facebook twitter Feed RSS
Martedì - 21 novembre 2017
Mappa Cerca Versión italiana Inglés versión
RomaForever.it
Home News Forum La Squadra Campionato Champions League Europa League Coppa Italia
Shop Amichevoli Calciomercato Le Formazioni Palmarés Supercoppa italiana Contattaci Lavoro
 

Pause e allenatori. Rivoluzione in panchina

Giovedì 12 novembre 2015
Ultimo stop prima del rush di gennaio. Ultima pausa. Ultimo fermo di campionato. Aspetto la pausa, hanno detto in molti. Qualcuno per ricaricare le pile, qualcuno per cambiare allenatore. Come fosse una camicia. Se la notizia è la Samp che cerca Montella a tutti i costi (anzi un costo ce l'ha: più o meno 3 milioni di euro da pagare in qualche modo con qualche soluzione) non sarebbe una notizia che Zamparini cambia. Invece lo è. Lo è per diversi motivi. Ma dobbiamo necessariamente fare una premessa: il padrone è Zamparini e può fare quello che vuole con il suo Palermo. Tanto più che i risultati li ha sempre ottenuti anche con le sue modalità non sempre condivise. Ma è riuscito a sorprendere anche stavolta. Intanto perché l'esonero è arrivato dopo una vittoria (episodio rarissimo nel calcio). Poi perché la squadra era palesemente con l'allenatore: lo testimoniano i messaggi d'affetto sui social network dei senatori. Il Palermo ha gli stessi punti dell'anno scorso e una squadra meno forte. È pronto già a vendere i giocatori più forti (vedi Vazquez al Milan, che i rossoneri vorrebbero bloccare e comprare già a gennaio per giugno). E Iachini, soprattutto, è stato l'allenatore più longevo di Zamparini. Tutto questo non è bastato. Zamparini non era contento, il rapporto si era logorato, non c'era più sintonia. E così all'improvviso torna Ballardini. Tutto fatto. Senza perdere tempo. Una chiamata a Guidolin (giusto per avere la certezza che veramente non vuole tornare ad allenare) poi una a Ballardini, che dopo il 2008 torna sulla panchina rosanero. Qui non si discute il valore di Ballardini (non deve certo dimostrarlo a Palermo!) ma eventualmente le modalità di Zamparini. Secondo lui il Palermo aveva bisogno di una svolta, a livello mentale soprattutto. Vedremo se l'intuizione è stata giusta. Certo il rischio è grosso... Anche la Samp ha aspettato la pausa. O forse la pausa è stata fra le cause della separazione con Zenga. Anche a Genova il rapporto fra Ferrero e l'ex Uomo Ragno era (nonostante le parole anche degli ultimi giorni). Scontro fra personalità, potremmo definirlo. E gli screzi c'erano stati sin dall'estate. Vi ricordate Vojovodina? Lo 0-4 in casa? Lì WZ perse molta presa sul suo presidente, c'era la vicenda Cassano ancora da definire. Lui non lo avrebbe voluto, arrivò wualche giorno dopo. E sempre Cassano è uno dei motivi di attrito. Non perché lui non si comporta male (anzi!), ma perché Zenga non lo fa allenare a livello tattico: e la Samp lo pubblica suo sito. Naturalmente non si può non tenerne conto: Cassano che vuole andare, un rapporto che non decolla, i risultati che nelle ultime due settimane non erano ritenuti soddisfacenti, il pubblico che fischia. I giorni liberi che avrebbe richiesto (e ottenuto) Zenga durante questa pausa per tornare a trovare la famiglia. Tutto questo ha spinto Ferro ad approfittare della pausa. Via Zenga, dentro? Dentro Montella. Ormai o lui oppure qualcuno ci rimarrà male. Gli altri nomi non affascinano come l'aereoplanino (Delneri, Corini), qualcuno dice anche che è stato fatto un tentativo per Mazzarri (con l'aiuto economico dell'Inter visto che guadagna oltre 3 milioni). L'ostacolo lo sappiamo tutti è la clausola: ormai è troppo esposto il nome. Su questo fa leva la Fiorentina, irritando la Samp. La soluzione la vogliono trovare entrambi: magari con la promessa d'acquisto di qualche giocatore già a gennaio. Si lavora ad oltranza, ma le sensazioni ad oggi non sono così positive. Montella avrebbe un grande vantaggio: oltre ad allenare una squadra dalle buone potenzialità, non avrebbe più il vincolo con la Fiorentina la prossima estate. Quando potrebbe partire un bel domino... E questo non va molto a genio a Firenze. La situazione è di stallo completo e ora i blucerchiati valutano anche altre strade. La più concreta è quella che porta a Guidolin (che ha detto di no al Palermo dicendo che non avrebbe allenato, vale lo stesso pure per Genova o no?). Vedremo... La terza storia di allenatori nella pausa è quella del Verona. Mandorlini rimane, con l'appoggio della società, con tanto di comunicato stampa. Certo, la riflessione c'è stata e l'idea di cambiare i dirigenti del Verona l'hanno avuta. Altrimenti sarebbero dei pazzi. Ma evidentemente si sono sincerati che Mandorlini non aveva perso lo spogliatoio e che non era andato in confusione. Pesano le assenze, gli errori. Ma un allenatore che dalla Lega Pro è arrivato fino quasi all'Europa non è un brocco. E allora si continua con Mandorlini. Chiaro che i risultati devono prima o poi venire, ma la fiducia c'è. A Verona si parla moltissimo delle cause. Probabilmente, vista da fuori, è finito un ciclo. Un ciclo straordinario e forse bisognava avere il coraggio di cambiare pagina. Ma innanzi tutto non è detto che i cicli rinnovati funzionino meglio della fine dei precedenti. E soprattutto ci vogliono risorse economiche non indifferenti. Strade divese, stessa pausa. In attesa di gennaio.
Fonte: TMW

