facebook twitter Feed RSS
Sabato - 18 novembre 2017
Mappa Cerca Versión italiana Inglés versión
RomaForever.it
Home News Forum La Squadra Campionato Champions League Europa League Coppa Italia
Shop Amichevoli Calciomercato Le Formazioni Palmarés Supercoppa italiana Contattaci Lavoro
 
La Parola ai Tifosi
Tutti i Messaggi

 Mar. 07 nov. 2017 - H.09:17
 Piedone 
 
Rispondi
 
 
 Segnala post
 
Il calcio che non mi piace
E così Pirlo, uno dei più grandi campioni del calcio italiano, lascia il football nella terra del soccer, tra majorettes e orchestrine a bordo campo, salutato da qualche tweet dei compagni di nazionale (tra cui Totti).

Avrei preferito vederlo lasciare il calcio in Italia, visto che ha contribuito in modo determinante a farci vincere il quarto titolo mondiale, ma per “un pugno di dollari” o “per qualche dollaro in più” ha preferito finire la sua carriera facendo la foca in un calcio da operetta.

Ma come, pure Pelè fece così!!

Per chi ha poca memoria, Pelè fu ingaggiato dai Cosmos DOPO essersi ritirato.
Stette un anno senza giocare, poi venne ingaggiato insieme ad altri (tra cui Chinaglia) per lanciare il soccer negli USA.
In fin dei conti anche la squadra del Santos era una specie di “Harlem Globe Trotters” del football, e lui rappresentava il testimonial del calcio ovunque.
Per lui fu organizzata la partita di addio Cosmos-Santos con tutto il mondo che lo stette a guardare.

Capisco un Pellè (con un L sola ) o anche un Gervinho in Cina, meno un Del Piero in Australia o un Pirlo in Usa.

Un grande campione che si ritira dovrebbe avere il giusto tributo da chi lo ha amato.
Bene ha fatto Totti a terminare la sua carriera nell’Olimpico stracolmo, tra l’affetto di chi gli ha voluto bene (e il rosicamento di chi l’ha odiato, tra cui Dotto, che ora non sa più di che parlare).

Però forse sono io che ancora credo ad un calcio del “bandierone” e dei suoi giocatori simbolo.

Ormai solo soldi e plusvalenze.

Iulius, Terbaik, i TOP coach lanciano i giovani?
Vogliamo scherzare?

Lo SpecialOne, Gonde, il Pep, Ancelotti chiedono solo costosissimi campioni.
Mi tengo tutta la vita DiFra.

Leggetevi l’intervista di Schick. Ancora non ha giocato una partita nella Roma e già sogna di andare al Barca, al Real o al M. United.

Il sogno di Anzalone di vedere tanti primavera nella prima squadra resterà per sempre un sogno.

  Risposte
  Mer. 08 nov. 2017 - H.11:04
1. Certo che se l'è rimagnato quello che ha detto, ha capito che lo stavano crocifiggendo in diretta mondiale, in Italia e a Roma la stampa non aspetta altro visto che come dice Piedone devono magnà su ste stronxate, visto che poi c è pure la sosta.
Cmq ho riletto l'intervista e si capisce che hanno estrapolato come al solito quello che vogliono loro.
Il ragazzo ha detto: "io punto sempre a migliorarmi, ero partito che non c'avevo l'occhi pe piagne, alla Samp me potevo già comprà un I-Phone al giorno, ora sono alla Roma, grande Club, ma io punto sempre a migliorarmi, è difficile andare in meglio della Roma dato che sono già in un grande club, ma io punto sempre in meglio per la carriera e cosa c'è di meglio? Boh che ne so Real, Barcellona ecc..
Questa è una dichiarazione che, ingenuamente, rilascerebbero tutti i giovani 20enni arrivati troppo in fretta al successo, è stato ingenuo, ma sincero.
Come dice saggiamente numero 4, famme due anni da fenomeno, famme vince lo SCudo e una Coppa poi vattene, a peso d'oro ovviamente, dove cavolo vuoi tu.
Ragazzi, i giocatori vanno e vengono, la Roma resta.
Sto godendo a sentir parlare solo del merito di Di Francesco sui giornali per le vittorie della Roma, Di Francesco qua, Di Francesco la, così deve essere.
Devono capì i giocatori, che loro vanno e vengono, non ce ne frega niente de loro, nessuno deve essere insostituibile e soprattutto PRIME DONNE, non ci sono più giocatori che, da soli, fanno la differenza, quindi.
Va via uno? Avanti il prossimo, meglio di quello che se n è andato ovvio.
Vogliono Pellegrini i grandi club europei? Datece 50 milioni (non 25 della clausola rescissoria) e pijatevelo che noi ce ne compramo uno ancora più forte de lui.
Basta co' storie tipo Totti e De Rossi per 30 anni che portano soldi e benefici solo a loro, non alla Roma, tanto da diventarne schiavo ed esse costretto a falli giocà pure a 50 anni.
  Mer. 08 nov. 2017 - H.08:58
2. In questa lunga pausa del campionato “de qualcosa dovemo parlà”, quindi l’intervista de Schick “viene a cecio”

