facebook twitter Feed RSS
Domenica - 19 novembre 2017
Mappa Cerca Versión italiana Inglés versión
RomaForever.it
Home News Forum La Squadra Campionato Champions League Europa League Coppa Italia
Shop Amichevoli Calciomercato Le Formazioni Palmarés Supercoppa italiana Contattaci Lavoro
 

Garcia, è finita davvero...

Martedì 12 gennaio 2016
Una cosa è certa: alla Roma non hanno fretta, ma stavolta il giorno dei saluti è arrivato. A meno di colpi di scena ormai sempre più improbabili questa mattina la Roma - incarnata da Walter Sabatini - incontrerà Rudi Garcia per fare il punto della situazione e comunicargli l'addio. Tutto questo, dopo che ieri sera c'è stato un contatto diretto, tra Umbria e Toscana, tra il d.s. e Luciano Spalletti, primo candidato all'eredità del francese. Tutto fatto? Quasi, perché Sabatini vuole che sia il presidente Pallotta ad assumersi la responsabilità non tanto di questa decisione, quanto di quella che ne consegue: l'addio alla possibilità (non remota) di avere in estate Antonio Conte come tecnico della Roma. Ovvio, perché Spalletti firmerà con tutta probabilità un contratto di un anno e mezzo con opzione (a suo favore) per il rinnovo. Per questo, qualora il presidente fosse minato dai dubbi di Sabatini (che non ritiene impossibile il flop della stagione anche in presenza di un cambio), il candidato forte potrebbe essere Leonardo, ora in Brasile, che accetterebbe di fare il traghettatore per un semestre, magari per poi essere dirottato in altri ruoli. Più sfumata la candidatura Sampaoli, che piace al d.s. ma che, oltre a volere un contratto non breve, ha anche una clausola di rescissione con la sua federcalcio cilena di 6,5 milioni. In calo Bielsa, che pure piace.

QUI MIAMI - È paradossale che a comunicare il probabilissimo esonero a Garcia sia proprio la persona che più l'ha difeso, fedele interprete di una linea che non vorrebbe a Trigoria cavalli di ritorno (e Spalletti lo è) e preoccupato, come altri, del carattere non semplice dell'allenatore. Ma Sabatini è costretto a prendere atto di tre cose: il «disgusto» manifestato più volte da Pallotta per l'attuale Roma, l'entusiasmo dell'entourage presidenziale (pare che l'amico Zecca lo abbia incontrato) per il tecnico toscano e, soprattutto, la soddisfazione di una tifoseria disamorata del presente, anche se molti temono un nuovo «effetto Zeman»: bruciante e labile. Intanto a Miami il presidente Pallotta e il d.g. Baldissoni sono stati impegnati in riunioni sul nuovo stadio e così accadrà anche oggi, mentre Garcia andrà a Trigoria per dirigere l'allenamento e prepararsi al colloquio ultimativo, in cui pare non abbia intenzione di rescindere il contratto (fino al 2018). Comunque le possibilità di un «caso Ballardini» bis, cioè lui in panchina col Verona, sembra improbabile e in ogni caso Alberto De Rossi ha declinato l'ipotesi di traghettare anche solo per un match una squadra che abbia suo figlio in campo. Al massimo, oggi potrebbe dirigere gli allenamenti e nulla più.

LA MAIL - L'accelerazione ieri si era capita in modo quasi fortuito, quando Sabatini aveva deciso a sorpresa di rispondere a una mail di un tifoso arrabbiato che invocava le sue dimissioni. «La scelta dell'allenatore la indirizzo comunque io - ha scritto il d.s. -. Le possibili dimissioni sarebbero da riferire ad altro, per esempio al decoro». Ovviamente tutto è finito sul web, alimentando l'incendio. In ogni caso, l'esegesi del testo faceva supporre la sostituzione di Garcia (la scelta) e le eventuali dimissioni in caso di fallimento stagionale (il decoro). Ma meglio non credere al senso letterale, perché se c'è una certezza è quella che vuole Pallotta soddisfatto del lavoro di «mister plusvalenza» e quindi, eventualmente, sarà solo il d.s. a decidere di interrompere il rapporto, e non adesso.

SAMPAOLI IN CODA - Per questo, forse, chi è vicino a Sabatini racconta che in fondo il d.s. avrebbe preferito la pista Sampaoli, c.t. del Cile, destinato sul mercato a concedere più carta bianca rispetto a Spalletti perché meno inserito nel tessuto calcistico italiano. Ieri Sampaoli ha detto: «È una grande squadra, qualsiasi allenatore vorrebbe allenarla e io non voglio proseguire la mia esperienza col Cile, mi sento un ostaggio». Possibile, ma a questo punto difficilmente potrà essere la Roma a liberarlo. A Trigoria sono pronti già a riabbracciare Spalletti, che pare da giorni ripeta: «Tornerei per lasciare un lavoro lasciato in sospeso». Un lavoro chiamato scudetto. Quello che a Roma pretendono tutti.
di M. Cecchini
Fonte: Gazzetta dello Sport

