facebook twitter Feed RSS
Mercoledì - 19 dicembre 2018
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME NEWS FORUM SQUADRA CAMPIONATO CHAMPIONS LEAGUE EUROPA LEAGUE COPPA ITALIA
 
SHOP AMICHEVOLI CALCIOMERCATO FORMAZIONI PALMARÉS SUPERCOPPA ITALIANA CONTATTACI LAVORO
 

SPALLETTI: "Juve? Noi vogliamo vincerle tutte. Strootman e Paredes sono più forti di Pjanic"

ROMA-UDINESE LA CONFERENZA STAMPA DI LUCIANO SPALLETTI: "Torosidis problemi alla coscia destra, Florenzi al polpaccio destro. Con il Porto la Roma ha dimostrato di essere pronta."
Venerdì 19 agosto 2016
Si torna in campo e si torna anche in sala conferenze alla vigilia di Roma-Udinese, apertura del campionato di Serie A 2016/2017. Mister Spalletti risponde alle domande dei giornalisti presenti a Trigoria.


Inizia Spalletti con il consueto bollettino: "Torosidis è fermo per un problema alla coscia destra, Florenzi polpaccio destro. Rudiger, Mario Rui, Nura stanno continuando il percorso di riabilitazione. Seck torna a disposizione dopo aver saltato gli ultimi allenamenti".

In vista dell'Udinese quanto pesa la sfida con il Porto?
"Non penso sia un peso, da questa sfida ne siamo usciti abbastanza bene, probabilmente qualche dubbio c'è anche in noi stessi per quello fatto prima, per il livello di partite che eravamo andati ad affrontare, poi dentro il comportamento è stato corretto. La squadra ha dimostrato che è pronta, subisce una spinta in positivo e di sicurezza della nostra forza."

L'Udinese ha cambiato poco, che difficoltà ci saranno?
"Loro sono bravi, hanno una società che chiarisce bene a tutti quali sono le situazioni. Prendono questi piccoli fenomeni che fanno giocare, ne hanno tantissimi in molti ruoli. Hanno un target in specifico in questo senso, forsa fisica, velocità. Sarà dura però non hanno più Di Natale, quindi perdono molto. Iachini lo conosco bene, sicuramente sarà una squadra pronta e forte. Non facciamo ingannare dal risultato con lo Spezia, ho parlato con l'ambiente della squadra ligure che mi ha detto quanto sia andato bene tutto a loro e male all'Udinese (vittoria Spezia 3-2 in Coppa Italia, ndr). Poi nel calcio i risultati fanno la differenza".

Il centrocampo è completo?
"Abbiamo Strootman al posto di Pjanic ed è più forte di Pjanic. Anche Paredes abbiamo e Paredes è più forte di Pjanic. Gerson ha buone qualità ma si deve calare nel nostro calcio. Con l'arrivo di Peres, Florenzi può giocare in avanti. Per il momento siamo apposto così. Si può migliorare tutto ma per il momento siamo fermi così. Abbiamo la certezza di avere le qualità che ci vogliono per giocare il nostro calcio."

Lei andrebbe allo stadio se dovesse parcheggiare a 2 chilometri di distanza?
"Se si riuscirà a riempire lo stadio è normale che qualcuno dovrà parcheggiare più lontano. Due passi sotto il clima di Roma lo consigliano tutti i dottori. La Roma è una bella cosa, viviamo quello che è spettacolo."

Ci sarà bisogno di turnover per tenerli concentrati o per ragioni fisiche?
"Si perché abbiamo giocatori e li voglio far giocare. Non faccio la formazione per far contento qualcuno. I giocatori che fanno il musino stanno in panchina anche la partita dopo. Abbiamo fatto una rosa per far giocare tutti, nessuno ha difetti di quelli che fanno parte della nostra rosa."

Sul portiere hai fatto una scelta definitiva?
"No, io ho scelto Alisson perché Szczesny si era allenato poco. Szczesny è uno di quelli che ha meritato di giocare una partita come quella contro il Porto nel campionato precedente. L'aveva meritato lui, El Shaarawy, però poi faccio delle valutazioni e si riparte da li per vedere quello che ritengo più forte al momento, senza farmi influenzare dal sentimento. Questo bisogna ricordarglielo. Noi non abbiamo la responsabilità dei mancati introiti della Roma, noi dobbiamo dare a questi giocatori il merito di aver creato l'opportunità di giocare questa possibilità di entrata economica. No come sento dire che se la Roma non entra (in Champions League, ndr) perde, perde, perde. Loro sono stati bravi a ribaltare la situazione, e parlo del periodo in cui ci sono stato io. Uno di questi è Szczesny e per questo viene preso in considerazione in qualsiasi partita. Dipende da loro. I discorsi di 10 anni fa sono differenti, siamo andati avanti in tutto. Prima si faceva 8 km in una partita, ora se ne fanno 12 o 13. Ora si va più forte. Il portiere non deve essere uno, altrimenti va a casa comodo, ha la maglia da titolare. Perché si usava così? Quando si ha a che fare con il mondo nuovo ci si accorge che è cambiato. Io faccio le mie scelte, anche sbagliate, però sono i giocatori che mi indicano la via".