La società l’ha multato (de quanto? Co’ quello che guadagna sai cheglienefrega..), anche se altri hanno sparato caxxate prima di lui, Totti compreso, senza essere stati puniti.

Però, regà, questo è appena arrivato, è l’acquisto più costoso della storia della Roma (anche se a rate..), ha giocato pochi minuti, tutti lo stamo ad aspettà e già “apre bocca e je dà fiato”?

Personalmente m’ha colpito più la spocchia (contro il padre, Giampaolo, i tifosi della Samp che gli danno fastidio) che la voglia, legittima, di andare in un top club.

Se poi è stato ingenuo, qualcuno dovrebbe spiegargli che di “global” non c’è solo la possibilità di cominciare a giocare in repubblica Ceca e sognare di andare al Barca o al Real M., ma anche l’INFORMAZIONE.
Se rilasci un intervista ad un giornalista in Burkina Faso, quella dopo un secondo ha già fatto il giro del mondo.

Penso che Monchi glielo abbia detto: “a bello, giochi nella Roma, ROMA, na città un pochino conosciuta, perciò prima pensi e poi parli…”

Comunque ho letto che il suo atteggiamento ricorda quello di un altro fanatico, Ibra.
MAGARI facesse lo str0nzo come lui (o CR7) e segnasse tanti goal nella Roma.
Poi po’ annà n’do caxxo glie pare, pe' la gioia de Monchi e Pallo che ce fanno la plusvalenza.

P.S. A Ste, lo so che il “calcio romantico” è finito da un pezzo, che l’economia è global, tutto è delocalizzato etc., però ribadisco che a me sto sistema nun me piace.
N’ce posso fa gnente…
  Mer. 08 nov. 2017 - H.02:08
3. ovviamente prima intendevo dire "Caro Piedone" perche' con ste cavolo de tastiere ..
mi e' venuto Caro Edone ....che poteva far pensare un riferimento a Schick visto il tema
....comunque anche quello che dice Diego e' anche vero...meglio uno che dice la verita' ma il giovinastro si e' subito rimagnato quello che aveva detto ....
non sara' poi sfuggito ai palati fini tra voi il riferimento in detto articolo incriminato il riferimento a Giampaolo e allo spirito guerriero dello stesso a Torino
FORZA ROMA E LUNGA VITA AL METODO DIFRA
  Mer. 08 nov. 2017 - H.01:43
4. Andiamo su... Si scopre l'acqua calda... Preferisco uno che in un'intervista (autorizzata o non) dice quello che pensa, invece di uno che prima dice: "Sono tornato per restare" e poi parte per Milano ad allenare l'Inter. Non è che si è consumato in quattro e quattro otto il viaggio Roma/Milano di Spalletti, si erano già presi accordi prima e tutto questo ignobilmente sottobanco.
Meglio allora Schick che parla chiaro sulle sue ambizioni in futuro che un altro che lo pensa ma non lo dice. Tanto la maggior parte dei giocatori giocano con una maglia, sognando di indossarne un'altra, magari quella della Rubentus... solo che non lo vanno mica a dire in TV. E poi vai a sapere se chi ha tradotto non voleva mettere solo zizzania.
La società può solo multarlo per l'intervista non autorizzata, anche se Francesco Totti un bel giorno a Trigoria ha parlato con una giornalista e la società non ha preso provvedimenti.
Tanto la bilancia della giustizia pende solo e sempre da una parte.