Ballardini - Le Ultime News

 
    1    
 
 Lun. 06 nov 2017 
GENOA, ufficiale Ballardini: debutto casalingo contro la Roma
Attraverso un post apparso su Twitter, il Genoa ha ufficializzato il ritorno in...
 Dom. 05 nov 2017 
Genoa esonera Juric, arriva Ballardini
Come successore è indicato Ballardini, attesa per annuncio
 Dom. 24 set 2017 
Roma, risorge il Faraone e l'Udinese fa la mummia
Avviso ai naviganti: a dispetto di tanti pronostici, la Roma è pronta a iscriversi...
 Mar. 18 apr 2017 
Calciomercato, allenatori in attesa: la lista degli italiani senza panchina
Se è vero come è vero che l'Italia è un paese di allenatori, questa lista lo conferma....
 Mar. 24 gen 2017 
Calciomercato Palermo, Corini si dimette. Zamparini pensa a...
Il tecnico del Palermo Eugenio Corini ha rassegnato in mattina le proprie dimissioni...
 Mer. 07 set 2016 
Allegri re di denari, in scia c'è Spalletti, a ruota lo seguono De Boer e Montella
Massimiliano Allegri resta sempre in testa, anche nelle speciale graduatoria degli...
 Gio. 01 set 2016 
Mercato, Serie A: ecco le spese squadra per squadra
Il calciomercato si è chiuso alle ore 23 di ieri e da oggi sarà possibile mettere sotto contratto i calciatori svincolati e liberi sul mercato.
 Dom. 08 mag 2016 
Milan, devi tifare Inter. Napoli: ansia da 2° posto, Palermo vicino alla salvezza
Che incastri nell'ultima giornata: i rossoneri devono battere la Roma e sperare nei cugini che saranno ospiti del Sassuolo, Sarri deve superare il Torino stasera e...
 Lun. 29 feb 2016 
Gli Oscar della Serie A: il caso Juventus è il miglior film. Higuain come Di Caprio
Assegniamo le 24 statuette del calcio a due terzi della stagione: ad Allegri la miglior Regia, il silenzio dei tifosi di Roma e Lazio miglior colonna sonora
 Lun. 11 gen 2016 
CALCIOMERCATO Palermo, esonerato Ballardini. Squadra a Viviani
PALERMO - Maurizio Zamparini ha deciso: Davide Ballardini non è più l'allenatore...
 Mer. 06 gen 2016 
CALCIOMERCATO dietrofront Zamparini: il Palermo conferma Ballardini
Il comunicato era in uscita, l'ufficialità pronta a essere sancita. Iachini destinato...
CALCIOMERCATO Palermo, esonerato Ballardini: al suo posto torna Iachini
Altro esonero in casa Palermo: dopo la sconfitta con la Fiorentina, il presidente...
 Mar. 29 dic 2015 
Calciomercato Panchine calde: mezza serie A cambia a fine stagione
Garcia e Mihajlovic ai saluti, Di Francesco piace a molti. Allegri saldo alla Juve: ma la Premier lo vuole tentare
 Ven. 25 dic 2015 
Serie A, Juventus, Roma e Torino un giorno in più di vacanza
Ecco come passano le vacanze natalizie i calciatori di serie A. Alcuni volano a Dubai, altri tornano a casa. Pasqual in Finlandia, Estigarribia si sposa
 Lun. 21 dic 2015 
Da Garcia a Mihajlovic, babbo Natale salva la panchina
Se ne va una domenica di abbracci collettivi e individuali alle panchine, di risultati che salvano coach in bilico o quantomeno possono consentir loro di respirare per qualche ora. L'ultimo turno dell'anno solare ha indubbiamente dato una grossa mano soprattutto ai mister in difficoltà
 Lun. 07 dic 2015 
Calciomercato, da Ballardini a Montella: il cambio non basta. E gli esoneri potrebbero aumentare
Sono già sei gli avvicendamenti in panchina. Ma almeno altri quattro tecnici sono a rischio
 Mer. 02 dic 2015 
Coppa Italia, il Palermo è fuori. L'Alessandria sbanca il Barbera
Finisce 2-3 per i grigi di Gregucci: trovano il Genoa. Vazquez si fa espellere dopo 22 minuti per una gomitata
 Gio. 12 nov 2015 
Pause e allenatori. Rivoluzione in panchina
Ultimo stop prima del rush di gennaio. Ultima pausa. Ultimo fermo di campionato....
Lazio sparita Inizia il processo
Oggi i dirigenti a colloquio con Pioli Tare: "Non c’è più voglia di vincere"
 Mer. 11 nov 2015 
Calciomercato story: gli ultimi migliori colpi di gennaio
Gli ultimi migliori acquisti nella finestra di mercato invernale della Serie A
 Mar. 10 nov 2015 
Palermo, è ufficiale: esonerato Iachini, ecco Ballardini
Il club rosanero ha comunicato il cambio in panchina con una nota ufficiale
 Mer. 04 mar 2015 
Atalanta, ecco Edy Reja: esonerato Colantuono
Decisivo per il tecnico del club bergamasco il ko interno in campionato contro la Sampdoria, il quarto consecutivo. Fra venti giorni il nuovo allenatore andrà al San Paolo per affrontare la sua ex squadra
 
    1