facebook twitter Feed RSS
Sabato - 11 luglio 2020
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

Rebic e Calhanoglu stendono la Roma: adesso il Milan vede l'Europa

I giallorossi di Fonseca più pericolosi nel primo tempo, i rossoneri alzano il ritmo nella ripresa sfondano con il croato e un rigore del loro numero 10
Domenica 28 giugno 2020
Il Milan supera per la prima volta in stagione una big e affonda due a zero la Roma. Il match, dunque, emette un verdetto piuttosto chiaro: i rossoneri hanno tutte le carte in regola per conquistare un posto al sole in Europa League mentre per i giallorossi la Champions è qualcosa di sempre più lontano. Se non aritmeticamente, quanto meno per ciò che si è visto a San Siro, con un secondo tempo consegnato quasi interamente agli avversari.

30 GRADI A SAN SIRO — Il Milan ha vinto meritatamente, in virtù di una ripresa giocata con lucidità, aggressività e - fattore determinante di questi tempi - una tenuta atletica che gli ha addirittura permesso di chiudere la sfida a pochi minuti dal novantesimo. E' però doveroso sottolineare che il Diavolo aveva giocato il turno precedente lunedì e la Roma mercoledì: due giorni di differenza, con gli oltre 30 gradi milanesi zeppi di afa delle ultime ore, sono parecchi. Pioli ha recuperato Kjaer in difesa e quindi ha potuto schierare lo stesso undici che ha sbancato Lecce in scioltezza. Ovvero quello con il tridente Castillejo-Bonaventura-Calhanoglu dietro Rebic. Fonseca è ricorso invece a un ampio turnover, cambiandone sei (fuori Bruno Peres, Ibanez, Kolarov, Diawara, Carles Perez e Pastore, dentro Zappacosta, Mancini, Spinazzola, Cristante, Kluivert e Pellegrini) rispetto all'uscita con la Samp.

SQUADRE A SPECCHIO — Sistemi di gioco a specchio, con fase offensiva giallorossa affidata a Kluivert, Pellegrini e Mkhitaryan alle spalle di Dzeko. Il primo tempo è filato via senza grandi emozioni. Sensazione? Più per la paura di scoprirsi che dell'afa. In realtà nessuno ha voluto prendersi più responsabilità del lecito, restando in comfort-zone e confidando magari nell'errore dell'avversario. La Roma è riuscita a disarmare le fasce rossonere, tenendo basso Hernandez con Mkhitaryan e asciugando i rifornimenti a Castillejo, ma non è riuscita a sviluppare una pressione costante. In termini di organizzazione di gioco la Roma ha trasmesso sensazioni migliori, ma parliamo di differenze minime, che hanno portato i giallorossi a comandare davvero soltanto nella parte centrale, quando per circa un quarto d'ora il Milan si è ritrovato schiacciato davanti alla propria area. Donnarumma però ha corso un solo, reale pericolo, quando un cross di Kluivert sporcato da Kessie è terminato sulla testa di Dzeko, che ha girato a lato di pochissimo. Sul versante opposto la grande occasione è capitata invece sulla testa di Calhanoglu, imbeccato da Hernandez, ma il 10 rossonero, tutto solo, si è divorato il gol senza riuscire ad abbassare il pallone.

ROSSONERI MEGLIO NELLA RIPRESA — Nella ripresa meglio il Milan. Decisamente meglio, praticamente per tutti i 45. Più incisivo, con un giro palla più veloce anche grazie ai cambi effettuati quasi subito (9') da Pioli: dentro Paquetà e Saelemaekers al posto di Bonaventura e Castillejo (mentre Fonseca ha inserito prima Carles Perez per Kluivert, poi Perotti per Mkhitaryan e Kalinic per Dzeko). I pericoli sono stati praticamente tutti per la Roma. Nell'arco di un paio di minuti - tra il 20' e il 22' - prima è stato Calhanoglu a impegnare molto seriamente Mirante, poi ci ha provato Paquetà con un destro insidioso. L'inerzia del match è rimasta la stessa fino al 31', minuto del gol: erroraccio di Zappacosta che ha innescato Rebic, il croato ha atteso che i compagni salissero e il Milan è andato in buca spaziando da un versante all'altro. Paquetà ha crossato dalla parte opposta per Saelemaekers, che ha servito Kessie: acrobazia parata da Mirante e pallone sui piedi di Rebic (privo di marcatura), che prima è stato murato dal portiere giallorosso e poi è andato in buca.