Forza Di Francesco!!! Forza Magica Roma!!!
  Mer. 08 nov. 2017 - H.01:22
5. Caro edone non ti preoccupare per Schick. La Societa' stavolta mi ha anticipato. Volevo scrivere ieri alla lettura di articolo. Segno che il vento sta cambiando.
Io non vedo l'ora che entra perche' e' un grande puledro, gia' l'ho detto tempo fa.
Detto questo caro Schick, anzi Scicche, due anni con noi grandi goals e poi te ne vai a fan...., pardon a "fare scelte di vita" dove vuoi.
A noi plusvalenzone soldi e "metodo Monchi" ne piamo altri due.
Caro Schicche noi durante la partita ne cambiamo tra 5 e 8, metodo Di Fra, figurate durante er mercato.
Devo di' che t'ha detto pure bene che se vivevi ai tempi der Barone Liedholm, studia unpo de storia del calcio serio, co ste du' paroline alla stampa avresti passato due mesi a porta'er secchio dell'acqua alla primavera....
FORZA ROMA
  Mar. 07 nov. 2017 - H.21:05
6. Mah sarà che al calcio 'romantico' non ce credo più da un sacco de tempo.
Totti alla Roma ha avuto un trattamento sicuramente speciale, ha fatto bene a chiudere la carriera tra noi giallorossi.
Totti e Del Piero no, però, se decidi per i sordi, di andare all'estero, d'accordo con la tua società, ci guadagnate entrambi o no?
Secondo me dobbiamo, è dura, abituarci al calcio professionistico.
Schick ha sbagliato, ma umanamente, è capibile.
La Roma oggi non rappresenta il top del calcio europeo, se Schick spera di finire a quello che considera il suo massimo cioè Real, Barcellona per vincere la Champions, che c'è di male a dirlo in una chiacchierata superpartes tra suoi connazionali?
Ha pensato che mai l'intervista sarebbe arrivata a Roma sennò non l'avrebbe rilasciata, mica è scemo, ma quello è il suo reale obiettivo.
E per raggiungerlo deve fare una raffica di gol con la Roma, meglio ancora vincere qualcosa qui, farsi notare e quello va bene per la Roma che poi rivendendolo incasserà una barca de soldi (e lui lo sa che la Roma l'ha preso per farci una plusvalenza).
Ma voi pensate che DI Francesco o Inzaghi non sperano de esse notati da qualche club europeo e de finì tra un paio d'anni al Bayern o al Psg e guadagnare il doppio o il triplo?
Non te lo diranno mai, ma è così!
Voi me risponderete, pensalo, ma nun lo di e infatti ha sbagliato, è stato troppo sincero.
E che qua in Italia viene apprezzata più l'ipocrisia che la sincerità..
  Mar. 07 nov. 2017 - H.15:54
7. Schick ha "prontamente smentito". Certo è che se veramente tutte le parole fossero frutto del suo sacco, il ragazzo sarebbe molto meno intelligente di ciò che sembra essere... E' probabile che qualcosa sia stata gonfiata... mi sembra troppo, troppo, strano... Vedremo comuqnue nel prosieguo cosa accadrà. Però il ragazzo deve sicuramente lavorare e DiFra, da buon formatore, ha più volte ha puntualizzato questo aspetto, segno che ha già ben individuato il "problema".
  Mar. 07 nov. 2017 - H.11:40
8. Caro Ziolupone, scusa, ma i nostri post si sono un po' intrecciati (come i diti di Fantozzi) e non ti avevo letto. Soddacòrdo: sullo Schick finora conosciuto a Roma abbiamo "l'idem sentire", come diceva quello. Forza Roma.
  Mar. 07 nov. 2017 - H.11:30