Rispetto allo scorso anno non c'è gerarchia?
"Prima di diventare titolare Szczesny lo era De Sanctis, poi è subentrato il polacco. Io non ero l'allenatore però la seguivo la Roma e ho visto giocare De Sanctis tante volte. Io mi ricordavo questo, mi sarò sbagliato".

Verona-Roma, prima di campionato, in campo Szczesny...
"Benissimo, io faccio differente".



E' così impossibile lottare con la Juve?
"Lo abbiamo detto troppe volte, lo ha detto pure Peres, le vogliamo vincere tutte. Noi scegliamo la vittoria. Vogliamo montare sopra tutto ciò che passa. Poi però c'è il confronto con le grandi squadre di Serie A. Non crediate che Inter e Milan siano peggio della Roma. Noi siamo forti e fin da subito dobbiamo incominciare ad essere grandi."

Cambia il ruolo di Bruno Peres mancando Mario Rui?
"Io li divido così (alza un blocco, ndr): difensori, centrocampisti e attaccanti. Poi ne scelgo 4 e li faccio giocare. Bruno Peres nelle giovanili ha giocato sempre da quarto di una linea difensiva, si può dire che non sappia difendere ma staremo a vedere. Intanto si è allenato 2 mesi con Sinisa e lui la fase difensiva la sa fare. Poi è uno che ha qualità di spinta, può giocare a destra e a sinistra. I destri a sinistra possono giocare tutti, è il contrario che diventa più difficile. Noi abbiamo uno che lo può fare, che è Emerson. Jesus è uno che se messo in fascia è più forte a difendere di Peres e Mario Rui. Poi Rüdiger l'avevi dimenticato? Noi abbiamo pensato a Peres perché fra un mese e mezzo rientra il tedesco, altrimenti avremmo preso un terzino diverso. Rüdiger può essere uno forte in difesa in una linea a 4. Non trovo tutte queste difficoltà. Noi abbiamo bisogno del gruppo e io di questo gruppo mi fido. Questa è una delle formazioni più forti da quando alleno".

Come sta la Roma dopo la tournée e come ha impostato la preparazione?
"Quello che si imposta è un inizio di lavoro perché hai un periodo dove tu programmi delle cose per raggiungere un certo livello. Poi ci sono le amichevoli dove voi andate a trarre delle conclusioni senza pensare al programma che abbiamo. Siccome siete una voce importante e ci fa piacere sentire anche le critiche, noi dobbiamo stare attenti a tutto quello che viene però senza stare attenti solo alle amichevoli, perché le amichevoli ti determinano tutto uno scenario nuovo. Per esempio io oggi avrei voluto a disposizione Torosidis e Florenzi. Gli allenamenti stessi: tipo questa settimana vogliamo fare velocità ma se arriva uno che ha un problema a un muscolo della velocità non può farla, poi da uno possono diventare 2 o 3, allora tocca fargliela fare dopo, ma dopo non possiamo fargliela rifare. A me la preparazione sembra a buon punto perché se guardo l'ultima partita ti dico che sta bene. Io a Mario Rui ho fatto portare i giornali fino al Portogallo, volete confrontare i giornali di giù con i vostri? Vogliamo confrontare le pagelle visto che vi piacciono tanto? Vogliamo vedere quante insufficienze hanno loro o noi? Per cui loro hanno ora l'attenzione e la tensione per il ritorno. Però c'è differenza nel trattare i calciatori. C'è una sola insufficienza li, qui ne leggo 5, in una partita pareggiata a Porto in cui la squadra ha fatto bene in 11. In difficoltà solo quando siamo rimasti in 10. Secondo me si era vinta la partita, poi ognuno è giusto che scriva quello che gli pare. Il comportamento del nemico sincero è una qualità che apprezzo".