CALHA LA CHIUDE — La Roma ha tentato una reazione, più che altro di pancia, senza riuscire a portare pericoli a Donnarumma, e a pochi minuti dallo scadere il match si è chiuso definitivamente: entrata scomposta di Smalling su Hernandez in area e rigore trasformato da Calhanoglu. Chiudere la sfida all'attacco e a pochi giri di orologio dal fischio finale è forse la notizia più bella della giornata in casa rossonera.
di Marco Pasotto
Fonte: Gazzetta dello Sport
COMMENTI
Area Utente
Login

Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Ven. 10 lug 2020 
Dzeko: "Sorteggio non facile, ma prima dobbiamo superare il Siviglia. Gli scontri diretti possono.."
"Gli scontri diretti possono essere un'opportunità"
Brescia-Roma, i convocati
Ecco i 23 convocati giallorossi per il match contro il Brescia: Pau Lopez, Fuzato,...
Coronavirus, l'annuncio di Conte: lo stato d'emergenza sarà prorogato al 31 dicembre
Fino a fine anno anche lo smart working. Il ruolo centrale della Protezione civile sulla riapertura delle scuole. Salvini protesta: "La libertà non si cancella per decreto". Pd e Iv: "Prima un voto in Parlamento"
Brescia-Roma - Le Probabili Formazioni
32ªGiornata Serie A
CALCIOMERCATO Roma, contatti tra l'Atalanta e l'agente di Florenzi
L'Atalanta e l'agente di Alessandro Lucci sono in contatto per il passaggio di Alessandro...
FONSECA "Domani gioca Fazio nella difesa a 3. Dzeko è un po' stanco. Conto di avere Smalling..."
BRESCIA-ROMA, LA CONFERENZA STAMPA DI PAULO FONSECA: Non convocare Bruno Peres era stata una mia scelta, Kluivert non mi era piaciuto contro il Napoli. Lui ha reagito bene, potrà essere un'opzione domani"
Quante chance di rivincita dai sorteggi: Monchi, United e Inter
Prima il Siviglia dell’ex d.s., poi eventualmente l’Olympiacos (con l’ex Torosidis) o l’insidioso Wolverhampton. Infine, Manchester e nerazzurri, legati a brutti ricordi europei
Florenzi, super gol in allenamento. Totti e gli ex compagni lo esaltano sui social
Tiro al volo e gol sotto l'incrocio: gli ex compagni alla Roma impazziscono
EUROPA LEAGUE Quarti, semifinali e finale
Sorteggio quarti, semifinali e finale di UEFA Europa League Quarti di Finale...
CHAMPIONS LEAGUE, Sorteggio quarti, semifinali e finale
Sorteggio quarti, semifinali e finale di UEFA Champions League Quarti di Finale...
CALCIOMERCATO Roma, Fuzato rinnova fino al 2023
La Roma ha annunciato il rinnovo di Daniel Fuzato fino al 2023. Il portiere brasiliano...
Designazioni Arbitrali 32ª Giornata di Serie A
SERIE A TIM - Designazioni 13ª Giornata di Ritorno - gare 11/07/2020
Caos rigore: Fabbri verso un lungo stop
Uno stop che più lungo del solito. È quello a cui starebbero pensando i vertici...
Dal protocollo al mercato: è guerra tra Roma e Napoli
In campionato si contendono il quinto posto, sul campo il Napoli ha appena avuto...
Fonseca e il rebus della difesa a 3, la soluzione è Mancini
Con il Parma un approccio blando, poi la Roma si è ripresa. Ma è soprattutto nell'inizio...
È la Roma di Miki: media gol migliore di quella di Dzeko, assist e tanta leadership
Paulo Fonseca non si è sbagliato su Henrikh Mkhitaryan. Lo ha voluto, lo ha difeso,...
Kluivert, l'esclusione per "giusta causa": Paulo prova a svegliarlo prima dei saluti
Scelta tecnica. Una definizione che spesso nel calcio nasconde un litigio, uno scadimento...
Coppe europee, si decidono quarti e semifinali
Scocca l'ora dei sorteggi di Champions ed Europa League, con la Roma che capirà...
 Gio. 09 lug 2020 
Coronavirus, è positivo ma viaggia in treno: fermato a Termini
Aveva la febbre e tossiva: l’uomo di 53 anni, originario del Bangladesh, è stato trasferito al Policlinico Umberto I
La Roma non molla Smalling: sale l'offerta allo United, l'accordo è più vicino
Ieri gli intermediari del club inglese erano a Trigoria: sul piatto 3 milioni per il prestito anche per la prossima stagione e 15 (uno in più rispetto a un mese fa) per il riscatto obbligatorio nel 2021
Roma-Parma 2-1, Le Decisioni del Giudice Sportivo
Il Giudice Sportivo ha diramato le decisioni disciplinari in merito agli incontri...
Nela, addio alla Roma. Le figlie: "Fatto fuori da chi non capisce l'amore per la maglia"
Le figlie Virginia e Ludovica si sfogano dopo che la Roma non ha rinnovato il contratto da dirigente: “Nessun imprenditore o banchiere capirà mai il valore e l’appartenenza della maglia”
VILLAR: "Non posso sbagliare questo... a lavorare"
"Non posso sbagliare questo... a lavorare". Questa la storia postata da Gonzalo...
Stadio, corsa contro il tempo della Raggi
La foto con la prima pietra dello Stadio della Roma potrebbe farla il nuovo sindaco...
Roma-Parma 2-1, Le Pagelle dei Quotidiani
SERIE A: ROMA-PARMA 2-1 LE PAGELLE DEI MAGGIORI QUOTIDIANI NAZIONALI ITALIANI
IBANEZ: "Ci stiamo allenando meglio di prima, proviamo a migliorare ancora"
ROMA-PARMA 2-1, LE INTERVISTE POST-PARTITA IBANEZ A DAZN Serata difficile, ma te...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>