9. Cari amigi, mi accodo e dico che alle volte certe interviste che sono fatte per celebrarti riescono mooolto più facilmente a sputxanarti. Mi dispiace per Schick, ma dall'ultima intervista data ai compaesani suoi esce maluccio assai. Epperò, se permettete, il fatto di desiderare già di andarsene in qualche posto più mitico (evidentemente ignora, il ragazzuòlo, che non c'è al mondo città più mitica di Roma...) mi pare l'aspetto minore, cari Piedo, Ter e Pluto. Infatti, io sono rimasto maggiormente colpito dal fatto che il nostro eroe motiva tutti i suoi precedenti passaggi di carriera con la fondamentale ricerca di più soldi chiesti e ottenuti da chi era disposto a riconoscergli le stimmate del santo miracoloso (magari senza neppure chiedergli di aprire il palmo delle mani) e che la Giube, che per prima glielo ha chiesto, dopo avergliele viste (le mani, anzi il cuore) lo ha rifiutato: e ciò un po' m'inquieta, amigi, perché la Giube è maestra in cose di medicina e/o di farmacia, mentre il venditore si diverte sempre a recitare la parte del folkloristico simpatico piazzista arruffone... Poi, naturalmente, può darsi che sia il giornalista intervistatore il cialtxone che si è inventato le cose e caricato i sentimenti dell'intervistato. Del quale, io dico pure che nelle (poche) occasioni in cui l'ho visto, m'è sembrato un Grande, ma pure Destro (mea culpa, mea culpa, mea maxima culpa...) mi sembrò buono e pure Iturbe (che se n'è andato proprio quando veniva il coach che poteva permettermi di vederlo magari messo a centravanti...). Resta che era meglio se il ragazzuòlo ceco parlava di meno e si allenava di più: finora -fra lui e Karsdorp- noio, forse, ...pagata moneta ma non visto cammello... Il che non è da zio Pallo. Forse. Speriamo bèn. Forza Roma.
  Mar. 07 nov. 2017 - H.10:46
10. Piedone, i casi di Del Piero e di Pirlo, sono frutto anche della squadra da cui se ne sono andati: la Juve.
Una volta giocato a grandissimi livelli l' (e Pirlo anche in altre squadre "nemiche"), essendo stati allontananti anche in malo modo da questa squadra ed essendo stati definiti bolliti un pò da tutta l'Italia, hanno preferito emigrare in cerca di guadagni e di un calcio che gli permettesse di divertirsi, facendo ancora la differenza vista la classe cristallina dei 2.
Io non mi sento di giudicarli male, così come son contento che Totti abbia terminato la carriera nella Roma, con tutti gli onori, sebbene spesso abbia "consigliato" a Lui, sul forum, di emulare Del Piero, x sua tranquillità personale e per la crescita (o sfacelo) della Roma.
Mi ricordo, in tema di addii al calcio, dello SCEMPIO che i tifosi della Roma fecero a Giannini e dunque, anche in tal caso, questi 2 giocatori, x me, hanno fatto bene a dire addio al calcio nei luoghi che li hanno ACCOLTI da "vecchietti e bolliti", dandogli l'affetto che, in Italia probabilmente, non avrebbero ricevuto.
Su Schick, a me, più il fatto dell'andare al Barca, al MU o dove caspita vuole andare, ha impressionato il continuo richiamo ai soldi, la volontà di non voler seguire i dettami tattici degli allenatori e le bizze da bimbo nelle sue 4 mura domestiche... lui è GIA' un fortunato e non ancora un fuoriclasse... lo potrà diventare solo se imparerà e si farà un bel bagno di UMILTA', cosa di cui sembra esserne privo...
Spero che anche qui, DiFra ci parli e gli spieghi ben bene quali atteggiamenti dovrà avere...
vorrei, infine dire BRAVI ai forumisti che hanno speso posters su Dotto... personaggio davvero squallido, che non ha ben chiara (o forse sì...) la differenza che passa tra l'essere (pseudo)tifoso e giornalista... solo che, utilizzando in tal modo i media, lui fomenta e non poco una parte della tifoseria e destabilizza parte dell'ambiente, solo che x sua sfortuna, non ha trovato un permaloso Spalleti, ma un permaloso DiFra, che non esterna, ma "ingotta" fa parlare i fatti... caro Dotto... "accà, nisciuno è fesso..."
  Mar. 07 nov. 2017 - H.10:26
11. Ho appena letto l'intervista di Schick e giàmistasulcazz@.
Volevo aprire un post, ma Piedone mi ha anticipato.