Pagelle - News

 
 <<    <      2   3   4   5   6   7       >   >> 
 
 Sab. 16 set 2017 
Roma-Verona 3-0 Le Pagelle
Le pagelle della Roma - Dzeko decisivo. Straripante Nainggolan
 Mer. 13 set 2017 
Roma-Atletico Madrid 0-0: Le Pagelle dei Quotidiani
CHAMPIONS LEAGUE: ROMA-ATLETICO MADRID 0-0 LE PAGELLE DEI MAGGIORI QUOTIDIANI NAZIONALI...
 Mar. 12 set 2017 
Roma-Atletico Madrid 0-0 Le Pagelle
Le pagelle della Roma - Allison miracoloso, Dzeko evanescente
 Ven. 01 set 2017 
Roma-Chapecoense 4-1 - Le pagelle
Lobont 6.5: una piccola incertezza all'inizio ma, tolta la ruggine, sfodera...
 Dom. 27 ago 2017 
Roma-Inter 1-3, Le Pagelle dei Quotidiani
Dzeko e Perotti tra i migliori, bene anche Nainggolan. Da rivedere la difesa
 Sab. 26 ago 2017 
Roma-Inter 1-3 Le Pagelle
Le pagelle della Roma - Bene Alisson, Juan Jesus insufficiente
 Lun. 21 ago 2017 
Atalanta-Roma 0-1: Le pagelle dei Quotidiani
Kolarov e Juan Jesus i migliori
 Dom. 20 ago 2017 
Atalanta-Roma 0-1 Le Pagelle
Le pagelle della Roma - Kolarov subito decisivo, bene Defrel
 Dom. 13 ago 2017 
AMICHEVOLE - Celta Vigo-Roma 4-1 - Le pagelle
Skorupski 6: nonostante la Roma prenda una barca di gol, il polacco poteva farci...
 Ven. 11 ago 2017 
AMICHEVOLE - Siviglia-Roma 2-1 - Le pagelle
Alisson 5.5: respinge tutti gli assalti fino al gol di Escudero, che lo coglie...
 Lun. 31 lug 2017 
Roma-Juventus 5-6 d.t.r. - Le pagelle del match
Alisson 6: dice no a una girata di Higuain nel primo tempo. Incolpevole sul...
Amichevole - Juventus-Roma 6-5 (d.c.r.) - Le pagelle
Alisson 6: dice no a una girata di Higuain nel primo tempo. Incolpevole sul...
 Mer. 26 lug 2017 
Tottenham-Roma 2-3 - Le pagelle
Alisson 6.5: prima lo salva la traversa, poi salva lui la Roma con un bell'intervento...
 Gio. 20 lug 2017 
Roma-PSG 1-1 (4-6 d.c.r.) Le Pagelle
Alisson 6: può fare poco sul gol. Gestisce bene l'ordinaria amministrazione...
 Ven. 02 giu 2017 
Roma record senza coppe. Le pagelle della stagione secondo Il Tempo
La stagione della Roma è finita con un secondo posto e l'addio di Totti. Non sono...
 Lun. 29 mag 2017 
Roma-Genoa 3-2: Le Pagelle dei Quotidiani
SERIE A: ROMA-GENOA 3-2 LE PAGELLE DEI MAGGIORI QUOTIDIANI NAZIONALI ITALIANI
 Dom. 28 mag 2017 
Roma-Genoa 3-2 - Le pagelle
Le pagelle della Roma - Totti immortale, Dzeko e Perotti decisivi
 Dom. 21 mag 2017 
Chievo-Roma 3-5 Le Pagelle dei Quotidiani
SERIE A: CHIEVO-ROMA 3-5 LE PAGELLE DEI MAGGIORI QUOTIDIANI NAZIONALI ITALIANI
 Sab. 20 mag 2017 
Chievo-Roma 3-5 Le Pagelle
Le pagelle della Roma - Salah frizzante, Manolas ed Emerson rivedibili
 Lun. 15 mag 2017 
Roma-Juventus 3-1 Le Pagelle dei Quotidiani
SERIE A: ROMA-JUVENTUS 3-1 LE PAGELLE DEI MAGGIORI QUOTIDIANI NAZIONALI ITALIANI...
 Dom. 14 mag 2017 
Roma-Juventus 3-1 Le Pagelle
Le pagelle della Roma - Nainggolan e De Rossi svettano su tutti
 Lun. 08 mag 2017 
Milan-Roma 1-4 Le Pagelle dei Quotidiani
SERIE A: MILAN - ROMA 1-4 LE PAGELLE DEI MAGGIORI QUOTIDIANI NAZIONALI ITALIANI...
 Dom. 07 mag 2017 
Milan-Roma 1-4 Le Pagelle
Le pagelle della Roma - Attacco devastante, bene Juan Jesus
 Lun. 01 mag 2017 
Roma-Lazio 1-3 Le Pagelle dei Quotidiani
ROMA-LAZIO 1-3, 34ª GIORNATA DI SERIE A, STILATE DAI PRINCIPALI QUOTIDIANI NAZIONALI...
 Dom. 30 apr 2017 
Roma-Lazio 1-3: Le Pagelle
Le pagelle della Roma - Attacco inesistente, difesa che balla troppo
 Mar. 25 apr 2017 
Pescara-Roma 1-4 Le Pagelle dei Quotidiani
SERIE A: PESCARA-ROMA 1-4 LE PAGELLE DEI MAGGIORI QUOTIDIANI NAZIONALI ITALIANI...
 Lun. 24 apr 2017 
Pescara-Roma 1-4 Le Pagelle
Le pagelle della Roma - ElSha devastante, Dzeko nervoso, Manolas distratto
 Dom. 23 apr 2017 
Il lungo gelo tra De Rossi e Zeman
Non si piacevano, se lo dissero quasi subito. Anzi, in verità si capì...
 Ven. 21 apr 2017 
PRIMAVERA TIM CUP Roma-Entella 2-0 Le Pagelle
Le pagelle della Roma Primavera - Soleri comincia, Marchizza chiude i conti
 Dom. 16 apr 2017 
Roma-Atalanta 1-1. Le pagelle dei Quotidiani
32a giornata di Serie A - Le pagelle di Roma-Atalanta, dei principali quotidiani...
 
 <<    <      2   3   4   5   6   7       >   >>