Ballardini - Le Ultime News

 
    1    
 
 Lun. 06 nov 2017 
GENOA, ufficiale Ballardini: debutto casalingo contro la Roma
Attraverso un post apparso su Twitter, il Genoa ha ufficializzato il ritorno in...
 Dom. 05 nov 2017 
Genoa esonera Juric, arriva Ballardini
Come successore è indicato Ballardini, attesa per annuncio
 Dom. 24 set 2017 
Roma, risorge il Faraone e l'Udinese fa la mummia
Avviso ai naviganti: a dispetto di tanti pronostici, la Roma è pronta a iscriversi...
 Mar. 18 apr 2017 
Calciomercato, allenatori in attesa: la lista degli italiani senza panchina
Se è vero come è vero che l'Italia è un paese di allenatori, questa lista lo conferma....
 Mar. 24 gen 2017 
Calciomercato Palermo, Corini si dimette. Zamparini pensa a...
Il tecnico del Palermo Eugenio Corini ha rassegnato in mattina le proprie dimissioni...
 Mer. 07 set 2016 
Allegri re di denari, in scia c'è Spalletti, a ruota lo seguono De Boer e Montella
Massimiliano Allegri resta sempre in testa, anche nelle speciale graduatoria degli...
 Gio. 01 set 2016 
Mercato, Serie A: ecco le spese squadra per squadra
Il calciomercato si è chiuso alle ore 23 di ieri e da oggi sarà possibile mettere sotto contratto i calciatori svincolati e liberi sul mercato.
 Dom. 08 mag 2016 
Milan, devi tifare Inter. Napoli: ansia da 2° posto, Palermo vicino alla salvezza
Che incastri nell'ultima giornata: i rossoneri devono battere la Roma e sperare nei cugini che saranno ospiti del Sassuolo, Sarri deve superare il Torino stasera e...
 Lun. 29 feb 2016 
Gli Oscar della Serie A: il caso Juventus è il miglior film. Higuain come Di Caprio
Assegniamo le 24 statuette del calcio a due terzi della stagione: ad Allegri la miglior Regia, il silenzio dei tifosi di Roma e Lazio miglior colonna sonora
 Mar. 12 gen 2016 
Garcia, è finita davvero...
Una cosa è certa: alla Roma non hanno fretta, ma stavolta il giorno dei saluti è...
 Lun. 11 gen 2016 
CALCIOMERCATO Palermo, esonerato Ballardini. Squadra a Viviani
PALERMO - Maurizio Zamparini ha deciso: Davide Ballardini non è più l'allenatore...
 Mer. 06 gen 2016 
CALCIOMERCATO dietrofront Zamparini: il Palermo conferma Ballardini
Il comunicato era in uscita, l'ufficialità pronta a essere sancita. Iachini destinato...
CALCIOMERCATO Palermo, esonerato Ballardini: al suo posto torna Iachini
Altro esonero in casa Palermo: dopo la sconfitta con la Fiorentina, il presidente...
 Mar. 29 dic 2015 
Calciomercato Panchine calde: mezza serie A cambia a fine stagione
Garcia e Mihajlovic ai saluti, Di Francesco piace a molti. Allegri saldo alla Juve: ma la Premier lo vuole tentare
 Ven. 25 dic 2015 
Serie A, Juventus, Roma e Torino un giorno in più di vacanza
Ecco come passano le vacanze natalizie i calciatori di serie A. Alcuni volano a Dubai, altri tornano a casa. Pasqual in Finlandia, Estigarribia si sposa
 Lun. 21 dic 2015 
Da Garcia a Mihajlovic, babbo Natale salva la panchina
Se ne va una domenica di abbracci collettivi e individuali alle panchine, di risultati che salvano coach in bilico o quantomeno possono consentir loro di respirare per qualche ora. L'ultimo turno dell'anno solare ha indubbiamente dato una grossa mano soprattutto ai mister in difficoltà
 Lun. 07 dic 2015 
Calciomercato, da Ballardini a Montella: il cambio non basta. E gli esoneri potrebbero aumentare
Sono già sei gli avvicendamenti in panchina. Ma almeno altri quattro tecnici sono a rischio
 Mer. 02 dic 2015 
Coppa Italia, il Palermo è fuori. L'Alessandria sbanca il Barbera
Finisce 2-3 per i grigi di Gregucci: trovano il Genoa. Vazquez si fa espellere dopo 22 minuti per una gomitata
 Gio. 12 nov 2015 
Lazio sparita Inizia il processo
Oggi i dirigenti a colloquio con Pioli Tare: "Non c’è più voglia di vincere"
 Mer. 11 nov 2015 
Calciomercato story: gli ultimi migliori colpi di gennaio
Gli ultimi migliori acquisti nella finestra di mercato invernale della Serie A
 Mar. 10 nov 2015 
Palermo, è ufficiale: esonerato Iachini, ecco Ballardini
Il club rosanero ha comunicato il cambio in panchina con una nota ufficiale
 Mer. 04 mar 2015 
Atalanta, ecco Edy Reja: esonerato Colantuono
Decisivo per il tecnico del club bergamasco il ko interno in campionato contro la Sampdoria, il quarto consecutivo. Fra venti giorni il nuovo allenatore andrà al San Paolo per affrontare la sua ex squadra
 
    1