Ao questo é pagato 40 milioni, ha giocato 30 secondi in campionato, ha segnato una manciata di gol nella Samp e già dice che vuole andarsene in un club migliore.

Ma chi cazz@ sei?

Neanche a me piace questo calcio global, senza piu' poesia, senza piu' sorprese.
Lo accetto perché amo la Roma ed i colori giallorossi, ma se poi devo sorbirmi pure questi bambocci di 20 anni che se ne escono cosi', mi passa la voglia di vederli giocare.

Scusate lo sfogo.

Forza magica Roma
  Mar. 07 nov. 2017 - H.10:05
12. Ter,
il mio era un punto interrogativo "retorico".
Avevo capito benissimo che tu, Julius e anche altri nel forum sanno che i TOP coach, che allenano TOP team, chiedono TOP PLAYER.

E' un giro scontato, per cui a vincere la Champions sono sempre le stesse squadre.
Fatturato=grandi e costosi campioni allenati dai cd. "grandi allenatori".

Ormai un Giggirriva che resta a Cagliari te lo sogni. O un Totti che veste solo la maglia della Roma.

Certo che se un imberbe ragazzo, potenziale campione "in pectore" fa delle affermazioni così stupidine (pensalo, ma non dichiararlo) c'è da preoccuparsi.
Comunque io gli auguro di segnare molti goal con la Roma, contribuire a farci vincere uno scudo, e poi annasse a fancul0 dove gli pare.

Volevo ribadire che questo calcio global lo accetto (non potrei fare altrimenti) ma NON MI PIACE.
  Mar. 07 nov. 2017 - H.09:41
13. Ciao Piedone mai detto che gli allenatori famosi lanciano i giovani. Ho detto il contrario e che uno come Di Francesco ci sarebbe servito dall'inizio di questa esperienza americana.
Su Shick e' uno di 20 anni ma una bella figura non l'ha fatta dicendo che gli piacerebbe giocare nel Barcellona. A chi non piacerebbe giocare nel barcellona? Ma statte zitto, poi non stai a giocare con la Samp, forse ama fare il raccattapalle in Catalogna. Servirebbe un po' piu' di serieta' e dimostrare prima che vali veramente 40 milioni. Ho paura che se fa cilecca all'esordio sara' riempito di fischi dai tifosi. Un ragazzo un po' stupidino. Ad ogni modo non ha iniziato bene, stesse zitto fa piu' bella figura e dimostrasse quello che sa fare e se li vale 40 cucuzze. Saluti
Ogni opinione espressa nei commenti è unicamente quella del suo autore, di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato.

L'identificazione dell'utente viene effettuata tramite nickname collegato al suo indirizzo e-mail e all'indirizzo IP che non saranno visibili sul sito. Lo stesso utente non può utilizzare più nickname

Il dibattito in questo forum è moderato. La Redazione si riserva il diritto di modificare, rifiutare, sospendere un commento o bloccare un nickname a suo insindacabile giudizio. Il non rispetto delle regole, provocherà il blocco definitivo dell'utente.

I messaggi sono pubblici e possono essere letti da tutti gli utenti, anche da persone che non fanno parte di questo forum, quindi consigliamo di non inserire informazioni personali.

Regole dei cartellini gialli e rossi

I cartellini gialli e rossi, vengono assegnati agli utenti che hanno subito una segnalazione , approvata dal Moderatore del forum (di seguito Moderatore), per comportamento non rispettoso nei confronti delle persone e delle regole del forum, con il seguente criterio:

- Verrà assegnato un cartellino giallo alla prima segnalazione approvata dal Moderatore;
- Verranno assegnati due cartellini gialli alla seconda segnalazione approvata dal Moderatore;
- Verrà assegnato il cartellino rosso alla terza segnalazione approvata dal Moderatore che comporterà l'espulsione dal forum dell'utente segnalato in modo temporaneo (minimo un mese) o definitivo.
- Verrà assegnato direttamente il cartellino rosso e conseguentemente l'espulsione definitiva dal forum se il Moderatore riterrà grave il comportamento dell'utente segnalato.

Si fa presente che il Moderatore potrà assegnare direttamente cartellini gialli o rossi, anche senza la segnalazione da parte degli utenti.

I cartellini gialli potranno essere tolti dal Moderatore in base al futuro comportamento dell'utente segnalato.

I post segnalati, verranno cancellati e contrassegnati con la dicitura "spam".

La segnalazione dovrà essere effettuata esclusivamente utilizzando il link " Segnala post" che si trova di fianco al messaggio che si vuole segnalare al Moderatore.

Si precisa che le decisioni del Moderatore sono inappellabili.


RomaForever.it si riserva il diritto di modificare la suddetta informativa previo avviso all'utente, da effettuarsi mediante pubblicazione della versione aggiornata all'interno del sito RomaForever.it.