Sono arrivati Budmir dal Crotone per 1,8, Cigarini dall'Atalanta per 3,25, l'attaccante Schick dallo Sparta Praga per 4 milioni, Capezzi per 1,5 dal Crotone ma il vero colpo è Praet dall'Anderlecht per 10 milioni di euro. Sul fronte cessioni, invece, sono stati incassati 2,5 milioni per Zukanovic, 18 per Correa, 13+5 e 3,6 dal Torino per De Silvestri. Soriano è passato al Villarreal per 14,1 milioni. La Sampdoria chiude in attivo con un saldo di 17,65 milioni.

SASSUOLO - Il club neroverde, dopo l'ottima stagione passata vuole ripetersi ad alti livelli e non ha snaturato la sua rosa. Mazzitelli e Politano sono costati 6 milioni, mentre il difensore Letschert è costato 4 milioni dall'Utrecht. Ferrari è stato preso dal Crotone per 5 milioni e 3,2 sono stati investiti per l'attaccante Iemmello. Sensi è tornato alla base dopo il prestito al Cesena. Le cessioni di Sansone per 15 milioni, 13+2 e Sime Vrsaljko per 16 milioni all'Atletico Madrid fanno chiudere in attivo il club di Squinzi per 12,8 milioni di euro.

TORINO - Il mercato dei granata è stato fantastico ed ha portato in dote l'attaccante Boyé, pagato 2 milioni, Ljajic pagato 8,5, Tachtsidis pagato 1,3, Rossettini per 2 milioni e De Silvestri per 3,6. In prestito sono arrivati Hart e Iago Falque e Castan. La cessione del capitano Glik al Monaco ha portato 5 milioni di euro, mentre Maksimovic ha portato 25 milioni di euro nelle casse di Cairo che chiude in attivo per 12,6 milioni di euro.

UDINESE - I bianconeri vogliono riprendersi dopo due stagioni negative e la famiglia Pozzo si è affidata a Beppe Iachini. Dal City è arrivato Fofana per 5,5 milioni complessivi, Perica è stato prelevato dal Chelsea per 4 milioni, mentre l'attaccante ex San Paolo Ewandro è costato 2,2. De Paul dal Valencia è costato 3 milioni mentre il baby fenomeno Penaranda è arrivato in prestito dal Watford. La cessione eccellente è stata quella di Zielinski al Napoli per 15 milioni di euro, mentre Di Natale si è svincolato come Pasquale e Domizzi. Marquinho, infine, è stato ceduto al Fluminense per 1 milioni di euro. L'Udinese chiude in attivo di 1,3 milioni di euro.
di Marco Gentile
Fonte: Corriere dello Sport
COMMENTI
Area Utente
Login

Roberto Mancini - News

 
 <<    <      3   4   5   6   7    
 
 Lun. 17 apr 2017 
CALCIOMERCATO Roma, Mancini alternativa ad Emery per il post Spalletti
Secondo quanto fa sapere Angelo Mangiante di Sky Sport, è Unai Emery il favorito...
Roma, i due mesi neri di Totti: solo una volta in campo più di 10'
In due mesi Francesco Totti ha messo piede in campo solo una volta per più di dieci...
 Gio. 13 apr 2017 
Calciomercato Roma, aspettando Spalletti, Emery guida i candidati
Gli ha già telefonato. Qualcuno giura l'abbia addirittura incontrato, per...
 Mer. 12 apr 2017 
Calciomercato, la moglie di Sneijder: "Lui con Mancini alla Roma? Città meravigliosa, so che..."
Intervistata dal De Telegraaf, la Cabau ha parlato del futuro di Wesley Sneijder, che potrebbe tornare in Italia
Calciomercato Roma, il dopo Spalletti diventa già un intrigo
La Roma osserva, senza intervenire e senza drammatizzare. Piuttosto guarda oltre,...
 Mar. 11 apr 2017 
Calciomercato Roma, scudetto o Mancini
Sette, come i re di Roma o le meraviglie del mondo. Come i peccati capitali o i...
 Lun. 10 apr 2017 
Spalletti vince, Mancini studia
L'ombra di Mancini e il sole del Dall'Ara non hanno condizionato Spalletti e la...
E Mancini sfida Totti a paddle
Particolare curioso, ieri Roberto Mancini era in tribuna al Dall'Ara per assistere...
Il comandante Fazio ordina: "Proviamo a vincerle tutte"
Francesco Totti scherza con l'amico Marco Di Vaio, poi viene salutato da Roberto...
 Gio. 06 apr 2017 
 Dom. 02 apr 2017 
Mancini, pomeriggio in "zona Pallotta"
Intorno alle 18.30 di ieri, Roberto Mancini percorre a passo svelto via Maria Cristina...
 Mar. 21 mar 2017 
Pallotta e Spalletti si allontanano. E la Roma aspetta
C'è già stato. E non è detto ce ne sarà un altro. Tutti ad aspettarlo, questo incontro...
 Lun. 20 mar 2017 
CALCIOMERCATO Roma, Mancini: "Io alla Roma? Abito qui, ma..."
Nelle ultime settimane si è parlato molto dei possibili sostituti di Luciano Spalletti...
Chiamatelo Super-sub. Per Dzeko due panchine e due gol in 8 giorni
Quel soprannome non l'ha mai digerito, ma non s'offenderà mica Edin Dzeko se lo...
 Mer. 01 mar 2017 
Immobile sulle tracce di Klose. Dzeko è già un re di coppe
Stretta di mano e via, perché poi Ciro ed Edin in campo si daranno le spalle come...
 Mar. 28 feb 2017 
Mancini: "Io sulla panchina della Roma? Se fai questo mestiere puoi allenare chiunque"
Mancini apre: "Nessun imbarazzo a guidare i giallorossi dopo la Lazio"
Calciomercato, corsa a tre per Conte: Inter, Milan e Roma sul tecnico del Chelsea
Per i giallorossi è solo una suggestione. I nerazzurri sono in pole. Allegri pronto ad andare in Inghilterra, la Juventus virerebbe su Spalletti o su Jardin
 Lun. 07 nov 2016 
Salah semina il panico, Masina gli dà una mano. Rossoblù presi a ceffoni
La sosta, questa benedetta, aiuterà una squadra che non vince da 46 giorni e sette...
 Mar. 25 ott 2016 
Dall'idea Inter fino a una mega offerta: Roma, Dzeko non è rinato per caso
A raccontarlo oggi, è quasi da non credere. Eppure dalle prese in giro della scorsa...
 Dom. 02 ott 2016 
CALCIOMERCATO West Ham, dall'Inghilterra: Garcia e Mancini in pole se salta Bilic
La panchina di Slaven Bilic traballa e al West Ham starebbero pensando a Rudi Garcia...
 
 <<    <      3   4   5   6   7